annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

[TLC] Previsioni e andamento dell’ ENSO 2009/2010

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • [TLC] Previsioni e andamento dell’ ENSO 2009/2010

    Ad oggi le condizioni atmosferiche e oceaniche riflettono ancora le condizioni de La Nina.
    A livello atmosferico anomalie positive OLR sono state osservate tra il 160°E ed il 150°W, mentre ORL negative su Indonesia, Malaysia, Filippine, Australia settentrionale, e la regione di SPCZ. A 850 hPa si registrano anomalie di vento orientali nella parte centro occidentale del Pacifico, mentre a 200 hPa venti occidentali nella parte centro orientale. Il Southern Oscillation Index (SOI) è stato fortemente positivo dalla fine di agosto, nel 2009 il dato mensile di gennaio è stato di +9, mentre a metà febbraio era di +14.
    Per quanto riguarda le SSTA, anomalie negative continuano a persistere nell’Oceano Pacifico centro occidentale, mentre ad est si registra un indebolimento delle temperature superficiali. Nell’ultima settimana nella regione Nino4 si sono toccati i -0,6°C , nella Nino3.4 i -0,5°C e nella regione Nino3 e Nino1+2 rispettivamente i -0,3°C e +0,4°C (SSTA).
    Dai recenti trend individuati dai forecasts è probabile che le condizioni de La Nina continueranno anche per la primavera, per poi passare in regime di neutralità.


    SSTA:



    Forecasts:







    Neo

    Nel mondo esistono 10 tipi di persone: quelli che conoscono i numeri binari e quelli che non li conoscono....

  • #2
    Re: Previsioni e andamento dell’ ENSO 2009/2010



    notevole discesa del SOI segno che la nina potrebbe e dico potrebbe essere agli sgoccioli....anche se le SSTA sono ancora a pieno regime ENSO neg



    Commenta


    • #3
      Re: Previsioni e andamento dell’ ENSO 2009/2010





      aggiornati

      Commenta


      • #4
        Re: Previsioni e andamento dell’ ENSO 2009/2010

        Mettendo in relazione L'ENSO con i cicli di Schwabe e di Hale, risulta evidente il verificarsi di intensi e prolungati episodi di Nina ogni 22 anni nel corso dei minimi del ciclo di Schwabe. Questo avvalorerebbe l'ipotesi che l'ENSO sia strettamente legato sia al ciclo undecennale di Schwabe che a quello ventiduennale di Hale e di conseguenza al cambio di polarità magnetica solare legato a quest'ultimo ciclo.

        In particolare troviamo 34 mesi consecutivi di Nina nel corso del minimo del 1954, 37 mesi consecutivi di Nina nel corso del minimo del 1976 e 32 mesi consecutivi di Nina nel corso del minimo del 1996.
        Nei minimi intermedi (1964-1986) non si segnalano particolari persistenze di fasi Nina, anche se comunque prevalenti rispetto alle fasi Nino.
        E' evidente quindi la presenza di un sottociclo di 22 anni (ciclo di Hale) nel corso delle fasi prolungate e intense di Nina in concomitanza al minimo del ciclo di Schwabe.
        La fase attuale di Nina quindi, sulla base di quanto esposto sopra, dovrebbe essere prossima alla conclusione in quanto il minimo undecennale in corso è un minimo intermedio rispetto al ciclo di Hale.

        Remigio Zago - freelance

        Commenta


        • #5
          Re: Previsioni e andamento dell’ ENSO 2009/2010

          up...centri di calcolo abbastanza indirizzati verso un ENSO neutro per i prossimi mesi.....curioso il nuovo picco SOI e la ricomparsa di SSTA negative sul pacifico orientale (vedi mappe sopra)

          Commenta


          • #6
            Re: Previsioni e andamento dell’ ENSO 2009/2010

            IL prolungato minimo solare sta lavorando bene.....mi aspetto almeno una manciata di mesi di AMO-

            Remigio Zago - freelance

            Commenta


            • #7
              Re: Previsioni e andamento dell’ ENSO 2009/2010

              Originariamente inviato da Remigio zago
              IL prolungato minimo solare sta lavorando bene.....mi aspetto almeno una manciata di mesi di AMO-


              quindi un minimo solare così prolungato non influenza più di tanto il ciclo ENSO mentre riesce ad influenzare in maniera determinante l'AMO?
              Auscultare disce, si nescis loqui.

