annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

[MODELLI] Estate 2020

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da Buran 85 Visualizza il messaggio
    Cielo sereno e a pelle si percepisce aria molto secca, è un segnale di scarsa energia per eventuale convezione?
    È un segnale che, assieme ad altri, va a comporre uno scenario molto differente da quanto previsto ieri.

    Un minimo che si pianta sul Mar Ligure e vede scappare via ad est la saccatura madre favorisce un rientro sinottico dai quadranti orientali.

    Ma non è solo questo a limitare di molto le potenzialità odierne in merito alla convezione. La medesima dinamica si avverte anche a quote più elevate e va a inficiare l'intero impianto previsionale.

    Sui rilievi si disporrà comunque di qualche forzante in più quindi possiamo attenderci un po' di convezione, anche localmente acuta e potenzialmente grandinigena stanti le intrusioni più secche a 700 hPa, ma l'estensione dei fenomeni va rivista nettamente.

    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   r700_006.png 
Visite: 516 
Dimensione: 597.2 KB 
ID: 1685737
    Presidente di Meteo in Veneto
    Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
    Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
    Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
    https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

    Commenta


    • Originariamente inviato da Snoww Visualizza il messaggio



      Personalmente da Veneto, e ritenendo il bollettino Meteorologico dell'Ente ARPAV uno strumento da sempre molto utile al cittadino, ho inviato una mail a nome mio personale di cittadino Veneto chiedendo:

      -Il bollettino delle 9 del mattino é un servizio programmato che parte in automatico?
      -Se così fosse, credo sia giusto informare l'utenza di questo e di conseguenza non fare molto affidamento sulla previsione delle 9 del mattino.
      -Nel caso invece ci fosse una persona fisica che aggiorna, sarebbe da spiegare il perché con evidenze Meteorologiche quali quelle di oggi, non viene modificata a dovere la previsione.
      Ho infine incoraggiato a fare un buon lavoro visto che come cittadino mi affido alle loro previsioni.


      Hai fatto bene.

      Il bollettino delle 13 però poco si scosta, perseverando su questo pomeriggio/sera :

      SEGNALAZIONE METEO: Specie nel tardo pomeriggio/sera di venerdì 3 e fino alle prime ore di sabato 4 sono ancora presenti condizioni di instabilità, con delle precipitazioni irregolari anche a carattere di rovescio e temporale e con possibilità di qualche locale fenomeno intenso (forti rovesci, forti raffiche, grandinate).

      ...Vedremo...

      Commenta


      • Originariamente inviato da orione Visualizza il messaggio

        Hai fatto bene.

        Il bollettino delle 13 però poco si scosta, perseverando su questo pomeriggio/sera :

        SEGNALAZIONE METEO: Specie nel tardo pomeriggio/sera di venerdì 3 e fino alle prime ore di sabato 4 sono ancora presenti condizioni di instabilità, con delle precipitazioni irregolari anche a carattere di rovescio e temporale e con possibilità di qualche locale fenomeno intenso (forti rovesci, forti raffiche, grandinate).

        ...Vedremo...
        Si... ha solo ammorbidito un pò (non abbastanza secondo me) e indicato precipitazioni da locali a sparse eliminando il "temporaneamente diffuse di stamane"...

        Avranno le loro ragioni, staremo a vedere, sempre in modo costruttivo.
        Presidente di Meteo in Veneto
        Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
        Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
        Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
        https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

        Commenta


        • Originariamente inviato da orione Visualizza il messaggio

          Hai fatto bene.

          Il bollettino delle 13 però poco si scosta, perseverando su questo pomeriggio/sera :

          SEGNALAZIONE METEO: Specie nel tardo pomeriggio/sera di venerdì 3 e fino alle prime ore di sabato 4 sono ancora presenti condizioni di instabilità, con delle precipitazioni irregolari anche a carattere di rovescio e temporale e con possibilità di qualche locale fenomeno intenso (forti rovesci, forti raffiche, grandinate).

