annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Fenomeni ottici

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Re: Fenomeni ottici

    Sempre ieri, ma verso le 07.00: parelio mattutino. Curioso soprattutto che il cacciavite (la prima roba capitatami sottomano) sia venuto a fuoco e lo sfondo no.

    .IMG_8128.jpg

    Commenta


    • Re: Fenomeni ottici

      Grande Rudj, concordo sulla perfezione del tappo per questo genere di cose..è che è difficle trovargli un supporto che non sia la mano..

      Il cacciavite non l'avevo mai visto per coprire il sole non è mica male. il discorso della messa a fuoco in queste occasioni è complesso..ho notato che in realtà se il primo piano risulta sfuocato per mettere a fuoco il cielo, la foto risulta spesso inguardabile. Forse nel tuo caso il problema è che il cacciavite, essendo piccolo, l'hai dovuto tenere molto vicino alla macchina, quindi con il fuoco così vicino lo sfondo è venuto per forza molto sfuocato. frase un pò contorta ma son stanco...
      "Bisogna essere un po' stupidi per interessarsi alle nuvole, ed esserlo con una sorta di ostinazione irragionevole" S.Audeguy

      Commenta


      • Re: Fenomeni ottici

        Visto paraelio:
        venerdi al tramonto
        sabato al tramonto ( domani metto foto)
        domenica mattina
        domenica pomeriggio

        Commenta


        • Re: Fenomeni ottici

          Originariamente inviato da Albert0
          Visto paraelio:
          venerdi al tramonto
          sabato al tramonto ( domani metto foto)
          domenica mattina
          domenica pomeriggio

          Qui con tutti i pareli che si vedono (alcuni dei quali si postano: sempre graditi) l'osservarli con il piacere con cui si guarda un fenomeno "che si vede abbastanza di rado" diventa sempre più difficile. Direi di iniziare a considerarli come una presenza quasi regolare e per questo più che altro amichevole. Resta lo stupore, già più volte da vari di noi sottolineati, che prima di frequentare il Forum questa chiazza luminosa e spesso colorata non l'avevo mai osservata.

          Commenta


          • Re: Fenomeni ottici

            Originariamente inviato da Barnaba
            Originariamente inviato da Albert0
            Visto paraelio:
            venerdi al tramonto
            sabato al tramonto ( domani metto foto)
            domenica mattina
            domenica pomeriggio

            Qui con tutti i pareli che si vedono (alcuni dei quali si postano: sempre graditi) l'osservarli con il piacere con cui si guarda un fenomeno "che si vede abbastanza di rado" diventa sempre più difficile. Direi di iniziare a considerarli come una presenza quasi regolare e per questo più che altro amichevole. Resta lo stupore, già più volte da vari di noi sottolineati, che prima di frequentare il Forum questa chiazza luminosa e spesso colorata non l'avevo mai osservata.
            ieri anch'io passeggiando in spiaggia ne ho catturati diversi in 2 orette abbondanti.
            Socio fondatore M3V

            Commenta


            • Re: Fenomeni ottici

              Bon qui c'è tutta la serie di questi ultimi 3 giorni.
              " tramonto 3" è fatto oggi: mi è arrivato l'adattatore, sono scatti con 135/3.5 sovietico anni 80

              Commenta


              • Re: Fenomeni ottici

                Originariamente inviato da Alipluto
                Originariamente inviato da Barnaba
                Originariamente inviato da Albert0
                Visto paraelio:
                venerdi al tramonto
                sabato al tramonto ( domani metto foto)
                domenica mattina
                domenica pomeriggio

                Qui con tutti i pareli che si vedono (alcuni dei quali si postano: sempre graditi) l'osservarli con il piacere con cui si guarda un fenomeno "che si vede abbastanza di rado" diventa sempre più difficile. Direi di iniziare a considerarli come una presenza quasi regolare e per questo più che altro amichevole. Resta lo stupore, già più volte da vari di noi sottolineati, che prima di frequentare il Forum questa chiazza luminosa e spesso colorata non l'avevo mai osservata.
                ieri anch'io passeggiando in spiaggia ne ho catturati diversi in 2 orette abbondanti.
                eccoli i parelii vari sx..dx e entrambi, localita' Bibione faro 10.10.10...dalle 15.00-17.00 c.a,stupendi i cirri di varie forme e specie che si alternavano di continuo con gli effetti ottici.



