annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

[INVERNO] Quando 29 e 56 impallidiscono...

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Yuki-arashi
    ha risposto
    7 giornate di ghiaccio da me a febbraio 2012..neppure nell 85

    Lascia un commento:


  • FilTur
    ha risposto
    Originariamente inviato da stefano_vi Visualizza il messaggio
    up!
    Vogliamo qualche dato del febbraio 2012, fatevi avanti

    Lascia un commento:


  • Stefano Zamperin
    ha risposto
    up!

    Lascia un commento:


  • triestino85
    ha risposto
    Re: Quando 29 e 56 impallidiscono...

    Dal Piccolo di "oggi" 29 dicembre 1881

    Roma, 27 dicembre. Si ha da Palermo che ha nevicato per qualche ora. E' un' avvenimento straordinario.

    Lascia un commento:


  • bora71
    ha risposto
    Re: Quando 29 e 56 impallidiscono...

    ho notato che spesso il Vp Islandese comunque era in grande forma..era proprio la potenza delle alte pressioni che faceva affluire correnti gelide anche da noi

    Lascia un commento:


  • Pol
    ha risposto
    Re: Quando 29 e 56 impallidiscono...

    Comunque non trascurerei neanche gli anni '40
    I dati (min/max) sono quelli del malignani
    Come confronti recenti:
    gennaio 1985: -10.6/-3.6
    febbraio 1991: -7.6/-3.7 (udine osmer -10.4/-4.0)
    gennaio 2000: -7.2/0.5 (udine osmer -10.8/+2.0)


    1939-40

    29 dicembre: -7.7/-3.5
    30 dicembre: -10.5/-3.5 (record per dicembre)
    31 dicembre: -9.0/-0.7

    Alta termica in giro per l'Europa:




    10 gennaio: -4.6/0.0
    11 gennaio: -5.2/-2.0




    20 gennaio: -6.6/-2.5
    21 gennaio: -9.7/-3.7
    22 gennaio: -7.8/-2.4




    14 febbraio: -9.0/-3.5
    15 febbraio: -10.2/-3.5




    In sostanza tre incursioni con valori confrontabili all'85, una al mese. Un '62/'63 più freddo.


    1940-41

    16 dicembre: -7.1/-2.5
    17 dicembre: -8.7/-2.0





    27 dicembre: -8.2/-1.4





    1941-1942

    29 dicembre: -7.6/-1.0
    30 dicembre: -9.0/0.6




    21 gennaio: -10.3/-4.0
    22 gennaio: -11.4/-5.0
    23 gennaio: -11.3/-4.6
    24 gennaio: -10.4/-4.0





    1947

    5 gennaio: -12.5/-6.5
    6 gennaio: -13.3/-5.0 (record per gennaio, in assoluto secondo solo al '29)

    Lascia un commento:


  • Yuki-arashi
    ha risposto
    Re: Quando 29 e 56 impallidiscono...

    Originariamente inviato da And9
    comunque anche nel dicembre 1879 gelido, con varie irruzioni toste è riuscito a far sia la sciroccata che il natale primaverile


    era l'antipasto di quello che è venuto ad essere tutto il pranzo-cena e colazione dei giorni nostri









    secondo me la sciroccata li la desideravano

    Lascia un commento:


  • And9
    ha risposto
    Re: Quando 29 e 56 impallidiscono...

    comunque anche nel dicembre 1879 gelido, con varie irruzioni toste è riuscito a far sia la sciroccata che il natale primaverile


    era l'antipasto di quello che è venuto ad essere tutto il pranzo-cena e colazione dei giorni nostri








    Lascia un commento:


  • Philip
    ha risposto
    Re: Quando 29 e 56 impallidiscono...

    Esattamente Francesco!
    Ecco le temperature registrate il giorno 2...aria continentale di pregevole fattura, guardate che massime...




    e a seguire ondata di gelo pazzesca...-14/-15 di massima per più giorni, una mappa a caso di quel periodo...(hohenpeis dovrebbe essere a 750mt slm)

    Lascia un commento:


  • FSR
    ha risposto
    Re: Quando 29 e 56 impallidiscono...

    Originariamente inviato da Philip
    Dicembre 1879, uno dei più freddi...quando il vp non esiste...
    Un altro occhio di riguardo va al 1879/80 e principalmente al mese di Dicembre 1879, che è forse quello più gelido di tutta la serie europea, addirittura, in zone come la Francia, il mese più freddo in assoluto e forse più freddo del gennaio 1709; Parigi ha il suo record di -25.6° stabilito nei primi giorni di dicembre (la media della capitale francese fu di -7.9 quel mese, praticamente 13° sotto media), le temperature scesero fino a -28-30° nei sobborghi, il freddo fu terribile, comunque, in tutta Europa, Roma ebbe una media mensile di +4.3 per quel mese, ovvero oltre 5° sotto media, Milano circa -6° di anomalia.





