annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Il 1929 e altri grandi eventi invernali del ventesimo secolo

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Prosecco_DOCG
    ha risposto
    Originariamente inviato da natale2008 Visualizza il messaggio

    [ATTACH=CONFIG]97392[/ATTACH] Conegliano, gradinata degli alpini sotto la neve
    Da lacrimoni [emoji24][emoji24][emoji24]

    Inviato dal mio SM-G970F utilizzando Tapatalk

    Lascia un commento:


  • Marco_bz
    ha risposto
    Originariamente inviato da natale2008 Visualizza il messaggio
    [ATTACH=CONFIG]97546[/ATTACH][ATTACH=CONFIG]97547[/ATTACH] 22-23 gennaio 1907
    Io quando vedo 'ste robe mi dico: ma se succedesse adesso, che fine farebbero i forum meteo? Salterebbero tutti in aria

    Lascia un commento:


  • natale2008
    ha risposto
    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Screenshot_20200127-180352_Chrome.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 1,007.6 KB 
ID: 1632464Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Screenshot_20200127-180410_Chrome.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 1.00 MB 
ID: 1632465 22-23 gennaio 1907

    Lascia un commento:


  • natale2008
    ha risposto
    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200117_181628.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 278.7 KB 
ID: 1632341Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200117_181231.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 184.8 KB 
ID: 1632342Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200117_181206.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 177.1 KB 
ID: 1632343 1954 ruà di feletto (FAST http://fast.provincia.treviso.it/Eng...03/T/Home-Page )
    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200117_181301.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 278.7 KB 
ID: 1632344 1950 ca. Lungosile di viale tasso Treviso
    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200117_181051.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 199.4 KB 
ID: 1632345

    Lascia un commento:


  • natale2008
    ha risposto
    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200116_220139.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 127.5 KB 
ID: 1632326Conegliano, corso vittorio veneto sotto la neve il 25 gennaio 1929 (fast/foto archivio storico trevigiano. Tutte le foto le potete trovare in questo archivio di libera consultazione; le posto qui così guardiamo com'era il nostro clima invernale un secolo fa)
    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   FB_IMG_1578862597874.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 42.7 KB 
ID: 1632327
    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200116_220937.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 143.6 KB 
ID: 1632328Conegliano, sciatori in parco rocca il 17 dicembre 1933
    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200116_221058.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 175.3 KB 
ID: 1632329monumento ossario di nervesa al termine della costruzione
    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200116_221205.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 173.6 KB 
ID: 1632330 Treviso, Riviera santa Margherita, 1920 ca.
    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200116_221328.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 144.7 KB 
ID: 1632331 Conegliano, gradinata degli alpini sotto la neve (13 dicembre 1929)
    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20200116_221445.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 134.4 KB 
ID: 1632332 nervesa della battaglia, panorama innevato, 1930
    Pian piano posterò anche le altre, ancora una trentina di foto.

    Lascia un commento:


  • Marco Rabito
    ha risposto
    Infatti, apprezzo molto questo post e la documentazione che stai portando, non c'è alcun genere di polemica. Ho specificato poiché poteva apparire fuorviante il riferimento all'acqua calda.

    Ero certo che avresti capito il senso.

    Lascia un commento:


  • natale2008
    ha risposto
    Ho specificato che non volevo creare altre beghe... non cominciamo per favore. Io ho riportato per intero l'articolo, Marco ha giustamente spiegato il fenomeno fisico descritto per dovere di cronaca dato che poteva risultare fuorviante in questo contesto. Siamo tutti qui per imparare. Chiuso.
    Prima di proporvi una lunga carrellata di foto dell'archivio fotografico della provincia di treviso, questa foto del gennaio 1941 dalla chiesetta della madonna della neve di conegliano
    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   FB_IMG_1578836211421.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 55.9 KB 
ID: 1632325 da facebook

    Lascia un commento:


  • Avatar ospiti
    Replica dell'ospite
    Marco sei na roba infinita......
    No comment