                P1080609.jpg
                Socio fondatore M3V

                Commenta


                • Re: Fenomeni ottici

                  Che splendida situazione Paolo ottimi cirri e effetti a ripetizione..il massimo della vita

                  Cmq è vero che i pareli son molto frequenti ma, se non vi volete annoiare, la prossima volta che vedete un parelio potete cercare di osservare un arco di Lowitz. Sono archi molto lievi che partono dal parelio e vanno verso l'alone a 22° (che può anche non esserci) raggiungendo anche l'arco tangente superiore
                  .
                  Qui una foto di un parelio con un Upper Lowitz e un Lower Lowitz (sopra e sotto) (lasciamo stare il middle che è invisibile..). http://www.atoptics.co.uk/fz514.htm
                  Qui un esempio dalla Slovenia http://www.atoptics.co.uk/halo/lowim7.htm (nell'immagine contrastata l'upper lowitz si nota molto bene)

                  Qui la foto che ha tolto ogni dubbio sull'esistenza di questi archi http://www.atoptics.co.uk/halo/lowim4.htm

                  Il nome deriva da Tobias Lowitz autore di un famoso disegno di un fenomeno alonare durato ore a San Pietroburgo nel 1790 http://www.atoptics.co.uk/halo/lowpete.htm Nel suo disegno per la prima volta furono descritti questi archi, ma fino al 1994 la loro esistenza era dubbia. Comunque ancora oggi non si è capito con certezza come si formino

                  Chiaro che ci vogliono dei pareli ben definiti, e una buona dose di Cu... Buon Lowitz a tutti
                  "Bisogna essere un po' stupidi per interessarsi alle nuvole, ed esserlo con una sorta di ostinazione irragionevole" S.Audeguy

                  Commenta


                  • Re: Fenomeni ottici

                    Originariamente inviato da Fitti
                    Cmq è vero che i pareli son molto frequenti ma, se non vi volete annoiare, la prossima volta che vedete un parelio potete cercare di osservare un arco di Lowitz. Sono archi molto lievi che partono dal parelio e vanno verso l'alone a 22° (che può anche non esserci) raggiungendo anche l'arco tangente superiore.

                    Chiaro che ci vogliono dei pareli ben definiti, e una buona dose di Cu... Buon Lowitz a tutti
                    Orca ! Qua bisogna andare a rivedere vecchi posto o foto nel cassetto alla ricerca di cose che fino a ora non sapevo esistessero (e che magari ho visto, fotografato, scambiato per riflessi creati dalla fotocamera !).
                    Comunque complimenti, Tommaso: davvero assiduo ed esploratore con i fenomeni ottici.

                    Commenta


                    • Re: Fenomeni ottici

                      Originariamente inviato da Barnaba
                      Orca ! Qua bisogna andare a rivedere vecchi posto o foto nel cassetto alla ricerca di cose che fino a ora non sapevo esistessero (e che magari ho visto, fotografato, scambiato per riflessi creati dalla fotocamera !).
                      esatto!!! anch'io ho provato ma senza successo..però non si sa mai
                      "Bisogna essere un po' stupidi per interessarsi alle nuvole, ed esserlo con una sorta di ostinazione irragionevole" S.Audeguy

                      Commenta


                      • Re: Fenomeni ottici

                        Ore 18:05
                        Dritto sopra il sole circa 20° vedo una piccolA macchia con iridescenze, in particolare colore verde.
                        Che fenomeno è ?

                        Commenta


                        • Re: Fenomeni ottici

                          difficile dire, se è su una nube è una iridescenza. altrimenti può essere un pezzo di sun pillar, ma il verde non c'entra molto foto?
                          "Bisogna essere un po' stupidi per interessarsi alle nuvole, ed esserlo con una sorta di ostinazione irragionevole" S.Audeguy

                          Commenta


                          • Re: Fenomeni ottici

                            Originariamente inviato da Fitti
                            difficile dire, se è su una nube è una iridescenza
                            Allora era una iridescenza

