annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

120D Busa Riviera (TN) 2634 m ARPAV

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Bruno
    ha risposto
    Originariamente inviato da Lorenzo Campomolon Visualizza il messaggio

    Ma è attendibile?
    Ovviamente se si registrava il giorno prima, il 31 marzo, il dato faceva meno impressione...
    Questo l'andamento della temperatura in questa dolina nelle 48 ore fra il 31 marzo ed il 1° aprile, confrontato con quello della stazione di Ra Vales (Tofana di Mezzo), quasi stessa altitudine, posta però su versante (circa 28°C di differenza, nel momento della minima). L'indicazione dell'altezza del sensore di Busa Riviera è errata.
    File allegati

    Lascia un commento:


  • Lorenzo Campomolon
    ha risposto
    Originariamente inviato da Bruno Visualizza il messaggio
    A distanza di un mese dallo scarico dati dell'11 agosto, scrivo queste righe per segnalarvi un valore veramente interessante, cioè la minima di -40.9°C registrata il 1° aprile.
    Nel global forum (di cui vi ho parlato qui https://forum.meteotriveneto.it/node...18#post1475756) si ipotizza che questo dato possa rappresentare il valore più basso in assoluto registrato in aprile in Europa, Russia europea compresa.
    Ecco il palo al nostro arrivo (poi l'abbiamo ovviamente abbassato)
    Ma è attendibile?

    Lascia un commento:


  • Bruno
    ha risposto
    A distanza di un mese dallo scarico dati dell'11 agosto, scrivo queste righe per segnalarvi un valore veramente interessante, cioè la minima di -40.9°C registrata il 1° aprile.
    Nel global forum (di cui vi ho parlato qui https://forum.meteotriveneto.it/node...18#post1475756) si ipotizza che questo dato possa rappresentare il valore più basso in assoluto registrato in aprile in Europa, Russia europea compresa.
    Ecco il palo al nostro arrivo (poi l'abbiamo ovviamente abbassato)

    File allegati

    Lascia un commento:


  • Bruno
    ha risposto
    Martedì scorso sono andato a scaricare i dati di Busa Riviera degli ultimi 11 mesi, accompagnato dal mio fido collega Valter.

    Nessun dato rilevante dell'inverno in corso finora, minima più bassa il 12 gennaio con --36.4°C (il primo dato sotto i -30 si è avuto il 13 novembre, con -33.5°C)
    Per quanto riguarda la scorsa estate il valore più alto si è avuto il 5 giugno, con 18.2°C (nel famoso torrido 27 giugno invece solo 15.2°C)

    L'altezza del manto nevoso sul fondo della depressione era di 380 cm, con lo strumento posizionato a 200 cm dalla neve, come si vede dalle tre immagini allegate della dolina.
    La quarta immagine ritrae una delle tantissime vaste placche di ghiaccio puro che costellavano l'altopiano. Nè io nè il mio collega abbiamo mai visto una situazione simile lassù, tanto meno gli addetti alla funivia. Il ghiaccio aveva uno spessore di 1-2 cm ed era presente soprattutto nei pendii esposti ai quadranti settentrionali. Situazione pericolosissima per chi volesse fare sci alpinismo, andando verso la Fradusta.
    File allegati

    Lascia un commento:


  • Bruno
    ha risposto
    Originariamente inviato da AleMini85 Visualizza il messaggio
    Grazie Bruno del consiglio. Ho deciso che faremo semplicemente Rosetta-Cima Scarpe, molto più abbordabile, molto piu corta e altrettanto bella. Fradusta la faró piu avanti.
    Mi sembra una saggia decisione.

    Approfitto per mettere un paio di foto della dolina fatte mercoledì scorso
    File allegati

    Lascia un commento:


  • AleMini85
    ha risposto
    Grazie Bruno del consiglio. Ho deciso che faremo semplicemente Rosetta-Cima Scarpe, molto più abbordabile, molto piu corta e altrettanto bella. Fradusta la faró piu avanti.

    Lascia un commento:


  • Bruno
    ha risposto
    Originariamente inviato da AleMini85 Visualizza il messaggio
    Ciao Bruno scusa il disturbo mi presento sono un utente del forum piu lettore che altro. Ti chiedo perche immagino tu sia molto pratico di quel massiccio. Domenica faró una ciaspolata Rifugio Rosetta - Cima Fradusta - Rifugio Treviso - Val Canali ma avremó con noi 2 persone non molto allenate e poco esperte (non che io lo sia ma qualcosa ho fatto). Secondo te avremó difficoltà avendo 2 persone in queste condizioni? Se avevi qualche dritta da darmi te ne sarei grato e soprattutto se sapevi dirmi quante ore ci si mette ad un andatura blanda.
    La vedo durissima per queste due persone, tanto più che volete salire anche a Cima Fradusta. La traversata è molto lunga, è un continuo su e giù alquanto stancante per gente non allenata. La discesa in Val Canali è poi lunghissima.
    Io l'ho fatta in marzo qualche anno fa...

