annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

[MODELLI] Estate 2020

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #46
    Originariamente inviato da Snoww Visualizza il messaggio
    Sarà una passata intensa quella di giovedì pomeriggio/sera ormai ci son pochi dubbi.
    Poi, siccome comunque sarà un passaggio frontale che porta con sé determinate caratteristiche, ci saranno zone con maggiori cumulati di altre, ma anche questo rientra nella normalità degli eventi.
    La cosa che personalmente, essendo in prima decade di giugno ritengo degna di osservazione, é come abbiamo già detto il tipo di saccatura in entrata con valori importanti (non estivi), e degno di nota é il cut-off che si andrà a creare successivamente al primo passaggio frontale, per una volta avremo un cut-off semi-stazionario in Europa centrale, cosa assai rara.
    Null'altro da aggiungere... non resta che aspettare ancora un po'.
    Ciao a tutti
    Oggi tragica grandinata in Lombardia, secondo te ci sarà lo stesso rischio anche giovedì? Oppure sono più a rischio questi due/tre giorni che precedono il fronte freddo?


    Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
    Stazione meteo Davis Vantage Pro2
    Valdobbiadene (fraz. S.Pietro di Barbozza)
    http://my.meteonetwork.it/station/vnt201/

    Stazione meteo Davis Vantage Pro2
    Caplani (Moldavia)
    http://my.meteonetwork.it/station/md0001/

    Commenta


    • #47
      Anche stasera mi verrebbe da dire a chi interessa, di andare a vedersi la media ecm, tutta, c'è così tanta roba strana per essere in prima decade di giugno..... [emoji42]

      Commenta


      • #48
        Originariamente inviato da Snoww Visualizza il messaggio
        Anche stasera mi verrebbe da dire a chi interessa, di andare a vedersi la media ecm, tutta, c'è così tanta roba strana per essere in prima decade di giugno..... [emoji42]
        A mio parere, e credo sia anche il tuo, la situazione che vivremo in tutta la prima decade di giugno è tutta frutto del late fw stratosferico; abbiamo avuto un VPS che ha girato a mille ben oltre il tempo massimo stabilito dall'astronomia. La destrutturazione oltremodo tardiva sta condizionando pesantemente queste ultime settimane. Appena si esaurirà l'effetto temo torneremo alle consuete tematiche estive degli ultimi lustri.

        Commenta


        • #49
          Originariamente inviato da valdoman Visualizza il messaggio
          Oggi tragica grandinata in Lombardia, secondo te ci sarà lo stesso rischio anche giovedì? Oppure sono più a rischio questi due/tre giorni che precedono il fronte freddo?


          Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
          Raffaele, approfitto che mi quoti per dirti il mio pensiero terra-terra in merito alla grandine.
          Inizio col dirti che Sono da sempre appassionato di questo fenomeno atmosferico, pensa che nella classifica mia personale arriva direttamente al secondo posto dopo l'amata dama bianca.
          Dico anche subito che Esserne appassionato, non significa goderne degli effetti spesso dannosi che porta...
          Sono affascinato di tutto quello che succede affinché questo fenomeno si materializzi.
          Fin da molto giovane quando confondevo come una grandinata fine lo strato che faceva prima di trasformarsi in neve...

