annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

[MODELLI] Primavera 2020

Comprimi
Questa discussione è chiusa.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Qui nella bassa friulana al confine con il Veneto ...
    Riuscirà a fare 15/20.mm
    ??
    Io temo nel passaggio troppo veloce e credo che farà i soliti 7/8 mm ...
    Rilevazioni effettuate tramite stazione Davis V Pro2 con schermo solare ventilato 24 h
    Sul giardino di casa..
    Anemometro sul tetto a circa 11m di altezza... In perenne attesa della Dama bianca

    Commenta


    • Originariamente inviato da AlessandroVI Visualizza il messaggio
      Indicativamente a che ora sono previsti i primi eventi?
      Sui rilievi già nelle prossime ore. Per la pianura direi dopo il tramonto.
      Presidente di Meteo in Veneto
      Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
      Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
      Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
      https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

      Commenta


      • Originariamente inviato da Marco Rabito Visualizza il messaggio
        Sui rilievi già nelle prossime ore. Per la pianura direi dopo il tramonto.
        Gentilissimo Marco. Grazie

        Commenta


        • Stavolta condivido la visione molto prudente di ARPAV, specie per quanto riguarda la medio-alta pianura.

          Commenta


          • Vi do la buonanotte con ECMWF che ribadisce che l'estate, quella "cattiva", può attendere.

            Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   ECMOPEU12_144_1-2.png 
Visite: 1 
Dimensione: 59.5 KB 
ID: 1638851

            Ecco il tentativo di Rex Block di cui parlavo qualche giorno fa. Molto molto interessante.
            Presidente di Meteo in Veneto
            Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
            Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
            Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
            https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

            Commenta


            • Originariamente inviato da Marco Rabito Visualizza il messaggio
              Vi do la buonanotte con ECMWF che ribadisce che l'estate, quella "cattiva", può attendere.

              [ATTACH=CONFIG]100592[/ATTACH]

              Ecco il tentativo di Rex Block di cui parlavo qualche giorno fa. Molto molto interessante.
              più che "può" attendere, deve attendere...
              Purtroppo stiamo vivendo una annata per certi versi anomala, poche precipitazioni e costantemente sopra media termica, forse non così marcato, ma preoccupante.
              Diciamo che almeno fino a fine mese niente trentelli? sarebbe già un successo di sti tempi.
              Poi la sensazione (mia personale) guarda con prudenza ad una possibile interazione atlantico/scand++ ; unico lato positivo nel marasma negativo, si tratterebbe di poter incontrare precipitazioni con isoterme più fresche del normale, un contesto che regalerebbe preziosa neve sui ghiacciai.
              Ricordiamoci che una nevicata intensa e fredda che si deposita sui ghiacciai poco prima del picco solare (intorno al 21 giugno...) riesce a riflettere moltissimo la luce solare e garantisce un rigelo notturno consistente anche in caso di ondate molto calde (ricordiamoci il video di Budel quando erano 10° secchi e la neve al suolo ghiacciata).

              Commenta


              • Originariamente inviato da flavio-resana Visualizza il messaggio
                più che "può" attendere, deve attendere...
                Purtroppo stiamo vivendo una annata per certi versi anomala, poche precipitazioni e costantemente sopra media termica, forse non così marcato, ma preoccupante.
                Diciamo che almeno fino a fine mese niente trentelli? sarebbe già un successo di sti tempi.
                Poi la sensazione (mia personale) guarda con prudenza ad una possibile interazione atlantico/scand++ ; unico lato positivo nel marasma negativo, si tratterebbe di poter incontrare precipitazioni con isoterme più fresche del normale, un contesto che regalerebbe preziosa neve sui ghiacciai.
                Ricordiamoci che una nevicata intensa e fredda che si deposita sui ghiacciai poco prima del picco solare (intorno al 21 giugno...) riesce a riflettere moltissimo la luce solare e garantisce un rigelo notturno consistente anche in caso di ondate molto calde (ricordiamoci il video di Budel quando erano 10° secchi e la neve al suolo ghiacciata).
                Caro Flavio aver a che fare con i cosiddetti "sopramedia termici" è la nuova normalità che ci porta in dote il Cambiamento Climatico.
                Tuttavia, proprio perchè consapevoli di queste macro dinamiche, vivere un mese di maggio senza massime a 30 gradi sarebbe già un risultato importante per le zone pianeggianti del Triveneto.

                Certo non siamo qui a parlare di un maggio freddo, ci mancherebbe altro. Però questa tendenza a non mostrare alcuna ingerenza da parte di strutture anticicloniche subtropicali in risalita sul Mediterraneo centrale va accolta con sollievo.

