annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Chi sa definire questo strano fenomeno in un nevaio?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Chi sa definire questo strano fenomeno in un nevaio?

    Non so dove inserire queste foto
    Nevaio alla base del Catinaccio, quota 2100 circa, foto scattata nel settembre 2018. Qui il sole non batte mai.
    Perché queste strane forme? Sembra una sorta di metamorfismo

    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   2018_estate_nevaio_Catinaccio.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 116.8 KB 
ID: 1648921 Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   2018_estate_nevaio_Catinaccio1.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 209.9 KB 
ID: 1648922
    Vorrei vivere un'eterna primavera
    https://www.marcobonatti.it
    https://nefologicando.wordpress.com/category/nuvole/

  • #2
    Originariamente inviato da Marco_bz Visualizza il messaggio
    Non so dove inserire queste foto
    Nevaio alla base del Catinaccio, quota 2100 circa, foto scattata nel settembre 2018. Qui il sole non batte mai.
    Perché queste strane forme? Sembra una sorta di metamorfismo

    [ATTACH=CONFIG]91183[/ATTACH] [ATTACH=CONFIG]91184[/ATTACH]
    Esiste un nevaio analogo anche sulle pendici settentrionali del Sassolungo.

    Commenta


    • #3
      Quindi non è un fenomeno così raro… però vorrei capire perché si formano quelle strane strutture.
      Vorrei vivere un'eterna primavera
      https://www.marcobonatti.it
      https://nefologicando.wordpress.com/category/nuvole/

      Commenta


      • #4
        Sì molto simile a quello del Sassolungo... versante nord est

        Commenta


        • #5
          Credo possa essere dovuto al dilavamento causato dalle piogge che investono questi nevai; circa un mese fa transitando in Val civetta ho notato lo stesso fenomeno sui nevai sotto la parete Nord ovest ed in quell’occasione ho potuto apprezzare come la pioggia battente di un temporale estivo possa veramente far scorrere un torrente sopra tali apparati che peraltro presentavano le stesse configurazioni delle foto pur in modo meno accentuato
          Saluti cordiali



          Sent from my iPhone using Tapatalk

          Commenta


          • #6
            Confermato, dilavamento da pioggia.
            É normale vedere nevai del genere a fine stagione.
            Notevole come estensione, origine valanghiva.

            Inviato dal mio VTR-L09 utilizzando Tapatalk
            Dati online su

            http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/

            http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/tabella.php

            Stazione Davis VP2 wireless con kit di ventilazione diurna

            Commenta


            • #7
              Grazie a tutti
              Quindi l'acqua percola tra la neve e genera quelle singolari forme che non saprei nemmeno bene come definire (quelle più circolari assomigliano un po' ai mammatus )
              Vorrei vivere un'eterna primavera
              https://www.marcobonatti.it
              https://nefologicando.wordpress.com/category/nuvole/

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da Marco_bz Visualizza il messaggio
                Grazie a tutti
                Quindi l'acqua percola tra la neve e genera quelle singolari forme che non saprei nemmeno bene come definire (quelle più circolari assomigliano un po' ai mammatus )
                domanda: alla base vi era la formazione di un ruscello rigoglioso o nulla di fatto? perché quella forma tende a far resistere meglio la parte inferiore molto bianca e attira i raggi (eventuali) solari sulla parte sommitale nera e più scura.

                Sembra quasi una forma di protezione ed isolamento per la parte sottostante (magari in firn)

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da flavio-resana Visualizza il messaggio
                  domanda: alla base vi era la formazione di un ruscello rigoglioso o nulla di fatto? perché quella forma tende a far resistere meglio la parte inferiore molto bianca e attira i raggi (eventuali) solari sulla parte sommitale nera e più scura.

                  Sembra quasi una forma di protezione ed isolamento per la parte sottostante (magari in firn)
                  No, l'autore della foto mi dice che non partiva nessun ruscello dalla base del nevaio
                  Anch'io avevo pensato al firn, ma temevo di dire una bestialità
                  Vorrei vivere un'eterna primavera
                  https://www.marcobonatti.it
                  https://nefologicando.wordpress.com/category/nuvole/

                  Commenta

                  Sto operando...
                  X