    1)In ogni caso non mi sembrano temperature particolarmente rigide in quota! le abbiamo avute negli anni passati ma al suolo gli effetti non sono stati mai eclatanti! (giustamente notato che si tratta di aria continentale ma non e' che non ci siano stati episodi di aria continentale negli ultimi 20 anni, eppure ...!)
    2)come e' da rimarcare la scomparsa delle giornate di ghiaccio che una volta non erano una rarita'!!!
    3) notate - anche nelle altre mappe postate - l assenza del freddo nel east americano!!!

    Lascia un commento:


  • Philip
    ha risposto
    Re: Quando 29 e 56 impallidiscono...

    Un ulteriore riflessione per buona parte delle mappe postate...trattandosi di aria continentale con spessore limitato (max 2km di altezza) e che quindi presenta uno strato inversionale (per questo si parla di freddo pellicolare), occhio perche alle temperature a 850hpa possono esser corrisposte temperature ancor piu gelide al suolo...un po quello successo negli ultimi 2 anni, quando in Polonia e Russia Europea le isoterme erano di-15/-17 a 850hpa e al suolo le temperature che si registravano erano di-20/-22...

    Lascia un commento:


  • Daniele Campello
    ha risposto
    Re: Quando 29 e 56 impallidiscono...

    Con la ricostruzione del London Bridge (1831) si sono apportate determinate modifiche per evitare proprio che il Tamigi ghiacciasse, visto che questo fatto comportava un danno economico notevole dato il blocco delle attività portuali. Le modifiche furono: campate più larghe e soprattutto è stata tolta la chiusa per contenere le maree (Jones e Mann 2004).
    Anche in Laguna sono state fatte opere che hanno cambiato l’assetto idrologico e che indubbiamente hanno garantito un maggiore ricambio d’acqua. Tra il 1910 e il 1933 è stata costruita la prima parte di Porto Marghera e negli anni 60 il “Canale dei Petroli” che permette il collegamento diretto tra il mare Adriatico e il polo portuale di Mestre attraverso la bocca di Malamocco. Vari studi hanno dimostrato come la presenza di questo grande sbocco, costruito per permettere l’accesso delle petroliere, ha permesso un maggiore ricambio d’acqua rispetto al passato (Enzi 2008).

    Lascia un commento:


  • FilTur
    ha risposto
    Re: Quando 29 e 56 impallidiscono...

    Originariamente inviato da Charley92



    cosa significa questo mi spiegate?
    Coldest Decembers since 1659 (mean CET, data): i più freddi [mesi di] dicembre dal 1659 (dati medii CET*). Il dicembre 2010 è il 2° più freddo dal 1659, a solo 0.1°C dal 1890

    *serie termica storica dell'Inghilterra centrale.

    Lascia un commento:


  • Yuki-arashi
    ha risposto
    Re: Quando 29 e 56 impallidiscono...

    [quote="FilTur"]http://www.bbc.co.uk/blogs/paulhudson/2011/01/december-2010-update-second-co.shtml



    cosa significa questo mi spiegate?

    Lascia un commento:


  • Philip
    ha risposto
    Re: Quando 29 e 56 impallidiscono...

    Originariamente inviato da FilTur
    @Tamigi: oggi sarebbe molto difficile che geli, è navigabile (quindi regolarmente percorso e dragato), ci si scaricano molti reflui urbani (caldi) e ci sono molti più ponti con molti più piloni, dunque corrente più forte e meno punti dove rallentare il flusso d'acqua. Più che la PEG, ci vorrebbe un clima tipo Mosca per righiacciarlo così duramente
    Un esempio in piccolo sono i canali del centro di Padova: anche in situazioni molto rigide, tipo dicembre 2001 o dicembre 2009, ormai non gelano più se non per un velo, tanti sono gli "scarichi caldi", è più facile che ghiaccino certi fiumi o la Laguna vedi anche l'immagine di Philip (anch'io ce l'ho, salvata sul pc dell'ufficio!) L'unico, fu sotto Natale 2003 il Naviglio Interno, alla Specola: non era freddissimo, ma una paratia lo chiudeva per lavori e così l'acqua stagnante ghiacciò ghiaccio che reggeva il lancio di sassi dal ponte, eh!

    Considerazioni giustissime e molto interessanti!

    Lascia un commento:

Sto operando...
X