                Nel 2011 i 30 gradi li abbiamo fatti, per almeno un giorno, 7 mesi di fila. Da aprile a ottobre.
                Oggi ancora non li abbiamo misurati e maggio potrebbe anche concludersi senza questo dato.

                Sicuramente non porteremo a casa un mese di maggio con anomalie come quello scorso (francamente ne farei volentieri a meno per tutto il danno che ha prodotto al nostro comparto agricolo e turistico) ma tutto sommato, quando avremo il dato dell'anomalia termica, non sarà così male.
                Presidente di Meteo in Veneto
                Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
                Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
                Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
                https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

                Commenta


                • Originariamente inviato da orione Visualizza il messaggio
                  Chiamato in causa rispondo volentieri alle vostre domande e lo faccio con il supporto della mappa delle SSTA (anomalie della temperatura della superficie marina) attuali che posto subito:

                  [ATTACH=CONFIG]100473[/ATTACH]

                  Riguardo al rex block è molto probabile una evoluzione di questo tipo, ad innesco anticiclonico tipico dei rex block, favorito da acque più fredde nel mediterraneo occidentale rispetto al mediterraneo centrale che fungono da catalizzatore per il posizionamento della saccatura.
                  Più complesso il ragionamento sulla ottima domanda di Andrea. L'innalzamento stagionale della cella di Hadley sul comparto che riguarda la climatologia del mediterraneo è sostanzialmente determinata dall'innalzamento della linea di convergenza intertropicale (ITCZ o ITF) cioè della linea in cui convergono gli alisei di NE e quelli di SE, e che separa la parte meridionale della cella di Hadley da quella equatoriale.
                  L'andamento climatologico di questo innalzamento, al netto dei gradi di latitudine, è caratterizzato da una ondulazione stagionale per cui in genere prima parte il settore orientale (arabia, mar rosso) e progressivamente si propaga verso ovest fino all'africa nord-occidentale per ritornare progressivamente verso est nel corso della tarda stagione estiva, con l'abbassamento di latitudine delle westerlies atlantiche.
                  Quest'anno, al momento, le SSTA, che sono il motore dei monsoni, dicono che l'indice IOD (indian ocean dipole) è ancora debolmente positivo e le acque del golfo di guinea lo sono altrettanto. Di conseguenza notiamo una ITCZ che si mantiene poco al di sotto della media su tutti i comparti. E' normale quindi che sia maggiormente attiva su latitudini più elevate la cella di Hadley arabica, mentre la corrispettiva dell'Africa nordoccidentale rimane abbastanza defilata, lasciando ancora spazio a pattern anticiclonici di origine atlantica.

                  Ed ecco che ECMWF di oggi ci mostra una possibile evoluzione in blocco bicellulare (Rex Block) che avevamo fiutato qualche giorno fa.

                  Sono ottime premesse in chiave mantenimento di valori termici accettabili e un po' di instabilità.

                  Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200524_110611.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 877.3 KB 
ID: 1638865 Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200524_110557.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 870.5 KB 
ID: 1638866 Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200524_110536.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 866.0 KB 
ID: 1638867

                  Niente male!

                  Chiedo sempre scusa se pasticcio le carte ma è utile per capire i movimenti a cui mi riferisco e può aiutare tutti a comprendere queste dinamiche.

                  Anche se me vien l'orticaria nel farlo...
                  Presidente di Meteo in Veneto
                  Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
                  Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
                  Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
                  https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

                  Commenta


                  • Se per una volta si materializza il Rex block e ci sarà un vero aggancio all'altezza della Francia.... Sarebbe notevole riuscire a farlo come dinamica in terza decade di Maggio, e come evoluzione futura per il nostro territorio vorrebbe dire parecchio.
                    Metto sull'attenti riguarfo la seconda opzione visto che ormai i movimenti a fine Maggio portano più verso la stabilità che non il contrario, senza aggancio si va di cut-off atlantico e rischiamo la prima scaldata vera in prospettiva.
                    Ma... Chi non rischia non.....

                    Commenta


                    • Chiedo ... anche tenendo conto della ragionevole distanza temporale ...
                      Quando si potranno vedere altre precipitazioni ??
                      E questo Rex ...
                      (Come il simpatico cane poliziotto ) potrebbe dare una mano ..in tal senso ??
                      Grazie
                      Rilevazioni effettuate tramite stazione Davis V Pro2 con schermo solare ventilato 24 h
                      Sul giardino di casa..
                      Anemometro sul tetto a circa 11m di altezza... In perenne attesa della Dama bianca

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da Rebe Visualizza il messaggio
                        Chiedo ... anche tenendo conto della ragionevole distanza temporale ...
                        Quando si potranno vedere altre precipitazioni ??
                        E questo Rex ...
                        (Come il simpatico cane poliziotto ) potrebbe dare una mano ..in tal senso ??
                        Grazie
                        Chiaramente non si parlerebbe di instabilità di tipo frontale con queste configurazioni (se anche si disponesse di un fronte avremmo l'arco alpino a fare il suo sporco lavoro), semmai possiamo attenderci dell'instabilità di matrice termoconvettiva diurna o serale (con la rottura del cap) e quindi non estesa a tutto il territorio e con cumulati eventualmente molto disomogenei.

