annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Osservazioni meteorologiche e nowcasting Friuli- Venezia Giulia 21-30 aprile 2020

Comprimi
Questa discussione è chiusa.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #16
    Siamo stati testimoni di un tempo che non c'è più. Lo ricordo con un pò di nostalgia, lo ammetto...era tutto diverso, talmente diverso che sembrano passati 70 anni e non 15-20.
    Ciò detto, ennesima giornata incredibilmente gradevole, cielo terso, vento, ur al 30% e temperatura a +23,1ºC.
    Irrigazione a pieno regime.

    Commenta


    • #17
      Posso scrivere qui la mia "riflessione" a Snoww anche se sono un "vicino" come lui? :)
      Io negli anni 80 ero ancora piccolo, pero' ho i ricordi degli appuntamenti tipici con le previsioni la sera alla fine degli anni 80, presentate da figure penso ormai "mitologiche" per certi versi, con le prime animazioni digitali delle immagini trasmesse dai primi Meteosat, rielaborate con quelle B e A a spasso per l'Europa (oggi ormai L e H), in giro per la citta' si vedeva qualche parabolina per banda L puntata sugli 0° di longitudine, perche' forse all'epoca i radioamatori erano interessati un po' anche a quello (l'ultima da me in via Volturno deve aver visto gli anni '010, probabilmente e' ancora li'!). Ma ero troppo piccolo per "capire" (il Muro cadde poco prima che compissi 7 anni).
      Poi gli anni 90, a Che tempo fa iniziano ad affiancarsi altre 2 figure, sicuramente non mitologiche ma che sicuramente hanno lasciato il segno: Giuliacci e Foglia di Meteo5, poi Epson Meteo. Arriva la grafica piu' moderna, risoluzione piu' alta, animazioni raffinate, sono piu' grandicello, inizio a sentire "perturbazione atlantica", inizio a "studiare" quell'immagine dietro Giuliacci o... accidenti non mi ricordo chi c'era a Che tempo fa a inizio anni 90, scusate. Quella B in Atlantico che lancia una "spazzola" verso tutto il continente, e arriva l'altra parola che di quell'epoca mi rimane impressa: Balcani. A quei tempi, di crollo dell'ex blocco sovietico, di rottura della Jugoslavia, i Balcani erano "famosi" anche come destinazione delle perturbazioni atlantiche: si allontanera' verso i Balcani, scivolera' verso i Balcani, andra' a interessare i Balcani. Arrivano gli anni 2000, mentre fino a quel momento si parlava sempre e solo di anticiclone delle Azzorre, intorno al 2001 o 2002, potrei sbagliarmi ero preso con il diploma, sento anche "anticiclone nordafricano", che si sarebbe presentato "con tutti gli onori" nel 2003. Ricordo perfettamente che nel 2003 abbiamo letteralmente SFIANCATO il condizionatore Westinghouse ad acqua del 1978 (fu rottamato nel 2004). Mi ricordo che pero' fa capolino anche un altro termine: perturbazione dalla Spagna. E che quando Giuliacci annuncia "a causa di una perturbazione dalla Spagna", all'erta perche' mi sembra diversa da quelle atlantiche.
      Sento sempre meno parlare di Azzorre.
      Fenomeni intensi ci sono sempre stati ("portera' temporali anche di forte intensita'"), pero' inizio ad assistere di persona ai primi fenomeni violenti: la mitragliata di autorigeneranti tra il 26 e 27 settembre 2007, con l'acqua che e' arrivata a pochi centimetri dalla soglia del nostro garage.
      Poi arriva il 2011, mi iscrivo a Meteotriveneto.

      Commenta


      • #18
        Ma domanda, l'Osmer sta avendo problemi con le stazioni? I dati per molte stazioni sono ancora quelli delle9....