          ...Vedremo...
          Le premesse sembrano esserci, vediamo se si limitano ai monti

          Inviato dal mio LYA-L09 utilizzando Tapatalk

          File allegati
          Dati online su

          http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/

          http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/tabella.php

          Stazione Davis VP2 wireless con kit di ventilazione diurna

          Commenta


          • Originariamente inviato da Marco Rabito Visualizza il messaggio
            Come Meteo in Veneto abbiamo aggiornato il bollettino emesso ieri con le osservazioni relative a quanto sopra sottolineato in questo modo:



            NETTAMENTE RIDIMENSIONATI I FENOMENI PREVISTI PER OGGI

            A volte succede, oggi probabilmente sarà una di quelle volte. La saccatura che, fino a ieri, i calcoli modellistici mostravano transitare da ovest ad est su tutto il nord Italia pare destinata a rallentare e ad invorticarsi sul Mar Ligure.

            La conseguenza principale sarà l'ingresso di correnti orientali in grado di mantenere l'atmosfera più stabile di quanto si poteva attendersi, al punto che buona parte del nostro territorio potrebbe non presentare fenomeni.

            Insomma doveva essere una giornata, quella di oggi, fortemente instabile e non sarà così. Probabilmente sul comparto montano si andranno a sviluppare dei rovesci e occasionali temporali ma non si tratterà di fenomeni significativi, si manterranno invece sparsi e non organizzati.

            Anche il rischio di fenomenologia intensa va dunque fortemente rivisto e la possibilità di criticità abbassata nettamente.

            Ci dispiace se, alla luce delle previsioni emesse ieri molti di voi hanno pianificato la giornata in modo diverso, questo è il classico esempio che ci insegna quanto la previsione del tempo possa presentare dei cambiamenti anche sostanziali a poche ore dal giorno di nostro interesse.

            Portate pazienza, l'infallibilità non fa parte del mondo delle previsioni meteo, come di tanti altri mondi scientifici che lavorano sul probabilismo.

            Analisi e previsione di Marco Rabito - Meteorologo AMPRO e Presidente di Meteo in Veneto



            Faccio altresì notare che Arpa Veneto nell'aggiornamento delle ore 9.00 ha invece valutato (?) di confermare la previsione che hanno emesso ieri.

            Notare che nemmeno hanno corretto la cartina con la simbologia per la notte appena trascorsa, risultata instabile.

            Clicca sull'immagine per ingrandirla.  Nome: Screenshot_20200703-102028_Samsung Internet.jpg  Visite: 0  Dimensione: 630.9 KB  ID: 1685696

            Noi abbiamo ritenuto invece che andasse rivisto il bollettino in maniera sostanziale anche per dare modo ai lettori di pianificare meglio la loro giornata.
            Giunti a conclusione di questa parentesi di variabilità/instabilità è giusto trarre delle conclusioni che già abbiamo anticipato sulla discussione Nowcasting Veneto.

            Ha premiato sicuramente la correttezza di apportare un affinamento al bollettino del giorno precedente, inadeguato rispetto ai nuovi calcoli modellistici e con ulteriori conferme derivanti dalle osservazioni di stamane. Permettendoci di ridurre fino ad annullare la previsione di fenomeni in pianura e leggendo bene quelli scarsamente organizzati in montagna.

            Per chi opera in ambito previsionale è stata l'occasione per scegliere, stamane, con coscienza e professionalità quale strada intraprendere.

            Tre erano le strade possibili:

            1 - Informare l'utenza che l'evoluzione era nettamente ridimensionata già stamane (la scelta di Meteo in Veneto) in modo da permettere di pianificare la giornata in modo differente e quindi correggendo in corsa una previsione che aveva degli errori con una previsione risultata poi perfetta.

            2 - Non fare nulla sperando che in qualche modo l'evoluzione possa comunque premiare il Bollettino pesante emesso ieri.

            3 - Percorrere la via di mezzo, ridurre la portata dei fenomeni previsti (come ha scelto di fare il Centro Regionale) ma non abbastanza.
            Rischiando di conseguenza di perseverare nell'errore e fornendo informazioni purtroppo fuorvianti.