          Abito da sempre tra Marostica e Molvena e di grandinate ne ho viste molte.
          Sono e siamo (perché anche la tua zona rientra in zone maggiormente predisposte) in zone dove i moti verticali sono molto facilitati dall'orografia, e di conseguenza il pericolo grandine sussiste più di altre zone.
          Poi ci sono anni in cui é più frequente di altri, e ora arrivo al punto.
          Grandinate nei prossimi giorni?
          Possibili certo.. ma la domanda é dove?
          Impossibile da rispondere.
          Come lo era impossibile da rispondere 20 anni fa, e c'erano anche allora grandinate varie.
          Parliamoci ancora più chiaro, oggi tu parli di grandine tragica in Lombardia, era prevedibile per oggi?
          Forse si, ma la domanda é: con che quantità? E il dove esattamente com'é preventivabile?
          Qualche chicco in mezzo all'acqua o un minuto di grandine lo troviamo spesso in molti temporali a macchie, e questo è un conto, altro discorso sono 10 minuti di grandine filati....
          Nello specifico della tua domanda, io direi che giovedì il rischio sussiste con l'inizio dei fenomeni temporaleschi.
          Resto dell'idea che le peggiori grandinate nello specifico delle nostre zone, le vediamo con ts più isolati e con valori di energia disponibile maggiore di quella che avremo in questa occasione.
          Io vedo tanta pioggia in arrivo più che a fenomenologia estrema per le nostre zone di collina.

          Commenta


          • #50
            Originariamente inviato da orione Visualizza il messaggio
            A mio parere, e credo sia anche il tuo, la situazione che vivremo in tutta la prima decade di giugno è tutta frutto del late fw stratosferico; abbiamo avuto un VPS che ha girato a mille ben oltre il tempo massimo stabilito dall'astronomia. La destrutturazione oltremodo tardiva sta condizionando pesantemente queste ultime settimane. Appena si esaurirà l'effetto temo torneremo alle consuete tematiche estive degli ultimi lustri.
            Si confermo, l'avevo scritto in alcuni messaggi una decina di giorni fa se ricordo bene..
            La media stasera mi mostra un semi cut-off stazionario che raramente vediamo in giugno, a questo accennavo.

            Commenta


            • #51
              Originariamente inviato da orione Visualizza il messaggio
              La metto la

              [ATTACH=CONFIG]100868[/ATTACH]

              notevoli somiglianze, indubbiamente...minimo baroclino. Di sicuro ci saranno parametri diversi, ma l'innesco........
              Addirittura?....
              Sicuramente ci sarà di che parlare, e qua forse già da domani visto che sulla carta che ha messo sopra Marco sono sulla convergenza. Spero sia una buona passata senza danni, i temporali da prefrontale da SW qua sono quelli potenzialmente più distruttivi (tromba del montello, tornado di san zenone, vallà...)
              Neve inverno 2018/2019: 1,5 cm 23-01
              Neve inverno 2017/2018: 5 cm 10-12, 1 cm 16-12, tracce 25-02 e 28-02, 3 cm 01-03. Totale 9 cm
              Neve inverno 2016/2017: 2 cm 12-01
              2013-2016: nessun accumulo (tracce-0,5 cm 30-01-2015)

              Commenta


              • #52
                Nessuno potrà mai dire il giorno prima attenzione che grandinerà in quel paese piuttosto che nell'altro.
                Questa é l'unica verità.
                Solo la rete può salvare dalla grandine le culture.
                Se questo non é possiibile, purtroppo non resta che sperare di non esserne coinvolti per non subirne gli effetti.
                Per quanto mi riguarda, la grandine non rientra nella parola prevedere, com'è invece una previsione Meteo.

                Commenta


                • #53
                  Originariamente inviato da natale2008 Visualizza il messaggio
                  Addirittura?....
                  Sicuramente ci sarà di che parlare, e qua forse già da domani visto che sulla carta che ha messo sopra Marco sono sulla convergenza. Spero sia una buona passata senza danni, i temporali da prefrontale da SW qua sono quelli potenzialmente più distruttivi (tromba del montello, tornado di san zenone, vallà...)
                  Ciao! San Zenone non lo conosco. Hai qualche riferimento, materiale, documentazione?

                  Ti ringrazio. Stiamo raccogliendo gli eventi del passato in un documento con UNI-MET, Tornado in Italia, Fenomeni Temporaleschi, Meteo in Veneto ecc...
                  Presidente di Meteo in Veneto
                  Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
                  Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
                  Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
                  https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

                  Commenta


                  • #54
                    Originariamente inviato da Marco Rabito Visualizza il messaggio
                    Ciao! San Zenone non lo conosco. Hai qualche riferimento, materiale, documentazione?

