annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

[MODELLI] Inverno 2019/2020

Comprimi
Questa discussione è chiusa.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da Calibre Visualizza il messaggio
    Questo grafico mostra l'andamento della correlazione d'anomalia di GPT per previsioni a 5 giorni dal '96 ad oggi per GFS e ECMWF (si noti l'abbassamento della prestazione modellistica che avviene sistematicamente nel periodo estivo).
    Il grafico in basso è GFS - (meno) ECMWF, il ∆ fra i due modelli
    Interessante.
    Pochi progressi negli ultimi 10 anni, forse siamo arrivati a livelli difficilmente migliorabili

    Inviato dal mio LYA-L09 utilizzando Tapatalk
    Dati online su

    http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/

    http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/tabella.php

    Stazione Davis VP2 wireless con kit di ventilazione diurna

    Commenta


    • E delta veramente risibile tra i due modelli e sempre più ridotto

      Inviato dal mio LYA-L09 utilizzando Tapatalk
      Dati online su

      http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/

      http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/tabella.php

      Stazione Davis VP2 wireless con kit di ventilazione diurna

      Commenta


      • Originariamente inviato da Marco Rabito Visualizza il messaggio
        Quello di Calibre è uno dei grafici che stavo cercando. I miglioramenti più evidenti su scala emisferica e sulla fisica generale del modello si sono realizzati ante 2015.

        Più recenti sono lavori sulla microfisica e soprattutto sulla riduzione della griglia.

        Qui c'è qualcosa in più, altro devo cercare. In ogni caso il grafico postato è molto esaustivo.

        https://www.ecmwf.int/sites/default/..._2016-2025.pdf
        Grazie.

        Ben si vede di Calibre dal grafico gli importanti miglioramenti negli anni 90 e inizio 2000, e una però relativa stabilità negli ultimi 5 anni su scala globale. Ecco quindi come i modelli così come performavano 5 anni fa performano ora a macroscala, quindi i fantomatici long "estremi" dei modelli è possibili si verifichino ancora (e purtroppo l'abbiamo visto). Interessante invece il lavoro sulla riduzione di griglia, può portare ( e porta già) ad innegabili miglioramenti sul breve termine
        "Per quanti monti abbia visto, niente eguaglia le Giulie" [Julius Kugy]

        Canin ti amo

        Commenta


        • Lasciando perdere questioni di irrilevante importanza torniamo on topic con questa mappa fresca di emissione del GM top che ci mostra, a distanze ragionevoli, l'ennesima piallata zonale di questa infausta stagione.

          Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   render-gorax-green-001-6fe5cac1a363ec1525f54343b6cc9fd8-kKpr82.png 
Visite: 1 
Dimensione: 589.7 KB 
ID: 1632842

          Commenta


          • Intanto alle alte latitudini...

            Fujiwhara effect?? Non conosco approfonditamente la letteratura ma all'apparenza mi verrebbe da dirlo...

            Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   IMG-20200215-WA0050.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 213.0 KB 
ID: 1632843
            Presidente di Meteo in Veneto
            Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
            Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
            Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
            https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

            Commenta


            • Scusa l'ignoranza ..
              Ma in cosa consiste questo effetto ??
              Rilevazioni effettuate tramite stazione Davis V Pro2 con schermo solare ventilato 24 h
              Sul giardino di casa..
              Anemometro sul tetto a circa 11m di altezza... In perenne attesa della Dama bianca

              Commenta


              • Originariamente inviato da Rebe Visualizza il messaggio
                Scusa l'ignoranza ..
                Ma in cosa consiste questo effetto ??
                Sostanzialmente due profondi minimi barici che ruotano entrambi attorno ad un unico perno.
                Ma è una spiegazione enormemente semplicistica.

                https://en.vedur.is/weather/observations/satellites/
                Presidente di Meteo in Veneto
                Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
                Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
                Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
                https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

                Commenta


                • Originariamente inviato da Marco Rabito Visualizza il messaggio
                  Intanto alle alte latitudini...

                  Fujiwhara effect?? Non conosco approfonditamente la letteratura ma all'apparenza mi verrebbe da dirlo...

                  [ATTACH=CONFIG]97961[/ATTACH]
                  poca letteratura a riguardo, tuttavia ha un fascino tutto particolare, oltre a lasciare la nostra zona in una PIALLATA epocale.
                  inoltre lo si vede bene specie dal 22 quando avremo un incremento termico in quota ed al suolo davvero inusuale con picchi fino ai +10°@850 e probabilmente i primi 20° diffusi sulla pianura padano/veneta.
                  Poi riguardo fine mese rimango parzialmente ottimista nel vedere qualche scambio meridiano più intenso.

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da Marco Rabito Visualizza il messaggio
                    Intanto alle alte latitudini...