                        Visto l'avanzamento stagionale sono carte ancora favorevoli, anche per il profilo termico che sarebbe in generale non particolarmente caldo.
                        Presidente di Meteo in Veneto
                        Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
                        Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
                        Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
                        https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

                        Commenta


                        • Grazie...per la risposta..
                          Eh niente qui bisogna sperare in un paio di temporali degni di tale nome..
                          Rilevazioni effettuate tramite stazione Davis V Pro2 con schermo solare ventilato 24 h
                          Sul giardino di casa..
                          Anemometro sul tetto a circa 11m di altezza... In perenne attesa della Dama bianca

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da Snoww Visualizza il messaggio
                            ECMWF in uscita dice che spinge bene per la settimana prossima. [emoji106]
                            E la spinta continua....
                            Isoterme a 850hpa verso il prossimo week, che a volte si faticano ad avere negli ultimi Dicembre governati da un VP monstre.....
                            Tipo di Circolazione, dal mio punto di vista che sono solito chiamare chiacchierando tra amici appassionati, assolutamente fuori tempo massimo, ma questo è il clima e lo si deve commentare per quello che mostra.
                            Vediamo se il Rex block avrà la forza di aggirare le Alpi da est verso ovest, (movimento assai complicato e tra i più difficili) in quel caso si potrebbe avere ben più di instabilità.
                            Vedremo come sempre man msno durante l'avvicinarsi.

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da Snoww Visualizza il messaggio
                              E la spinta continua....
                              Isoterme a 850hpa verso il prossimo week, che a volte si faticano ad avere negli ultimi Dicembre governati da un VP monstre.....
                              Tipo di Circolazione, dal mio punto di vista che sono solito chiamare chiacchierando tra amici appassionati, assolutamente fuori tempo massimo, ma questo è il clima e lo si deve commentare per quello che mostra.
                              Vediamo se il Rex block avrà la forza di aggirare le Alpi da est verso ovest, (movimento assai complicato e tra i più difficili) in quel caso si potrebbe avere ben più di instabilità.
                              Vedremo come sempre man msno durante l'avvicinarsi.

                              esatto, avrei usato anche io il termine "fuori tempo massimo", ma sappiamo bene come in meteorologia NULLA sia impossibile, basti pensare a VAIA ed altri eventi anche estremi.

                              Guardavo un po' tutto quello che potrebbe accadere da qui alla prima decade, vedo cmq una certa instabilità proprio per la prima decade di giugno, come se l'interazione HP/LP potesse generare una linea di confine proprio sulla penisola Italia, ma ancor di più il dato che potrebbe farci riflettere e porre qualche spunto di riflessione è un altro: niente trentelli fino a metà giugno?
                              Ecco, in un contesto di GW qualche segno contro tendenza c'è, ovviamente non possiamo che guardare ad un dato "puro" e "spoglio" (nessuna valenza) tuttavia è già un traguardo (per me).
                              Ancor di più se guardiamo ad un grafico "d'insieme" (spaghetti) dove difficilmente riusciremo ad andare sopra media in libera atmosfera ed anzi... proprio a fine mese si intravvede una leggera fase sotto media unita a lieve instabilità.
                              ASpetto di vedere Reading oggi come imposta i prossimi giorni, sarà molto importante perché ci darà già un primo assaggio di ottica "estiva".
                              Stay tuned.

                              Commenta


                              • Poi è chiaro: guardanto GFS stamattina viene un tufo al cuore, praticamente una reiterazione di aria fredda Nord Atlantica, rischiamo di avere una prima parte di giugno davvero MOLTO interessante.
                                Battute a parte sarà da monitorare la tendenza nel medio/lungo, non sarebbe così strano, ma rispetto agli anni "storici" (più caldi) le disposizioni bariche che si stanno vedendo sono davvero molto diverse (addirittura ancora una 1035 su groenlandia con freddo intenso).
                                Attenzione, invece, che sto anno mi sembra molto "caldo" per la parte verso Russia/siberia/Cina.

                                Commenta

                                Sto operando...
                                X