annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

[MODELLI] Estate 2020

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da valdoman Visualizza il messaggio
    Molto lentamente usciremo dall’incubo, settimana prossima non mancherà l’instabilità però il trend promette bene
    [ATTACH]101344[/ATTACH]


    Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
    Se non sbaglio secondo ECMWF di stasera l'unica carta con una alta pressione un po' più convinta da noi sarebbe l'ultima carta a 240 ore, prima vede molte gocce sparse e quindi presumibilmente molta instabilità sparsa, seppur con temperature più caldine. In ogni caso nessuna ondata calda in vista, ma penso che pur in un contesto instabile le belle giornate soleggiate non mancheranno e saranno anche più piacevoli :)

    Commenta


    • Originariamente inviato da valdoman Visualizza il messaggio
      Molto lentamente usciremo dall’incubo, settimana prossima non mancherà l’instabilità però il trend promette bene
      [ATTACH]101344[/ATTACH]


      Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
      Gli incubi sono altri

      Commenta


      • Originariamente inviato da Lorenzo Campomolon Visualizza il messaggio
        Gli incubi sono altri
        Appunto

        Commenta


        • Originariamente inviato da valdoman Visualizza il messaggio
          Molto lentamente usciremo dall’incubo, settimana prossima non mancherà l’instabilità però il trend promette bene
          [ATTACH]101344[/ATTACH]


          Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
          Incubo? Per una volta che giugno non parte in quarta con over 30 a nastro come successo quasi sempre negli ultimi 15-20 anni?
          Mi sembra una valutazione un pò esagerata...tanto più che salvo sorprese clamorose prima o poi i veri incubi arriveranno sul serio, come gli inutili over 30 e le invivibili nottate tropicali...

          Commenta


          • il 15 assisteremo probabilmente ai primi over 30° ma le nottate potrebbero essere ancora tranquille sotto i 19°...
            vediamo dopo il 20 invece, quando una gobba (forse prefrontale, valuteremo tra qualche giorno...) potrebbe portarci ben sopra i 30° con minime davvero tropicali (cappa).
            staremo a vedere...

            Commenta


            • Originariamente inviato da Tarvisium Visualizza il messaggio
              Incubo? Per una volta che giugno non parte in quarta con over 30 a nastro come successo quasi sempre negli ultimi 15-20 anni?
              Mi sembra una valutazione un pò esagerata...tanto più che salvo sorprese clamorose prima o poi i veri incubi arriveranno sul serio, come gli inutili over 30 e le invivibili nottate tropicali...
              Già gli spaghi di oggi sono espliciti, attorno alla +15 ad oltranza purtroppo.
              Rimoiangeremo le temperature di questi giorni

              Inviato dal mio LYA-L09 utilizzando Tapatalk
              Dati online su

              http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/

              http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/tabella.php

              Stazione Davis VP2 wireless con kit di ventilazione diurna

              Commenta


              • Originariamente inviato da verza81 Visualizza il messaggio
                Già gli spaghi di oggi sono espliciti, attorno alla +15 ad oltranza purtroppo.
                Rimoiangeremo le temperature di questi giorni

                Inviato dal mio LYA-L09 utilizzando Tapatalk
                Sicuro Marco, era già messo in preventivo purtroppo, speriamo almeno rimanga un pò di instabilità, per stemperare almeno in parte le pessime caldane diurne...

                Commenta


                • Già, sperando appunto che ci sia almeno qualche temporale serale rinfrescante anche in pianura, e non solo i residui dei cb senescenti che servono solo a tenere alta la temperatura.
                  Dati online su

                  http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/

                  http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/tabella.php

                  Stazione Davis VP2 wireless con kit di ventilazione diurna

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da Tarvisium Visualizza il messaggio
                    Sicuro Marco, era già messo in preventivo purtroppo, speriamo almeno rimanga un pò di instabilità, per stemperare almeno in parte le pessime caldane diurne...
                    Proprio così.

                    NORMALITÀ, per quanto sia una parola che può essere messa facilmente in discussione in epoca di Cambiamento Climatico, significa in giugno avere anche delle fasi più o meno durature di stabilità atmosferica.

                    Fasi che, fino ad oggi, questo mese ancora non ha mostrato.

                    Purtroppo, e qui entra in giorno la parola NORMALITÀ che può assumere mille significati, la stabilità atmosferica in questa epoca di clima mutato significa registrare con estrema facilità valori termici superiori a quelli che siamo abituati a chiamare normali.

                    È pur vero che, spesso e volentieri, quando parliamo di media ci riferiamo ad un calcolo matematico che riassume una serie di valori (anomali verso l'altro e anomali verso il basso) pertanto è antiscientifico attendersi un mese con valori termici collocabili esattamente in corrispondenza di quelli medi degli ultimi 30 anni ad esempio.

