annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Datalogger impermeabili

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Datalogger impermeabili

    Salve a tutti, sono uno dei responsabili del progetto doline in Piemonte (http://www.meteonetwork.it/doline), forse alcuni non ne conoscevano l'esistenza d'altronde siamo mooolto piu' piccoli di voi

    Vado subito al sodo: dopo quattro stagioni di monitoraggio, il nostro problema piu' grosso si rivela essere quello dei datalogger. Finora abbiamo utilizzato degli Omega OM-63, perdendo pero' molti dati a causa di infiltrazioni d'acqua che ossidano i contatti. L'innevamento primaverile sulle zone da noi monitorate e' un grosso problema, per esser sicuri di avere lo schermo fuori dalla neve a marzo dovremmo metterlo oltre i 3m, rischiando quindi di invalidare i dati di mesi molto freddi ma con meno neve al suolo. Avendo voi molta piu' esperienza, sono qui a chiedervi se avete avuto questi problemi e come li avete risolti.

    Noi pensavamo all'utilizzo di datalogger impermeabili, avremmo a disposizione due Testo 174T certificati IP65 (con l'incognita delle prestazioni sotto i -30° entro cui sono garantiti), dovremmo comunque acquistare la base per scaricare i dati. In alternativa abbiamo valutato degli iButton con apposita custodia o degli Omega OM-84, col problema di non sapere dove reperirli a prezzi accessibili (il nostro limite sono i volumi di acquisto ridotti, ce ne servirebbero soltanto 2 o 3 per ora).

    Posto nella sezione doline essendo nell'ambito, chiedo scusa nel caso fosse riservata solamente ai dati!

  • #2
    Ciao, piacere di leggerTi in questa stanza.
    Sulla questione datalogger, potranno essere più dettagliate e precise le risposte di Giampaolo Rizzonelli, che è responsabile del progetto.
    Ti confermo che la migliore affidabilità, in rapporto al prezzo, contenuto, sembra potersi riconoscere agli ibutton.
    Nelle prossime settimane, è possibile che lanceremo una raccolta di esigenze, per un acquisto cumulativo.
    « - La sua band ha un nome molto originale. Ma chi le ha suggerito il nome Pink Floyd?
    - Gli alieni! »
    (Syd Barrett e un giornalista discutono sull'origine del nome della band)

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da Dave Visualizza il messaggio
      Salve a tutti, sono uno dei responsabili del progetto doline in Piemonte (http://www.meteonetwork.it/doline), forse alcuni non ne conoscevano l'esistenza d'altronde siamo mooolto piu' piccoli di voi

      Vado subito al sodo: dopo quattro stagioni di monitoraggio, il nostro problema piu' grosso si rivela essere quello dei datalogger. Finora abbiamo utilizzato degli Omega OM-63, perdendo pero' molti dati a causa di infiltrazioni d'acqua che ossidano i contatti. L'innevamento primaverile sulle zone da noi monitorate e' un grosso problema, per esser sicuri di avere lo schermo fuori dalla neve a marzo dovremmo metterlo oltre i 3m, rischiando quindi di invalidare i dati di mesi molto freddi ma con meno neve al suolo. Avendo voi molta piu' esperienza, sono qui a chiedervi se avete avuto questi problemi e come li avete risolti.

      Noi pensavamo all'utilizzo di datalogger impermeabili, avremmo a disposizione due Testo 174T certificati IP65 (con l'incognita delle prestazioni sotto i -30° entro cui sono garantiti), dovremmo comunque acquistare la base per scaricare i dati. In alternativa abbiamo valutato degli iButton con apposita custodia o degli Omega OM-84, col problema di non sapere dove reperirli a prezzi accessibili (il nostro limite sono i volumi di acquisto ridotti, ce ne servirebbero soltanto 2 o 3 per ora).

