annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Osservazioni meteorologiche e nowcasting Dolomiti+Alpi Friulane- semestre caldo 2020

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Fascia prealpina 25-35 kmh. Fascia Dolomiti meridionali 30-35 kmh. Fascia Dolomiti Centrali 50-70 kmh. Fascia Dolomiti Settentrionali 50-60 kmh. Una giornata piuttosto ventosa in quota, e pur priva di piogge significative, con l'ennesima sventagliata da NW.
    ...dal caldo sahariano, passando per la mitica brezza, arrivando al freddo dolinatore...

    Commenta


    • 9 gradi di prima mattina ai 2600 m. Potrebbe essere la giornata più calda fin qui per le Dolomiti. Ed a vedere questa nostra webcam si potrebbe sapere anche il motivo. Cappa sotto i 1500 m come spesso accade.
      Ieri siamo volati a 17 gradi ai 2000-2000 m sulle Dolomiti...più contenuto sulle prealpi
      ...dal caldo sahariano, passando per la mitica brezza, arrivando al freddo dolinatore...

      Commenta


      • Marmolada ovest sotto punta Penia.
        ...dal caldo sahariano, passando per la mitica brezza, arrivando al freddo dolinatore...

        Commenta


        • 20:25
          Bec de Roces 2080 m.... 72 kmh 6 mm
          Passo Sella 2240 m ... 95 kmh 15 mm
          Col Rodella 2375 m... 102 kmh 26 mm

          Squall line di notevole intensità. Vedremo domani i danni ma ce ne saranno stati
          ...dal caldo sahariano, passando per la mitica brezza, arrivando al freddo dolinatore...

          Commenta


          • Quarto temporale nelle ultime tre sere al Passo Sella. Totale fino adesso 55 mm, 30 mm nell'ultima mezz'ora, rainrate 480 mmh. Estate record per temporale e per pioggia. A luglio siamo quasi a 300 mm dopo i 200 mm di giugno.

            Ieri 114 mm in due ore ad Auronzo con esondazione dei torrenti della zona. A Cortina 3 mm.

            Radar molto simile a ieri, leggermente più a nord
            File allegati
            ...dal caldo sahariano, passando per la mitica brezza, arrivando al freddo dolinatore...

            Commenta


            • Prendo da ARPAV e lo posto nel thread corretto


              PIOGGE DI ECCEZIONALE INTENSITA' IERI AD AURONZO (BL)

              30/07/2020

              (AAV), Padova 30 luglio 2020 - Nelle prime ore della serata del 29 luglio una precipitazione di eccezionale intensità è stata misurata dalla stazione meteorologica di Auronzo, situata nella parte alta del paese, a circa 500 m dalla partenza della seggiovia del Monte Agudo.
              In un'ora sono caduti 99,6 mm di pioggia, dei quali 52.4 mm in 30 minuti, 33.4 mm in 15 minuti e 23.8 mm in 10 minuti.
              La fase più intensa dell'evento si è verificata fra le ore 20.15 e le ore 21.10, con due picchi di intensità, il primo verso le 20.30 (23.4 mm in 10 minuti), il secondo attorno alle 21 (23.8 mm in 10 minuti). La precipitazione si è attenuata sensibilmente verso le 21.10, per cessare, temporaneamente, alle 22.15.
              La presenza di due picchi di intensità testimonia il passaggio di due celle temporalesche, confermato anche dalle immagini radar.
              La prima cella temporalesca si è formata nella zona delle Tre Cime di Lavaredo verso le 19.30, da un addensamento proveniente dalla Valle di Landro. Tale cella è scesa poi lungo la Val Marzon, ha raggiunto la massima potenza nella zona di Giralba e poi ha investito l'abitato di Auronzo ed il Passo di Sant'Antonio.
              Quando questa prima cella temporalesca si stava spostando verso Santo Stefano, ormai attenuata, si è formata una seconda cella nella zona di Giralba, che poi ha colpito di nuovo il paese di Auronzo, soprattutto la parte più alta, dov'è posta la stazione meteorologica.
              Si è trattato di un evento straordinario, non solo per Auronzo, ma per l'intero territorio dolomitico, dove tali intensità pluviometriche sono molto rare, a differenza della zona prealpina e della pianura, dove accadono più frequentemente.
              Fino a ieri per Auronzo, nella serie storica di 34 anni di misure della stazione meteorologica (attiva dal 1985), il temporale nettamente più intenso, già straordinario, era quello del 30 luglio 2012, con 40 mm in 30 minuti e 43 mm in un'ora. Nelle prime ore della sera di quel giorno l'intensità massima in 5 minuti fu superiore a quella misurata ieri, con ben 17.4 mm in 5 minuti.
              In assoluto il temporale più forte per la zona dolomitica, è stato quello del 9 agosto 2014 a Santo Stefano, con 47 mm in 30 minuti e 77 mm in un'ora.

              Agenzia Ambiente Veneto - ufficiostampa@arpa.veneto.it
              ...dal caldo sahariano, passando per la mitica brezza, arrivando al freddo dolinatore...

              Commenta

              Sto operando...
              X