        Commenta


        • #19
          Originariamente inviato da pAoLiNo Visualizza il messaggio
          Posso scrivere qui la mia "riflessione" a Snoww anche se sono un "vicino" come lui? :)
          Io negli anni 80 ero ancora piccolo, pero' ho i ricordi degli appuntamenti tipici con le previsioni la sera alla fine degli anni 80, presentate da figure penso ormai "mitologiche" per certi versi, con le prime animazioni digitali delle immagini trasmesse dai primi Meteosat, rielaborate con quelle B e A a spasso per l'Europa (oggi ormai L e H), in giro per la citta' si vedeva qualche parabolina per banda L puntata sugli 0° di longitudine, perche' forse all'epoca i radioamatori erano interessati un po' anche a quello (l'ultima da me in via Volturno deve aver visto gli anni '010, probabilmente e' ancora li'!). Ma ero troppo piccolo per "capire" (il Muro cadde poco prima che compissi 7 anni).
          Poi gli anni 90, a Che tempo fa iniziano ad affiancarsi altre 2 figure, sicuramente non mitologiche ma che sicuramente hanno lasciato il segno: Giuliacci e Foglia di Meteo5, poi Epson Meteo. Arriva la grafica piu' moderna, risoluzione piu' alta, animazioni raffinate, sono piu' grandicello, inizio a sentire "perturbazione atlantica", inizio a "studiare" quell'immagine dietro Giuliacci o... accidenti non mi ricordo chi c'era a Che tempo fa a inizio anni 90, scusate. Quella B in Atlantico che lancia una "spazzola" verso tutto il continente, e arriva l'altra parola che di quell'epoca mi rimane impressa: Balcani. A quei tempi, di crollo dell'ex blocco sovietico, di rottura della Jugoslavia, i Balcani erano "famosi" anche come destinazione delle perturbazioni atlantiche: si allontanera' verso i Balcani, scivolera' verso i Balcani, andra' a interessare i Balcani. Arrivano gli anni 2000, mentre fino a quel momento si parlava sempre e solo di anticiclone delle Azzorre, intorno al 2001 o 2002, potrei sbagliarmi ero preso con il diploma, sento anche "anticiclone nordafricano", che si sarebbe presentato "con tutti gli onori" nel 2003. Ricordo perfettamente che nel 2003 abbiamo letteralmente SFIANCATO il condizionatore Westinghouse ad acqua del 1978 (fu rottamato nel 2004). Mi ricordo che pero' fa capolino anche un altro termine: perturbazione dalla Spagna. E che quando Giuliacci annuncia "a causa di una perturbazione dalla Spagna", all'erta perche' mi sembra diversa da quelle atlantiche.
          Sento sempre meno parlare di Azzorre.
          Fenomeni intensi ci sono sempre stati ("portera' temporali anche di forte intensita'"), pero' inizio ad assistere di persona ai primi fenomeni violenti: la mitragliata di autorigeneranti tra il 26 e 27 settembre 2007, con l'acqua che e' arrivata a pochi centimetri dalla soglia del nostro garage.
          Poi arriva il 2011, mi iscrivo a Meteotriveneto.
          Era il buon Guido Caroselli (Che Tempo Fa, tra la seconda metà degli anni '80 e il primo decennio 2000, prima di lui il Generale Andrea Baroni e ancora prima Edmondo Bernacca) al quale ho dedicato una riflessione oggi sul mio profilo Facebook.

          Ho avuto la grande fortuna di conoscerlo e di parlarci insieme in alcune occasioni, anche regalandogli una mia pubblicazione.

          https://m.facebook.com/story.php?sto...&id=1448479675


          Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Screenshot_20200422-161142_Facebook.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 572.6 KB 
ID: 1634164

          Ma qui siamo ancora tra fine '80 e inizio '90...
          Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   hqdefault-2.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 30.0 KB 
ID: 1634165
          Presidente di Meteo in Veneto
          Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
          Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
          Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
          https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

          Commenta


          • #20
            Accidenti CAROSELLI! Me lo ricordo cosi' "barbuto" ma non mi veniva il nome (e dire che c'ho na memoria da genio a detta di alcuni... ) Bernacca ovviamente per motivi anagrafici non l'ho mai visto, Baroni FORSE in una delle ultime conduzioni se dici che Caroselli e' arrivato intorno alla meta' degli anni 80 (a meno che non abbia proseguito per qualche tempo in "compresenza"...).
            Mi ricordo quella grafica, con le terre emerse in bianco e nero e il mare in blu vivace. Se non sbaglio veniva dopo l'animazione degli scatti Meteosat con le croci bianche a indicare le intersezioni tra meridiani e paralleli e i confini delle terre emerse punteggiati. C'era la tabella delle temperature, dove ovviamente buttavamo subito l'occhio in fondo dove era indicato VENEZIA e se non vado errato la previsione sulla penisola con le icone statiche, quelle animate "tipo GIF" (il sole che fa capolino da una nuvola, o la nuvola con la pioggia che ogni tanto lampeggia, ecc...) mi pare siano arrivate poco dopo, a inizio anni 90, forse con il potenziamento delle tecniche di interfacciamento tra uno studio televisivo e un computer (eh io di video digitale ne ho macinato per qualche anno... )
            Quella carta e' del 3 gennaio 1989 (di li' a 4 giorni avrei compiuto 6 anni...), si vede bene la "B" sopra la testa di Caroselli con le isobare concentriche (era la LP islandese?)
            Ma siamo OT... pero' che ricordi... Fiochi ma che ricordi... riusciamo a spostarci in un'altra stanza? Forse qualche topic c'e' gia'...

            Commenta


            • #21
              22,4°C, 30%,m min 10,4°C, debole s/w.
              Brezza da nord al mattino presto, poi dopo le 10.00 di nuovo qualche refolo di Bora, mentre questo pomeriggio è arrivata la brezza consueta da libeccio.
              Per aggiungere un pensiero personale ai discosi precedenti, ma più a livelo del nostro orto: ma se nel nostro orto abbiamo un mese di bel tempo in Aprile, mi pare ovvio che la temperatura aumenta, quindi: è forse il cambiamento della circolazione atmosferica che fa aumentare le temperature e non il contrario come mi pare si tenda più a far credere? Non so se mi sono spiegato cosa intendo dire, perché se quest'anno, a Giugno mi fa un temporale un giorno si è uno no come spesso capitava una volta…......….basta vedere l'anno scorso a Maggio cosa è venuto fuori.