              Commenta


              • #8
                Re: Previsioni e andamento dell’ ENSO 2009/2010

                [quote=basso_piave]
                Originariamente inviato da "Remigio zago":3et1gkna
                IL prolungato minimo solare sta lavorando bene.....mi aspetto almeno una manciata di mesi di AMO-


                quindi un minimo solare così prolungato non influenza più di tanto il ciclo ENSO mentre riesce ad influenzare in maniera determinante l'AMO?[/quote:3et1gkna]
                L'ENSO è più direttamente influenzato dalla PDO...ma mi sembra che finora il minimo solare si faccia sentire (se non è solo una coincidenza) anche nel Pacifico, e da almeno 1 anno prima dell'AMO: abbiamo avuto una forte Nina nell'inverno 2007-'08, ed una nuova Nina nei mesi appena passati, e il Nino non s'è fatto vedere né forse si farà ancora vedere nei prossimi mesi; insomma, mi sembra che anche l'ENSO sia in netto calo negli ultimi 2 anni
                Sotto la neve pane, sotto la pioggia fame - odio lo scirocco - gelo fan club.

                Io che ho provato il clima mediterraneo dico: che noia!

                Commenta


                • #9
                  Re: Previsioni e andamento dell’ ENSO 2009/2010

                  interessante previsione del modello CFS di Noaa che prevede un ENSO positivo e di notevole intensità



                  Neo

                  Nel mondo esistono 10 tipi di persone: quelli che conoscono i numeri binari e quelli che non li conoscono....

                  Commenta


                  • #10
                    Re: Previsioni e andamento dell’ ENSO 2009/2010



                    intanto il SOI precipita , ricordi la Kelvin Wave ? sarà da tenerne sott occhio l andamento del SOI nei prossimi mesi. Ormai sappiamo quanto sia condizionato Il semestre freddo dall ENSO...Se tali previsioni verranno confermate potremmo anche aspettarci una drastica inversione di tendenza a livello precipitativo rispetto all ultimo anno e mezzo

                    Commenta


                    • #11
                      Re: Previsioni e andamento dell’ ENSO 2009/2010

                      E’ proprio così, il SOI ormai è neutro e le anomalie appena sotto la superficie del Pacifico equatoriale sono diventate positive per la prima volta dalla metà di agosto 2008, in più si vede un’espansione verso est delle stesse...






                      Intanto anche il modello australiano (POAMA) vede un sostanziale incremento delle SSTA nella regione Nino3.4



                      situazione da monitorare, anche per quanto riguarda le previsioni di fine estate e autunno, in particolare sulla cella di Hadley e ITCZ
                      Neo

                      Nel mondo esistono 10 tipi di persone: quelli che conoscono i numeri binari e quelli che non li conoscono....

                      Commenta


                      • #12
                        Re: Previsioni e andamento dell’ ENSO 2009/2010

                        Altro problema non di poco conto che si presenterà con un pattern ENSO+, è lo sconvolgimento della circolazione di Walker da una condizione atmosferica neutra ad una dominata da El Nino, con conseguente coinvolgimento (azzeramento) della MJO.
                        In caso di SOI in discesa (da neutro a negativo), il ramo discendente della cella di Walker dovrebbe andar ad ostacolare inizialmente la convenzione nei settori pacifici per poi andare ad annullare la MJO anche nella Western Pacific Warm Pool (WPWP).
                        Il fatto comunque che in inverno abbiamo avuto una Nina e che in questo periodo stiamo assistendo ad una fase temporanea di AMO neutro/leggermente negativo, ci pone secondo me in una situazione, almeno sulla carta, migliore rispetto ad altre annate. Soprattutto se teniamo conto del lag temporale che in caso di ENSO+ invernale va a determinare un minor gradiente barico nella fascia tropicale dell’oceano Atlantico (ramo discendente della cella di Walker nella zona amazzonica), quindi debolezza degli Alisei => SSTA+ (TNA+ e WHWP+) e conseguente slittamento verso nord del ramo ascendente della Cella di Hadley. Questo almeno sulla carta, ma è un discorso che andrà valutato complessivamente quando allargheremo l’analisi sul WAM, monsone indiano e ITCZ.

