annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Nuovo target per neve a quote basse: 27-28 Gennaio 2019

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Siamo li Stefano,
    Asiago 12 mm
    Castana 13 mm
    Turcati 17 mm
    La guardia 19 mm

    Vedo - 5.0 ora a Castana, 0.0 a Malo.
    Come mai questo crollo?
    Schiarite temporanee inattese in atto?

    Inviato dal mio VTR-L09 utilizzando Tapatalk
    Dati online su

    http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/

    http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/tabella.php

    Stazione Davis VP2 wireless con kit di ventilazione diurna

    Commenta


    • Originariamente inviato da stefano_vi Visualizza il messaggio
      4.4 mm... caspiterina...aveva iniziato benissimo poi ha mollato. Diciamo che il prefrontale ha avuto maggior spinta da sud almeno a vedere le osservazioni dei friulani, molto più attenti di noi, riguardanti il vento e quindi maggior coinvolgimento di tutto l arco prealpino e trentino centro orientale. Poi passerà il fronte freddo dopo la metà della notte che lascerà un altro paio di cm. Moloch ecmwf ha inquadrato meglio nell ultima run.

      Vedendo la qualità della neve nelle foto, ma spero di sbagliarmi, ipotizzo 10/12 mm di prp per 15 cm di neve oltre i 1000 m cioè il doppio della pedemontana. Tanto per le statistiche
      Allora, andando a vedere a "posteriori" direi che i LAM sono andati abbastanza a farfalle.
      Asiago 13 mm totali su un previsto di 7 mm (LAM ecmwf)
      Addirittura oltre 20 mm su La GUardia piccole dolomiti

      I 13 mm di Asiago sono circa 22 cm di neve (misurati da una ragazza su Instagram) mentre a questo punto lecito ipotizzare oltre i 25 cm sopra quota 1300.
      Sulle Piccole Dolomiti saranno stati anche oltre i 30 cm visto come veniva giù.

      Ora: CANNATA di ARPAV su tutto, anche su distribuzione precipitazioni, errore abbastanza grossolano su accumuli e previsione di peggioramento continuativo fino a stamattina; non ci siamo, io spero riescano a prendere dei provvedimenti...ok che i LAM sono "vita" per un centro previsionale, bisogna capire che ci vuole anche personale con esperienza e passione.
      La finisco qua.

      Discorso altre previsioni: anche @marco serenissima: accumuli che sono stati nettamente sottostimati da parte vostra, giusto per capire andremo a rivedere il bollettino emesso e confrontarlo con gli accumuli avuti.
      Agordo 15 cm e Asiago oltre 20 cm
      Idem per la distribuzione dove anche in questo caso è stata abbastanza sbagliata la collocazione.

      Molto interessante sarebbe capire cosa è cambiato in corso d'opera in quanto il maggior richiamo (a mio avviso) ha irrimediabilmente rovinato la colonna ma ha favorito maggiori accumuli su prealpi e parte delle dolomiti.

      Commenta


      • Neve fresca:
        Campogrosso 18 cm
        Campomolon 10 cm
        Lisser 18 cm
        Grappa 7 cm
        Faverghera 9 cm
        Malga Losch 20 cm
        Col dei Baldi 13 cm
        Monti Alti di Ornella 14 cm
        Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Mappa_LIVNEVE.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 119.7 KB 
ID: 1624639
        Dati online su

        http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/

        http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/tabella.php

        Stazione Davis VP2 wireless con kit di ventilazione diurna

        Commenta


        • Originariamente inviato da verza81 Visualizza il messaggio
          Neve fresca:
          Campogrosso 18 cm
          Campomolon 10 cm
          Lisser 18 cm
          Grappa 7 cm
          Faverghera 9 cm
          Malga Losch 20 cm
          Col dei Baldi 13 cm
          Monti Alti di Ornella 14 cm
          [ATTACH=CONFIG]92929[/ATTACH]
          no lisser ho su il vicino di casa di Stoner ed a 1400 almeno 22 cm caduti...in effetti le webcam suggeriscono accumuli over 20 cm.
          cannata arpav di cattiveria ovbunque, in alcune zone anche veramente grave.