              Commenta


              • #22
                Originariamente inviato da Gianluca Visualizza il messaggio
                22,4°C, 30%,m min 10,4°C, debole s/w.
                Brezza da nord al mattino presto, poi dopo le 10.00 di nuovo qualche refolo di Bora, mentre questo pomeriggio è arrivata la brezza consueta da libeccio.
                Per aggiungere un pensiero personale ai discosi precedenti, ma più a livelo del nostro orto: ma se nel nostro orto abbiamo un mese di bel tempo in Aprile, mi pare ovvio che la temperatura aumenta, quindi: è forse il cambiamento della circolazione atmosferica che fa aumentare le temperature e non il contrario come mi pare si tenda più a far credere? Non so se mi sono spiegato cosa intendo dire, perché se quest'anno, a Giugno mi fa un temporale un giorno si è uno no come spesso capitava una volta…......….basta vedere l'anno scorso a Maggio cosa è venuto fuori.
                Io resto dell'avviso che, in un clima come il nostro (estremo nord-est d'Italia), tradizionalmente caratterizzato da piogge frequenti, il fattore fondamentale che sta determinando un progressivo aumento della temperatura media è la tendenza ad avere sempre più periodi anticiclonici di lunga durata intervallati da brevi pause perturbate (in cui cade anche tanta pioggia, per cui le medie annuali possono anche non cambiare molto su quel fronte rispetto al passato). Nei mesi caldi avere (molta) meno copertura nuvolosa e meno pioggia (temporali) incide parecchio nel far lievitare le medie nelle nostre zone, secondo me. Poi su come siano i rapporti causa-conseguenza, questo non lo so

                Commenta


                • #23
                  Bora cessata, entrata la brezza! +14, 60% ur. Come spesso accade in queste situazioni, altopiano carsico significativamente più caldo e più secco, in quanto riparato dalla brezza marina. Sgonico Osmer dà +17 e 30% ur. Amo il mio clima.

                  Commenta


                  • #24
                    Cielo sereno e min di 9.5°C...
                    Ora brezza e già oltre i 20°C!!!

                    Commenta


                    • #25
                      +21,3ºC, sereno

                      Commenta


                      • #26
                        La California continua...
                        22,6 ora e 36 % umidità...
                        Quando pioverà seriamente ??????
                        Rilevazioni effettuate tramite stazione Davis V Pro2 con schermo solare ventilato 24 h
                        Sul giardino di casa..
                        Anemometro sul tetto a circa 11m di altezza... In perenne attesa della Dama bianca

                        Commenta


                        • #27
                          Nota del vento...: Sì può definire ancora brezza a 34 kmh o e vento ??
                          In teoria è la brezza ma così forte non la ricordavo anche in questo periodo dell'anno che solitamente si è allegra
                          Ma non così forte..
                          Rilevazioni effettuate tramite stazione Davis V Pro2 con schermo solare ventilato 24 h
                          Sul giardino di casa..
                          Anemometro sul tetto a circa 11m di altezza... In perenne attesa della Dama bianca

                          Commenta


                          • #28
                            Originariamente inviato da Rebe Visualizza il messaggio
                            Nota del vento...: Sì può definire ancora brezza a 34 kmh o e vento ??
                            In teoria è la brezza ma così forte non la ricordavo anche in questo periodo dell'anno che solitamente si è allegra
                            Ma non così forte..
                            Per quanto ne so io, la brezza è un vento locale determinato dall'orografia. La velocità non dovrebbe c'entrare, ma mi hai messo la pulce nell'orecchio
                            Vorrei vivere un'eterna primavera
                            https://www.marcobonatti.it
                            https://nefologicando.wordpress.com/category/nuvole/

                            Commenta


                            • #29
                              Originariamente inviato da Rebe Visualizza il messaggio
                              Nota del vento...: Sì può definire ancora brezza a 34 kmh o e vento ??
                              In teoria è la brezza ma così forte non la ricordavo anche in questo periodo dell'anno che solitamente si è allegra
                              Ma non così forte..
                              Io quando capita che vado la mattina a Bassano c'è sempre quel vento che vien giù dalla Valsugana ed è parecchio fortino, lá la chiamano brezza ma in effetti anche a me il termine brezza dá più l'idea di venticello debole.

                              Commenta


                              • #30
                                Di notte o di mattina presto, andate in zona Gemona, più che brezza, è quasi una tempesta di vento
                                14,8°C, 45%, calma, min 12°C, max 22,9°C.
                                Bello caldino oggi, nel corso del pomeriggio il cielo si è velato.

                                Commenta

                                Sto operando...
                                X