annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

L'autunno tra i colli di monfumo

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • L'autunno tra i colli di monfumo

    Ho rivisto oggi alcune foto che avevo scattato nelle settimane scorse e per mancanza di tempo ho sempre rimandandato di pubblicarle. Inizio con alcune foto del 30 ottobre scorso, si potrebbe dire la calma dopo la tempesta dato che era appena uscito il sole dopo la sciroccata e a monfumo,ancora senza corrente, il cielo notturno era stupendo senza inquinamento luminoso (il clou tuttavia è stato nella serata del 29 dato che tutta la pedemontana e parte della pianura erano senza luce). I contrasti tra i pioppi ingialliti, i cumuli in cielo e la luce del sole hanno reso ogni scorcio stupendo.
    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20181030_154730.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 5.45 MB 
ID: 1648960Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20181030_162409.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 5.19 MB 
ID: 1648961Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20181030_162430.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 5.67 MB 
ID: 1648962Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20181030_162524.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 5.07 MB 
ID: 1648963Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20181030_162527.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 5.84 MB 
ID: 1648964Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20181030_162646.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 4.83 MB 
ID: 1648965Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20181030_163031.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 4.49 MB 
ID: 1648966
    Neve inverno 2018/2019: 1,5 cm 23-01
    Neve inverno 2017/2018: 5 cm 10-12, 1 cm 16-12, tracce 25-02 e 28-02, 3 cm 01-03. Totale 9 cm
    Neve inverno 2016/2017: 2 cm 12-01
    2013-2016: nessun accumulo (tracce-0,5 cm 30-01-2015)

  • #2
    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20181030_163043.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 2.98 MB 
ID: 1623551 Al centro la chiesa di monfumo in lontananza
    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20181030_163105.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 3.10 MB 
ID: 1623552Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20181030_163114.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 3.22 MB 
ID: 1623553Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20181030_163345.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 7.23 MB 
ID: 1623554Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20181030_163351.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 8.22 MB 
ID: 1623555
    Neve inverno 2018/2019: 1,5 cm 23-01
    Neve inverno 2017/2018: 5 cm 10-12, 1 cm 16-12, tracce 25-02 e 28-02, 3 cm 01-03. Totale 9 cm
    Neve inverno 2016/2017: 2 cm 12-01
    2013-2016: nessun accumulo (tracce-0,5 cm 30-01-2015)

    Commenta


    • #3
      Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20181030_171057.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 2.37 MB 
ID: 1623556 Tramonto senza luci o lampioni in mezzo... quando ricapita?
      Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20181030_165742.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 2.61 MB 
ID: 1623557
      Queste sotto invece sono del 3 novembre da casella d'asolo, un pò fuori zona rispetto al titolo del td
      Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20181103_122732.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 4.94 MB 
ID: 1623558Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20181103_122735.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 5.25 MB 
ID: 1623559
      Neve inverno 2018/2019: 1,5 cm 23-01
      Neve inverno 2017/2018: 5 cm 10-12, 1 cm 16-12, tracce 25-02 e 28-02, 3 cm 01-03. Totale 9 cm
      Neve inverno 2016/2017: 2 cm 12-01
      2013-2016: nessun accumulo (tracce-0,5 cm 30-01-2015)

      Commenta


      • #4
        Belle! Mi sarebbe piaciuto godermi un cielo senza inquinamento luminoso... qui purtroppo (ma anche per fortuna) la corrente non è mai saltata
        Vorrei vivere un'eterna primavera
        https://www.marcobonatti.it
        https://nefologicando.wordpress.com/category/nuvole/

        Commenta


        • #5
          Monfumo secondo me è uno tra i paesi più belli della provincia di Treviso. In autunno il paesaggio diventa ancor più suggestivo, specie dove la tradizionale (e naturalisticamente pregiata) alternanza tra prati stabili e boschi ancora resiste all'assalto delle monocolture intensive e degradanti per l'ambiente. Queste foto sono dell'anno scorso:
          File allegati

