annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Nuova "bi-stazione" meteo ai 2581 metri del Rifugio Rosetta sulle Pale di San Martino

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Nuova "bi-stazione" meteo ai 2581 metri del Rifugio Rosetta sulle Pale di San Martino

    Nuova "bi-stazione" meteo ai 2581 metri del RifugioRosetta sulle Pale di San Martino - Dolomiti - Trentino.

    Meteo Triveneto
    in collaborazione con i gestori Roberta Secco e Mariano Lott, ha installato una Stazione Meteo ai 2581 metri del Rifugio Rosetta sull'Altopiano delle Pale di San Martino di proprietà della SAT - Società degli AlpinistiTridentini.
    La Stazione Meteo (una Davis Vantage Pro2) trasmetterà i dati in diretta sul web sul sito http://www.meteotriveneto.it/rosetta, attraverso un collegamento satellitare messo a disposizione dai gestori cosìcome la corrente elettrica necessaria all'alimentazione di computer e stazione. Verranno trasmessi i principali dati meteorologici quali temperatura, velocitàe direzione del vento, pressione, umidità, così come le precipitazioni (la stazione è anche munita di riscaldatore pluviometrico al fine di sciogliere la neve e misurare le precipitazioni anche in inverno).

    Ma oltre all'installazione della stazione al Rifugio, MeteoTriveneto ha effettuato anche un'installazione sperimentale, nell'ambito del ProgettoDoline e Siti Freddi, posizionando una seconda stazione meteo sul fondodella "frost hollow", posta sotto il Rifugio a quota 2541 metri, sito freddo caratterizzato da forti inversioni termiche. La seconda stazioneche trasmetterà wireless i dati alla stazione posta al Rifugio, avrà lo scopo di studiare e monitorare in tempo reale i valori di temperatura ed umidità, permettendo di monitorare le relative differenze con quella posta al rifugio. Anche i dati della seconda installazione saranno disponibili in diretta sul webal medesimo indirizzo internet. Si tratta del primo monitoraggio italiano real time in una frost hollow e sonopochi i siti monitorati a livello mondiale.

    Un vivo ringraziamento va ai gestoriRoberta Secco e Mariano Lott, ai soci dell'Associazione Meteo Triveneto che con il loro contributo hanno permesso l'acquisto delle attrezzature dagli USA ed ai membri dello Staff Doline e Siti Freddi (Stefano Zamperin, Giampaolo Rizzonelli e Filippo Mengotti) che hanno curato l'installazione, alla SAT ed al ParcoNaturale Paneveggio Pale di San Martino per la collaborazione.


    Ricordiamo che il Progetto Doline e Siti Freddi è una collaborazione tra l’Associazione Meteo Triveneto, Meteotrentino, Arpa Veneto Centro Valanghe di Arabba, l’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima del CNR ed il Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino. L’Altopiano delle Pale, situato fra le provincie di Trento e Belluno, ad un’altitudine media di 2600 m, è diventato sede di un monitoraggio intensivo, con registrazione continua della temperatura in alcune depressioni carsiche. Il 10 febbraio scorso in una di queste, la “Busa Nord di Fradusta”(2607 m), è stata registrata una temperatura minima di -49.6°C, che rappresenta il valore più basso misurato da quando è attivo il citatomonitoraggio, ovvero dal 2007. Il precedente record (-48.3°C) spettava allastessa località ed era stato registrato il 27 dicembre 2010. Si tratta di una delle temperature più basse misurate ufficialmente in Europa centrale e rappresentail nuovo record italiano di temperatura minima assoluta. Nello stesso giorno, sul fondo della vicina “Busa di Manna” (2544 m) la temperatura ha raggiunto un valore minimo di -49.0°C.

    Si sottolinea che il sito del rilevamento è in una zona disabitata d’alta quota e che la temperatura fa riferimento al fondo della depressione, dove la temperatura può risultare piùdi 30°C inferiore a quella misurata al di fuori di essa e non rispecchiaassolutamente le condizioni medie dell'ambiente circostante. Il monitoraggio delle depressioni fredde ha lo scopo di conoscere meglio le condizioni micro-meteorologiche che vengono talvolta a crearsi in questi ristretti ambiti territoriali. Oltre alle temperature minime estreme vi si riscontrano, infatti, altri aspetti peculiari quali fortissime inversioni termiche (scendendo nella conca la temperatura può diminuire fino ad 1°C ogni metro didislivello), improvvise e notevoli variazioni di temperatura (aumenti fino a 20°C in 15 minuti e 30°C in un’ora se il vento irrompe nella depressione in una notte serena e calma) e notevolissime escursioni termiche giornaliere, come accadde l’8 marzo 2011, proprio nella Busa Nord di Fradusta, dove si passò da una temperatura minima di -40.7°C alle ore 7 ad una massima di +4.7°C alleore 13 (45.4°C in 6 ore).

