annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Le imponenti nevicate a bassa quota di fine novembre-inizio dicembre 2010

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Le imponenti nevicate a bassa quota di fine novembre-inizio dicembre 2010

    Tra fine novembre e inizio dicembre del 2010 un potente blocco anticiclonico sul Nord Atlantico favorì l'afflusso di masse di aria gelida verso l'Europa Nord-Occidentale (vi furono tormente di neve insolite in Francia e Gran Bretagna), che generarono una vasta e persistente circolazione depressionaria su tutta l'Europa Centro-Occidentale. Noi fummo pertanto colpiti ripetutamente da ondate di maltempo con nevicate a quote basse, a tratti pianeggianti (modeste nevicate il 26 Novembre e il 3 Dicembre). Gli accumuli nevosi furono ragguardevoli sulle nostre montagne fino a quote molto basse e persino nel fondovalle della Valbelluna si accumularono 20-40cm (nel Feltrino vi furono nevicate con accumulo praticamente ogni giorno dal 26 Novembre al 4 Dicembre). Ora metterò alcune foto: la prima è relativa alla debole nevicata del 26 Novembre qui a Cavaso, le altre alla strepitosa camminata da Cavaso al Monte Palon fatta il 5 Dicembre, al termine del periodo nevoso quando oltre 800m c'era più di mezzo metro di neve:
    File allegati
    Hp, vade retro!!!!!!!

  • #2
    Le altre:
    File allegati
    Hp, vade retro!!!!!!!

    Commenta


    • #3
      E infine qualche mappa dall'archivio di Wetterzentrale:
      File allegati
      Hp, vade retro!!!!!!!

      Commenta


      • #4
        Tutto bellissimo!

        Commenta


        • #5
          Stupende foto e bellissima nevicata, una sorpresa mitica!!!
          Quella mattina pioveva, poi in un attimo è diventata neve, aveva pure attaccato bene!!!
          L'accumulo è stato più o meno come il tuo a Cavaso, circa 2-3 cm, che a novembre valgono come se fossero 10!
          La mia stazione: Technoline WS 2350 wireless + schermo solare passivo Davis 8 piatti.
          Conegliano (TV), area urbana, posizione pianeggiante (59 m s.l.m.)

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da DuffMcKagan Visualizza il messaggio
            Stupende foto e bellissima nevicata, una sorpresa mitica!!!
            Quella mattina pioveva, poi in un attimo è diventata neve, aveva pure attaccato bene!!!
            L'accumulo è stato più o meno come il tuo a Cavaso, circa 2-3 cm, che a novembre valgono come se fossero 10!
            Io stavo facendo un compito di matematica a scuola quella mattina. Non mi aspettavo la virata in neve e così quando ho visto i primi "missili" bianchi ho pensato alle allucinazioni da stress. Poi è partita una nevicatona a larghe falde che ha imbiancato tutto in un attimo ed è continuata per un'oretta o poco più. Ovviamente non riuscivo più a togliere gli occhi dalla finestra e a concentrarmi sul compito.
            Comunque gli accumuli sono stati modesti (2-3cm) sia a Montebelluna che a Cavaso, mentre tra Crocetta e Pederobba, grazie all'aria fredda che scende dalla Valle del Piave, c'era un bel manto di 5-10cm.
            Hp, vade retro!!!!!!!

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da Piovoso92 Visualizza il messaggio
              Io stavo facendo un compito di matematica a scuola quella mattina. Non mi aspettavo la virata in neve e così quando ho visto i primi "missili" bianchi ho pensato alle allucinazioni da stress. Poi è partita una nevicatona a larghe falde che ha imbiancato tutto in un attimo ed è continuata per un'oretta o poco più. Ovviamente non riuscivo più a togliere gli occhi dalla finestra e a concentrarmi sul compito.
              Comunque gli accumuli sono stati modesti (2-3cm) sia a Montebelluna che a Cavaso, mentre tra Crocetta e Pederobba, grazie all'aria fredda che scende dalla Valle del Piave, c'era un bel manto di 5-10cm.
              A Pederobba ho visto spesso delle belle nevicate, spesso molto più "secche" rispetto anche a zone più alte circostanti...

