annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

"pinna" da classificare, Gorizia 3 aprile 2019

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • "pinna" da classificare, Gorizia 3 aprile 2019

    nu (0).jpg nu (1).jpg nu (3).jpg

    Gorizia verso Nord, 3 aprile 2019, ore 12.35.
    Una specie di “pinna lenticolare”. Vi dico cosa mi veniva in mente mentre guardavo.
    Inizialmente mi pareva un vortice a ferro di cavallo di quelli che restano attaccati alla nube-madre e che si è poi lenticolarizzato. Ma non credo che il moto vorticoso e le correnti che danno l’effetto lenticolare siano compatibili.
    Il contesto mi sembrava quello dei cumuli umili / altocumuli isolati i cui bordi tendono a lenticolarizzarsi e che per questo sembrano dei pileus.
    Non so dire se la formazione della pinna dipenda più dal cumulo che sta sotto o dal “fumo” che sta sopra, compresso e "limato" dalle correnti (altocumuli in disfacimento?)
    Mi chiedo anche se all’estremità sinistra della pinna (seconda e terza foto) ci sia davvero quella forma tridimensionale a “cappello” caratteristica di veri pileus elastici e estesi presenti di solito in contesto temporalesco oppure se sia solo un effetto prospettico.
    Cosa ne pensate?

  • #2
    Intanto 9+ in fantasia: "pinna lenticolare" non è niente male come definizione per rendere l'idea
    La prima cosa che dico non sarà un gran contributo, ma le tue foto mi mettono davanti a uno dei tanti casi in cui forse è meglio non rompersi troppo la testa per inquadrare le nuvole: si tratta di esseri capricciosi e mutevoli, che a volte sembra si divertano a mettere in crisi noi "poveri" osservatori di nuvole Forse con troppa leggerezza io direi che si tratta semplicemente di brandelli strappati dal vento, che tra l'altro, dall'immagine del radiosondaggio che allego, non spirava nemmeno troppo forte.
    Nella foto non ci vedevo pileus, mi sembra si tratti di cumuli di dimensioni troppo modeste; però sono andato a vedere nei nowcasting Veneto e Friuli di quel giorno e guardate cosa ho trovato in quello Veneto

    Paolino.JPG

    Paolino scrive da Mestre e ha una visuale previlegiata su tutta la pianura e la pedemontana. Quindi i pileus c'erano, oltretutto ho letto che nel pomeriggio si sono verificati rovesci sparsi, alcuni anche intensi, sia in Veneto che in Friuli. Mi viene da pensare quindi che possano trattarsi di pileus stiracchiati e scompigliati dal vento. Metto un paio di link che potrebbero contribuire alla comprensione del fenomeno:
    http://forum.meteotriveneto.it/showt...ghlight=pileus
    http://forum.meteotriveneto.it/showt...ghlight=pileus

    Anche se in questi casi la dimensione delle nubi cumuliformi sono ben maggiori

    Il radiosondaggio di quel giorno:

    Cattura.JPG
    Vorrei vivere un'eterna primavera
    https://www.marcobonatti.it
    https://nefologicando.wordpress.com/category/nuvole/

    Commenta


    • #3
      Grazie per il 9+: se manca la scienza, la fantasia aiuta: e torna comoda pure per memorizzare gli argomenti dei thread.
      Hai ragione: possono essere brandelli strappati dal vento che non hanno la necessità di venire classificati. Quasi materia adatta al thread sulle nubi che sembrano cose, animali o persone.

      Avevo completamente dimenticato i thread che hai linkato, utili.

      “Pileus stiracchiati e scompigliati dal vento” ci può stare, ma mi tengo il dubbio (ormai indebolito) che possa essersi trattato di cenni di lenticolarizzazione, che sono assai difficili da distinguere dai pileus (ci deve essere un mio antico thread sul tema). Si tratta pur sempre di far allungare brandelli di nuvola o bordi di nuvole: le lenticolari tirandole a lato, i pileus comprimendole da sotto. La “consistenza” tutto sommato si assomiglia.

      Commenta

      Sto operando...
      X