annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Stazione ARPAV Conegliano

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Stazione ARPAV Conegliano

    Ciao ragazzi!!!
    Alcuni utenti si ricorderanno sicuramente del mio burrascoso ingresso su questo forum a marzo 2013, concentrato in un post intitolato ''La mitezza di Conegliano'' e in alcune critiche a certi post di utenti con i quali ho rischiato di litigare (ma con i quali si è risolto tutto in un attimo, per fortuna ) per via delle loro convinzioni riguardo al clima della mia città!
    Ebbene, come molti avranno capito dai miei interventi sul nowcasting, la mia Kryptonite è la stazione Arpav di Conegliano, le cui sovrastime abbondanti (3°-6°) sulle minime mi fanno imprecare ogni volta che osservo i bollettini agrometeorologici.
    Come promesso anche ad un altro amico coneglianese presente in questo forum, ieri pomeriggio ho scritto al Centro Meteo di Teolo per chiedere chiarimenti in merito e, contrariamente ad ogni mia aspettativa, oggi ho trovato una lunga ed interessante risposta non appena ho aperto la posta elettronica!
    Ed eccola qui:

    ''Con riferimento alla sua richiesta trasmessa a mezzo e-mail del 10 c.m. (prot. ARPAV 59186 del 11.06.2014) segnalo quanto segue.

    La stazione meteorologica dell'ARPAV di Conegliano è installata NON in posizione di pianura ma sulla cima di una collina all'interno dei terreni del CRA-VIT (Centro di ricerca per la viticoltura) e dell'Università ad una quota di circa 85 m s.l.m..

    Per quanto riguarda la temperatura questa stazione (linea marron) si comporta in modo completamente diverso da stazioni posizionate in terreni più pianeggianti (linea blu Vazzola), dal grafico sottostante può infatti osservare come il comportamento per gran parte del giorno sia invece comparabile con la stazione di Valdobbiadene che essendo installata a circa 200 m di quota ha però massime inferiori.

    La stazione non è rappresentativa per l'abitato di Conegliano ma è indicativa invece per le aree collinari viticole pedemontane .






    La stazione Conegliano CAE che lei identifica come dell'Ufficio Dighe (ente della Provincia di Trento) è pure una stazione dell'ARPAV ereditata dal Magistrato alle Acque
    ed è posizionata in sito pianeggiante in prossimità di un depuratore, per cui sarebbe più rappresentativa per l'abitato di Conegliano .

    Il problema di questa stazione è costituito dal fatto che il termometro e la capannina che lo contiene sono strutturalmente di tipo completamente diverso dal resto della rete ARPAV e tra l'altro sono installati ad un altezza dal suolo completamente diversa dai restanti termometri.
    Infatti osservi che, se le temperature minime di Conegliano CAE sono simili a Vazzola, le temperature massime di Conegliano CAE sono sistematicamente superiori per effetto delle caratteristiche del sensore.

    Pertanto ARPAV ha deciso di non esporre al pubblico i dati termometrici di queste stazioni ed in particolare Conegliano, sulla base dei progetti di ottimizzazione delle reti di monitoraggio (fatti da anni ma mai attuati per mancanza di fondi), dovrebbe essere spostata in tutt'altro posto.

    Quindi le Sue misurazioni sono probabilmente corrette e la stazione denominata Conegliano non è rappresentativa per l'abitato di Conegliano. Tenga poi presente che se lei efftettua misure all'interno di un centro abitato e/o in prossimità di edifici o comunque in aree urbanizzate, esiste anche un effetto "isola di calore" rispetto a misure effettuate in aree agricole a minor densità di edifici e infrasrutture come sono quelle su cui abitualmente sono installate le nostre stazioni automatiche.

    Restando a disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti, si porgono distinti saluti.''


    Detto ciò (anche se continuerò a vedere minime stratosferiche nei bollettini), almeno ora so che i responsabili sono consapevoli del fatto che la collina su cui è installata la stazione non è rappresentativa del clima del resto della città, in realtà assimilabile a quello di tutte le altre località pianeggianti trevigiane!!!
    PS qui spiegano anche perchè le massime della stazione che ho in firma, nonostante le minime siano ottime, sono sistematicamente più alte delle altre stazioni, targate Arpav.
    Che dire.. Due piccioni con una fava! Chi è interessato legga pure, altrimenti amici come prima
    La mia stazione: Technoline WS 2350 wireless + schermo solare passivo Davis 8 piatti.
    Conegliano (TV), area urbana, posizione pianeggiante (59 m s.l.m.)

