annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Il grande gelo di Anzù

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Il grande gelo di Anzù

    Nella zona tra Anzù e Villaga, piccole frazioni di Feltre, ogni inverno va in scena la fiera delle galaverne. Questo succede in quanto la sagoma del Monte Tomatico impedisce al sole di fare capolino e mantiene le temperature costantemente sotto lo zero, a meno che non arrivi la pioggia. Se si verifica un lungo periodo anticiclonico la brina si accumula in modo considerevole imbiancando tutto come se fosse neve. Inoltre l'umidità e le nebbie rilasciate dal torrente Sonna producono il fenomeno della galaverna.
    Oggi sono andato su e sono rimasto deluso in quanto la brina era ben presente ma la galaverna sugli alberi non c'era: evidentemente il clima è stato troppo asciutto negli ultimi giorni. Ecco alcune foto:
    File allegati
    Hp, vade retro!!!!!!!

  • #2
    Belle foto!! ;-)
    NEVE INVERNI
    09/10
    TOT:49cm
    10/11 TOT:7,5cm
    11/12 TOT:6cm
    12/13 TOT:24cm

    <<Voglio tornare negli anni 90, le disco in bolla e la gente che salta. Con il petrolio a 0.90, la tipa a 90 e la musica dance.>>

    Commenta


    • #3
      A che è altitudine è posta?
      6 febbraio 2015 raffica max di Bora al mio anemometro: 130.0 km/h

      Canin ti amo

      "Per quanti monti abbia visti,niente eguaglia le Giulie"
      [Julius Kugy]

      Loffry admin del mondo

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da Luca Pecchiari Visualizza il messaggio
        A che è altitudine è posta?
        200-300m credo. Malgrado l'altitudine modesta c'è un abisso rispetto alle zone collinari e pianeggianti a sud delle Prealpi: pensa che nello scorso inverno Feltre ha totalizzato oltre 200cm di neve mentre la pedemontana trevigiana, a soli 25km di distanza, alla stessa quota non è arrivata nemmeno a 30cm. Un microclima incredibile, forse unico nel Triveneto.
        Hp, vade retro!!!!!!!

        Commenta


        • #5
          La zona delle foto è a 230 mslm circa.

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da pusterno Visualizza il messaggio
            La zona delle foto è a 230 mslm circa.
            In estate fa caldo? Usano i climatizzatori? O nonostante la modesta altitudine la morfologia della zona evita l'afa e il boccheggiamento?

            Commenta


            • #7
              Mi sono sempre chiesto quanto spendono di riscaldamento in quel posto..
              Giorgio Pavan -
              collaboratore di

              -


              "There's no better place to chase like home"

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da franco forte Visualizza il messaggio
                In estate fa caldo? Usano i climatizzatori? O nonostante la modesta altitudine la morfologia della zona evita l'afa e il boccheggiamento?
                Probabilmente sarà caldino anche lì vista l'altitudine modesta ma indubbiamente non come nella medio-bassa pianura dove l'afa è terribile. Inoltre lì la brezza diurna arriva con una particolare forza perché esce dalla Valle di Quero (sono stato a Villaga dai nonni di un mio amico in un tranquillo giorno d'estate e c'era un forte e piacevolissimo vento). Un'altra particolarità del clima della zona è costituita dalla formazione di nebbie al primo mattino anche in piena estate (molte volte quando vado a camminare sulle Dolomiti trovo nebbia su parte della Valbelluna.
                Tieni conto infine che nelle nostre zone pochi hanno il condizionatore e questo credo valga anche per il Feltrino.
                Hp, vade retro!!!!!!!

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da Giorgio Visualizza il messaggio
                  Mi sono sempre chiesto quanto spendono di riscaldamento in quel posto..
                  probabilmente avranno le stufe/caldaie a legna in quanto funzionano h24 nel periodo freddo...ci sono annate veramente toste per quelle zone, anche in questi giorni di inversione faranno fatica a salire sopra lo zero di giorno!!