      Posto nella sezione doline essendo nell'ambito, chiedo scusa nel caso fosse riservata solamente ai dati!
      Ciao Dave scusa il ritardo nella risposta. Conoscevo il Vostro progetto “piemontese”.
      Per quanto riguarda i datalogger anche io ho riscontrato lostesso problema con l’Omega OM-63, non è sigillato e spesso si infiltra acqua/umidità e smette di funzionare, ho visto formarsi anche la ruggine.
      Noi utilizziamo i Cryotemp nelle doline che registrano temperature inferiori ai -40°C, hanno il pregio di essere impermeabili, di memorizzare i dati ad intervallo di 10 minuti per quasi un anno, di poter registrare temperature fino a -86°C, ma hanno il grosso difetto del costo (oltre i 200 Euro) e che quando la batteria è finita devi mandarli in Uk per sostituirla.
      Io ho acquistato degli OM 84 (ne ho acquistati 15), hanno il pregio di essere impermeabili e di costare poco, tuttavia hanno il difetto di durare poco, dopo due stagioni ne ho già quattro con le batterie scariche. Ne ho aperto uno e la batteria non è sostituibile, è saldata e poi anche se si sostituisse bisognerebbe capire come rendere nuovamente impermeabile il sensore, tant’è che OMEGA stessa comunica di mandare in fabbrica il sensore persostituire la batteria. Ulteriore difetto il lettore dei mininomad è molto costoso.
      Consiglio di utilizzare gli ibutton, facilità di utilizzo,i mpermeabilità e costo accessibile. Unico difetto che una volta finita la batteria li devi buttare, ma quattro stagioni le fai di sicuro.
      La temperatura rilevata nelle “frost hollow” come la matematica non è un’opinione, chiedilo agli abitanti di Oymyakon

      Stazione meteo Levico Terme, quota 490 metri


      Stazione meteo Compet, quota 1390 metri

      Commenta


      • #4
        Grazie mille a entrambi, due domande riguardo gli ibutton:

        - in che senso sono impermeabili? girando sul sito mi pare di aver capito che ci voglia una custodia apposita (dal costo accessibile), o forse serve soltanto per vere e proprie immersioni?
        - dove si possono acquistare? avete in previsione acquisti in massa?

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da Dave Visualizza il messaggio
          Grazie mille a entrambi, due domande riguardo gli ibutton:

          - in che senso sono impermeabili? girando sul sito mi pare di aver capito che ci voglia una custodia apposita (dal costo accessibile), o forse serve soltanto per vere e proprie immersioni?
          - dove si possono acquistare? avete in previsione acquisti in massa?
          Io li ho lasciati ancora sotto acqua nel lago di Levico per più di una settimana ed hanno funzionato regolarmente così come dopo. Di solito insieme all'ibutton (oltre al lettore usb per scaricare i dati sul PC) si acquista una piccola staffa di plastica dove inserirlo (Costa circa 1 Euro).
          Nel forum a questo link http://forum.meteotriveneto.it/showt...706#post865706 trovi le info su prezzi e prossimi acquisti (pagina 18).
          La temperatura rilevata nelle “frost hollow” come la matematica non è un’opinione, chiedilo agli abitanti di Oymyakon

          Stazione meteo Levico Terme, quota 490 metri


          Stazione meteo Compet, quota 1390 metri

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da Rizzo69 Visualizza il messaggio
            Io li ho lasciati ancora sotto acqua nel lago di Levico per più di una settimana ed hanno funzionato regolarmente così come dopo. Di solito insieme all'ibutton (oltre al lettore usb per scaricare i dati sul PC) si acquista una piccola staffa di plastica dove inserirlo (Costa circa 1 Euro).
            Nel forum a questo link http://forum.meteotriveneto.it/showt...706#post865706 trovi le info su prezzi e prossimi acquisti (pagina 18).
            Perfetto grazie ancora

            Temo che i tempi almeno per quest'anno siano stretti, nel caso valuteremo se provare i Testo 174T che abbiamo gia' disponibili...vi aggiorno appena so qualcosa

            Commenta

            Sto operando...
            X