            Stamattina non era solo la modellistica a comunicarci che le cose erano drasticamente mutate, ce lo comunicava il nostro cielo e tutte le osservazioni connesse.
            Già ieri pomeriggio qualcosa di mutato si poteva intuire, stamattina sono arrivate tutte le conferme.
            Tali da resettare del tutto i Bollettini.

            Purtroppo Arpav ha valutato come ancora buoni gli aggiornamenti modellistici del giovedì, molto probabilmente ignorando i segnali del cielo e da qui è derivato l'errore odierno.
            Dico odierno poiché nel bollettino di giovedì poteva tranquillamente starci un impianto previsionale totalmente differente.
            Nei bollettini delle 9.00 (ha senso il copia incolla?) e delle 13.00 di venerdì per il venerdì pomeriggio, l'errore appare più pesante.

            Ho provato a consultare tutta la modellistica a disposizione e ancora non comprendo da cosa sia derivato l'errore.
            Non era una giornata in cui poter dire "speriamo arrivi qualcosa anche in pianura", le condizioni non lo permettevano.

            Se qualcuno ha qualche ragionamento o riflessione per capire meglio, ne parliamo, si tratta di valutazioni costruttive e non certo atte a screditare il lavoro del Centro Regionale, semmai utili a tanti appassionati a comprendere meglio cosa sia successo.
            Presidente di Meteo in Veneto
            Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
            Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
            Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
            https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

            Commenta


            • Io ti rispondo così, la previsione oggi si fa seguendo alla lettera quello che il calcolo del modello mostra, non credo a nessuna intuizione personale in una previsione da parte di un ente regionale, troppa responsabilità in un senso e nell'altro, chi me lo fa fare di rischiare?
              Se poi la previsione é sbagliata è mi verrà chiesto il perché, mostrerò che il calcolo del modello questo mostrava punto.
              Credo che la previsione delle 13 venga fatta con il calcolo di ecmwf e di arpege delle 00.
              Ieri mattina ecmwf aveva tolto moltissimo a livello precipitativo circa un 60/70%, ma mi pare di ricordare che comunque non aveva tolto del tutto la possibilità di precipitazioni anche in pianura, quindi quel 30/40% che forse avrebbe fatto "patta".
              Da qui il bollettino ARPAV, io mi son fatto questa idea almeno.
              Ultimo pensiero, si conferma come certe dinamiche legate a cut-off siano maledette e deleterie sempre e comunque, sia nel prevederle che nei fatti sul territorio.

              Commenta


              • Notte tra lunedì e martedì configurazione per temporali forti in FVG?


                Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

                Commenta


                • Sicuramente è stato un momento difficile da prevedere, ma anche i LAM vedevano una certa ridimensionata, e non veniamoci a raccontare frottole...ormai ARPAV ha un sistema di informazione senza alcun aggiornamento in "real time" come invece fanno in quasi tutto il mondo (specie USA).
                  La sensazione che qualcosa non andasse nel verso giusto c'era già durante le ore centrali quanto l'aria si è seccata e la temperatura NON è salita sopra i 30° o per pochi minuti, assestandosi sui 27°...cosa che mi ha stupito non poco e ieri sera a cena fuori in giardino era quasi fresco se tirava aria (23°)...
                  oggi, invece, ritroviamo temporali e rovesci un po' ovunque su prealpi, mi sa che la giornata sarà compromessa.

                  Andando invece a spulciare il medio/lungo: 00 che ci lascia in balia di correnti miti da W-NW (portanti) con aria, appunto, mite/fresca ed isoterme mai sopra la +13° se non verso fine periodo con un possibile nuovo peggioramento a carattere di rovesci/Temporali con goccia fresca in quota.

                  Attenzione da porre: isoterme fino a -15°@500 sintomo che in quota specie sopra i 3000 caldo non farà, anzi...lo ZT si assesterà tra i 3000 ed i 3500 metri, ma ricordiamo che il rigelo notturno con cielo sereno e isoterme sotto i 13° in condizioni di HP riesce a spingersi fin sui 2700.