                  Commenta


                  • #10
                    Parlando del feltrino e della valbelluna centrale, d'estate fa caldo sì ed anche afa quando ci sono le condizioni, ma il caldo è limitato al pomeriggio, dal tramonto e fino a mezzogiorno è molto più fresco rispetto alla pianura, le minime sopra i 20° sono una rarità, anzi in molte estati si è sempre sotto. Io non conosco nessuno che abbia il condizionatore, poi qualcuno ci sarà, ma ad esempio io che abito in una casa con i muri a sassi non supero mai i 25°-26° al primo piano, un paio di gradi in meno al piano terra.
                    Per la zona delle foto ha spiegato tutto molto bene Piovoso, appena ho tempo posto qualche foto fatta lì qualche anno fa.

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da Piovoso92 Visualizza il messaggio
                      Probabilmente sarà caldino anche lì vista l'altitudine modesta ma indubbiamente non come nella medio-bassa pianura dove l'afa è terribile. Inoltre lì la brezza diurna arriva con una particolare forza perché esce dalla Valle di Quero (sono stato a Villaga dai nonni di un mio amico in un tranquillo giorno d'estate e c'era un forte e piacevolissimo vento). Un'altra particolarità del clima della zona è costituita dalla formazione di nebbie al primo mattino anche in piena estate (molte volte quando vado a camminare sulle Dolomiti trovo nebbia su parte della Valbelluna.
                      Tieni conto infine che nelle nostre zone pochi hanno il condizionatore e questo credo valga anche per il Feltrino.
                      Che belli questi microclimi! E questi microambienti! pensa, siamo all'altezza di un modesto grattacielo di Manhattan (ma anche di Milano...) e ci si trova in mezzo a valli e crode selvagge, boschi, distese di ghiaccio invernale... Paradiso!!!

                      Commenta


                      • #12
                        [QUOTE=franco forte;787151]Che belli questi microclimi! E questi microambienti! pensa, siamo all'altezza di un modesto grattacielo di Manhattan (ma anche di Milano...) e ci si trova in mezzo a valli e crode selvagge, boschi, distese di ghiaccio invernale... Paradiso!!![/QUOTE]

                        Per i miei gusti notoriamente non di marcato freddofilo, non è un paradiso, ma è una grande ammirevole opportunità di ossservare la varietà sorprendente che ci offre la natura , credo che situazioni analoghe si verifichino anche nella mitica nostra Valcellina e qui dovrebbe documentarci, con cognizione di causa, il nostro laserman, Daniele, se ci leggi dacci un tuo contributo, mi pare che Claut di 'sti tempi.......
                        Gino Lovisa

                        ​http://www.maniagometeo.altervista.org

                        Cos'è l'esperienza se non la memoria dei propri errori...?!
                        La natura è un'artista e non ama ripetere se stessa.
                        La curiosità è la madre della conoscenza.
                        La meteo: passione, non ossessione!

                        Commenta


                        • #13
                          è qualche giorno che ho in mente qualche scatto del gelo della valcellina, domani provvedo che sono un po' preso in questi giorni da attività radiantistica
                          Mandi!



                          ( si aggiorna ogni 5 minuti )

                          Commenta


                          • #14
                            qualche scatto in località molassa





                            Mandi!



                            ( si aggiorna ogni 5 minuti )

                            Commenta


                            • #15
                              [QUOTE=handel;787159]
                              Originariamente inviato da franco forte Visualizza il messaggio
                              Che belli questi microclimi! E questi microambienti! pensa, siamo all'altezza di un modesto grattacielo di Manhattan (ma anche di Milano...) e ci si trova in mezzo a valli e crode selvagge, boschi, distese di ghiaccio invernale... Paradiso!!![/QUOTE]

                              Per i miei gusti notoriamente non di marcato freddofilo, non è un paradiso, ma è una grande ammirevole opportunità di ossservare la varietà sorprendente che ci offre la natura , credo che situazioni analoghe si verifichino anche nella mitica nostra Valcellina e qui dovrebbe documentarci, con cognizione di causa, il nostro laserman, Daniele, se ci leggi dacci un tuo contributo, mi pare che Claut di 'sti tempi.......
                              Gino, era esattamente quello che intendevo io, non mi riferivo certo solo al freddo!

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X