annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

[MODELLI] Primavera 2020

Comprimi
Questa discussione è chiusa.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #16
    ARPAV infatti:
    Zero termico:
    lun mar mer gio ven
    1400 1500 1400 1200 1400
    AVVISO METEO: Tra le ore centrali di lunedì 2 e quelle centrali di martedì 3 precipitazioni estese e persistenti sulle zone centro-settentrionali, a tratti anche intense; quantitativi in genere abbondanti sulle zone montane e pedemontane, localmente molto abbondanti sulle Prealpi centro-orientali. Copiose nevicate oltre i 1200/1400 m. Venti a tratti forti di Scirocco sui rilievi e sulla costa nel pomeriggio/sera di lunedì.

    Evoluzione generale

    Oggi una profonda saccatura sta attraversando rapidamente la Francia, continuando ad approfondirsi, prima di giungere sulla nostra regione nelle ore centrali odierne. Pertanto il tempo peggiorerà fino a diventare significativamente perturbato. Si tratta del primo vero episodio perturbato dopo tre mesi. Martedì il passaggio del asse secondario della suddetta saccatura manterrà maltempo sulle Alpi venete, situazione che per il suo perdurare determinerà apporti piovosi abbondanti e copiose nevicate oltre i 1200/1400 m. Mercoledì la saccatura si allontanerà lentamente verso est lasciando spazio ad una dorsale che garantirà un temporaneo miglioramento del tempo, con temperature di stampo invernale in quota e rialzo termico diurno nelle valli, prima del sopraggiungere di una nuova saccatura atlantica, con probabile peggioramento del tempo nella giornata di venerdì. Pertanto i monti veneti saranno interessati da nuova pioggia nelle valli e altri apporti nevosi in montagna oltre i 900/1100 m.
    Il tempo oggi

    lunedì 2
    Previsioni per il pomeriggio di oggi. Maltempo con precipitazioni in intensificazione nelle prossime ore (100%). I fenomeni saranno moderati sulle Dolomiti settentrionali, a tratti di forte intensità sulle Prealpi e Dolomiti meridionali. Limite delle nevicate a 1100/1300 m su Prealpi, in lieve calo in serata, 1000/1100 m su Dolomiti, dove potranno scendere fino sui 600/800 m nelle valli più chiuse. Temperature massime pressoché stazionarie rispetto a ieri. Venti di scirocco in rinforzo fino a tesi, a tratti forti sulle cime più alte alla sera.

    Tempo previsto

    martedì 3. Nella notte diffuso maltempo, in mattinata temporanea attenuazione dei fenomeni, prima di una ripresa nel pomeriggio/sera per instabilità, con effetti più marcati in quota in relazione a correnti da nord-est (effetto Foehn in alcune valli). Clima di stampo invernale in quota, fresco ed uggioso nei fondovalle prealpini.
    Precipitazioni. In nottata probabilità molto alta (100%), poi fenomeni in attenuazione ed intermittenti (60/80%), prima di una ripresa al pomeriggio/sera (80/90%), più significativa in quota rispetto alle valli. Quota neve sulle Prealpi a 900/1000 m nella notte e 1100/1200 m in giornata; sulle Dolomiti 700/800 m, in rialzo a 1000/1100 m. Sono previsti totali di 40/50 mm su Dolomiti centro-settentrionali, mediamente 50/70 mm su quelle meridionali come sulle Prealpi; dove nei settori di Stau si potrà raggiungere o superare i 110/120 mm. La neve sarà abbondante oltre i 1200/1400 m con apporti medi di 35/50 cm sui 1500 m, anche superiori nei settori più esposti a sud-est ed in alta quota. Sulle Prealpi non esclusi locali accumuli fino a 70/90 cm sui 1800/2000 m.
    Temperature. Minime in rialzo nelle valli ed in calo in quota, dove saranno osservate alla sera; massime in leggero calo in quota ed in aumento in molte valli per effetto favonio. Su Prealpi a 1500 m min -2°C max 1°C, a 2000 m min -5°C max -3°C. Su Dolomiti a 2000 m min -6°C max -2°C, a 3000 m min -11°C max -8°C.
    Venti. Nelle valli deboli di direzione variabile, con eventuali rinforzi di Foehn da nord-est. In quota moderati da sud nella notte, tesi da nord-est al mattino, prima di disporsi da est scemando sensibilmente, a 10-25 km/h a 2000 m, 20-40 km/h a 3000 m.
    Dati della mia stazione meteo:

    tergola.altervista.org

    Commenta


    • #17
      Originariamente inviato da elsante Visualizza il messaggio
      Vero è, ma segnatamente sulle prealpi, da dire che l'aumento potrebbe essere fittizio: la quota isobarica si porterà più in basso con l'approfondimento del minimo, onde per cui non è detto che la quota neve ne risenta significativamente.
      Esatto! Infatti Arpav, a parer mio giustamente, mantiene la quota neve abbastanza bassa. Oltretutto un aiutino arriverà dall'intensità dei fenomeni.
      Ci possiamo ragionevolmente attendere un rialzo, sebbene non particolarmente significativo, seguito da un nuovo calo in serata.