  • #2
    Originariamente inviato da DuffMcKagan Visualizza il messaggio
    Ciao ragazzi!!!
    Alcuni utenti si ricorderanno sicuramente del mio burrascoso ingresso su questo forum a marzo 2013, concentrato in un post intitolato ''La mitezza di Conegliano'' e in alcune critiche a certi post di utenti con i quali ho rischiato di litigare (ma con i quali si è risolto tutto in un attimo, per fortuna ) per via delle loro convinzioni riguardo al clima della mia città!
    Ebbene, come molti avranno capito dai miei interventi sul nowcasting, la mia Kryptonite è la stazione Arpav di Conegliano, le cui sovrastime abbondanti (3°-6°) sulle minime mi fanno imprecare ogni volta che osservo i bollettini agrometeorologici.
    Come promesso anche ad un altro amico coneglianese presente in questo forum, ieri pomeriggio ho scritto al Centro Meteo di Teolo per chiedere chiarimenti in merito e, contrariamente ad ogni mia aspettativa, oggi ho trovato una lunga ed interessante risposta non appena ho aperto la posta elettronica!
    Ed eccola qui:

    ''Con riferimento alla sua richiesta trasmessa a mezzo e-mail del 10 c.m. (prot. ARPAV 59186 del 11.06.2014) segnalo quanto segue.

    La stazione meteorologica dell'ARPAV di Conegliano è installata NON in posizione di pianura ma sulla cima di una collina all'interno dei terreni del CRA-VIT (Centro di ricerca per la viticoltura) e dell'Università ad una quota di circa 85 m s.l.m..

    Per quanto riguarda la temperatura questa stazione (linea marron) si comporta in modo completamente diverso da stazioni posizionate in terreni più pianeggianti (linea blu Vazzola), dal grafico sottostante può infatti osservare come il comportamento per gran parte del giorno sia invece comparabile con la stazione di Valdobbiadene che essendo installata a circa 200 m di quota ha però massime inferiori.

    La stazione non è rappresentativa per l'abitato di Conegliano ma è indicativa invece per le aree collinari viticole pedemontane .






    La stazione Conegliano CAE che lei identifica come dell'Ufficio Dighe (ente della Provincia di Trento) è pure una stazione dell'ARPAV ereditata dal Magistrato alle Acque
    ed è posizionata in sito pianeggiante in prossimità di un depuratore, per cui sarebbe più rappresentativa per l'abitato di Conegliano .

    Il problema di questa stazione è costituito dal fatto che il termometro e la capannina che lo contiene sono strutturalmente di tipo completamente diverso dal resto della rete ARPAV e tra l'altro sono installati ad un altezza dal suolo completamente diversa dai restanti termometri.
    Infatti osservi che, se le temperature minime di Conegliano CAE sono simili a Vazzola, le temperature massime di Conegliano CAE sono sistematicamente superiori per effetto delle caratteristiche del sensore.

    Pertanto ARPAV ha deciso di non esporre al pubblico i dati termometrici di queste stazioni ed in particolare Conegliano, sulla base dei progetti di ottimizzazione delle reti di monitoraggio (fatti da anni ma mai attuati per mancanza di fondi), dovrebbe essere spostata in tutt'altro posto.

    Quindi le Sue misurazioni sono probabilmente corrette e la stazione denominata Conegliano non è rappresentativa per l'abitato di Conegliano. Tenga poi presente che se lei efftettua misure all'interno di un centro abitato e/o in prossimità di edifici o comunque in aree urbanizzate, esiste anche un effetto "isola di calore" rispetto a misure effettuate in aree agricole a minor densità di edifici e infrasrutture come sono quelle su cui abitualmente sono installate le nostre stazioni automatiche.

    Restando a disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti, si porgono distinti saluti.''


    Detto ciò (anche se continuerò a vedere minime stratosferiche nei bollettini), almeno ora so che i responsabili sono consapevoli del fatto che la collina su cui è installata la stazione non è rappresentativa del clima del resto della città, in realtà assimilabile a quello di tutte le altre località pianeggianti trevigiane!!!
    PS qui spiegano anche perchè le massime della stazione che ho in firma, nonostante le minime siano ottime, sono sistematicamente più alte delle altre stazioni, targate Arpav.
    Che dire.. Due piccioni con una fava! Chi è interessato legga pure, altrimenti amici come prima
    Grandissimo Duff!
    Ma è possibile che con due stazioni (arpav e non) neanche una rappresenti il vero clima di Conegliano città?
    NO PAIN NO GAIN

    Commenta


    • #3
      Eheheh infatti... Non ho parole, veramente, 2/2!
      Comunque è sempre meglio una stazione che ti alza le massime di 2°/3° rispetto ad una che ti alza le minime di 4°/6°, no?
      La mia stazione: Technoline WS 2350 wireless + schermo solare passivo Davis 8 piatti.
      Conegliano (TV), area urbana, posizione pianeggiante (59 m s.l.m.)

