annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Nuvole che perdono la testa!

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Nuvole che perdono la testa!

    Riporto alcune foto scattate da un amico a Caorle nel tardo pomeriggio di ieri 1/4/2018 (tra le 18:40 e le 18:50)
    Sulla pedemontana veneta e friulana è presente una discreta attività cumuliforme

    Cattura.PNG

    I venti alle varie quote (suolo-950 hpa-500 hpa) non sembrano essere favorevoli alla costruzione di sistemi temporaleschi

    al suolo.PNG 950hpa.PNG 500hpa.PNG

    Eppure verso l'entroterra si scorgono cumulonembi piuttosto imponenti

    WhatsApp Image 2018-04-01 at 18.49.02.jpeg WhatsApp Image 2018-04-01 at 18.49.04(1).jpeg WhatsApp Image 2018-04-01 at 18.49.04(2).jpeg WhatsApp Image 2018-04-01 at 18.49.04.jpeg

    Ma il fatto curioso è l'effetto dei forti venti che spirano in quota, che "strappano" letteralmente brandelli delle parti più elevate delle nubi (tra cui l'incudine) trasportandole verso la costa, lontano dai punti di innesco indotti dalla morfologia prealpina

    WhatsApp Image 2018-04-01 at 16.04.13.jpeg WhatsApp Image 2018-04-01 at 16.50.18.jpeg WhatsApp Image 2018-04-01 at 17.44.29.jpeg
    Vorrei vivere un'eterna primavera
    https://www.marcobonatti.it
    https://nefologicando.wordpress.com/category/nuvole/

  • #2
    20180401_190140.jpg Ieri ho fatto un bel po' di foto in grappa e poi da casa, dopo posto qualcosa. Intanto questa riguarda la stessa formazione cumuliforme che hai postato sopra. Da qui sembrava uno stranissimo cumulonembo, con un'incudine bassa e allungata, probabilmente per i forti venti in quota. Qui invece dalle 17 un'incudine pronunciata si è allungata verso la pianura da un sistema temporalesco che poi si è portato in grappa, con virghe molto visibili e belle. Al tramonto, il sole rosso è sceso al di sotto dei cumulonembi scesi dalle prealpi e ha incendiato di rosso i cumuli più lontani e le virghe. In seguito ha iniziato a soffiare qualche raffica di fhoen che ha rapidamente spazzato le nubi e ha permesso stamane una minima a 3,5°.
    Neve inverno 2018/2019: 1,5 cm 23-01
    Neve inverno 2017/2018: 5 cm 10-12, 1 cm 16-12, tracce 25-02 e 28-02, 3 cm 01-03. Totale 9 cm
    Neve inverno 2016/2017: 2 cm 12-01
    2013-2016: nessun accumulo (tracce-0,5 cm 30-01-2015)

    Commenta


    • #3
      20180401_185937.jpg20180401_190346.jpg20180401_190321.jpg20180401_190433.jpg20180401_190444.jpg20180401_193408.jpg20180401_193633.jpg20180401_194122.jpg20180401_194124.jpg20180401_193449.jpg20180401_190820.jpg
      File allegati
      Neve inverno 2018/2019: 1,5 cm 23-01
      Neve inverno 2017/2018: 5 cm 10-12, 1 cm 16-12, tracce 25-02 e 28-02, 3 cm 01-03. Totale 9 cm
      Neve inverno 2016/2017: 2 cm 12-01
      2013-2016: nessun accumulo (tracce-0,5 cm 30-01-2015)

      Commenta


      • #4
        192.168.0.206_01_20180401190024933_TIMING.jpg192.168.0.207_01_20180401190015746_TIMING.jpg

        Commenta


        • #5
          192.168.0.206_01_20180401194025050_TIMING.jpg192.168.0.207_01_20180401194015872_TIMING.jpg

          Commenta


          • #6
            Grazie ragazzi per i vostri contributi da due diversi punti di vista
            Foro molto belle
            Vorrei vivere un'eterna primavera
            https://www.marcobonatti.it
            https://nefologicando.wordpress.com/category/nuvole/

            Commenta


            • #7
              I pezzi di Cb che lasciano la nube madre sono sempre affascinanti.

              Commenta


              • #8
                Forse anche questa foto, scattata intorno alle 16 del 29/7/18 dall'utente Natale2008 da Villa d'Asolo (TV) verso le Prealpi, può essere catalogata tra le nuvole che perdono la testa
                L'impressione è quello di uno sbuffo piuttosto potente, che ha poi perso vigore e spinta ma che è bastato per proiettare e far allargare la testa del congesto
                Oppure ad un certo punto c'è uno strato inversionale che viene "bucato", con difficoltà, solo in un'area circoscritta. Nel radiosondaggio non mi sembra che questa eventualità venga confermata

                20180729_162036.jpg Cattura.JPG

                Quel giorno, lungo la pedemontana, si sono verificati alcuni rovesci temporaleschi
                Vorrei vivere un'eterna primavera
                https://www.marcobonatti.it
                https://nefologicando.wordpress.com/category/nuvole/

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da Marco_bz Visualizza il messaggio
                  Forse anche questa foto, scattata intorno alle 16 del 29/7/18 dall'utente Natale2008 da Villa d'Asolo (TV) verso le Prealpi, può essere catalogata tra le nuvole che perdono la testa
                  L'impressione è quello di uno sbuffo piuttosto potente, che ha poi perso vigore e spinta ma che è bastato per proiettare e far allargare la testa del congesto
                  Oppure ad un certo punto c'è uno strato inversionale che viene "bucato", con difficoltà, solo in un'area circoscritta. Nel radiosondaggio non mi sembra che questa eventualità venga confermata

                  [ATTACH=CONFIG]90815[/ATTACH] [ATTACH=CONFIG]90816[/ATTACH]

                  Quel giorno, lungo la pedemontana, si sono verificati alcuni rovesci temporaleschi
                  Se può essere utile ho trovato anche due scatti precedente (la foto è delle 16 e 20)
                  Questa alle 16:13, non ricordo quale dei due sia il congesto interessato (credo quello a sx)
                  20180731_212944.jpg
                  questa è delle 16:16
                  20180729_161659.jpg
                  questo invece l'orizzonte verso ESE
                  20180731_214104.jpg
                  In effetti sembra ci sia un inversione che blocca la crescita degli updraft, può essere uno strato di aria più secca come a 681 hp?
                  oppure, visto che si tratta di termiche partite in una giornata stabile è bastato una piccola inversione/omotermia come quella attorno a 0° o quella attorno ai -3°
                  Neve inverno 2018/2019: 1,5 cm 23-01
                  Neve inverno 2017/2018: 5 cm 10-12, 1 cm 16-12, tracce 25-02 e 28-02, 3 cm 01-03. Totale 9 cm
                  Neve inverno 2016/2017: 2 cm 12-01
                  2013-2016: nessun accumulo (tracce-0,5 cm 30-01-2015)

                  Commenta


                  • #10
                    Bella idea esplorare il fenomeno delle "teste" abbandonate a se stesse. Un fascino ce l'hanno anche loro, anche se di solito generano delusione.

                    Commenta

                    Sto operando...
                    X