      Solo un paio di Lam mostrano ben 5/6 gradi in più nelle prossime 8 ore. Ma credo siano estremi trascurabili.
      Presidente di Meteo in Veneto
      Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
      Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
      Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
      https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

      Commenta


      • #18
        Originariamente inviato da Marco Rabito Visualizza il messaggio
        Esatto! Infatti Arpav, a parer mio giustamente, mantiene la quota neve abbastanza bassa. Oltretutto un aiutino arriverà dall'intensità dei fenomeni.
        Ci possiamo ragionevolmente attendere un rialzo, sebbene non particolarmente significativo, seguito da un nuovo calo in serata.

        Solo un paio di Lam mostrano ben 5/6 gradi in più nelle prossime 8 ore. Ma credo siano estremi trascurabili.
        Indubbiamente l'evento dell'anno per le quote dai 1000 in su!
        Dati della mia stazione meteo:

        tergola.altervista.org

        Commenta


        • #19
          Perlomeno in Grappa (e di conseguenza anche cesen e nevegal) è impensabile che resti sempre neve. Ad occhio dalle 21-22 di stasera alle 3 di domani dovrebbe cadere solo acqua o al massimo mista su a cima grappa. Non capisco come arpav possa dire limite della neve sulle prealpi in calo questa sera quando sarà proprio il clou della scaldata.
          Neve inverno 2018/2019: 1,5 cm 23-01
          Neve inverno 2017/2018: 5 cm 10-12, 1 cm 16-12, tracce 25-02 e 28-02, 3 cm 01-03. Totale 9 cm
          Neve inverno 2016/2017: 2 cm 12-01
          2013-2016: nessun accumulo (tracce-0,5 cm 30-01-2015)

          Commenta


          • #20
            Originariamente inviato da Gianlu Visualizza il messaggio
            Le medie parlano chiaro, gennaio e febbraio sono i mesi più secchi per le nostre zone. Speriamo che marzo e aprile siano forieri di neve per le nostre montagne dove sopra i 1500m resistono i grandi accumuli di novembre-inizio dicembre.
            Ma infatti...
            Intanto copio Arpav per giovedì/venerdì, finalmente anche Reading, dopo GFS, vede un'altra ottima passata con QN interessante

            giovedì 5. Tempo ben soleggiato al mattino. Dalle ore centrali aumento della nuvolosità stratiforme fino a cielo coperto e tra il tardo pomeriggio e la sera prime deboli precipitazioni ad iniziare dalle Prealpi occidentali, in estensione agli altri settori entro la mezzanotte. Limite neve tra gli 800/1000 m. Temperature in leggero calo rispetto a mercoledì. Venti deboli/moderati da sud-ovest in quota, deboli di direzione variabile nelle valli, salvo consueti rinforzi notturni su alcuni settori prealpini.
            venerdì 6. Tempo perturbato con cielo coperto e precipitazioni diffuse di debole intensità, a tratti moderate, nevose oltre i 900/1000 m sulle Prealpi e 700/900 m sulle Dolomiti. Temperature in calo, eccetto rialzo delle minime nelle valli. Venti moderati/tesi da sud-ovest in quota. Previsore: R.L.Th. Aggiornamento bollettino Dolomiti Neve e Valanghe 02/03/2020


            Dati online su

            http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/

            http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/tabella.php

            Stazione Davis VP2 wireless con kit di ventilazione diurna

            Commenta


            • #21
              Originariamente inviato da natale2008 Visualizza il messaggio
              Perlomeno in Grappa (e di conseguenza anche cesen e nevegal) è impensabile che resti sempre neve. Ad occhio dalle 21-22 di stasera alle 3 di domani dovrebbe cadere solo acqua o al massimo mista su a cima grappa. Non capisco come arpav possa dire limite della neve sulle prealpi in calo questa sera quando sarà proprio il clou della scaldata.

