annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Webcam panoramica cittadina

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • pAoLiNo
    ha risposto
    EEEEh ho cannato la punteggiatura... Gia' tanto che Oracle puo' assegnare indirizzi sotto il dominio HAM-RADIO-OP.NET dato che... e' una stazione radioamatoriale

    http://www.stazionepalazzonettuno.ha.../webcamprealpi

    Comunque aprendo la homepage ( http://www.stazionepalazzonettuno.ham-radio-op.net ) ho predisposto un menu molto semplificato contenente i link.

    Lascia un commento:


  • Marco_bz
    ha risposto
    Originariamente inviato da pAoLiNo Visualizza il messaggio
    PERIODO DI PROVA SPERIMENTALE
    Le webcam sono pubblicate.
    Sto provando con un piccolo Raspberry di recupero, in affiancamento a quello che avevo gia' usato come Wi-Fi Controller. Gira un server WEB e i pacchetti di elaborazione, pilotati dal programma che ho scritto per raccattare lo scatto da ogni telecamera, elaborarlo e pubblicarlo.

    http://www.stazionepalazzonettuno.ha.../webcamvenezia (3:2)
    http://www.stazionepalazzonettuno.ha.../webcameuganei (16:9)
    http://www.stazionepalazzonettuno.ha.../webcamprealpi (16:9)

    C'e' anche la panoramica unita
    http://www.stazionepalazzonettuno.ha.../webcameugalpi (32:9)

    E i soliti dati della Davis
    http://www.stazionepalazzonettuno.ha...p.net/daviswll

    La risoluzione è nell'intorno dei 2 megapixel, un compromesso passabile tra definizione e peso delle immagini. 1920x1080 quelle verso l'entroterra, 1920x1280 quella verso Venezia, ovviamente 3840x1080 il collage. Le pagine dovrebbero essere ad auto-ridimensionamento (circa) dell'immagine secondo la dimensione della finestra del browser.
    L'intervallo di aggiornamento delle immagini e' ai minuti 0 e 5. Ho verificato che non e' consigliabile scendere sotto i 2 minuti per non sovraccaricare il piccolo ARM del Raspberry durante l'elaborazione degli scatti.

    Ovviamente il tutto e' ancora volante, voglio vedere se e' gestibile da casa o se mi tocchera' rivolgermi a un hosting esterno.

    Tutto fatto in casa da solo, lavorando dal terminale Linux.

    Buona visione.
    Spettacolo!!! 💪 Grazie Paolo ;-)
    Non funziona però il link http://www.stazionepalazzonettuno.ha.../webcamprealpi

    Lascia un commento:


  • pAoLiNo
    ha risposto
    PERIODO DI PROVA SPERIMENTALE
    Le webcam sono pubblicate.
    Sto provando con un piccolo Raspberry di recupero, in affiancamento a quello che avevo gia' usato come Wi-Fi Controller. Gira un server WEB e i pacchetti di elaborazione, pilotati dal programma che ho scritto per raccattare lo scatto da ogni telecamera, elaborarlo e pubblicarlo.

    http://www.stazionepalazzonettuno.ha.../webcamvenezia (3:2)
    http://www.stazionepalazzonettuno.ha.../webcameuganei (16:9)
    http://www.stazionepalazzonettuno.ha.../webcamprealpi (16:9)

    C'e' anche la panoramica unita
    http://www.stazionepalazzonettuno.ha.../webcameugalpi (32:9)

    E i soliti dati della Davis
    http://www.stazionepalazzonettuno.ha...p.net/daviswll

    La risoluzione è nell'intorno dei 2 megapixel, un compromesso passabile tra definizione e peso delle immagini. 1920x1080 quelle verso l'entroterra, 1920x1280 quella verso Venezia, ovviamente 3840x1080 il collage. Le pagine dovrebbero essere ad auto-ridimensionamento (circa) dell'immagine secondo la dimensione della finestra del browser.
    L'intervallo di aggiornamento delle immagini e' ai minuti 0 e 5. Ho verificato che non e' consigliabile scendere sotto i 2 minuti per non sovraccaricare il piccolo ARM del Raspberry durante l'elaborazione degli scatti.

    Ovviamente il tutto e' ancora volante, voglio vedere se e' gestibile da casa o se mi tocchera' rivolgermi a un hosting esterno.

    Tutto fatto in casa da solo, lavorando dal terminale Linux.

    Buona visione.

