annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Il grande gelo del gennaio 1985

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #91
    Sono riuscito a recuperare in qualche modo un video di Fonzaso
    E’ il secondo.
    Il primo mi esce i automatici e non riesco a eliminarlo![emoji23][emoji23]
    Tratto da telefonzaso
    Tv degli anni 80 della mia zona.


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    www.meteofonzaso.altervista.org
    my.meteonetwork.it/station/vnt245/
    Stazione meteo Davis Vantage PRO 2 wireless.
    Acc. neve inverno 2012-2013 225.5 cm
    Acc. neve inverno 2013-2014 46.0 cm
    Acc. neve inverno 2014-2015 39.0 cm
    Acc. neve inverno 2015-2016 33.0 cm
    Acc. neve inverno 2016-2017 7.5 cm
    Acc. neve inverno 2017-2018 37.5cm al 03-03-2018
    Acc. neve inverno 2018-2019 0.5+7+1.5+13+1+10+3+1 tot 37cm al 5-05-19!!!
    Acc .neve inverno 2019-2020 7+5 tot 12cm al 6-03 2020

    Commenta


    • #92
      https://m.facebook.com/1874569032803...9199780007162/


      Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
      www.meteofonzaso.altervista.org
      my.meteonetwork.it/station/vnt245/
      Stazione meteo Davis Vantage PRO 2 wireless.
      Acc. neve inverno 2012-2013 225.5 cm
      Acc. neve inverno 2013-2014 46.0 cm
      Acc. neve inverno 2014-2015 39.0 cm
      Acc. neve inverno 2015-2016 33.0 cm
      Acc. neve inverno 2016-2017 7.5 cm
      Acc. neve inverno 2017-2018 37.5cm al 03-03-2018
      Acc. neve inverno 2018-2019 0.5+7+1.5+13+1+10+3+1 tot 37cm al 5-05-19!!!
      Acc .neve inverno 2019-2020 7+5 tot 12cm al 6-03 2020

      Commenta


      • #93
        Originariamente inviato da natale2008 Visualizza il messaggio
        Credo che per periodi così lontani nel tempo, le parole dei nostri vecchi contino come i dati. Per dire, nel febbraio 1929 la stazione di conegliano registra estremi -11/+11, mentre Treviso si ferma a 2 gradi di massima. Secondo voi è possibile avere temperature del genere in un solo giorno? Probabilmente il sensore non era schermato a dovere. Non possiamo prendere certi dati come fossero la Bibbia: possono tranquillamente essere errati. Treviso e vicenza e conegliano riportano 2 mm a metà mese; le cronache e testimonianze del mio paese dicono ben altro. A vicenza i mm sono caduti con temperature comprese tra -10 e -12 e probabile scaccianeve: hanno riscaldato il pluviometro? Quanta neve è caduta dentro e quanta è scappata via con il vento?
        per la nevicata del 1954, comunque, porto altri dati:
        30 mm ad asolo
        40 mm a montebelluna
        60 a cornuda
        Tutti sottoforma di neve (anche se è alquanto strana una differenza di 30 mm in 10 km), confermano le testimonianze di mio nonno per monfumo, di una nevicata sugli 80 cm
        Ciao. Dove hai trovato questi dati inerenti la provincia di Treviso ?

        Commenta


        • #94
          Riproviamoci...
          Il confronto tra l'85 e altre annate fredde e nevose ci può stare, e abbiamo capito che c'è qualche difficoltà nell'apparigliare i dati con periodi piuttosto indietro nel tempo. Su questo spero saremo tutti d'accordo.
          Ricordiamo però che il fulcro della discussione sono i ricordi risalenti a quello straordinario periodo a metà anni 80; dovrebbe venirne fuori una sorta di bacheca con foto e testimonianze.
          Concentriamoci su quello.
          Moderatore Forum MeteoTriveneto

