annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Fenomenologia temporalesca, nowcasting, osservazioni, confronto.

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #16
    Mai vista una struttura così, che sembra non avere né capo né coda
    Ma forse è solo l'immagine sgranata
    Perché di solita la nube accessoria tuba è in qualche modo attaccata alla base del cumulonembo
    Vorrei vivere un'eterna primavera
    https://www.marcobonatti.it
    https://nefologicando.wordpress.com/category/nuvole/

    Commenta


    • #17
      Forse qualcosa si e' visto anche dal Nettuno. Sulla destra dell'immagine, prendendo a riferimento la torre telefonica e il campanile di Carpenedo (che sono le 2 strutture che si stagliano sull'orizzonte), tra le 20:10 e le 20:15 si vede un qualcosa di piu' chiaro che viene come "risucchiato" dalla nube nel suo traslare verso NE (destra), che fosse la polvere? La zona corrisponderebbe (Treviso e' dietro il campanile circa) potrei aver anche preso un abbaglio. Magari elaborando gli scatti si vede di piu'
      Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   192.168.0.207_01_20200511201041520_TIMING.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 484.9 KB 
ID: 1638517Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   192.168.0.207_01_20200511201141070_TIMING.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 472.1 KB 
ID: 1638518Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   192.168.0.207_01_20200511201241339_TIMING.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 484.2 KB 
ID: 1638519Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   192.168.0.207_01_20200511201341546_TIMING.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 464.3 KB 
ID: 1638520Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   192.168.0.207_01_20200511201441272_TIMING.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 459.8 KB 
ID: 1638521Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   192.168.0.207_01_20200511201541185_TIMING.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 464.2 KB 
ID: 1638522

      Commenta


      • #18
        Originariamente inviato da Marco_bz Visualizza il messaggio
        Mai vista una struttura così, che sembra non avere né capo né coda
        Ma forse è solo l'immagine sgranata
        Perché di solita la nube accessoria tuba è in qualche modo attaccata alla base del cumulonembo
        Non c'è alcuna nube accessoria o tuba Marco in questa struttura.
        Semplicemente la circolazione non condensata della base dell'updraft che ha provocato i modesti danni al suolo.
        Presidente di Meteo in Veneto
        Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
        Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
        Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
        https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

        Commenta


        • #19
          Aggiungo alcune foto scattate ieri attorno alle 19. La base dell'updraft si era messa improvvisamente a ruotare, per pochi minuti, anche se non sono riuscito a capire se si stesse trattando di una rotazione o di un sollevamento della base (nella zona con la freccia a destra)
          Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200511_185238.jpg 
Visite: 2 
Dimensione: 2.16 MB 
ID: 1638525
          Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200512_102335.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 3.21 MB 
ID: 1638526
          Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200511_185803.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 2.29 MB 
ID: 1638527
          Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200511_185833.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 2.50 MB 
ID: 1638528
          Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200511_185932.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 2.55 MB 
ID: 1638529
          Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200511_190243.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 2.13 MB 
ID: 1638530
          Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200511_190341.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 2.30 MB 
ID: 1638531sistema in allontanamento verso est
          Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200511_191516.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 2.43 MB 
ID: 1638532 updraft ormai nel montebellunese
          Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200511_191555.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 2.18 MB 
ID: 1638533Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200511_191606.jpg 
Visite: 2 
Dimensione: 2.26 MB 
ID: 1638534
          Neve inverno 2018/2019: 1,5 cm 23-01
          Neve inverno 2017/2018: 5 cm 10-12, 1 cm 16-12, tracce 25-02 e 28-02, 3 cm 01-03. Totale 9 cm
          Neve inverno 2016/2017: 2 cm 12-01
          2013-2016: nessun accumulo (tracce-0,5 cm 30-01-2015)