          Commenta


          • mi incuriosisce anche a me cosa sia sfuggito, a Trento e dintorni dove mi trovavo si va da 10 a 20 cm in alcune zone di collina, contro i Lam che erano sulla forbice 0-5. Lo dico perchè è zona notoriamente sfavorita in questi casi, invece ha fatto più della Valsugana per dire.

            Commenta


            • Originariamente inviato da Snowstorm Visualizza il messaggio
              mi incuriosisce anche a me cosa sia sfuggito, a Trento e dintorni dove mi trovavo si va da 10 a 20 cm in alcune zone di collina, contro i Lam che erano sulla forbice 0-5.
              Parlando con flavio, ipotizziamo un flusso più a nord di 50 km di quello previsto e questo avrebbe un senso visto il minimo in ritardo di parecchie ore. Il clou era previsto in media/alta pianura invece il clou è apparso tra asiaghese e l'alpago, linea di convergenza più alta. Le prealpi venete hanno max 8/10 cm, tutta la fascia più a nord 15/25. È la stagione di flussi alti (da ottobre) e se tanto mi da tanto giovedi ne vedremo delle belle da asiago/belluno verso nord.
              ...dal caldo sahariano, passando per la mitica brezza, arrivando al freddo dolinatore...

              Commenta


              • Vedremo le isoterme che ci interesseranno


                Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
                www.meteofonzaso.altervista.org
                my.meteonetwork.it/station/vnt245/
                Stazione meteo Davis Vantage PRO 2 wireless.
                Acc. neve inverno 2012-2013 225.5 cm
                Acc. neve inverno 2013-2014 46.0 cm
                Acc. neve inverno 2014-2015 39.0 cm
                Acc. neve inverno 2015-2016 33.0 cm
                Acc. neve inverno 2016-2017 7.5 cm
                Acc. neve inverno 2017-2018 37.5cm al 03-03-2018
                Acc. neve inverno 2018-2019 0.5+7+1.5+13+1+10+3+1 tot 37cm al 5-05-19!!!
                Acc .neve inverno 2019-2020 7+5 tot 12cm al 6-03 2020

                Commenta


                • Originariamente inviato da flavio-resana Visualizza il messaggio
                  Agordo 15 cm .
                  No...23.

                  Comunque errori di 10-12 mm , quando tutti i lam davano pochi mm, sono piu che comprendibili.
                  È sufficiente un richiamo un po più intenso e nelle zone soggette a stau si sale in un attimo con i millimetri.
                  Situazione che non era prevedibile a mio parere. A meno di non allargare la forbice.



                  Inviato dal mio SM-G800F utilizzando Tapatalk

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da albertagort Visualizza il messaggio
                    No...23.

                    Comunque errori di 10-12 mm , quando tutti i lam davano pochi mm, sono piu che comprendibili.
                    È sufficiente un richiamo un po più intenso e nelle zone soggette a stau si sale in un attimo con i millimetri.
                    Situazione che non era prevedibile a mio parere. A meno di non allargare la forbice.



                    Inviato dal mio SM-G800F utilizzando Tapatalk
                    Proprio così Alberto!

                    Come avevo già sottolineato, sono le "pretese" a dover essere talvolta ridimensionate.
                    Il Lam preciso al 100% non esiste. Esistono quelli più performanti e quelli meno.
                    Il previsore corretto al 100% nel dettaglio temporale, spaziale e di entità e tipologia dei fenomeni, non esiste. Esiste però quello che risulta più performante o affidabile.

                    La perfezione non è di questa scienza.
                    La probabilità si.

                    Del peggioramento che si va concludendo si possono trarre molte riflessioni interessanti ma, a parer mio, lo sviluppo di ragionamenti più importante è stato quello sulla quota neve per domenica, che abbiamo approfondito sabato.
                    Quando il bollettino ufficiale dava "neve in montagna".

                    Ci siamo confrontati consultando i modelli, le temperature derivanti dalle reti stazioni e dai profilatori verticali. Abbiamo considerato lo shallow foehn e il suo reale impatto sullo stato di colonna interessato.
                    Il successivo raffreddamento atteso dalla serata/notte di sabato su domenica.
                    Quali i piani della colonna più complicati.