          Commenta


          • #95
            Ed eccoci a Domenica 13 Gennaio quando dopo giorni di invidia verso il centro sud sembrava arrivato il nostro insuperabile momento. Mio padre la mattina se ne uscì con: “che dici se oggi invece di gelarci allo stadio a vedere il Lane andiamo a sciare?” Ovviamente accettai e ricordo ancora le interminabili 8-10 salite (18 minuti al colpo) nella cesta/bidone/gabbia del Verena. Freschetto. Poi il ritorno in auto ascoltando per radio “Tutto il calcio minuto per minuto” e soprattutto le notizie che arrivavano da Piacenza. Arriva arriva. E infatti all’uscita della messa delle 18 dalla basilica di San Felice, finalmente i fiocchi. La Mattina del 14 non serve descriverla e da quando alle 11 la bidella entrò in aula annunciando la chiusura della scuola abbandonai immediatamente l’interrogazione di matematica (7 sulla fiducia) e fuggimmo dalla seconda liceo per una settimana indimenticabile. Grandiosa la chiusura in neve del 17 di Vicenza città e poi nel weekend me ne andai a spalare neve dal tetto di casa di Gallio.
            Assolutamente irripetibile per la nostra pianura.
            [emoji3511]


            Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

            Commenta


            • #96
              Originariamente inviato da Francesco. Visualizza il messaggio
              Ciao. Dove hai trovato questi dati inerenti la provincia di Treviso ?
              Sono dell'ex ufficio idrografico
              http://www.acq.isprambiente.it/annalipdf/

              Ritornando al 1985, mio papà ricordava poco fa come 35 anni fa, a monfumo, c'erano già 20 cm di neve. Non ha scattato foto in quanto impegnato tutti i giorni a pulire le strade con il trattore.
              Nevicò a fine dicembre, un lieve velo. All'ombra tuttavia rimase per qualche giorno assieme a ghiaccio e brina: al sole di giorno si scioglieva e di notte ricongelava, soprattutto nei piazzali di cemento.
              Poi nevicò attorno all'epifania e in un'altra giornata, accumulo di entrambe sui 10 cm credo. Il venerdì o il sabato sera, alle 19, il termometro segnava-14° sul davanzale. Scoppiarono numerose tubazioni e impianti di riscaldamento di ville e seconde case qui sui colli.
              La domenica iniziò a nevicare nel pomeriggio e partì subito in quarta, sempre fitta. Alla sera erano già 20 i cm a terra.
              Al mattino di lunedì 14 partì alle 5 e mezza per pulire le strade, dovette salire con non poche difficoltà anche in cima alle chiese di castelli e di monfumo (chi c'è mai stato sà quanto sia ripida e stretta la salita). Il giorno dopo (martedì 15) nevicava ancora al mattino, l'accumulo raggiungeva i 60 cm (senza contare la precedente neve da irruzione, e senza considerare l'assestamento del manto nevoso), verso il tardo pomeriggio girò in mista-pioggia. Quel giorno trovò le maggiori difficoltà, soprattutto tra castelli e ca' balbi dove l'aria del piave sale sul versante collinare (un tratto in particolare accumulo eolico di un metro e mezzo) e nel salire la stradina della chiesa. In seguito non ci furono grosse difficoltà nello sgombrare visto che era girata.
              Mia nonna è certa che la neve raggiunse l'altezza di un muro in giardino (è alto 120 cm ma esposto a est, quindi accumulo eolico).
              Alla fine del peggioramento rimaneva ancora molta neve, soprattuto sul letto del muson congelato e coperto da più di un metro (portata dal vento) ci mise un bel pò a scongelarsi.
              Qua in paese parlano tutti di mezzometro ma ho il sospetto che fosse meno; sui 30-40. A san vito di altivole invece una fonte afferma non più di 30 cm per l'addolcimento.
              Una persona che si sposò il 19 febbraio, mi assicura che molti campi erano ancora coperti di neve qui a Villa.
              Neve inverno 2018/2019: 1,5 cm 23-01
              Neve inverno 2017/2018: 5 cm 10-12, 1 cm 16-12, tracce 25-02 e 28-02, 3 cm 01-03. Totale 9 cm
              Neve inverno 2016/2017: 2 cm 12-01
              2013-2016: nessun accumulo (tracce-0,5 cm 30-01-2015)

              Commenta

              Sto operando...
              X