              Commenta


              • #8
                Quindi, se addirittura a Cavaso c'era lo stesso accumulo che avevo a casa e lo stesso anche di Pieve, Refrontolo e San Pietro (avevo fatto apposta un giro in macchina da quelle parti), vuol dire che la zona tra Pederobba, Crocetta e anche Cornuda è davvero a parte... Secondo me quell'area potrebbe competere con alcune zone del vicentino, quanto al rapporto quota/nevosità!
                Lo scorso inverno, per esempio, in quei 3 comuni ha nevicato molto più che nei dintorni, quasi ai livelli della Valmareno!
                La mia stazione: Technoline WS 2350 wireless + schermo solare passivo Davis 8 piatti.
                Conegliano (TV), area urbana, posizione pianeggiante (59 m s.l.m.)

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da DuffMcKagan Visualizza il messaggio
                  Quindi, se addirittura a Cavaso c'era lo stesso accumulo che avevo a casa e lo stesso anche di Pieve, Refrontolo e San Pietro (avevo fatto apposta un giro in macchina da quelle parti), vuol dire che la zona tra Pederobba, Crocetta e anche Cornuda è davvero a parte... Secondo me quell'area potrebbe competere con alcune zone del vicentino, quanto al rapporto quota/nevosità!
                  Lo scorso inverno, per esempio, in quei 3 comuni ha nevicato molto più che nei dintorni, quasi ai livelli della Valmareno!
                  In quella zona nevica molto di più rispetto alle altre località pedemontane in caso di nevicata da minimo basso in quanto i venti da NE che noi pedemontani temiamo più della morte in quanto risultano favonizzati, lì invece trascinano masse di aria gelida dalla Valbelluna attraverso la Valle del Piave (lo scorso 11 febbraio qui 6cm, a Cornuda addirittura 15cm, sulle colline a sud di Pederobba oltre 20cm). Tuttavia nel caso in cui la nevicata sia da minimo alto (21 febbraio 2005, 29 dicembre 2005, 31 gennaio 2010) o da irruzione da Est (13 dicembre 2001, 25 dicembre 2008) nevica più a Cavaso, Possagno rispetto a Cornuda. Ecco una mappa che ho modificato delimitando in nero l'area che risente del fenomeno (in blu ho segnato la Valle del Piave attraverso la quale irrompe l'aria gelida dalla Valbelluna), in rosso invece l'area che maggiormente penalizzata dalla bora favonizzata:
                  File allegati
                  Hp, vade retro!!!!!!!

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da Piovoso92 Visualizza il messaggio
                    In quella zona nevica molto di più rispetto alle altre località pedemontane in caso di nevicata da minimo basso in quanto i venti da NE che noi pedemontani temiamo più della morte in quanto risultano favonizzati, lì invece trascinano masse di aria gelida dalla Valbelluna attraverso la Valle del Piave (lo scorso 11 febbraio qui 6cm, a Cornuda addirittura 15cm, sulle colline a sud di Pederobba oltre 20cm). Tuttavia nel caso in cui la nevicata sia da minimo alto (21 febbraio 2005, 29 dicembre 2005, 31 gennaio 2010) o da irruzione da Est (13 dicembre 2001, 25 dicembre 2008) nevica più a Cavaso, Possagno rispetto a Cornuda. Ecco una mappa che ho modificato delimitando in nero l'area che risente del fenomeno (in blu ho segnato la Valle del Piave attraverso la quale irrompe l'aria gelida dalla Valbelluna), in rosso invece l'area che maggiormente penalizzata dalla bora favonizzata:
                    Forse nell'area rossa dovevo inserire anche la zona di Soligo, ma non conosco bene il clima di quella zona.
                    Hp, vade retro!!!!!!!

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da Piovoso92 Visualizza il messaggio
                      Forse nell'area rossa dovevo inserire anche la zona di Soligo, ma non conosco bene il clima di quella zona.
                      Wow, interessantissima la tua spiegazione. Bravo, complimenti!!
                      Adesso ho capito l'influenza del Piave sulla nevosità.. Comunque, riguardo alla bora favonizzata, lo scorso 11 febbraio è stata la prima volta che l'ho vista in vita mia, e deve aver preso una fascia un po' diversa da quella da te delimitata, perchè già dalle 18:30 qui e a Pieve pioveva, a Vittorio idem, lo stesso mi pare anche a Sernaglia e compagnia; pioggia a oltranza anche a Ormelle, Vazzola, Codognè, Fontanelle, invece dalla linea Oderzo-Treviso in giù ha ricominciato a nevicare ed ha pure fatto un po' di accumulo, crescente verso le coste!
                      Pazzesco!
                      La mia stazione: Technoline WS 2350 wireless + schermo solare passivo Davis 8 piatti.
                      Conegliano (TV), area urbana, posizione pianeggiante (59 m s.l.m.)