          Commenta


          • #20
            Originariamente inviato da natale2008 Visualizza il messaggio
            Aggiungo alcune foto scattate ieri attorno alle 19. La base dell'updraft si era messa improvvisamente a ruotare, per pochi minuti, anche se non sono riuscito a capire se si stesse trattando di una rotazione o di un sollevamento della base (nella zona con la freccia a destra)
            [ATTACH=CONFIG]100185[/ATTACH]
            [ATTACH=CONFIG]100186[/ATTACH]
            [ATTACH=CONFIG]100187[/ATTACH]
            [ATTACH=CONFIG]100188[/ATTACH]
            [ATTACH=CONFIG]100189[/ATTACH]
            [ATTACH=CONFIG]100190[/ATTACH]
            [ATTACH=CONFIG]100191[/ATTACH]sistema in allontanamento verso est
            [ATTACH=CONFIG]100192[/ATTACH] updraft ormai nel montebellunese
            [ATTACH=CONFIG]100193[/ATTACH][ATTACH=CONFIG]100194[/ATTACH]
            Molto utili le osservazioni che hai riportato in merito ai moti circolatori alla base.
            Località in cui presumibilmente era presente la circolazione che hai osservato?
            Presidente di Meteo in Veneto
            Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
            Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
            Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
            https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

            Commenta


            • #21
              Originariamente inviato da Marco Rabito Visualizza il messaggio
              Molto utili le osservazioni che hai riportato in merito ai moti circolatori alla base.
              Località in cui presumibilmente era presente la circolazione che hai osservato?
              Ad occhio Casella d'Asolo- Maser. È durato pochi minuti, contemporaneamente al suolo sono giunte raffiche moderate da nord/nordovest
              Neve inverno 2018/2019: 1,5 cm 23-01
              Neve inverno 2017/2018: 5 cm 10-12, 1 cm 16-12, tracce 25-02 e 28-02, 3 cm 01-03. Totale 9 cm
              Neve inverno 2016/2017: 2 cm 12-01
              2013-2016: nessun accumulo (tracce-0,5 cm 30-01-2015)

              Commenta


              • #22
                Originariamente inviato da natale2008 Visualizza il messaggio
                Ad occhio Casella d'Asolo- Maser. È durato pochi minuti, contemporaneamente al suolo sono giunte raffiche moderate da nord/nordovest
                Le tue osservazioni mi sembrano, per l'orario e la zona indicata, compatibili con questo frame radar.

                Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200512_114234.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 480.0 KB 
ID: 1638535

                È quindi ipotizzabile anche per la zona di Caselle di Asolo una circolazione non condensata che per breve tempo sia giunta al suolo alla base di un cumulonimbus che ha mostrato rotazione di basso livello.

                Grazie per il contributo!
                Presidente di Meteo in Veneto
                Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
                Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
                Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
                https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

                Commenta


                • #23
                  Sto scaricando le registrazioni video dalle webcam, ponte radio lento ma buono. Parto dalle 18 allora...

                  Commenta


                  • #24
                    Perdonate ancora se ho pastrocchiato le carte ARPAV

                    Evidente lungo la dryline come si siano verificati gli episodi che stiamo analizzando:

                    Probabile vortice a Villorba (TV) con danni rilevati al suolo.
                    Segnalazioni di circolazione a Caselle di Asolo (TV).
                    Segnalazioni di circolazione e modesti danni al suolo tra Galliera Veneta (PD) e Loria (TV).

                    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200512_121011.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 248.4 KB 
ID: 1638537 Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200512_121052.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 252.8 KB 
ID: 1638538

                    Evidente come il low level jet sia determinante per fornire il contributo energetico e lo shear per l'organizzazione.
                    Presidente di Meteo in Veneto
                    Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
                    Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
                    Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
                    https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

                    Commenta


                    • #25
                      Bellissime foto, Natale2008!
                      In quella delle 10:54 si distingue bene la flanking line, la linea di congesti che tende a convergere verso il centro del sistema
                      Vorrei vivere un'eterna primavera
                      https://www.marcobonatti.it
                      https://nefologicando.wordpress.com/category/nuvole/

                      Commenta


                      • #26
                        Originariamente inviato da Marco Rabito Visualizza il messaggio
                        Perdonate ancora se ho pastrocchiato le carte ARPAV

                        Evidente lungo la dryline come si siano verificati gli episodi che stiamo analizzando:

                        Probabile vortice a Villorba (TV) con danni rilevati al suolo.
                        Segnalazioni di circolazione a Caselle di Asolo (TV).
                        Segnalazioni di circolazione e modesti danni al suolo tra Galliera Veneta (PD) e Loria (TV).

                        [ATTACH=CONFIG]100197[/ATTACH] [ATTACH=CONFIG]100198[/ATTACH]

                        Evidente come il low level jet sia determinante per fornire il contributo energetico e lo shear per l'organizzazione.

