annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

L'addio all'Estate italiana 2016 ? (15-20 Settembre)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • L'addio all'Estate italiana 2016 ? (15-20 Settembre)

    L'addio all'Estate italiana 2016 ? (15-20 Settembre)


    Titolo un po azzardato però vediamo di capire perché ho scelto di partire cosi per parlarvi della mia prossima analisi.
    _________________


    La grossa bassa pressione (cut-off) che ci ha interessato ultimamente con temporali molto abbondanti sul centro-sud penisola, Adriatico, addirittura con qualche situazione alluvionale (Calabria, Sicilia orientale (Siracusa), Puglia (Ostuni), brindisino, Lecce, nella passata settimana di Settembre) e la diretta causa dell'alluvione nella penisola balcanica sud-occidentale, Grecia sopratutto, ci lascerà.


    Animazione per mostrarvi i danni degli alluvioni in Grecia e sud Italia:





    Questo cut-off che ha provocato molti danni è ormai stato agganciato dal getto polare sull'Europa orientale, grazie a ciò in Russia europea, penisola scandinava orientale e le repubbliche baltiche si potrebbe vedere un primo affondo di aria artica continentale, i primi freddini, termicizzazione dell'aria fredda, continelizzazione forse è il termine esatto.
    Tutto permesso dall'anticiclone dinamico europeo che dovrebbe portarsi dalla penisola scandinava fin sui mari artici a nord della Russia, questa sua cosi ''elevata'' elevazione, perdonatemi la ripetizione, lascerà scoperte le sue radici facendo penetrare un'insidiosa saccatura nord-atlantica ora sulla penisola iberica, responsabile di violenti temporali con qualche allagamento (vedi Valencia ieri) che verrà cosi a trovarsi cosi tagliata dall'alimentazione principale a causa della morsa a tenaglia tra l'anticiclone azzorriano e quello europeo.
    I due dovrebbero trovare l'unione formando cosi un primo ponte altopressorio con dinamica molto ''simile'' a quello di un basso Woeikoff Bridge.
    Questo cut-off risultante previsto entrare da ovest ci porterà il primo peggioramento in classico stile autunnale.
    Quello che molto probabilmente decreterà la fine dell'Estate in Italia di questo 2016.
    Dico la fine perché anche nel proseguo non si notano più dalle previsioni configurazioni bariche che lascino presagire al ritorno di un clima caldo estivo, il getto perturbato rimarrebbe basso, idem i geopotenziali.
    Insomma il break definitivo e il cambio di guardia.





    ----------


    Precipitazioni previste:


    Parlando di precipitazioni, il grosso dovrebbe interessante il Centro e Nord Italia, meno al S, con particolare riguardo alle tirreniche e al NW che in questi casi, con correnti da S e SW fanno in genere sempre il pieno.





    .......




    Da domani parleremo degli aggiornamenti definitivi giorno per giorno :)

  • #2
    io starei molto cauto, il periodo preso in considerazione dovrebbe garantire un ricambio generale d'aria, un ritorno in media delle isoterme, ma non fornire troppe precipitazioni e questo è il problema principale.

    Guardiamo oltre...cosa si vede all'orizzonte temporale delle 240 ore? Poco o nulla...e questo lascia perplesso in ottica autunno; anche SSTA sono alte, sintomo che nella seconda decade qualche risalita da SW dell'anticiclone sub tropicale non è del tutto esclusa.

    Commenta


    • #3
      Bella analisi, giusta o sbagliata lo si scoprirà nei prossimi giorni. Però è un piacere leggere queste analisi con allegate delle immagini che aiutano i profani come me a capirci qualcosa.

      Grazie
      http://www.weatherlink.com/user/jena
      http://weather.lajena.com
      http://my.meteonetwork.it/station/fvg090

      Commenta


      • #4
        Grazie a te.

        Ne parliamo a breve Flavio :)

        - - - Aggiornato - - -

        * AVVISO per VIOLENTI TEMPORALI con possibili criticità *


        * 15 Settembre 2016 *


        ____ Previsione Italia _______


        Il lento arrivo del cut-off da Ovest, dalla penisola iberica verso di noi si sta già scontrando col suo lato avanzante sull'anticiclone sub-tropicale preesistente sull'Italia e sull'Est Europa.
        Questo scontro ha già generato una linea con intensi temporali sulla Sardegna e i primi pronti a colpire il NW.
        In giornata dovrebbe essere interessato dai fenomeni quasi tutto il centro e il nord penisola.