    Ma il Progetto Doline e Siti Freddi non si limita a monitorare solamente l’Altopiano delle Pale di San Martino, fino ad oggi sono stati oggetto di monitoraggio circa 80 siti (“frost hollow”), partendo dall’ovest del Trentino (comuni di Roncone e Lardaro) per arrivare fino all’estdel Friuli Venezia Giulia (Gorizia e Trieste), a quote comprese tra 4 metri sopra il livello del mare fino a 2607 metri.
    E’ stato realizzato anche un sito ad hoc http://doline.meteotriveneto.it/nel quale viene effettuato l’upload di tutte le temperature rilevate, sito aperto al pubblico nel quale è possibile consultare tutti i dati nonché effettuare comparazioni tra i vari siti. Da molti anni ilmicro-clima delle depressioni carsiche viene studiato all’estero in maniera approfondita e proprio recentemente, fra il 2006 ed il 2009, la MesoscaleDynamic Division della National Science Foundation degli Stati Uniti, ha promosso e finanziato un programma triennale di ricerca (METCRAX – METeor CRAter eXperiment) condotto nel famoso cratere meteorico del Nord dell’Arizona, una gigantesca e quasi perfetta depressione naturale monitorata da centinaia di sofisticati strumenti http://www.inscc.utah.edu/~whiteman/METCRAX/

    foto installazione dolina sotto il rifugio:
    stazione meteo in dolina sotto rifugio.JPG
    foto installazione al rifugio
    stazione meteo Rifugio Rosetta.JPG stazione meteo Rif Rosetta.JPG
    una foto del Rifugio Rosetta scattata il 29 giugno scorso, la stazione è stata collocata a sinistra del rifugio dove ci sono i cartelli segna sentiero visibili anche nella foto
    pale neve 29 giugno 052 (800 x 600).jpg
    Ultima modifica di Rizzo69; 22-11-2013, 08:51.
    La temperatura rilevata nelle “frost hollow” come la matematica non è un’opinione, chiedilo agli abitanti di Oymyakon

    Stazione meteo Levico Terme, quota 490 metri


    Stazione meteo Compet, quota 1390 metri

  • #2
    Eccezionale, complimenti!!

    Commenta


    • #3
      Grandi. Installazione da 10 e lode questa.
      Giorgio Pavan -
      collaboratore di

      -


      "There's no better place to chase like home"

      Commenta


      • #4
        Numeri uno come sempre, questa ci darà soddisfazioni!!!
        "Sono sempre le condizioni peggiori a rendere le cose straordinarie".

        -Castelminio di Resana 31 mt. s.l.m.
        -Davis Vantage Pro 2 wireless ventilata Daytime

        Commenta


        • #5



          Commenta


          • #6
            Wow... fantastico
            (Davis Vantage pro2)
            (Canon A520)
            (Mobotix M22)

            Commenta


            • #7
              20130921_160637.jpg20130914_144536.jpg20130914_144352.jpg20130914_144048.jpg20130914_144044.jpg20130914_143636.jpg20130914_120541.jpg20130914_120533.jpg
              ...dal caldo sahariano, passando per la mitica brezza, arrivando al freddo dolinatore...

              Commenta


              • #8
                Volevo fare i complimenti pubblicamente al nostro Stefano Zamperin (Stefano_Vi), principale "attore" nella realizzazione di questa splendida doppia installazione, senza di lui non ci sarebbe nulla, un vero "tecnico di stazione". Bravo Stefano.
                La temperatura rilevata nelle “frost hollow” come la matematica non è un’opinione, chiedilo agli abitanti di Oymyakon

                Stazione meteo Levico Terme, quota 490 metri


                Stazione meteo Compet, quota 1390 metri

                Commenta


                • #9
                  Complimenti ragazzi, un Valore aggiunto enorme questa stazione
                  « - La sua band ha un nome molto originale. Ma chi le ha suggerito il nome Pink Floyd?
                  - Gli alieni! »
                  (Syd Barrett e un giornalista discutono sull'origine del nome della band)

                  Commenta


                  • #10
                    Che dire gente...
                    FENOMENALI
                    pregusto già i commenti real time che faremo noi malati di frost hollow...
                    chi semina vento raccoglie tempesta

                    Commenta


                    • #11
                      C'è solo una frase da dire quando si leggono certi traguardi che forse (anzi) sicuramente avrò già detto altre volte, ma per certe cose va bene pure ripetersi:
                      questa è, ed è sempre stata Meteotriveneto... poche chiacchiere da forum e tanti fatti dietro le quinte.
                      Fatta di persone vere che AMANO questa scienza, ribadisco il concetto semmai ce ne fosse ancora bisogno: i fatti più di mille parole.
                      Io come socio quando vedo questi risultati non posso che esserne fiero perché faccio parte di un'Associazione che Meteorologicamente parlando riesce a fare cose grandi!!

                      Ciao da Snoww
                      E' meglio tacere e dare l'impressione di essere stupidi, che aprire la bocca e darne conferma.

                      Commenta


                      • #12
                        una sola parola: GRANDI!
                        Zampata
                        Previsore e Fondatore di e
                        Sviluppatore del primo ed unico modello ad area limitata interamente dedicato al Triveneto

                        Commenta


                        • #13
                          E chi vi ferma?
                          Bravissimi se non è passione questa.
                          ************************************************** **
                          - Nadir Guidolin -
                          ---Davis VP2 ventilata 24h + webcam---

                          Commenta


                          • #14
                            Letteralmente incredibile questa installazione. Un grandissimo applauso a Giampaolo , Stefano e Filippo.
                            Sono veramente orgoglioso di far parte di questo gruppo di persone chiamato Meteotriveneto.
                            Dati meteo Tretto di Schio : meteotretto.altervista.org

                            Webcam :


                            Siamo fatti come nuvole che nel cielo si confondono
                            pronti a scatenare un fulmine
                            ma ci divide il passaggio di un aereo.

                            Commenta


                            • #15
                              Spettacolo !

                              Location lunare, a dir poco perfetta. Un grazie grande come il Cimon della Pala ai mitici Stefano, Filippo e Giampaolo !
                              Remigio Zago - freelance

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X