                    Ti ringrazio. Stiamo raccogliendo gli eventi del passato in un documento con UNI-MET, Tornado in Italia, Fenomeni Temporaleschi, Meteo in Veneto ecc...
                    http://tornadoitalia.altervista.org/
                    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200602_230745.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 72.0 KB 
ID: 1639141 sul sito di tornadoitalia si trova questo. Ricorda quell'evento anche mio papà, morirono due ragazzi e un'altro rimase senza gambe per il crollo di un capannone.
                    Ragionando con un altro meteo appassionato, ancora oggi in zona i filari di piante lungo i fossi o gli argini si interrompono (lasciando spazio al vuoto o a piante molto più giovani) lungo la fascia di passaggio di quel vortice...
                    Neve inverno 2018/2019: 1,5 cm 23-01
                    Neve inverno 2017/2018: 5 cm 10-12, 1 cm 16-12, tracce 25-02 e 28-02, 3 cm 01-03. Totale 9 cm
                    Neve inverno 2016/2017: 2 cm 12-01
                    2013-2016: nessun accumulo (tracce-0,5 cm 30-01-2015)

                    Commenta


                    • #55
                      Originariamente inviato da natale2008 Visualizza il messaggio
                      http://tornadoitalia.altervista.org/
                      [ATTACH=CONFIG]100894[/ATTACH] sul sito di tornadoitalia si trova questo. Ricorda quell'evento anche mio papà, morirono due ragazzi e un'altro rimase senza gambe per il crollo di un capannone.
                      Ragionando con un altro meteo appassionato, ancora oggi in zona i filari di piante lungo i fossi o gli argini si interrompono (lasciando spazio al vuoto o a piante molto più giovani) lungo la fascia di passaggio di quel vortice...
                      Grazie!!!
                      Provo a cercare altro materiale.
                      Presidente di Meteo in Veneto
                      Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
                      Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
                      Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
                      https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

                      Commenta


                      • #56
                        Originariamente inviato da natale2008 Visualizza il messaggio
                        http://tornadoitalia.altervista.org/
                        [ATTACH=CONFIG]100894[/ATTACH] sul sito di tornadoitalia si trova questo. Ricorda quell'evento anche mio papà, morirono due ragazzi e un'altro rimase senza gambe per il crollo di un capannone.
                        Ragionando con un altro meteo appassionato, ancora oggi in zona i filari di piante lungo i fossi o gli argini si interrompono (lasciando spazio al vuoto o a piante molto più giovani) lungo la fascia di passaggio di quel vortice...

                        si, il 23 luglio 1983 in realtà (testimonianza di mia mamma, papà e nonna) c'è stato anche a Monte Corno un evento "tornado"??" Furonono scoperchiati tetti e piegate strutture (le testuali parole di mia mamma: "abbiamo visto piegare i vetri e le parti metalliche")
                        Ma ahimè non ci sono testimonianze fotografiche.
                        Ma

                        Commenta


                        • #57
                          [PICASA]Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Screenshot_20200603_080835_com.google.android.apps.docs.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 815.2 KB 
ID: 1639148[/PICASA]

                          Commenta


                          • #58
                            Cut-off super piovoso confermato dopo il passaggio frontale.
                            Si va, tanto per cambiare, di estremo in estremo di segno opposto.
                            Buondì.

                            Commenta


                            • #59
                              Ce lo ricorda il collega Meteorologo Francesco Nucera

                              Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Screenshot_20200603-085544_Facebook.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 413.5 KB 
ID: 1639150
                              Presidente di Meteo in Veneto
                              Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
                              Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
                              Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
                              https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

                              Commenta


                              • #60
                                Averne avuto un quarto del dinamismo odierno nelle stagioni precedenti!

                                Commenta

                                Sto operando...
                                X