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da DuffMcKagan Visualizza il messaggio
                        Wow, interessantissima la tua spiegazione. Bravo, complimenti!!
                        Adesso ho capito l'influenza del Piave sulla nevosità.. Comunque, riguardo alla bora favonizzata, lo scorso 11 febbraio è stata la prima volta che l'ho vista in vita mia, e deve aver preso una fascia un po' diversa da quella da te delimitata, perchè già dalle 18:30 qui e a Pieve pioveva, a Vittorio idem, lo stesso mi pare anche a Sernaglia e compagnia; pioggia a oltranza anche a Ormelle, Vazzola, Codognè, Fontanelle, invece dalla linea Oderzo-Treviso in giù ha ricominciato a nevicare ed ha pure fatto un po' di accumulo, crescente verso le coste!
                        Pazzesco!
                        Bora favonizzata è anche delle mia zona. Se qui c'è Bora si rischia molto di veder pioggia o niente.
                        Le mio foto su flickr


                        Il mio blog


                        Il mio sito web

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da bedeschi Visualizza il messaggio
                          Bora favonizzata è anche delle mia zona. Se qui c'è Bora si rischia molto di veder pioggia o niente.
                          Si, a quanto pare è accaduto circa in tutta la nostra fascia ''latitudinale''.. Qui, Sacile, Pordenone, ecc.. Siamo nel posto sbagliato in questi casi (e non solo questi!)...
                          La mia stazione: Technoline WS 2350 wireless + schermo solare passivo Davis 8 piatti.
                          Conegliano (TV), area urbana, posizione pianeggiante (59 m s.l.m.)

                          Commenta


                          • #14
                            Gran periodo quello, nevicava quasi tutti i giorni! Purtroppo a fondovalle un po' per la neve bagnata e un po' per il terreno caldo la neve si scioglieva molto nei prati. Dai 500 metri in su era un altro mondo.
                            Comunque riporto i miei accumuli di neve fresca nei singoli episodi:
                            26/11 - 9 cm
                            28/11 - 11 cm
                            29/11 - 1 cm
                            01/12 - 19 cm
                            03/12 - 1 cm
                            04/12 - 3 cm
                            05/12 - 1 cm
                            06/12 - 7 cm

                            Il 4 dicembre c'erano al suolo 7-13 cm da me, circa 30 cm a 500 metri e circa 50 cm a 700 metri.

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da pusterno Visualizza il messaggio
                              Gran periodo quello, nevicava quasi tutti i giorni! Purtroppo a fondovalle un po' per la neve bagnata e un po' per il terreno caldo la neve si scioglieva molto nei prati. Dai 500 metri in su era un altro mondo.
                              Comunque riporto i miei accumuli di neve fresca nei singoli episodi:
                              26/11 - 9 cm
                              28/11 - 11 cm
                              29/11 - 1 cm
                              01/12 - 19 cm
                              03/12 - 1 cm
                              04/12 - 3 cm
                              05/12 - 1 cm
                              06/12 - 7 cm

                              Il 4 dicembre c'erano al suolo 7-13 cm da me, circa 30 cm a 500 metri e circa 50 cm a 700 metri.
                              Tanto di cappello alla Valbelluna, che cade in piedi sempre e comunque!!!
                              Ricordo che nella serie di giorni da te elencati, molta neve era caduta anche dai miei parenti a Chies d' Alpago!
                              Il 5 dicembre 2010 lassù c'erano almeno 18-20 cm di neve bella fresca che non accennava a sciogliersi
                              La mia stazione: Technoline WS 2350 wireless + schermo solare passivo Davis 8 piatti.
                              Conegliano (TV), area urbana, posizione pianeggiante (59 m s.l.m.)

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X