        Val d'Aosta:


        Sono previsti forti temporali con precipitazioni persistenti, punte pluviometriche fino a 100 mm a confine col Piemonte.


        Piemonte:


        Qui sono previsti forti temporali, sopratutto sulla parte alta a W e bassa della regione di confine con la Liguria di ponente, ts a macchia di leopardo su tutto il territorio.
        Nelle zone citate sopra si dovrebbero avere i maggiori cumulati pluviometrici, fenomeni persistenti e temporali accompagnati da possibili flash flood, grandinate e colpi di vento anche forti.
        Questa situazione stazionaria a lungo andare può provocare allagamenti su piccola e larga scala (basso e alto Piemonte, occhio anche però alla parte centrale).
        Punte fino a 120-130 mm, possibili anche 150 sempre su alto e basso.


        Liguria:


        Anche qui in Liguria forti temporali con possibili elevati cumulati pluviometrici.
        Le zone più a rischio sono quelle centro-orientali da GE verso Est e anche la parte a W.
        Tutta la regione dovrebbe esser interessata.
        Punte pluviometriche max previste fino a 130 mm nel GE e 120 nello spezzino.
        Difficile localizzare i fenomeni più importanti.
        Elevato è il rischio di flash flood, problemi di natura idrogeologica, inoltre occhio a possibili grandinate, colpi di vento e waterspout sulle coste.


        Toscana:


        Previsti a partire dal mattino forti temporali in movimento dalle coste verso l'interno.
        Le province maggiormente interessate dai fenomeni potrebbero risultare: MS, LU, PI, LI, FI, PO e PO, qui sono attese punte pluviometriche max fino a 140 mm, sopratutto sulle province costiere ma occhio anche alle altre zone, Valdarno inferiore sopratutto, una media di 30 mm dovrebbero toccare quasi ovunque.
        Meno su GR, SI e AR dove però dalla sera-notte di Giovedi-Venerdi potrebbero vedere una nuova fase di maltempo ancor più intensa della prima, qui punte fino a 90-100 mm.


        Sardegna:


        Anche qui forti temporali sopratutto sui monti, punte pluviometriche fino a 100 mm.


        ___________________


        Nelle altre regioni, piogge sopratutto su Veneto, Emilia Romagna a confine con la Toscana, qualcosa in Umbria, Lazio costiero sopratutto, Marche, Lombardia, TTA, FVG e un po sul centro-sud penisola.





        *** Qualche parola sul 16 Settembre ?? ***


        Temporali ancor più intensi e violenti sono previsti in Toscana, Umbria, Lazio, Marche, TTA, FVG, Abruzzo e Campania.




        * ne parleremo più in dettaglio, warm conveyor belt e situazione simil novembre 2012, parlando della bassa Toscana......





        ------> I temporali sono fenomeni molto imprevedibili e pericolosi.
        IMPARIAMO a rispettarli, senza fare gli eroi.


        Fabrizio Reali ©

        Commenta


        • #5
          * Previsione meteo 18 e 19 Settembre 2016 (Italia) *


          Oggi e domani la nostra penisola verrà attraversata dal passaggio finale del cut-off che ormai da giorni sta regalando piogge sul Centro e Nord con clima autunnale che dovrebbe interessare quasi tutto lo stivale, domani anche il Sud.
          Goccia fredda che verrà agganciata sull'Europa orientale dal getto principale, richiamata però da un primissimo affondo di aria fredda continentale su quelle nazioni (non ci dovrebbe interessare).
          Tutto permesso da l'instaurarsi di una dinamica non frequente, il ponte di Woeikoff, se vi ricordavate ne parlavo nelle mia ultima analisi.





          Per il proseguo settimanale infatti non è previsto il ritorno del clima mite ma l'avvio di quello autunnale e in maniera decisa.


          Domenica:


          Precipitazioni e temporali sulla Toscana, parte del N Italia, Centro-sud e Sardegna.


          Lunedi:


          Ancora instabilità, però stavolta sulle regioni centro-meridionali e adriatiche.










          * In breve, parlavo della fine estiva, beh la stiamo vivendo proprio ora.


          Buona Domenica :)

          Commenta


          • #6
            Complimenti.
            Mi ripeto, bellissima analisi comprensibile anche ai neofiti e, soprattutto centrata in pieno.