                        Neo

                        Nel mondo esistono 10 tipi di persone: quelli che conoscono i numeri binari e quelli che non li conoscono....

                        Commenta


                        • #13
                          Re: Previsioni e andamento dell’ ENSO 2009/2010

                          Originariamente inviato da Neo
                          Altro problema non di poco conto che si presenterà con un pattern ENSO+, è lo sconvolgimento della circolazione di Walker da una condizione atmosferica neutra ad una dominata da El Nino, con conseguente coinvolgimento (azzeramento) della MJO.
                          In caso di SOI in discesa (da neutro a negativo), il ramo discendente della cella di Walker dovrebbe andar ad ostacolare inizialmente la convenzione nei settori pacifici per poi andare ad annullare la MJO anche nella Western Pacific Warm Pool (WPWP).
                          Il fatto comunque che in inverno abbiamo avuto una Nina e che in questo periodo stiamo assistendo ad una fase temporanea di AMO neutro/leggermente negativo, ci pone secondo me in una situazione, almeno sulla carta, migliore rispetto ad altre annate. Soprattutto se teniamo conto del lag temporale che in caso di ENSO+ invernale va a determinare un minor gradiente barico nella fascia tropicale dell’oceano Atlantico (ramo discendente della cella di Walker nella zona amazzonica), quindi debolezza degli Alisei => SSTA+ (TNA+ e WHWP+) e conseguente slittamento verso nord del ramo ascendente della Cella di Hadley. Questo almeno sulla carta, ma è un discorso che andrà valutato complessivamente quando allargheremo l’analisi sul WAM, monsone indiano e ITCZ.

                          ma ti riferisci all atunno ? o alla seconda parte dell estate? anche perchè il lasso temporale che sarà necessario per scaldare larghe porzioni di atlantico(TNA e WHWP) non sarà breve....io confido in una "migrazione" delle SSTA nord atlantiche per giugno(EAJ-), poi sicuramente il tutto si complicherà parecchio anche a causa dell ENSO+(è per questo che ritengo assai probabile una seconda parte dell estate super)

                          Commenta


                          • #14
                            Re: Previsioni e andamento dell’ ENSO 2009/2010

                            La prima che ho scritto riguarda il comportamento della MJO in caso di ENSO+. La seconda era un’osservazione che mi fa dire che almeno sulla carta (non ho avuto modo di controllare quei parametri che ho citato alla fine) la condizione di una Nina invernale è assolutamente ideale per la nostra estate, non credo ad un’influenza diretta dell’ENSO+ sul ITCZ/cella di Hadley atlantica senza calcolare un certo lag temporale (4-5 mesi). Quindi l'ENSO+ potrà influenzare al limite la seconda parte dell'estate, l'autunno
                            Neo

                            Nel mondo esistono 10 tipi di persone: quelli che conoscono i numeri binari e quelli che non li conoscono....

                            Commenta


                            • #15
                              Re: Previsioni e andamento dell’ ENSO 2009/2010

                              Originariamente inviato da Neo
                              la condizione di una Nina invernale è assolutamente ideale per la nostra estate, non credo ad un’influenza diretta dell’ENSO+ sul ITCZ/cella di Hadley atlantica senza calcolare un certo lag temporale (4-5 mesi)
                              Ok(ho aggiunto sopra alcune considerazioni che mi sembra siano in linea con il tuo pensiero), purtroppo ci si è messo tutto il resto a complicare parecchio la fine della primavera

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X