                            Commenta


                            • Re: Fenomeni ottici

                              Rendiamo onore anche qui a questa meraviglia scoperta da Scotland in una webcam Osmer
                              Si chiama fogbow e sinceramente non so se esiste un nome italiano, credo di no, cmq proporrei la normale traduzione "Arco di nebbia"..
                              E' un grande arco bianco, ampio come l'arcobaleno ma generalmente più spesso. Il modo in cui si produce è uguale a quello dell'arcobaleno, luce diffratta dalle gocce d'acqua: la differenza sta nella dimensione delle gocce che producono la diffrazione della luce solare.
                              Più grandi sono le gocce più saturati appariranno i colori, mentre più le gocce sono piccole più i colori svaniscono lasciando spazio solo al bianco,come si nota qui http://www.atoptics.co.uk/droplets/fogdrpsz.htm : diversi archi prodotti da gocce dai 12 micron (nebbie molto "fini") fino agli 800 micron (dimensioni medie di una goccia di pioggia, credo). Anche qui un ottimo schema fra gocce di 20 micron e gocce da 1mm http://www.atoptics.co.uk/droplets/light2.htm.
                              Quindi gocce grandi (pioggia) = arcobaleno. Gocce molto piccole (nebbia) = fogbow

                              Il sole dev'essere alle spalle e non troppo alto (massimo 40°), e viene spesso avvistato con le nebbie marine e fluviali. Sulla sua frequenza non ho trovato nulla, cmq credo che con le condizioni appropriate non sia un fenomeno raro. Se siamo fortunati assieme al fogbow si può avvistare anche la "gloria", con il suo "spettro di Brocken" http://www.atoptics.co.uk/droplets/fogbim22.htm

                              Può essere prodotto anche dai fari abbaglianti di un automobile http://www.atoptics.co.uk/droplets/fogcar.htm

                              Si offre da bere al primo che lo avvista dal vivo.. (non vale quello con gli abbaglianti... anche se lo apprezzeremo..)
                              "Bisogna essere un po' stupidi per interessarsi alle nuvole, ed esserlo con una sorta di ostinazione irragionevole" S.Audeguy

                              Commenta


                              • Re: Fenomeni ottici

                                Originariamente inviato da Fitti
                                Rendiamo onore anche qui a questa meraviglia scoperta da Scotland in una webcam Osmer
                                Si chiama fogbow e sinceramente non so se esiste un nome italiano, credo di no, cmq proporrei la normale traduzione "Arco di nebbia"..
                                E' un grande arco bianco, ampio come l'arcobaleno ma generalmente più spesso. Il modo in cui si produce è uguale a quello dell'arcobaleno, luce diffratta dalle gocce d'acqua: la differenza sta nella dimensione delle gocce che producono la diffrazione della luce solare.
                                Più grandi sono le gocce più saturati appariranno i colori, mentre più le gocce sono piccole più i colori svaniscono lasciando spazio solo al bianco,come si nota qui http://www.atoptics.co.uk/droplets/fogdrpsz.htm : diversi archi prodotti da gocce dai 12 micron (nebbie molto "fini") fino agli 800 micron (dimensioni medie di una goccia di pioggia, credo). Anche qui un ottimo schema fra gocce di 20 micron e gocce da 1mm http://www.atoptics.co.uk/droplets/light2.htm.
                                Quindi gocce grandi (pioggia) = arcobaleno. Gocce molto piccole (nebbia) = fogbow

                                Il sole dev'essere alle spalle e non troppo alto (massimo 40°), e viene spesso avvistato con le nebbie marine e fluviali. Sulla sua frequenza non ho trovato nulla, cmq credo che con le condizioni appropriate non sia un fenomeno raro. Se siamo fortunati assieme al fogbow si può avvistare anche la "gloria", con il suo "spettro di Brocken" http://www.atoptics.co.uk/droplets/fogbim22.htm

                                Può essere prodotto anche dai fari abbaglianti di un automobile http://www.atoptics.co.uk/droplets/fogcar.htm

                                Si offre da bere al primo che lo avvista dal vivo.. (non vale quello con gli abbaglianti... anche se lo apprezzeremo..)

                                Questo vorrei davvero beccarlo ! Come avevo scritto tanto tempo fa, i fenomeni ottici non mi rapiscono, soprattutto di primo acchito, perchè un po' frivoletti (colori... ) e comunque troppo legati alla luce forte. Il frogbow, invece, è "da camera", intimo, sobriamente elegante, silenzioso.

                                Commenta

                                Sto operando...
                                X