    Lascia un commento:


  • verza81
    ha risposto
    In effetti come gelo probabilmente il 1929 supera il 1985.
    Del 1929 ci son ofoto di Adige e piave gelati

    Inviato dal mio LYA-L09 utilizzando Tapatalk

    Lascia un commento:


  • Marco Rabito
    ha risposto
    L'acqua calda che congela rappresenta un fenomeno fisico conosciuto.

    https://scienze.fanpage.it/effetto-m...-acqua-fredda/

    Lascia un commento:


  • natale2008
    ha risposto
    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   FB_IMG_1579193058249.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 47.1 KB 
ID: 1632318Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   FB_IMG_1579193056080.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 47.1 KB 
ID: 1632319Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   FB_IMG_1579193053859.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 50.9 KB 
ID: 1632320Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   FB_IMG_1579193051517.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 33.4 KB 
ID: 1632321Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   FB_IMG_1579193049210.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 28.5 KB 
ID: 1632322Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   FB_IMG_1579193046838.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 38.7 KB 
ID: 1632323Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   FB_IMG_1579193044585.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 57.0 KB 
ID: 1632324
    Le foto sempre dal post di Castelfranco Veneto TV

    Lascia un commento:


  • natale2008
    ha iniziato la discussione Il 1929 e altri grandi eventi invernali del ventesimo secolo

    Il 1929 e altri grandi eventi invernali del ventesimo secolo

    Tempo fa era emersa la questione relativamente al 1985 e al confronto con altri grandi eventi dello scorso secolo.
    Senza scaldare troppo gli animi, con discussioni controproducenti, volevo condividere con voi alcune foto e racconti relativi ai grandi inverni dei tempi passati.
    Iniziando dal febbraio 1929, ecco un racconto pubblicato nella pagina Facebook Castelfranco Veneto TV
    QUEL LONTANO INVERNO DEL 1929 con LA GRANDE NEVICATA. (autore Sergio Prior)


    L'inverno del 1929 è rimasto negli annali storici come il più freddo del secolo, si batterono, infatti, record di freddo e di quantità di neve caduta, in Italia e in tutta Europa.


    La nevicata del 1929 e la relativa ondata di freddo rappresentano un evento meteorologico di particolare rilevanza ed eccezionalità storica per dimensioni del fenomeno che colpì il continente europeo e l'Italia nell'inverno di quell'anno.


    Nel mese di febbraio di quell'anno un'ondata eccezionale di freddo investì buona parte dell'Europa e dell'Italia, coprendola di neve e gelo con un'intensità tale da essere definita la "nevicata del secolo": costituì infatti l'evento nevoso più marcato e pesante di quei tempi e fu paragonabile solo all'ondata di freddo del 1956, e i successivi fenomeni dell'inverno 1985, sebbene non meno rilevanti, non ne eguagliarono comunque l'estensione temporale e geografica.


    Ecco cosa scrive Chechi Battiston sul libro “Castelfranco Millenaria”.


    Se si osservano le "catalpe" che ancor oggi circondano le Fosse, notiamo che più d'una, è, alla base, "cementata".


    Le fenditure, che nel recente passato sono state così "otturate", furono causate da un inverno particolarmente rigido.


    Ho avuto il piacere di scorrere il Diario diligentemente scritto dal concittadino Secondo D'Andrea ed ho rilevato che il giorno più rigido fu il 13/2/ 1929 nel quale viene indicato che il termometro registrò: 21 gradi sotto zero.


    Io ricordo d'aver visto in quell'inverno che nel riempire d'acqua CALDA il radiatore di una vettura ( erano poche in quell'epoca), l'acqua che traboccava, a mano a mano che esternamente scendeva, si ghiacciava.


    A causa di tale rigida temperatura, morirono moltissime viti, ma quello che impressionò di più furono le non poche "catalpe scoppiate".


    Fonti (parte del testo e 2 foto da "Castelfranco Millenaria": le altre immagini dal WEB).
Sto operando...
X