      Commenta


      • #4
        Bene!
        Facili le previsioni invernali per Treviso -----> 2°C pioggia.

        Commenta


        • #5
          Bravo Duff !
          Ed un plauso anche all' Arpav per la serietà e l' esaustiva risposta
          L' ignorante sa molto, l' intelligente sa poco, il saggio non sa niente, el mona sa tutto...(Anonimo)

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da Tarvisium Visualizza il messaggio
            Bravo Duff !
            Ed un plauso anche all' Arpav per la serietà e l' esaustiva risposta
            Grazie caro Tarvisium, in effetti non mi aspettavo una risposta del genere! Si può dire che compensa almeno in parte la mancata serietà delle rilevazioni!
            Mi sento molto più tranquillo ora, sapendo che ne sono consapevoli
            La mia stazione: Technoline WS 2350 wireless + schermo solare passivo Davis 8 piatti.
            Conegliano (TV), area urbana, posizione pianeggiante (59 m s.l.m.)

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da DuffMcKagan Visualizza il messaggio
              Eheheh infatti... Non ho parole, veramente, 2/2!
              Comunque è sempre meglio una stazione che ti alza le massime di 2°/3° rispetto ad una che ti alza le minime di 4°/6°, no?
              Si infatti
              NO PAIN NO GAIN

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da DuffMcKagan Visualizza il messaggio
                Grazie caro Tarvisium, in effetti non mi aspettavo una risposta del genere! Si può dire che compensa almeno in parte la mancata serietà delle rilevazioni!
                Mi sento molto più tranquillo ora, sapendo che ne sono consapevoli
                :)
                L' ignorante sa molto, l' intelligente sa poco, il saggio non sa niente, el mona sa tutto...(Anonimo)

                Commenta


                • #9
                  Ultima osservazione: è proprio un vizio dell' Arpav installare in pendio le stazioni delle località trevigiane del prosecco semplicemente per monitorare il clima dei colli vitivinicoli della zona e spacciandole come indicative per il comune di appartenenza..
                  Mi spiego meglio: le stazioni di Farra di Soligo, Bigolino di Valdobbiadene e Follina hanno minime molto alte rispetto a quelle dei relativi centri abitati, lo so per esperienza (il Quartier del Piave è una zona fresca)...questo perchè sono installate volutamente in luoghi dal microclima molto più mite..!
                  Posso affermarlo con certezza perchè quella di Farra e quella di Bigolino le ho viste di persona, la prima da Google maps e la seconda passandoci in macchina: quella di Farra è in pendio, in posizione un po' meno impervia di quella di Conegliano, mentre quella di Bigolino è in cima al colle isolato che si vede dalla strada che collega la frazione a Valdobbiadene centro.
                  Non penso che il criterio d'installazione per la stazione di Follina sia stato molto diverso.. Che furbo l' Arpav...
                  La mia stazione: Technoline WS 2350 wireless + schermo solare passivo Davis 8 piatti.
                  Conegliano (TV), area urbana, posizione pianeggiante (59 m s.l.m.)

                  Commenta


                  • #10
                    Bravo!
                    Comunque io non giustifico affatto l'Arpav. Le cose che ha scritto a te dovrebbe renderle note a tutti (basterebbe un minimo di voglia e di fantasia per farlo in modo sintetico e plausibile). Altrimenti non è informazione meteo, ma contro-informazione o almeno scarsa-informazione.

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da franco forte Visualizza il messaggio
                      Bravo!
                      Comunque io non giustifico affatto l'Arpav. Le cose che ha scritto a te dovrebbe renderle note a tutti (basterebbe un minimo di voglia e di fantasia per farlo in modo sintetico e plausibile). Altrimenti non è informazione meteo, ma contro-informazione o almeno scarsa-informazione.
                      Ciao Franco, da quanto tempo!!!
                      Hai pienamente ragione... Stimo l' operatore che mi ha risposto perchè la sua trattazione del problema è stata completa e razionale al massimo, cosa che non credevo assolutamente!!! Ma come dici tu l'ente nel complesso se ne frega, dovrebbero rendere note queste cose per la correttezza dell'informazione
                      La mia stazione: Technoline WS 2350 wireless + schermo solare passivo Davis 8 piatti.
                      Conegliano (TV), area urbana, posizione pianeggiante (59 m s.l.m.)