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da Piovoso92 Visualizza il messaggio
            Monfumo secondo me è uno tra i paesi più belli della provincia di Treviso. In autunno il paesaggio diventa ancor più suggestivo, specie dove la tradizionale (e naturalisticamente pregiata) alternanza tra prati stabili e boschi ancora resiste all'assalto delle monocolture intensive e degradanti per l'ambiente. Queste foto sono dell'anno scorso:
            Concordo, ormai è l'unico pezzo di pedemontana rimasto quasi intatto. Bisogna dire che negli ultimi decenni il bosco ha avuto la meglio sui prati: fino agli anni 70-80 molti prati erano tagliati con la falce, i miei nonni ricordano quando in passato tagliavano con la falce anche le rive più scoscese, per poi portare il fieno a valle con le "bringe", le ceste in vimini a maglie larghe. Talvolta il fieno non bastava per la stalla e per le bestie, allora salivano sopra la miniera per raccogliere le foglie, e le portavano giù con le "crigoe", le ceste da foglie. Sulla foto sotto la linea rossa c'erano solo prati una volta
            Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20181128_194945.png 
Visite: 1 
Dimensione: 1.06 MB 
ID: 1623581Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20181128_231312.png 
Visite: 1 
Dimensione: 1.40 MB 
ID: 1623582
            Questa è una foto degli anni 80 scattata alla valle dove abitava mio bisnonno. L'ho trovata per caso in un corridoio dell'ospedale di Montebelluna
            Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20181106_155143.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 3.47 MB 
ID: 1623583
            Neve inverno 2018/2019: 1,5 cm 23-01
            Neve inverno 2017/2018: 5 cm 10-12, 1 cm 16-12, tracce 25-02 e 28-02, 3 cm 01-03. Totale 9 cm
            Neve inverno 2016/2017: 2 cm 12-01
            2013-2016: nessun accumulo (tracce-0,5 cm 30-01-2015)

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da Marco_bz Visualizza il messaggio
              Belle! Mi sarebbe piaciuto godermi un cielo senza inquinamento luminoso... qui purtroppo (ma anche per fortuna) la corrente non è mai saltata
              Guardando le mappe della nasa, è l'unica zona libera dalle luci soffocanti dell'alta pianura assieme al montello. A differenza del montello, monfumo ha il pregio di avere colline a nord e a sud che nascondono lo scempio del cemento e delle zone industriali.
              Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Screenshot_20181128-232348.png 
Visite: 1 
Dimensione: 656.5 KB 
ID: 1623584 È la macchia nera al centro, appena a destra il montello.
              Neve inverno 2018/2019: 1,5 cm 23-01
              Neve inverno 2017/2018: 5 cm 10-12, 1 cm 16-12, tracce 25-02 e 28-02, 3 cm 01-03. Totale 9 cm
              Neve inverno 2016/2017: 2 cm 12-01
              2013-2016: nessun accumulo (tracce-0,5 cm 30-01-2015)

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da natale2008 Visualizza il messaggio
                Concordo, ormai è l'unico pezzo di pedemontana rimasto quasi intatto. Bisogna dire che negli ultimi decenni il bosco ha avuto la meglio sui prati: fino agli anni 70-80 molti prati erano tagliati con la falce, i miei nonni ricordano quando in passato tagliavano con la falce anche le rive più scoscese, per poi portare il fieno a valle con le "bringe", le ceste in vimini a maglie larghe. Talvolta il fieno non bastava per la stalla e per le bestie, allora salivano sopra la miniera per raccogliere le foglie, e le portavano giù con le "crigoe", le ceste da foglie. Sulla foto sotto la linea rossa c'erano solo prati una volta
                [ATTACH=CONFIG]91781[/ATTACH][ATTACH=CONFIG]91782[/ATTACH]
                Questa è una foto degli anni 80 scattata alla valle dove abitava mio bisnonno. L'ho trovata per caso in un corridoio dell'ospedale di Montebelluna
                [ATTACH=CONFIG]91783[/ATTACH]
                L'avanzata dei boschi è un fenomeno evidente anche sulle Prealpi ed è all'origine dei recenti progressi della biodiversità, con la comparsa di specie che erano sparite tra Ottocento e Novecento in queste zone (oltre al lupo va ricordato il gatto selvatico immortalato da una fototrappola sul Grappa quest'estate). Purtroppo la tempesta del 29 ottobre ha segnato una battuta d'arresto in questo processo.

                Commenta

                Sto operando...
                X