              concordo, come già scritto.
              Molto ottimista per le Prealpi esposte.
              Dati online su

              http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/

              http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/tabella.php

              Stazione Davis VP2 wireless con kit di ventilazione diurna

              Commenta


              • #22
                Sulle prealpi occidentali, con discriminante i versanti centro orientali dell'Altopiano di Asiago, le zone più esposte potrebbero avere una tenuta in serata fino a 1300/1400 metri.
                Più ad est il richiamo mite pare maggiormente incisivo al punto da far rischiare anche Cima Grappa.
                Presidente di Meteo in Veneto
                Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
                Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
                Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
                https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

                Commenta


                • #23
                  Per un po' non parleremo più di siccità a quanto pare.
                  Speriamo!

                  Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   IMG-20200302-WA0192.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 1.07 MB 
ID: 1633189
                  Presidente di Meteo in Veneto
                  Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
                  Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
                  Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
                  https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

                  Commenta


                  • #24
                    Secondo me peggioramento caratterizzato da ben poco scirocco e quasi tutto libeccio. E di qui la tenuta delle prp nevose a quote impensabili. A meno che stanotte non cambi qualcosa ma mi pare che non manchi molto al passaggio dell'asse di saccatura, quindi con nuovo apporto freddo in quota.

                    Commenta


                    • #25
                      Originariamente inviato da verza81 Visualizza il messaggio
                      Già, infatti mi sorprende come tenga una qn così bassa sulle Prealpi.
                      Su quelle esposte, anche se solo per poche ore, mi aspetto pioggia fino a 1500/1700

                      Inviato dal mio LYA-L09 utilizzando Tapatalk
                      Cvd.

                      Inviato dal mio LYA-L09 utilizzando Tapatalk
                      Dati online su

                      http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/

                      http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/tabella.php

                      Stazione Davis VP2 wireless con kit di ventilazione diurna

                      Commenta


                      • #26
                        Originariamente inviato da orione Visualizza il messaggio
                        Secondo me peggioramento caratterizzato da ben poco scirocco e quasi tutto libeccio. E di qui la tenuta delle prp nevose a quote impensabili. A meno che stanotte non cambi qualcosa ma mi pare che non manchi molto al passaggio dell'asse di saccatura, quindi con nuovo apporto freddo in quota.
                        in questo momento abbiamo un sud est poco convinto, tuttavia abbiamo visto peggioramenti analoghi con QN ben sopra i 1700 tuttavia stavolta ha tenuto, qualche bolla più fredda alle quote medie e soprattutto buone precipitazioni.
                        In effetti con l'arrivo in nottata di aria più fredda è lecito attendersi un 3/4 orette di quota neve in calo e tanta bella neve.

                        Commenta


                        • #27
                          Gfs vede maltempo anche venerdì e sabato, ottimo!

                          Inviato dal mio LYA-L09 utilizzando Tapatalk
                          Dati online su

                          http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/

                          http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/tabella.php

                          Stazione Davis VP2 wireless con kit di ventilazione diurna

                          Commenta


                          • #28
                            interessante il peggioramento dalla serata di giovedi' che in questo caso vedra' gli altipiani e le vallate godere anche di un po' di cuscino freddo



                            Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   5.png 
Visite: 1 
Dimensione: 69.7 KB 
ID: 1633198

                            Commenta


                            • #29
                              Originariamente inviato da simone '71 Visualizza il messaggio
                              interessante il peggioramento dalla serata di giovedi' che in questo caso vedra' gli altipiani e le vallate godere anche di un po' di cuscino freddo



                              [ATTACH=CONFIG]98362[/ATTACH]

                              conferme per il 6 marzo e per l'8 marzo.
                              direi che in 4 gg si sistemerà la media mensile...assurdo.

                              Commenta


                              • #30
                                Sì è vero ma di questi tempi
                                In cui dobbiamo fare i conti con anomalie persistenti ci dovremo fare l'abitudine
                                Detto questo ormai è un classico di questi decenni avere gennaio e febbraio molto secchi per Poi recuperare in marzo o aprile
                                ( E in qualche Annata non è stato neppure scontato)....
                                Quindi ben vengano queste piogge che sono state si abbondanti ma non eccessive
                                E ovviamente Bene che la montagna abbia accumulato preziosa neve...
                                Rilevazioni effettuate tramite stazione Davis V Pro2 con schermo solare ventilato 24 h
                                Sul giardino di casa..
                                Anemometro sul tetto a circa 11m di altezza... In perenne attesa della Dama bianca

                                Commenta

                                Sto operando...
                                X