                      Commenta


                      • #12
                        Scusate , sul sito Arpav ci sono la foto e le coordinate della stazione ?

                        Inviato dal mio HUAWEI Y300-0100 utilizzando Tapatalk
                        « - La sua band ha un nome molto originale. Ma chi le ha suggerito il nome Pink Floyd?
                        - Gli alieni! »
                        (Syd Barrett e un giornalista discutono sull'origine del nome della band)

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da AleAleTN Visualizza il messaggio
                          Scusate , sul sito Arpav ci sono la foto e le coordinate della stazione ?

                          Inviato dal mio HUAWEI Y300-0100 utilizzando Tapatalk
                          Nessuna delle due, però in una discussione di qualche anno fa ho trovato le coordinate su maps:
                          http://maps.google.com/maps?q=45%B05...216.35,,0,-0.7
                          Come vedi, è su una collina, una specie di ''panettone'' semi-distaccato dal resto dei colli retrostanti.
                          Il versante su cui è installata la stazione è quello meridionale ed è anche abbastanza ripido... Il resto della città si espande a sud e ad est di quel colle, tutta in posizione pianeggiante (la quota oscilla tra 56 e 63 m slm, circa).
                          La mia stazione: Technoline WS 2350 wireless + schermo solare passivo Davis 8 piatti.
                          Conegliano (TV), area urbana, posizione pianeggiante (59 m s.l.m.)

                          Commenta


                          • #14
                            Aggiorno un attimo il 3d con dei dati che ho trovato sfogliando i vari rapporti ambientali di alcuni comuni confinanti con Conegliano, per i quali è stata usata questa stazione ARPAV come riferimento.
                            Fino al 1989, la stazione ARPAV ufficiale del comune era collocata in posizione pianeggiante nel cortile dell'enologia (devo ancora verificare che alcuni dati non provengano dalla stazione del tetto della scuola), tant'è che i dati riferiti al periodo 1961-1990 riportano per Conegliano una temperatura media annua di 12.5°, quindi perfettamente in linea con il clima delle altre località dell'alta pianura trevigiana:
                            Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   DC1 - Copia.PNG 
Visite: 1 
Dimensione: 335.7 KB 
ID: 1581468

                            Dal 1989 è stata attivata come stazione ARPAV ufficiale quella attuale, sulla collina, in pendio ripido; ciò ha comportato un'impennata mostruosa della temperatura media annua, che è salita 13.8° (riportata anche su alcuni manuali di botanica), esattamente come Bassano e le località intorno al lago di Garda; sono state perse del tutto le minime, per la totale assenza di inversione termica su quel colle, mentre da basso l'inversione è sempre presente.
                            Nell'immagine sotto, dati del periodo 1993-2002:
                            Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   DC2 - Copia.PNG 
Visite: 1 
Dimensione: 238.5 KB 
ID: 1581469

                            Un aumento di 1.3° nella temperatura media annua in neanche due decenni è surreale, non avverrebbe nemmeno dopo un secolo di GW a palla!
                            La mia stazione: Technoline WS 2350 wireless + schermo solare passivo Davis 8 piatti.
                            Conegliano (TV), area urbana, posizione pianeggiante (59 m s.l.m.)

                            Commenta


                            • #15
                              Sono finalmente riuscito a scaricare il grafico mandatomi via mail dall'operatore del CMT e non visibile nel primo post di questo thread:
                              Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Grafico valori.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 25.4 KB 
ID: 1581616
                              Si vede chiaramente la differenza tra le stazioni poste in pianura e quelle poste in collina/pendio: le prime due (Conegliano CAE linea rossa e Vazzola linea blu) sono soggette al fenomeno dell'inversione termica, fenomeno responsabile delle temperature minime molto più basse rispetto a quelle registrate dalle altre due stazioni collinari (Conegliano Arpav linea marrone e Bigolino di Valdobbiadene linea verde).
                              (PS Le massime un po' troppo elevate di Conegliano CAE dipendono dalle caratteristiche del sensore)
                              La mia stazione: Technoline WS 2350 wireless + schermo solare passivo Davis 8 piatti.
                              Conegliano (TV), area urbana, posizione pianeggiante (59 m s.l.m.)

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X