annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

[MODELLI] Estate 2020

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #76
    Originariamente inviato da kakaito Visualizza il messaggio
    Mi pare un po’ tanto pessimista per il basso Veneto


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    Perché dici così?
    Se ti aspetti gli stessi quantitativi di dove abbiamo quasi uno stau visto il tipo di peggioramento allora si...
    Perché io domani pomeriggio vedo per esempio un sw abbastanza teso sia in media che alta quota, e solitamente in periodo autunninvernale (faccio il paragone perché la sinottica é più autunnale che estiva) il basso veneto vede le briciole con configurazioni simili, e ci possono essere anche un buon 70% di scarto la l'alto e il basso Veneto nel computo totale dei mm caduti.
    Di buono c'è, che siamo in estate, e quindi la convezione farà sì, che anche il medio basso veneto avrà la sua dose di instabilità frontale.
    Insisto sempre con lo stesso concetto, e cioè che é compito dell'appassionato di Meteo, andare a controllarsi le medie della propria regione di appartenenza, facendo così si avrà ben chiaro il perché di certe differenze anche a non molti km di distanza, ma che hanno spiegazioni perfettamente lineari e logiche con l'orografia (stupenda) delle nostre tre regioni.

    Commenta


    • #77
      Originariamente inviato da Snoww Visualizza il messaggio
      Perché dici così?
      Se ti aspetti gli stessi quantitativi di dove abbiamo quasi uno stau visto il tipo di peggioramento allora si...
      Perché io domani pomeriggio vedo per esempio un sw abbastanza teso sia in media che alta quota, e solitamente in periodo autunninvernale (faccio il paragone perché la sinottica é più autunnale che estiva) il basso veneto vede le briciole con configurazioni simili, e ci possono essere anche un buon 70% di scarto la l'alto e il basso Veneto nel computo totale dei mm caduti.
      Di buono c'è, che siamo in estate, e quindi la convezione farà sì, che anche il medio basso veneto avrà la sua dose di instabilità frontale.
      Insisto sempre con lo stesso concetto, e cioè che é compito dell'appassionato di Meteo, andare a controllarsi le medie della propria regione di appartenenza, facendo così si avrà ben chiaro il perché di certe differenze anche a non molti km di distanza, ma che hanno spiegazioni perfettamente lineari e logiche con l'orografia (stupenda) delle nostre tre regioni.
      Poco o nulla da aggiungere a queste considerazioni che sottoscrivo in toto.

      Aggiungo che l'appassionato può andare ad accrescere il proprio bagaglio di conoscenza della Meteorologia del suo territorio partendo dal presupposto che i fenomeni atmosferici si realizzano poiché vi sono determinate dinamiche, condizioni e forzanti e non per fortuna o sfortuna.

      Pur in un ambito caotico e probabilistico come quello della nostra atmosfera.

      E allora proprio in queste occasioni si può chiedersi quali siano le condizioni di cui dispone un settore del nostro territorio a differenza di un altro.
      E, accrescendo questa conoscenza, si imparerà a ricercare sui prodotti modellistici questi particolari.

      Molte meno delusioni e più predisposizione ad apprezzare i lati meteorologicamente affascinanti che ha ogni angolo del nostro Triveneto a modo suo.
      Presidente di Meteo in Veneto
      Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
      Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
      Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
      https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

      Commenta


      • #78
        Originariamente inviato da Marco Rabito Visualizza il messaggio
        Poco o nulla da aggiungere a queste considerazioni che sottoscrivo in toto.
        Aggiungo che l'appassionato può andare ad accrescere il proprio bagaglio di conoscenza della Meteorologia del suo territorio partendo dal presupposto che i fenomeni atmosferici si realizzano poiché vi sono determinate dinamiche, condizioni e forzanti e non per fortuna o sfortu
        na.

        Pur in un ambito caotico e probabilistico come quello della nostra atmosfera.