                        Infatti nei giorni scorsi si parlava della possibilità di convergenza tra dryline da fohn appenninico e LLJ da SSE di origine nordadriatica. Leggevo infatti utenti della bassa friulana occidentale e della bassa pianura/costa veneta orientale che segnalavano ieri pomeriggio sostenute correnti di scirocco. L'innesco era perfetto.

                        Segnalo sul gazzettino di treviso che in zona Villorba-Spresiano ci sono stati parecchi alberi abbattuti e due abitazioni scoperchiate, intorno alle 20-20.15 di ieri sera.
                        Se ho la possibilità nei prossimi giorni farò un sopralluogo per vedere almeno dai danni se si è trattato di downburst o se c'è segno di rotazione.

                        Sarà da capire cosa scrivere sull'autocertificazione......

                        Commenta


                        • #27
                          Originariamente inviato da orione Visualizza il messaggio
                          Infatti nei giorni scorsi si parlava della possibilità di convergenza tra dryline da fohn appenninico e LLJ da SSE di origine nordadriatica. Leggevo infatti utenti della bassa friulana occidentale e della bassa pianura/costa veneta orientale che segnalavano ieri pomeriggio sostenute correnti di scirocco. L'innesco era perfetto.

                          Segnalo sul gazzettino di treviso che in zona Villorba-Spresiano ci sono stati parecchi alberi abbattuti e due abitazioni scoperchiate, intorno alle 20-20.15 di ieri sera.
                          Se ho la possibilità nei prossimi giorni farò un sopralluogo per vedere almeno dai danni se si è trattato di downburst o se c'è segno di rotazione.
                          Oggi riusciamo ad andare in zona. Al momento pare molto probabile si sia trattato di un vortice.
                          Presidente di Meteo in Veneto
                          Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
                          Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
                          Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
                          https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

                          Commenta


                          • #28
                            Ecco ulteriori conferme sul tornado di Villorba di ieri.

                            Presidente di Meteo in Veneto
                            Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
                            Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
                            Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
                            https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

                            Commenta


                            • #29
                              Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200607_130551.jpg 
Visite: 2 
Dimensione: 3.02 MB 
ID: 1639393Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200607_130727(0).jpg 
Visite: 2 
Dimensione: 2.82 MB 
ID: 1639394Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200607_131106.jpg 
Visite: 2 
Dimensione: 2.49 MB 
ID: 1639395
                              Dato che nel nowcasting si perdono tra tutti i messaggi, aggiungo qui. Nell'ultima foto i fractus ruotavano mentre salivano verso la base (si, insomma, sembrava un vortice). La base dell'updraft comunque già prima ruotava
                              Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200607_141317.jpg 
Visite: 2 
Dimensione: 388.5 KB 
ID: 1639396Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200607_141141.jpg 
Visite: 2 
Dimensione: 412.2 KB 
ID: 1639398 compatibilmente con le foto (scattate tra le 13:05 e le 13:10) ci sarebbero le radarate delle 13 e delle 13:10 dove ho evidenziato un possibile uncino.
                              Nella zona dei rovesci a nord dell'"uncino" sottolineo che si sono avuti fenomeni violenti (nubifragi, raffiche di vento e grandine fino a 2-3cm di diametro tra fonte alto, paderno e castelcucco)
                              Neve inverno 2018/2019: 1,5 cm 23-01
                              Neve inverno 2017/2018: 5 cm 10-12, 1 cm 16-12, tracce 25-02 e 28-02, 3 cm 01-03. Totale 9 cm
                              Neve inverno 2016/2017: 2 cm 12-01
                              2013-2016: nessun accumulo (tracce-0,5 cm 30-01-2015)

                              Commenta


                              • #30
                                Ottimo reportage!
                                Ti ringrazio per averlo postato in questa discussione.

                                In merito ai fractocumulus in risalita verso l'updraft principale è assolutamente possibile avessero una aspirazione di tipo elicoidale. La dinamica suggeriva evidente shear direzionale di basso livello!

                                Quanto alla struttura in toto, siamo probabilmente sempre là, ovvero a documentare una Marginale.
                                Presidente di Meteo in Veneto
                                Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
                                Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
                                Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
                                https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

                                Commenta

                                Sto operando...
                                X