    Lascia un commento:


  • pAoLiNo
    ha risposto
    Non so a quanti puo' interessare ma ho preparato i sistemi e sto scrivendo il programma per il nuovo passo... pubblicare queste webcam su un sito accessibile a tutti
    Ho pensato di pubblicarle a 1920x1080 ogni 5 minuti, per mantenere una definizione quantomeno buona e non sovraccaricare sia chi usa internet a consumo, sia il minicomputer Raspberry dove girera' il programma di automazione.
    Tutti i parametri di registrazione rimangono invariati, quindi ho sempre a disposizione gli scatti a 4/5/6 megapixel se voglio postarli sul forum
    Valutero' se impostare la webcam veneziana a 16:9 e 5 megapixel o 3:2 e 6 megapixel (quindi pubblicata, sarebbe 1920x1080 o 1920x1280), le altre 2 sono solo 16:9, vedi qui sopra.

    Lascia un commento:


  • pAoLiNo
    ha risposto
    Oggi ho fatto, quasi per caso, una scoperta interessante.
    Come qualcuno avra' visto ho rimesso a posto e rimontato la webcam rivolta verso la laguna di Venezia. Giusto stamattina sono passato un attimo a installare la scheda di memoria a lunga durata.
    E' una Hikvision DS-2CD2055FWD-I, che avevo rimosso a novembre 2019 dopo che mi avevano scassinato il condotto dove passa il suo cavo di rete, e che in inverno avevo riparato dopo che aveva perso non so cosa sul vetro interno dell'obiettivo, forse dell'olio.

    Non e' della serie DARKFIGHTER, con cui questo produttore identifica le telecamere dotate di sensore ad altissima sensibilita', che quasi riescono a funzionare senza l'illuminazione a infrarossi anche di notte. Ma avendola trovata a un buon prezzo, ho approfittato. Fino all'anno scorso erano disponibili con sensore DF solo i modelli da 2 megapixel (1920x1080) come quello che ho montato in soffitta, da poco ci sono anche quelli da 4 megapixel (2688x1520).

    Ora, questa webcam e' ufficialmente da 5 megapixel, la risoluzione indicata sul sito Hikvision e' 2944x1656, formato 16:9, che corrispondono a circa 4.85 megapixel. Pero' nel menu di configurazione della camera ce ne sono altre:
    3072x1728, sempre 16:9, che corrisponderebbe a 5.3 megapixel
    E l'ultima, molto strana: 3072x2048.
    Non e' in formato 16:9, bensi' 3:2, quello delle fotocamere reflex. Non ci avevo mai dato troppo peso, considerando che ha poco senso registrare a una risoluzione superiore a quella del sensore... UFFICIALMENTE.
    Pero' stamattina per caso ho provato a metterla a 3072x2048: mi aspettavo un'immagine schiacciata in senso orizzontale, e invece... Sopra e sotto sono comparse zone che prima non si vedevano. E il campo visivo orizzontale non e' cambiato. E l'immagine non e' deformata!
    Quindi il mio sospetto e' che questo modello di telecamera monta in realta' un sensore da piu' di 5 megapixel, forse 6, e in formato 3:2 invece che 16:9, probabilmente derivato da qualche fotocamera digitale.
    Il risultato e' che adesso verso Venezia si vedono non solo piu' palazzi... ma anche piu' cielo in senso verticale

    Guardacaso questi modelli con sensore da "5 megapixel" sono ormai introvabili. Si passa al 6 o direttamente all'8 megapixel (4K)...

    Confronto tra 2 immagini:
    192.168.0.205_01_20200622104333344_TIMING.jpg192.168.0.205_01_20200622104433296_TIMING.jpg

    Lascia un commento:


  • pAoLiNo
    ha risposto
    Ho fatto una prova, vediamo se funziona un file in 4K. Ho provato a indicare tutto quello che si vede dal palazzo guardando le montagne con beneficio di inventario
    MONTA.jpg

    Lascia un commento:


  • pAoLiNo
    ha risposto
    Fatto un piccolo "giro materiali" con i sistemi di sorveglianza, intanto quella da 5 megapixel la sto preparando con una staffa a squadra fatta in casa rinforzata per farla sporgere di piu' dal cornicione e poterla girare piu' verso sinistra (quindi piu' E vero che SE...), prima o poi tornera'

    Lascia un commento:


  • pAoLiNo
    ha risposto
    Ieri ho rimontato la webcamSW e cercato di allinearla piu' possibile con la NW, con il nuovo fissaggio asse Z a 4 bulloni piu' regolazione fine alzo. Ci sono piu' o meno riuscito, con una lieve distorsione a barile sull'orizzonte ma di piu' non si puo' chiedere, sono telecamere di sorveglianza

    La orientale dovra' ancora attendere. Prima ho da aumentare la sicurezza dei tubi in chiave antivandalo, poi devo vedere che e' successo alla telecamerina da 5 megapixel che avevo montato. Avevo provato a riutilizzarla come sorveglianza della soffitta, pensando di portare fuori la turret, che ha solo 2 megapixel ma e' piu' wide (115° contro 97°). Fatto sta che durante la prova dentro in soffitta il vetro si e' bagnato non ho capito se di condensa o di olio e ci ha messo 2 giorni per asciugare (fuori all'aria). vediamo se riesco ad aprirla per pulire i residui prima di provare a rimontarla.

    Lascia un commento:


  • pAoLiNo
    ha risposto
    Fino al 27 almeno e' operativa solo la NW, dato che venerdi' mi dovrebbe arrivare la microSD nuova ho approfittato per portare a casa la SW, pulirla, mettere a posto lo snodo con regolazione fine dell'alzo, cambiare la scheda
    Quest'anno pero' installo schede Samsung Pro Endurance da videosorveglianza, cosi' non le devo cambiare ogni Natale, da un calcolo veloce queste dovrebbero durare una decina di anni

    Lascia un commento:


  • pAoLiNo
    ha risposto
    Ieri sera niente bel tramonto triveneto: ho installato il secondo SSD, configurato il volume, impiegato da ieri pomeriggio a stamattina presto per traslocare tutto il contenuto dagli hard disk, periodo durante il quale ovviamente ho dovuto interrompere la registrazione da tutte le webcam. Tempi lunghi... erano piu' di 5 mesi, per oltre 690.000 scatti
    Con le ultime ottimizzazioni ai parametri di ripresa e scatto, arrotondando per eccesso, la capacita' annua richiesta e' di 600 GB per 1.576.800 scatti, esclusa la sorveglianza della stazione ma sono briciole a confronto. Pertanto, ora che ho portato lo spazio da 500 a 1.000 GB, ne dovrebbero rimanere liberi 400 per memorizzare video o chissa', le sequenze di dati meteorologici registrate dalla Davis di prossima installazione
    Naturalmente, trattandosi di unita' a stato solido, la risposta del sistema e' pressoche' istantanea quando si tratta di visionare le cartelle alla ricerca di qualche scatto da pubblicare
    E anche se gli SSD non hanno parti in movimento, visti i prezzi attuali ho mantenuto la sicurezza montando 2 drive da 1 TB identici con registrazione in doppia copia (RAID 1)

    Per quanto riguarda l'archiviazione e salvataggio "fuori linea", che eseguo mensilmente (sempre in doppia copia... ) utilizzo hard disk da 3.000 GB, vale a dire 4 o 5 anni, tenuti in valigette (assieme agli altri backup) in luoghi distinti e distanti... la sicurezza ci vuole anche a casa!

    Lascia un commento:


  • pAoLiNo
    ha risposto
    Installato il primo SSD: funziona e non disattiva periferiche condivise, lunedi' in arrivo il secondo SSD uguale cosi' la settimana prossima posso traslocare tutti gli scatti delle webcam su 1 TB di memoria a stato solido, accesso istantaneo e naturalmente ridondata liberando, oltre a 500 GB di spazio, anche il compito gravoso degli hard disk che finora erano deputati a memorizzare questa montagna di dati.

    Lascia un commento:


  • pAoLiNo
    ha risposto
    Causa problemi familiari l'antenna 144 e' ancora nella sua scatola, ho tutto ma non il tempo per montarlo.
    Sto provando il livello di qualita' MEDIUM degli scatti, visto sul monitor a 1920x1080 del mio notebook e' praticamente uguale a HIGH ma l'occupazione di spazio cala del 40%, molto utile quando si ha a che fare con migliaia di file. Faro' prove piu' approfondite su monitor ad alta risoluzione
    In arrivo un SSD ultraveloce da 1000 GB: il NAS ha 2 alloggiamenti interni per questi drive, con un po' di fortuna (la scheda madre ha dei compromessi, spero funzioni senza che si spenga qualcos'altro...), dovrei riuscire a utilizzarlo per gli scatti delle webcam al posto degli hard disk meccanici. Risultato, un lavoro continuo risparmiato agli hard disk, il raddoppio dello spazio disponibile in linea per gli scatti, 500 GB in piu' per i miei dati. naturalmente, se vedo che funziona, sotto le Feste ne arriva un altro uguale, anche se sono drive a stato solido non voglio perdere la sicurezza...