            Grazie
            http://www.weatherlink.com/user/jena
            http://weather.lajena.com
            http://my.meteonetwork.it/station/fvg090

            Commenta


            • #7
              Quest'anno si rispettano le tappe: estate iniziata giusto intorno il 21 giugno, autunno poco prima del 21 settembre

              Commenta


              • #8
                25 gradi oggi...estate c è ancora anche se tipicamente settembrina. Ho la strana sensazione di un autunno nebbioso e statico.
                ...dal caldo sahariano, passando per la mitica brezza, arrivando al freddo dolinatore...

                Commenta


                • #9
                  Autunno? credo che per almeno altri 10 giorni di autunno non si possa assolutamente parlare.
                  Parametri e indici sono prettamente ESTIVI, siamo almeno 1 mese indietro (SHIFT stagionale) ed ormai è sotto agli occhi di tutti.
                  Cosa aspettarci per il futuro? semplice e disarmante: se non vi sarà un rallentamento della corrente a getto con conseguente formazione di onde accentuate nessun dubbio su piallate di HP verso di noi (ramo orientale, con ascendenza Sud Occidentale, la peggio), altrimenti qualche movimento potrebbe iniziare a presentarsi già dalla prossima settimana.

                  La mia sensazione? staticità, caldo di giorno (si potrebbero raggiungere i 30° in prima decade di ottobre in alcune zone?!) e più fresco di notte (per fortuna...) ma di pioggia poco o nulla in 10 giorni.

                  Guardiamo oltre? non vi sono indicazioni di sorta, non positive almeno; il rischio è di rimanere protetti sotto la cupola orientale discendente dell'anticiclone; solo un forte rallentamento del JET stream unito ad una impennata verso NORD dell'HP farebbero da apripista a qualche saccatura più accentuata con finalmente l'entrata franca di perturbazioni serie ed intense...

                  Quando potrebbe sbloccarsi il tutto? tra circa 1 mese? chi lo sa...io sono sempre più convinto (come dicevo 1 mese fa circa) che se lo sblocco avverrà in maniera SERIA ci ritroveremo con un mare molto caldo e dunque con (TEORICAMENTE) la possibilità di precipitazioni molto intense e perturbazioni che si caricheranno di energia transitando da Ovest verso Est.

                  Rimane da capire il "SE" arriverà questo sblocco.

                  Commenta


                  • #10
                    Per me si va verso la fine di ottobre proprio per il ritardo di un mese che abbiamo visto essere ormai la regola... (colpa della situazione artica?!)

                    Inviato dal mio HTC One M9 utilizzando Tapatalk

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da flavio-resana Visualizza il messaggio
                      Autunno? credo che per almeno altri 10 giorni di autunno non si possa assolutamente parlare.
                      Parametri e indici sono prettamente ESTIVI, siamo almeno 1 mese indietro (SHIFT stagionale) ed ormai è sotto agli occhi di tutti.
                      Cosa aspettarci per il futuro? semplice e disarmante: se non vi sarà un rallentamento della corrente a getto con conseguente formazione di onde accentuate nessun dubbio su piallate di HP verso di noi (ramo orientale, con ascendenza Sud Occidentale, la peggio), altrimenti qualche movimento potrebbe iniziare a presentarsi già dalla prossima settimana.

                      La mia sensazione? staticità, caldo di giorno (si potrebbero raggiungere i 30° in prima decade di ottobre in alcune zone?!) e più fresco di notte (per fortuna...) ma di pioggia poco o nulla in 10 giorni.

                      Guardiamo oltre? non vi sono indicazioni di sorta, non positive almeno; il rischio è di rimanere protetti sotto la cupola orientale discendente dell'anticiclone; solo un forte rallentamento del JET stream unito ad una impennata verso NORD dell'HP farebbero da apripista a qualche saccatura più accentuata con finalmente l'entrata franca di perturbazioni serie ed intense...

                      Quando potrebbe sbloccarsi il tutto? tra circa 1 mese? chi lo sa...io sono sempre più convinto (come dicevo 1 mese fa circa) che se lo sblocco avverrà in maniera SERIA ci ritroveremo con un mare molto caldo e dunque con (TEORICAMENTE) la possibilità di precipitazioni molto intense e perturbazioni che si caricheranno di energia transitando da Ovest verso Est.

                      Rimane da capire il "SE" arriverà questo sblocco.
                      No dai Flavio non crearmi illusioni...
                      Avere ancora un mese così e magari qualche trentello in Ottobre sarebbe un sogno . Una continuazione dell'estate più bella che ricordo a memoria mia!

                      Commenta

                      Sto operando...
                      X