                    Ne è uscito che ci aspettavamo i fiocchi in pianura contro un bollettino che li dava solo in montagna.

                    Questa è la crescita che deve stimolare un luogo di discussione.

                    Grazie a tutti quelli che hanno saputo arricchire la disamina che, lo ricordo, ha senso solo a distanza ravvicinata tale da conoscere, con sufficiente approssimazione, determinati parametri primari (su cui sviluppare congetture sui parametri derivati e derivati complessi)
                    Presidente di Meteo in Veneto
                    Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
                    Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
                    Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
                    https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

                    Commenta


                    • Ma secondo te, Marco, qual è stata la quota critica che non ha permesso l'arrivo della neve in pianura o sulla pedemontana? perchè ad un certo punto le precipitazioni sono passate da deboli a moderate, quindi il travaso del freddo dovrebbe esserci stato. Io che vedo bene il versante sud dell'altipiano di Asiago noto un leggero velo bianco fino a 300 mslm, quindi c'è mancato davvero poco

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da Astico Visualizza il messaggio
                        Ma secondo te, Marco, qual è stata la quota critica che non ha permesso l'arrivo della neve in pianura o sulla pedemontana? perchè ad un certo punto le precipitazioni sono passate da deboli a moderate, quindi il travaso del freddo dovrebbe esserci stato. Io che vedo bene il versante sud dell'altipiano di Asiago noto un leggero velo bianco fino a 300 mslm, quindi c'è mancato davvero poco
                        600m nella pedemontana del Grappa e del Cesen

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da Astico Visualizza il messaggio
                          Ma secondo te, Marco, qual è stata la quota critica che non ha permesso l'arrivo della neve in pianura o sulla pedemontana? perchè ad un certo punto le precipitazioni sono passate da deboli a moderate, quindi il travaso del freddo dovrebbe esserci stato. Io che vedo bene il versante sud dell'altipiano di Asiago noto un leggero velo bianco fino a 300 mslm, quindi c'è mancato davvero poco
                          In mattinata il rimescolamento è stato modesto e si è raggiunto quell'equilibrio quasi omotermico su una colonna che era ancora lontana dalla saturazione. Proprio questa relativa lontananza dalla saturazione ha permesso ai fiocchi di raggiungere quote di pianura.
                          Successivamente, lo scrivevo ieri, man mano che ci si avvicinava alla saturazione, quindi con una colonna sempre più al limite, abbiamo assistito anche ad un flusso umido e più mite leggermente più importante rispetto a quanto previsto.

                          A parer mio i problemi sulla colonna non sono stati su uno strato ridotto e definito ma su una porzione ampia specie dove il modesto addolcimento ha agito di più, ovvero sui settori di pianura meno riparati.
                          È andata un po' meglio sulla medio alta pianura occidentale vicentina in virtù di un migliore riparo orografico.

                          Ma ci vorrebbero ore, che non ho, per capire meglio.

                          Prendi queste considerazioni come da verificare.
                          Presidente di Meteo in Veneto
                          Meteorologo AMPRO - Tecnico Meteorologico Certificato WMO1083
                          Fondatore e Direttivo di AMPRO, Associazione Italiana Meteo Professionisti
                          Opinionista sportivo per Tva Vicenza.
                          https://m.facebook.com/MeteoinVeneto

                          Commenta


                          • previsioni di 5 cm a Agordo; risultato finale 23 cm di neve COLLOSA ribadisco, collosa.
                            Non stiamo parlando di un errore del 10%, stiamo parlando di quasi 5 volte superiore.
                            E stamattina vogliamo parlarne?
                            Diluvio con 0 gradi a Resana e Castelfranco veneto? poco prevista la nebbia e aria calda (strato inversionale) compresso tra aria fredda affluita in quota e aria fredda al suolo.
                            Situazione interessante certo, ma probabilmente mal inquadrata da qualunque GM o LAM

                            Commenta


                            • Belluno
                              Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   piazzamartiri.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 170.2 KB 
ID: 1624692
                              Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   piazzaduomo.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 171.3 KB 
ID: 1624693
                              Dati online su

                              http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/

                              http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/tabella.php

                              Stazione Davis VP2 wireless con kit di ventilazione diurna

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X