annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

[CLIMA] Monitoraggio ghiacciai del Triveneto

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Ieri sono scesi 15/20cm in Marmolada, con QN sui 3000/3100.

    Commenta


    • Originariamente inviato da gio86 Visualizza il messaggio
      Molltaler si!!
      Io sono stato in MaltaTal , dove c'e' la megadiga.
      Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   moll.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 261.8 KB 
ID: 1576147

      Commenta


      • Originariamente inviato da Philip Visualizza il messaggio
        Ortles e Adamello?
        zona ortles credo proprio positivo .. mai visto cosi' tanta neve a settembre da quando frequento quelle zone adammelo vedendo la zona del presena ben messa credo segua a ruota
        Sei un personaggio scomodo! Non sei un allineato ! Un libero pensatore che mette a rischio i rigidi schemi di un forum! Sei come il gorgonzola: o piace o si detesta!!!!!! :smoke :smoke

        Incredibile l'amore di Bru per la neve... quando ne parla gli brillano gli occhi! Ne ho conosciuti di nivofili, ma uno come lui mai.
        D'ora in poi tifo SE anch'io, almeno se la gode il Bru, tanto qui non fa un cazz con qualunque corrente, spiffero, irruzione epocale e non ;66)))

        Commenta


        • Originariamente inviato da bru Visualizza il messaggio
          zona ortles credo proprio positivo .. mai visto cosi' tanta neve a settembre da quando frequento quelle zone adammelo vedendo la zona del presena ben messa credo segua a ruota

          Bene bene
          Dati on line:

          Ulteriora mirari, praesentia sequi

          Commenta


          • Per rispondere ad Ale:
            - non ho detto che il 100% dei ghiacciai alpini venga dalla PEG, ma la maggior parte, e come massa glaciale non tanto ocme numero dei ghiacciai; la mia e' un'opinione, lapalissianamente, opinabile, specie in assenza di dati migliori; ma tra "tutto" e "gran parte" c'e' una bella differenza concettuale (nonche' quantitativa);
            - resta il fatto che tutto il XX secolo e' stato ben poco favorevole ai ghiacciai, anzi e da meta' del XIX secolo che tutti i ghiacciai alpini sono in forte arretramento, un secolo e mezzo con 3 forti ritirate glaciali (la terza la stiamo vivendo noi) intervallate da pause, non da avanzate;
            - Ötzi fu rinvenuto nel 1991, ormai 23 anni fa; c'e' poi da considerare il movimento dei ghiacci, ed i movimenti interni ai ghiacci, come ovvio in strutture glaciali (al di la' che "scendano" a valle o "rimangano" in loco); inoltre al momento del ritrovamento nessuno pensava che fosse un uomo preistorico, anzi i primi a trovarlo pensarono addirittura a recenti alpinisti dispersi, anche perche' appariva mezzo fuori e mezzo "infilato" nel ghiacciaio;
            - infine, da quanto leggevo su altri lidi, i siti glaciali usati da Nimbus sono molto particolari, non rappresentativi ne' geograficamente ne' glaciologicamente dell'intera realta' alpina, ma solo del sud-ovest alpino, e sono comunque quelli che anno dopo anno vivono le condizioni peggiori.
            Sotto la neve pane, sotto la pioggia fame - odio lo scirocco - gelo fan club.

            Io che ho provato il clima mediterraneo dico: che noia!

            Commenta


            • anomalie di precipitazione relative all'inverno 2013-2014 (quindi solo a una parte della stagione di accumulo dei ghiacciai)
              (dal bollettino aineva www.aineva.it)
              si vede che pur nel generale andamento di anonmalie positive, ci siano forti differenze tra varie zone. queste dovrebbero essere
              ancora maggiori se si considera l'intero arco alpino. (in particolare nord-alpino). anche il ghiacciaio di ciardoney si trova in
              una zona con anomalie positive ma non certo eccezionali, come segnalato un paio di pagine fa.
              Per la stagione di ablazione invece le differenze tra le varie zone alpine sono meno marcate

              Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   anomalie_prec_inverno201314.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 10.3 KB 
ID: 1576153

              Commenta


              • a completamento del post precedente:
                immagini della vedretta di neves orientale (alpi aurine, versante italiano)
                e del versante austiaco del gran pilastro
                foto del 9 settembre 2014 da
                http://girovagandoinmontagna.com/gim...p?topic=7679.0

                fronti scoperte e situazione non altrettanto buona come sulle dolomiti, anche se credo che il bilancio
                complessivo sia positivo

                Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   vedr_neves_orientale_9sett2014.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 111.5 KB 
ID: 1576154

                Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   granpilastro_da_mesule_9sett2014.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 145.5 KB 
ID: 1576155

                Commenta


                • Rispetto all'anno scorso è comunque un bel vedere anche sulle aurine
                  Neve 2009/2010
                  14/12/09 2 cm
                  19/12/09 25 cm
                  21/12/09 6 cm
                  26/01/10 1,5 cm
                  29/01/10 6 cm
                  30/01/10 5 cm
                  10/03/10 8 cm
                  Neve 2012/2013
                  07/12/12 8 cm
                  14/12/12 7 cm
                  28/01/13 1,5 cm
                  09/02/13 1,5 cm
                  11/02/13 20 cm
                  21/02/13 5 cm

                  Commenta


                  • Riporto la notizia, che spero non venga presa per quello che assolutamente non e' (propaganda politica) ma come il semplice annuncio di prossimi, precisi dati sui ghiacciai dolomitici del Veneto. Pare inoltre che la stagione 2014 sia stata "estremamente positiva" (frase che ho grassettato io) ed in controtendenza sugli ultimi 30 anni, se ho ben capito il senso.