                    Questo per dire che troverei oltremodo scorretto dal punto di vista scientifico dare patenti di non normalità (con tutti i distinguo del caso) ad alcune giornate stabili magari associate a massime fin 32/33 gradi.

                    Vorrebbe dire dimenticarsi di come è cambiato il nostro clima negli ultimi decenni oltre a non essere obiettivi nelle analisi.

                    Aggiungo che non biasimerò certo l'appassionato che mostrerà felicità al cospetto di un periodo stabile e caldo.
                    Presidente di Meteo in Veneto
                    Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
                    Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
                    Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
                    https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da Marco Rabito Visualizza il messaggio
                      Proprio così.

                      NORMALITÀ, per quanto sia una parola che può essere messa facilmente in discussione in epoca di Cambiamento Climatico, significa in giugno avere anche delle fasi più o meno durature di stabilità atmosferica.

                      Fasi che, fino ad oggi, questo mese ancora non ha mostrato.

                      Purtroppo, e qui entra in giorno la parola NORMALITÀ che può assumere mille significati, la stabilità atmosferica in questa epoca di clima mutato significa registrare con estrema facilità valori termici superiori a quelli che siamo abituati a chiamare normali.

                      È pur vero che, spesso e volentieri, quando parliamo di media ci riferiamo ad un calcolo matematico che riassume una serie di valori (anomali verso l'altro e anomali verso il basso) pertanto è antiscientifico attendersi un mese con valori termici collocabili esattamente in corrispondenza di quelli medi degli ultimi 30 anni ad esempio.

                      Questo per dire che troverei oltremodo scorretto dal punto di vista scientifico dare patenti di non normalità (con tutti i distinguo del caso) ad alcune giornate stabili magari associate a massime fin 32/33 gradi.

                      Vorrebbe dire dimenticarsi di come è cambiato il nostro clima negli ultimi decenni oltre a non essere obiettivi nelle analisi.

                      Aggiungo che non biasimerò certo l'appassionato che mostrerà felicità al cospetto di un periodo stabile e caldo.


                      Discorso quantomai condivisibile, in particolare per quanto mi riguarda nell'ultima frase

                      Commenta


                      • Normalità, e aggiungo equilibrio, che belle parole che personalmente amo.

                        Ho un amico di Gallio che ieri mi ha detto che sta consumando più legna in questi primi 10 giorni di Giugno che tra metà Aprile e metà Maggio, sideve scaldare casa mattina e sera obbligatoriamente.
                        Anche a casa mia devo ammettere che ho dovuto rimpinguare un aggiunta di copertina nel letto[emoji4].
                        Può piacere il tutto per alcuni, però può anche legittimamente non piacere per altri.
                        Io parto sempre dal presupposto che in un forum di appassionati, vadano rispettate tutte, e ripeto il tutte le varie sfacettature che ognuno può avere.
                        Nel mondo della passione Meteo, queste sfaccettature sono veramente moltissime...e alcune anche forti che possono urtare la sensibilità altrui se non viene carpito correttamente e se non si riesce a distinguere bene il pensiero.
                        Io come aveco già scritto, come secondo fenomeno Meteo che più mi affascina c'è la grandine, e sono ben consapevole dei danni che possa fare.
                        Se parliamo di stagioni, anche qui entriamo in argomenti vecchi ocme il mondo con la vecchissima e sorpassata (per fortuna) diatriba tra freddofilia e caldofilia.
                        Ognuno ha il diritto di godere di quello che vuole, e deve pur essere rispettato per questo.
                        Detto questo però, si potrebbe tornare al discorso di normalità che si diceva....
                        Portando un esempio, se io, appassionato della stagione fredda sono felice se vedo che arriva il freddo nelle carte, in ugual modo può farel'appassionato di caldo.
                        Dove entra in gioco la normalità?
                        Io da stagionofilo quale sono, semplificherei dicendo così, direi che é normale quando le stagioni fanno le stagioni a cui appartengono.
                        Ecco che in Inverno farebbe felice l'uno, e meno l'altro, viceversa in Estate il tutto a parti invertite.
                        Ora, siamo a Giungo, ormai alla metà di Giugno, diciamo che normalità per quanto mi riguarda, vorrebbe anche poter dire poter andare a farmi un giro al mare, o al lago, e anche farmi un bagno, o per l'appassionato di montagna, a fare un certo tipo di escursioni che altrimenti così come ora non sono possibili.
                        Senza pensare a tutti i discorsi legati al turismo che non ne parliamo, perché siamo in in forum di meteorologia e di quello parliamo, non di economia legata alla Meteo.
                        Per non parlare di agricoltura economica legata alla meteo, anche in agricoltura serve il sole e il caldo.
                        Io credo che anche il freddofilo apprezzii, o meglio accetti un estate normale, il problema semmai é che di estati equilibrate non so se ce ne sono ancora, e da lì probabilmente la paura.
                        Ma resta il fatto che il caldo arriverà anche quest'anno, e comunque ad oggi, non vedo nessuna ondata di caldo in arrivo per questa seconda decade appena partita, parliamo di isoterme sotto i 15° a 850hpa assolutamente segno di normalità in questa seconda decade di Giugno.
                        Ciao

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da Marco Rabito Visualizza il messaggio
                          Proprio così.