    Lascia un commento:


  • pAoLiNo
    ha risposto
    Grande opera di sostituzione di tutto il cablaggio LAN in uscita dalla soffitta, per le telecamere sostituito con cavo CAT6 UUTP di qualita' e spinotti blindati CAT6A, il ponte radio ora CAT7 SFTP doppia schermatura e spinotti blindati CAT8 proprio il ponte radio, dopo che qualche giorno fa e' esploso il suo alimentatore, ho provveduto a mettergli uno scaricatore, non tanto per i temporali (ha resistito alla tempesta di fulmini di 10 giorni fa, comunque sempre meglio averlo), quanto per dare un punto di messa a terra del cavo di rete subito dentro dalla finestra senza fare il giro dell'impianto elettrico tramite il gruppo di continuita' e senza modificare l'alimentatore originale.
    Installati convertitori per collegare il ponte radio e il computer allo switch della soffitta con la fibra ottica, per utilizzare le 2 porte in fibra e per un minimo di isolamento tra le componenti (sia temporali, sia riduzione disturbi radio).
    Manca ancora da montare gli spinotti sui 20 metri di cavo della webcam veneziana, poi anche quella puo' tornare in linea
    Sostituita la telecamera di sorveglianza, quella di recupero che avevo usato (dalla primissima installazione del 2017) dava problemi con il collegamento di rete e ho scoperto parecchi disturbi in radio.
    Con tutti questi accorgimenti le interferenze sono calate abbastanza, inserendo i filtri elimina banda AM e FM su tutti gli ingressi antenna sono riuscito quantomeno a tenere a bada il segnale del trasmettitore RAI di Campalto che entra dappertutto
    Parlando di radio, a breve mi dovrebbe arrivare la nuova staffa allargata per aggiungere l'antenna direttiva 144-146 sul palo e i cavallotti per impedire che l'antenna VLF si possa sganciare dalla trave in caso di vento molto forte.

    Lascia un commento:


  • pAoLiNo
    ha risposto
    Qualche novita'
    Come gia' scritto in questo periodo ho predisposto tubi e scatolina dove alloggiare la webcam verso Venezia, oltre a ristrutturare e potenziare la stazione radio. L'altro ieri ho montato la telecamerina, ma e' durata poco: c'e' qualche problema di rete, ogni 4 minuti perde il link con lo switch che la alimenta e lo recupera subito. Non e' un difetto della telecamera, lo fa anche un'altra camera uguale che avevo riciclato per la sorveglianza della stazione. Forse qualche bug nel firmware di quello specifico modello di telecamera (DS-2CD2020F-I), vai a sapere le altre che ho montato (la coppia di DS-2CD2642FWD-IZS sulla colonna come webcam e la nuova DS-2CD2323G0-I per sorvegliare la soffitta) non danno nessun problema.
    Ad ogni modo, lunedi' oltre ai filtrini elimina onde medie per il computer radio, mi arriva anche una nuova camerina mini bullet da 5 megapixel che spero non abbia noie e che montero' verso Venezia data la risoluzione stramba (2944x1656) penso che la limitero' a circa 4 megapixel (2560x1440) per uniformarla alle altre webcam (che sono da 2688x1520). L'obiettivo dovrebbe essere una via di mezzo tra ultrawide e normale, 97 gradi di angolo (il sensore e' da 1/2.9", leggermente piu' piccolo dei modelli da 2 e 4 megapixel che montano un 1/2.5" ma non erano disponibili con l'obiettivo wide).

    Lascia un commento:


  • pAoLiNo
    ha risposto
    Rimontata la webcam euganea dopo aver messo a posto lo snodo, aggiunto finalmente gli aghi antivolatili e ho anche quasi corretto quel difetto di allineamento del fuoco che aveva l'obiettivo
    Uno spezzone alla volta sto preparando il tubo per riciclare una camerina da 2 megapixel quasi nuova in direzione E (come nel 2017)
    E a meta' mese il canale che usavo per il ponte radio e' stato occupato vedro' di giostrare con la sintonia per (sperare) di trovarne uno meno affollato

    Lascia un commento:

Sto operando...
X