annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

“e guardo casa mia laggiù* è un puntolino bianco e niente più*“

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • “e guardo casa mia laggiù* è un puntolino bianco e niente più*“

    Sconfortato da un inverno scarsamente nevoso Sabato 22 Gennaio invece di andarmi a fare una sciata sulle striscioline bianche di neve artificiale sugli impianti sciistici ho deciso insieme a un amico di fare due passi sopra casa mia.* Abitando dentro per le valli Alanesi avevo solo l’imbarazzo della scelta sul sentiero da intraprendere, solitamente percorro il veloce e ripido sentiero che conduce in Val delle Mure scavalcando il Monte Piz attraverso le porte del Salton o lungo la dorsale di punta Zoc ma avendo solo la mattinata a disposizione abbiamo dovuto ripiegare per un giro più veloce fino a Malga Barbeghera.

    Il mondo da lassù era stupendo quasi magico, con un colpo d’occhio si spaziava dalla laguna veneta alle imponenti dolomiti meridionali.* Purtroppo la grande assente era la neve che in questo periodo dell’anno è rarissimo manchi visto che questa zona è tra le più prolifiche dal punto di vista precipitativo in Veneto.

    Lascio la parola alle foto...






















  • #2
    Bello

    E' il Cesen il monte che appare in primo piano in alcune foto?
    Vorrei vivere un'eterna primavera
    https://www.marcobonatti.it
    https://nefologicando.wordpress.com/category/nuvole/

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da Marco_bz Visualizza il messaggio
      Bello

      E' il Cesen il monte che appare in primo piano in alcune foto?
      Grazie Marco, si è il versante occidentale del Cesen del resto la strana forma tondeggiante è quasi inconfondibile. [emoji4]
      Sotto alle pendici si vede il paese di segusino (TV) che geograficamente secondo me non apparterebbe alla provincia di Treviso essendo posto al di là dello spartiacque prealpino.
      Ho assistito a tante nevicate spettacolari e inaspettate a Segusino, nel febbraio 2013 ho misurato mezzo metro di neve nella frazione di Col Lonc a 300m quando in pedemontana mi risulta non si sia arrivati nemmeno a 10 cm in certe zone.

      Commenta


      • #4
        Heehheheh quando vado al mare sulla costa veneta da Quero butto sempre un occhio verso quel paesino, è in una posizione veramente particolare!
        Un mio collega è originario di Valdobbiadene e mi racconta spesso di quelle zone
        Vorrei vivere un'eterna primavera
        https://www.marcobonatti.it
        https://nefologicando.wordpress.com/category/nuvole/

        Commenta


        • #5
          Dev'essere proprio un bel posto questa Fossa, un promontorio montuoso affacciato sulla Valle di Alano. Immagino che in autunno, in primavera e negli inverni nevosi ci siano anche dei bei colori

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da Piovoso92 Visualizza il messaggio
            Dev'essere proprio un bel posto questa Fossa, un promontorio montuoso affacciato sulla Valle di Alano. Immagino che in autunno, in primavera e negli inverni nevosi ci siano anche dei bei colori








            Queste le ho scattate il 12/11/2016 così si può fare il confronto tra autunno e inverno.

            Bellissimo posto e facilmente raggiungibile anche da Cavaso a piedi, arrivato nella parte sommitale del Monte Tomba si prosegue per la strada asfaltata in direzione Alano.
            Arrivati a malga Doc si vede una strada laterale e pianeggiante che in pochi km permette di raggiungere località la Fossa.
            Da lì si può proseguire per Malga Barbeghera e successivamente verso il Palon o la cima del monte Piz ma questo probabilmente lo sai meglio di me visto che conosci bene i posti [emoji4]

            Ormai che ci sono aggiungo una piccola curiosità, la strada che dal Tomba va fino alla Fossa una volta era una pista da sci di fondo molto frequentata, è stata chiusa perché dei privati si sono lamentati.

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da Marco_bz Visualizza il messaggio
              Heehheheh quando vado al mare sulla costa veneta da Quero butto sempre un occhio verso quel paesino, è in una posizione veramente particolare!
              Un mio collega è originario di Valdobbiadene e mi racconta spesso di quelle zone
              Pensa che questa zona nonostante la vicinanza con Valdobbiadene (5/15km) è l'unica dei dintorni dove non si pianta "Prosecco".
              La pedemontana del Grappa è invasa e diverse zone dell'alta pianura sono utilizzate per la produzione di Prosecco Doc visto la conformazione del terreno più facile da lavorare e perfino in Val Belluna (Limana, visome...) hanno piantato un gran numero di viti.
              A Segusino c'è qualche vigna di Glera ma sono state piantate da molto tempo vista la vicinanza culturale con Valdobbiadene, infatti i risultati del Prosecco Segusinese sono deludenti.
              È incredibilmente acido visto il clima più rigido e di solito le cantine di Valdobbiadene usano la poca uva da Segusino per mescolare la loro in caso manchi di acidità.
              Ad Alano non mi risulti ci sia nemmeno un vite di Prosecco apparte nella più bassa e calda Fener dove magari ci sarà una due righe massimo.
              Mille climi diversi a distanza di pochi km! infatti questa è la zona dove le montagne si incontrano con la pianura!

              Commenta


              • #8
                bel reportage, posti molto affascinanti, direi rilassanti
                la malga è in funzione durante la stagione estiva?
                « - La sua band ha un nome molto originale. Ma chi le ha suggerito il nome Pink Floyd?
                - Gli alieni! »
                (Syd Barrett e un giornalista discutono sull'origine del nome della band)

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da AleAleTN Visualizza il messaggio
                  bel reportage, posti molto affascinanti, direi rilassanti
                  la malga è in funzione durante la stagione estiva?
                  Sì è sempre aperta in estate, negli ultimi anni la gestiscono delle persone che al posto delle mucche allevano pecore.
                  Io personalmente non sono amante del formaggio di pecora comunque esistono tantissime altre malghe (forse ancor più belle) aperte in estate che non cito perché non finirei più.
                  Il comune di Alano mette anche a disposizione tantissime ex malghe in affitto a prezzi davvero molto bassi.
                  Altri posti degni di nota in zona sono la Valle di Schievenin e l'altopiano di Miles, se mi capiterà di fare qualche bella foto non mancherò di aggiungerla [emoji4]

                  Commenta

                  Sto operando...
                  X