        E allora proprio in queste occasioni si può chiedersi quali siano le condizioni di cui dispone un settore del nostro territorio a differenza di un altro.
        E, accrescendo questa conoscenza, si imparerà a ricercare sui prodotti modellistici questi particolari.

        Molte meno delusioni e più predisposizione ad apprezzare i lati meteorologicamente affascinanti che ha ogni angolo del nostro Triveneto a modo suo.
        Posso confermare che da quando ho iniziato la mia avventura della meteorologia su internet (2000 circa) le osservazioni sulla mia zona hanno subito una mutazione di paradigmi consolidati davvero spiazzante.
        Non sto qui a raccontare con che dinamiche qui avevamo copiose nevicate, oppure ingressi temporaleschi con traiettorie precise....tutto cambiato...questa è la natura...evoluzione continua....sta a noi adattarci ed interpretare i segnali...gli strumenti e le conoscenze ci sono sta a noi usarle nel migliore dei modi
        Gino Lovisa

        ​http://www.maniagometeo.altervista.org

        Cos'è l'esperienza se non la memoria dei propri errori...?!
        La natura è un'artista e non ama ripetere se stessa.
        La curiosità è la madre della conoscenza.
        La meteo: passione, non ossessione!

        Commenta


        • #79
          Originariamente inviato da Snoww Visualizza il messaggio
          Perché dici così?
          Se ti aspetti gli stessi quantitativi di dove abbiamo quasi uno stau visto il tipo di peggioramento allora si...
          Perché io domani pomeriggio vedo per esempio un sw abbastanza teso sia in media che alta quota, e solitamente in periodo autunninvernale (faccio il paragone perché la sinottica é più autunnale che estiva) il basso veneto vede le briciole con configurazioni simili, e ci possono essere anche un buon 70% di scarto la l'alto e il basso Veneto nel computo totale dei mm caduti.
          Di buono c'è, che siamo in estate, e quindi la convezione farà sì, che anche il medio basso veneto avrà la sua dose di instabilità frontale.
          Insisto sempre con lo stesso concetto, e cioè che é compito dell'appassionato di Meteo, andare a controllarsi le medie della propria regione di appartenenza, facendo così si avrà ben chiaro il perché di certe differenze anche a non molti km di distanza, ma che hanno spiegazioni perfettamente lineari e logiche con l'orografia (stupenda) delle nostre tre regioni.
          Beh secondo la carta postata da Marco alcune parti del basso veneziano,basso padovano e rodigino praticamente non vedono una goccia


          Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

          Commenta


          • #80
            Comunque che sia chiaro,non discuto le vostre analisi,sono solo un po’ perplesso sulle carte di accumulo di moloch del cnr


            Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

            Commenta


            • #81
              Originariamente inviato da kakaito Visualizza il messaggio
              Comunque che sia chiaro,non discuto le vostre analisi,sono solo un po’ perplesso sulle carte di accumulo di moloch del cnr


              Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
              Il modello fa una stima dell'accumulo a seconda di una serie di molti parametri che il calcolo mostra.
              Chiaro che, come abbiamo detto più e più volte, i LAM possono sbagliare.....su questo siamo d'accordo, ma non è questo il discorso che io avevo fatto sopra.
              Risultano molte meno precipitazioni nelle zone che tu citi perché c'è una motivazione ben concreta a seconda del tipo di configurazione.
              Come ha detto sopra Rabito, non c'è fortuna o sfortuna.
              Chiudo Kakaito, nessuna sfida et simili da parte mia sia chiaro, ho semplicemente voluto dire che se avvengono certi calcoli dai modelli un motivo c'è, e la spiegazione é logica a seconda del tipo di sinottica in arrivo.

              Commenta


              • #82
                Linea di convergenza rivista verso occidente nell'ultimo calcolo e stiamo vedendo cosa succede.

                QLCS in moto sul Veneto meridionale. Tanta acqua per chi ne ha bisogno.

                Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   wind10.z2.17.png 
Visite: 1 
Dimensione: 432.3 KB 
ID: 1639167

                Occasione utile anche per Kakaito... perché i temporali interessano quei settori?? Ecco qua!!

                Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   IMG_20200603_192736_583.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 878.9 KB 
ID: 1639171

                Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   IMG-20200603-WA0093.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 102.5 KB 
ID: 1639172
                Presidente di Meteo in Veneto
                Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
                Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
                Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
                https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

                Commenta


                • #83
                  Si confermo!ha fatto di più appena a nord dei colli!comunque non ci lamentiamo però forse nella parte bassa dei colli non ha piovuto granché!però a vedere i punti di convergenza della mappa coincidono con i luoghi che ha piovuto di più


                  Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

                  Commenta


                  • #84
                    Originariamente inviato da kakaito Visualizza il messaggio
                    Si confermo!ha fatto di più appena a nord dei colli!comunque non ci lamentiamo però forse nella parte bassa dei colli non ha piovuto granché!però a vedere i punti di convergenza della mappa coincidono con i luoghi che ha piovuto di più


                    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
                    Come hai potuto vedere, il modello ci aveva dato una indicazione sul tipo di innesco, ovvero da convergenza.
                    Il vento al suolo rappresenta il parametro da consultare e nei calcoli di ieri questa linea di convergenza era vista più ad oriente.
                    Con i dati di inizializzazione odierni il ricalcolo ha trovato la quadra andando a mostrare la convergenza esattamente lì dove si è poi palesata.

                    Questo è un esercizio molto utile per comprendere come funziona la dinamica di innesco e anche quanto la modellistica sia suscettibile di ricalibrazioni man mano che giungono dati migliori di inizializzazione del calcolo.
                    Presidente di Meteo in Veneto
                    Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
                    Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
                    Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
                    https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

                    Commenta


                    • #85
                      Ecm che nel lungo continua a dare spettacolo (fin troppo).

                      Commenta


                      • #86
                        Pioggia, freddo o entrambi?

                        Inviato dal mio LYA-L09 utilizzando Tapatalk
                        Dati online su

                        http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/

                        http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/tabella.php

                        Stazione Davis VP2 wireless con kit di ventilazione diurna

                        Commenta


                        • #87
                          Originariamente inviato da Snoww Visualizza il messaggio
                          Ecm che nel lungo continua a dare spettacolo (fin troppo).
                          No vabè un altro Rex Block stavolta a input ciclonico...

                          Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Screenshot_20200603-223412_Drive.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 340.2 KB 
ID: 1639209

                          Troppo per essere vero...
                          Presidente di Meteo in Veneto
                          Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
                          Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
                          Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
                          https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

                          Commenta


                          • #88
                            E guardando più sul breve termine...

                            Alta risoluzione:
                            Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   FB_IMG_1591216786716.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 185.3 KB 
ID: 1639210
                            Presidente di Meteo in Veneto
                            Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
                            Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
                            Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
                            https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

                            Commenta


                            • #89
                              Ecco la...
                              Quello che temevo ..una bella ridimensionata per la bassa pianura ...
                              😒😒
                              Rilevazioni effettuate tramite stazione Davis V Pro2 con schermo solare ventilato 24 h
                              Sul giardino di casa..
                              Anemometro sul tetto a circa 11m di altezza... In perenne attesa della Dama bianca

                              Commenta


                              • #90
                                Originariamente inviato da Rebe Visualizza il messaggio
                                Ecco la...
                                Quello che temevo ..una bella ridimensionata per la bassa pianura ...
                                ������������
                                sinceramente ci sta, sono correnti che premiano la media/Alta pianura e pedemontana (oltre che rilievi in generale).
                                inoltre si sta calando anche con le isoterme...
                                Direi che almeno almeno fino al 15 grossi rialzi termici non ce ne saranno
                                Curiosissimo di vedere la seconda metà di giugno...

                                Commenta

                                Sto operando...
                                X