                          NORMALITÀ, per quanto sia una parola che può essere messa facilmente in discussione in epoca di Cambiamento Climatico, significa in giugno avere anche delle fasi più o meno durature di stabilità atmosferica.

                          Fasi che, fino ad oggi, questo mese ancora non ha mostrato.

                          Purtroppo, e qui entra in giorno la parola NORMALITÀ che può assumere mille significati, la stabilità atmosferica in questa epoca di clima mutato significa registrare con estrema facilità valori termici superiori a quelli che siamo abituati a chiamare normali.

                          È pur vero che, spesso e volentieri, quando parliamo di media ci riferiamo ad un calcolo matematico che riassume una serie di valori (anomali verso l'altro e anomali verso il basso) pertanto è antiscientifico attendersi un mese con valori termici collocabili esattamente in corrispondenza di quelli medi degli ultimi 30 anni ad esempio.

                          Questo per dire che troverei oltremodo scorretto dal punto di vista scientifico dare patenti di non normalità (con tutti i distinguo del caso) ad alcune giornate stabili magari associate a massime fin 32/33 gradi.

                          Vorrebbe dire dimenticarsi di come è cambiato il nostro clima negli ultimi decenni oltre a non essere obiettivi nelle analisi.

                          Aggiungo che non biasimerò certo l'appassionato che mostrerà felicità al cospetto di un periodo stabile e caldo.
                          Condivido in toto la tua analisi.
                          Quanto all'ultima frase, mi associo senz'altro alla tua considerazione, auspicando (e per quanto riguarda il tuo pensiero ne sono certo) che lo stesso valga anche per chi esprime, pur essendo meteorologicamente in estate, piacevoli sensazioni in giornate di stampo primaverile.

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da Tarvisium Visualizza il messaggio
                            Condivido in toto la tua analisi.
                            Quanto all'ultima frase, mi associo senz'altro alla tua considerazione, auspicando (e per quanto riguarda il tuo pensiero ne sono certo) che lo stesso valga anche per chi esprime, pur essendo meteorologicamente in estate, piacevoli sensazioni in giornate di stampo primaverile.
                            Non devi aver alcun dubbio al riguardo.
                            Sono uno che il caldo lo soffre terribilmente!!

                            Approfitto inoltre per quotare la chiosa finale di Simone, al momento non vedo nel modello di riferimento alcun genere di impulso subtropicale.

                            Questo è già buono per ogni tipo di gusto!
                            Presidente di Meteo in Veneto
                            Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
                            Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
                            Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
                            https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da Marco Rabito Visualizza il messaggio
                              Non devi aver alcun dubbio al riguardo.
                              Sono uno che il caldo lo soffre terribilmente!!

                              Approfitto inoltre per quotare la chiosa finale di Simone, al momento non vedo nel modello di riferimento alcun genere di impulso subtropicale.

                              Questo è già buono per ogni tipo di gusto!
                              Perdonatemi per la chiosa, ma almeno si è capito qualcosa di quello che ho scritto? [emoji28][emoji28]

                              Anch'io quoto la tua ultima frase dove scrivi "per ogni tipo di gusto", perché torniamo al concetto iniziale espresso di partenza, cioè di normalità si tratta.[emoji6]
                              Detta In altre parole da strada, se in questi primi 10 giorni di giugno ho fatto 300 mm e ha piovuto tutti i giorni, la normalità mi direbbe anche, che per i prossimi giorni può fare anche estate se lo vuole, e ne ha tutti i diritti.
                              Quindi ricollegandomi al mio pensiero, io rispetto le passioni di tutti, ma allo stesso tempo rispetto anche le stagioni meteorologiche, perché anche a loro serve equilibrio e normalità.

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da Marco Rabito Visualizza il messaggio
                                Non devi aver alcun dubbio al riguardo.
                                Sono uno che il caldo lo soffre terribilmente!!

                                Approfitto inoltre per quotare la chiosa finale di Simone, al momento non vedo nel modello di riferimento alcun genere di impulso subtropicale.

                                Questo è già buono per ogni tipo di gusto!
                                Lo sapevo eheheh...in ogni caso, se appaiono abbastanza confortanti le proiezioni modellistiche ben vengano allora le giornate estive ma senza eccessi, anche se ciò sono strasicuro che accontenterà la stragrande maggioranza delle persone, ma non tutti...🤝

                                Commenta

                                Sto operando...
                                X