                    AMBIENTE. ASSESSORE CONTE: CONCLUSA L’ATTIVITA’ DI STUDIO SULL’EVOLUZIONE DEI GHIACCIAI DELLE DOLOMITI
                    Si è conclusa, in questi giorni, la campagna glaciologica nell’area dolomitica, una attività a supporto del progetto di monitoraggio ambientale portato avantidall’Assessore regionale all’Ambiente Maurizio Conte. L’obiettivo che si propone questa iniziativa riguarda la conoscenza degli impatti delle attuali dinamiche climatiche sui territori di alta quota, delle Dolomiti in particolare, dalla evoluzione delle masse gelate presenti nei diversi gruppi montuosi, alla sicurezza idrogeologica derivante dalle possibili variazioni del permafrost.
                    Il bilancio di massa delle masse gelate presenti sulle montagne è un indicatore molto importante per le valutazioni ambientali su una ben definita area geo-climatica.
                    LaRegione del Veneto per questo studio si è affidata al glaciologo Franco Secchieri che ha portato a termine le indagini sul territorio soprattutto grazie al rilievo aereo. Sono state rilevate così le condizioni di innevamento, prima della stagione estiva 2013 e, quindi, di quella 2014. I risultati saranno messi a confronto con la lunga ed ininterrotta serie di dati raccolti in collaborazione col Centro Valanghe di Arabba (ARPAV) a partire dal 1982.
                    La regione Veneto ha redatto quindi un Catasto dei Ghiacciai delle Dolomiti, agendo in collaborazione anche con il Comitato Glaciologico Italiano e l’Università di Padova, sulla base delle indicazioni fornite dall’UNESCO (World GlacierInventory). In conclusione un bilancio glaciologico estremamente positivo, e solo in apparenza in contrasto con quella che sembra essere l’attuale tendenza della evoluzione climatica.
                    Al momento si tratta di osservazioni preliminari a livello qualitativo, che verranno poi successivamente elaborate al fine di avere una immagine più chiara e completa della situazione dei ghiacciai e dei glacionevati delle Dolomiti,nel frattempo ci si augura che si possa proseguire nel cammino intrapreso più di trenta anni or sono per l’adeguamento del nuovo Catasto dei Ghiacciai delleDolomiti, raccogliendo ed eventualmente coordinando i contributi di quanti sioccupano di climatologia e glaciologia, per le Dolomiti in particolare.
                    Sotto la neve pane, sotto la pioggia fame - odio lo scirocco - gelo fan club.

                    Io che ho provato il clima mediterraneo dico: che noia!

                    Commenta


                    • Mah. Il comunicato e' fatto maluccio a mio avviso. Meglio approfondire la notizia un po.

                      Inviato dal mio HUAWEI Y300-0100 utilizzando Tapatalk
                      « - La sua band ha un nome molto originale. Ma chi le ha suggerito il nome Pink Floyd?
                      - Gli alieni! »
                      (Syd Barrett e un giornalista discutono sull'origine del nome della band)

                      Commenta


                      • Nn penso serva fare nomi sulle riguardo le montagne in oggetto!! E neppure sulla situazione in essere! Considerando che stiamo arrivando al minimo annuale!!
                        File allegati
                        se il Cjampon a la il cjapiel..o al fas brut o al ven biel..

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da gio86 Visualizza il messaggio
                          Nn penso serva fare nomi sulle riguardo le montagne in oggetto!! E neppure sulla situazione in essere! Considerando che stiamo arrivando al minimo annuale!!
                          Pazzesco.E siamo esposti a ovest.

                          PS eri a lignano sabato a fare Kate?
                          O CAPITANI O NIENTE

                          UNA RODANATA NON FA PRIMAVERA


                          LIGHT A FUN COOL

                          Commenta


                          • Sabato ero a sciare, mentre giovedì e venerdì kite a grado!! Grado is the best
                            se il Cjampon a la il cjapiel..o al fas brut o al ven biel..

                            Commenta


                            • In attesa della grande scaldata che dovrebbe riattivare la fusione anche oltre i 3000m nei prossimi giorni, stanotte in alcuni settori delle Dolomiti c'è stata una spruzzata di neve oltre 2500m, come si può notare in questo scatto della webcam del Lagazuoi questa mattina all'alba (sullo sfondo svetta la Marmolada):
                              File allegati
                              Hp, vade retro!!!!!!!

                              Commenta


                              • ieri ero in zona oberettes .. molti nevai , vedrette quasi completamente ricoperte di neve .. nn succedeva da parecchio
                                Sei un personaggio scomodo! Non sei un allineato ! Un libero pensatore che mette a rischio i rigidi schemi di un forum! Sei come il gorgonzola: o piace o si detesta!!!!!! :smoke :smoke

                                Incredibile l'amore di Bru per la neve... quando ne parla gli brillano gli occhi! Ne ho conosciuti di nivofili, ma uno come lui mai.
                                D'ora in poi tifo SE anch'io, almeno se la gode il Bru, tanto qui non fa un cazz con qualunque corrente, spiffero, irruzione epocale e non ;66)))

                                Commenta

                                Sto operando...
                                X