                    Fujiwhara effect?? Non conosco approfonditamente la letteratura ma all'apparenza mi verrebbe da dirlo...

                    [ATTACH=CONFIG]97961[/ATTACH]
                    Interessante. Sembrerebbe che il minimo ad est che era il più profondo abbia "risucchiato" quello meno profondo che era ad ovest. Ma non del tutto, infatti quest'ultimo è ancora in parte presente come un cavo d'onda a NE del minimo principale, dopo aver orbitato attorno allo stesso.



                    Wikipedia fornisce una buona spiegazione.

                    https://en.m.wikipedia.org/wiki/Fujiwhara_effectClicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Screenshot_20200216_094223.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 95.1 KB 
ID: 1632851

                    Sent fra min ANE-LX1 via Tapatalk

                    Commenta


                    • Un altro documento interessante per approfondire l'andamento di questo inverno

                      https://www.iconaclima.it/italia/inv...l-freddo-vero/
                      ...dal caldo sahariano, passando per la mitica brezza, arrivando al freddo dolinatore...

                      Commenta


                      • Eccoci giunti nel pieno della giornata "Estiva", oggi lo 0 termico é previsto tra i 3700/3900.
                        Sotto abbiamo una coperta di quelle che non le smuovi facilmente, e conseguentemente le temperature malgrado sopramedia non saranno così eclatanti tra copertura e umidità.
                        Oggi per un non addetto ai lavori, la giornata passerà come una giornata fresca ed umida.
                        Fondamentale in periodo invernale conoscere cosa possa significare l'inversione termica negli effetti al suolo.
                        Per i siti che avevano chiamato l'arrivo dell'estate, potremmo consigliare di conoscere un po' meglio l'orografia del territorio padano, voi che dite?

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da Snoww Visualizza il messaggio
                          Eccoci giunti nel pieno della giornata "Estiva", oggi lo 0 termico é previsto tra i 3700/3900.
                          Sotto abbiamo una coperta di quelle che non le smuovi facilmente, e conseguentemente le temperature malgrado sopramedia non saranno così eclatanti tra copertura e umidità.
                          Oggi per un non addetto ai lavori, la giornata passerà come una giornata fresca ed umida.
                          Fondamentale in periodo invernale conoscere cosa possa significare l'inversione termica negli effetti al suolo.
                          Per i siti che avevano chiamato l'arrivo dell'estate, potremmo consigliare di conoscere un po' meglio l'orografia del territorio padano, voi che dite?
                          Errore che spesso si fa guardando solo le temperature in quota... oggi 0 termico elevato ma presenza di vari strati inversionali, Vedo temperature sotto lo zero anche sui 2000 mt ma con tassi di umidità prossimi alla saturazione quindi nebbia!
                          Qui per ora la coperta tiene la temperatura a +8 dopo una minima a +6.2
                          Sandrigo (VI) altitudine 64 mt Monitoraggio tramite stazione Davis Vantage Pro 2 ventilata
                          stazione on line

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da husky Visualizza il messaggio
                            Errore che spesso si fa guardando solo le temperature in quota... oggi 0 termico elevato ma presenza di vari strati inversionali, Vedo temperature sotto lo zero anche sui 2000 mt ma con tassi di umidità prossimi alla saturazione quindi nebbia!
                            Qui per ora la coperta tiene la temperatura a +8 dopo una minima a +6.2
                            Esattamente Daniele, massime che oggi non potranno andare chissà dove...

                            Possiamo prendere spunto da questa occasione in vista della prossima rimonta calda prevista tra qualche giorno (anch'essa violenta), avendo si da una parte simili caratteristiche, ma ad oggi non mi sentirei di escludere una diversa tenuta e spessore della coperta.
                            Andiamo sempre più avanti con la stagione e le inversioni saranno sempre più difficili, poi la risalita HP non é proprio ugualissima a questa.
                            Ad oggi, io non sono in grado di capire come ci siamo esposti in altre occasioni similari, se avremo inversione tipo oggi con coperta padana, oppure una situazione più aperta anche in basso, vedremo I prox giorni.

                            Commenta


                            • così giusto per parlare...speriamo non vada alla GFS 00 ^_^
                              altrimenti si prospetterà la prima ondata calda seria della primavera per Marzo...incredibile.

                              Commenta


                              • Credo che febbraio al massimo possa portare una mezza ondulazione dovuta ad un leggero abbassamento della struttura, ma di più non si possa avere, la mappa sotto lascia poco spazio decisamente.

                                Marzo?
                                sicuramente il VP sarà più disturbato di ora (anche per un mero discorso stagionale), vedremo che modalità si avranno perché siamo in periodo passatemi il termine strano.
                                File allegati

                                Commenta

                                Sto operando...
                                X