                  Commenta


                  • Non sono amante degli spaghi, tuttavia oggi mostrano davvero un periodo notevole rispetto agli anni scorsi, quasi incredibile se pensiamo a come si sta palesando una "non ondata calda" vera e propria almeno fino a metà luglio.
                    Gradiscono i ghiacciai.

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da flavio-resana Visualizza il messaggio
                      Sicuramente è stato un momento difficile da prevedere, ma anche i LAM vedevano una certa ridimensionata, e non veniamoci a raccontare frottole...ormai ARPAV ha un sistema di informazione senza alcun aggiornamento in "real time" come invece fanno in quasi tutto il mondo (specie USA).
                      La tocchi piano, ma neanche tanto Flavio!

                      Hai centrato un altro punto focale della questione, quello dell'elasticità del servizio.

                      Ovvero quella necessaria ed indispensabile ai giorni nostri, capacità di seguire costantemente l'evoluzione e cambiar pelle in corsa.

                      Ma a quanto pare siamo ancora lontani anni luce, se pensiamo alla spinosa questione dei bollettini copia incolla delle 16.00 e delle 9.00.
                      A tal proposito vien da interrogarsi sulla reale funzione della sala operativa e dei professionisti impiegati.
                      La struttura non manca, il personale altamente qualificato c'è. Vien da pensare che l'intero meccanismo risenta di disposizioni di servizio da rivedere totalmente.
                      Nel senso che se a me il datore di lavoro impone di copiare e incollare, io da dipendente copio e incollo, non so se mi sono riuscito a spiegare.

                      Oppure avete qualche altra idea?

                      Circa ieri, e rispondo a Simone, i LAM del mattino in uso al Centro Regionale non mostravano più alcun fenomeno sui settori pianeggianti.
                      Presidente di Meteo in Veneto
                      Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
                      Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
                      Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
                      https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

                      Commenta




                      • Originariamente inviato da Marco Rabito Visualizza il messaggio

                        Circa ieri, e rispondo a Simone, i LAM del mattino in uso al Centro Regionale non mostravano più alcun fenomeno sui settori pianeggianti.
                        Molto male allora e senza giustificazioni.
                        Io nello 00 di ieri mattina ecmwf (lam non ad alta risoluzione) qualche precipitazione convettiva la metteva nel pomeriggio, per questo ho scritto così.
                        Se quelli che usate voi che sono più dettagliati mi dici che non mostravano precipitazioni.... ripeto l'inizio commento, molto male.

                        Commenta


                        • Tornando al tema del thread cioè modelli, chiedo: e se anche la seconda decade di Luglio passasse senza ondate di calore?
                          Siamo solo 4 Luglio e sarebbe prematuro, ma chi comanda i giochi mantiene le stesse caratteristiche di un pattern tanto per cambiare incancrenito (per una volta a nostro piacere).
                          Ci sono dei meccanismi ed ingranaggi che movimentano il tempo meteorologico che chiamiamo anche nastri trasportatori, jet stream, che rimanendo tali, e mantenendo determinate caratteristiche sull'Europa centro occidentale, non permettono altre evoluzioni, per adesso é così e noi lo commentiamo per quello che vediamo.
                          Avanti per una sicura metà di Luglio di normalità Estiva (e ciamaghe poco dopo un Giugno sottomedia da PEG in epoca di GW).

                          Commenta


                          • Gfs 06 sempre più tosto per noi friulani martedì mattina notte.

                            Osmer azzarda già piogge abbondanti


                            Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

                            Commenta


                            • Sapete per caso se è prevista anche per il vicentino di media e alta pianura un bel passaggio piovoso? O è ancora presto per sapere?

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da Andrea94 Visualizza il messaggio
                                Sapete per caso se è prevista anche per il vicentino di media e alta pianura un bel passaggio piovoso? O è ancora presto per sapere?
                                Sinceramente mi sembra una situazione molto simile a quella di lunedì scorso con fenomeni organizzati solo dal Piave verso est, locali e più deboli altrove. Tuttavia è prudente aspettare i prossimi aggiornamenti prima di sbilanciarsi del tutto.

                                Commenta

                                Sto operando...
                                X