    Lascia un commento:


  • AleMini85
    ha risposto
    Ciao Bruno scusa il disturbo mi presento sono un utente del forum piu lettore che altro. Ti chiedo perche immagino tu sia molto pratico di quel massiccio. Domenica faró una ciaspolata Rifugio Rosetta - Cima Fradusta - Rifugio Treviso - Val Canali ma avremó con noi 2 persone non molto allenate e poco esperte (non che io lo sia ma qualcosa ho fatto). Secondo te avremó difficoltà avendo 2 persone in queste condizioni? Se avevi qualche dritta da darmi te ne sarei grato e soprattutto se sapevi dirmi quante ore ci si mette ad un andatura blanda.

    Lascia un commento:


  • Bruno
    ha risposto
    Rieccomi con qualche dato e notizia in più su questa dolina...

    Come dicevo nella notte fra il 4 ed il 5 febbraio, pur senza una fase di freddo ma con condizioni perfette (cielo sereno, aria molto secca in quota e vento inizialmente debolissimo fra i 2600 e i 3800 m (RS Udine h00) la temperatura è scesa su valori molto bassi, prima di un disturbo eolico dalle ore 4.30 in poi.
    Ecco alcuni valori:

    ore 18 -36.3°C
    ore 20 -40.3°C
    ore 22 -41.2°C
    ore 00 -44.4°C
    ore 02 -46.7°C
    ore 03 -48.3°C
    ore 4.14 -49.5°C
    ore 5.45 -44.5°C
    ore 6.15 -20.2°C

    Rispetto alla libera atmosfera c'è stato un abbassamento di 31°C (a proposito, dopo una serie di verifiche, ho scoperto che la temperatura della stazione automatica di Ra Vales (2600 m) è molto simile a quella della libera atmosfera, solo 1-2°C più bassa, quindi per le doline dell'altopiano può essere presa come importante punto di riferimento).

    Segnalo altre minime inferiori ai -40°C di quest'iinverno:

    14 dicembre -44.4°C
    22 gennaio -41.1°C
    24 gennaio -40.2°C

    Segnalo inoltre che questa dolina si dimostra molto interessante, oltre che per il freddo estremo, anche per la formazione di "pozze di aria calda" che talvolta si formano quando la ventilazione è debole o assente, grazie alla sue ridotte dimensioni e alla sua discreta profondità.
    Durante i mesi di aprile e maggio 2017 e 2018 sono stati misurati picchi di temperatura da 5 a 10°C più alti rispetto a quelle di Ra Vales, mentre durante il periodo estivo questo non succede quasi mai e le temperature sono molto simili. Ipotizzo che in quei due mesi le brezze locali siano molto deboli o assenti, anche grazie alla estesa copertura nevosa, al contrario di quanto accade in estate. L'aria perfettamente ferma sul fondo della dolina si riscalda così notevolmente grazie al buon soleggiamento.

    Ecco un grafico con le temperature di Busa RIviera e Ra Vales a cavallo del 5 febbraio
    File allegati

    Lascia un commento:


  • verza81
    ha risposto
    Cavolo, un solo decimo dal record

    Inviato dal mio VTR-L09 utilizzando Tapatalk

    Lascia un commento:


  • Bruno
    ha risposto
    Oggi scarico dati, dopo quasi un anno dall'ultimo.

    Vi anticipo intanto la minima del 5 febbraio scorso, alle ore 4.15: -49.5°C (poi è arrivato il vento)
    Il sensore era a 180 cm dalla neve, con manto nevoso di circa 250 cm

    Domani sera altri dettagli

    Lascia un commento:


  • gasgallo
    ha risposto
    Palese come avrebbe potuto fare decisamente meglio

    Sent from my Nexus 5 using Tapatalk

    Lascia un commento:


  • Bruno
    ha risposto
    Confronto fra la notte del record di Busa Fradsusta (-49.6°C il 10 febbraio 2013) e quella del "record interruptus" di Busa Riviera del 28 febbraio scorso (-48.7°C)
    File allegati

    Lascia un commento:


  • Bruno
    ha risposto
    @Stephan and Karel

    In last two winters Busa Riviera has been the coldest among the monitored frost hollows on that high, wide plateau (it is followed by me, the other dolines are monitored by this forum's members).
    But it is possible that two good dolines (Busa Fradusta and Busa di Manna2, that I abandoned a few years ago) could have reached lower temperatures, thanks (maybe) to delayed entrance of the wind).
    We will see by some weeks...

    Lascia un commento:


  • Bruno
    ha risposto
    @Karel
    I mean the Belgian and Dutch dolines.
    But there wasn't snow at ground, is it right? Furthermore I think these dolines are subject to weak or moderate winds too...

    Lascia un commento:

Sto operando...
X