annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

La mia stazione meteo PCE

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • La mia stazione meteo PCE

    Spero sia la sezione giusta...
    Siccome mi sono iscritto ieri, volevo farvi conoscere il mio "aspetto meteorologico" presentandovi la mia stazione meteo:

    CLICCA QUI

    Non fate caso ai dati della piovosità degli anni scorsi, proprio ieri sera mi sono accorto di un errore su una formula nel file di trascrizione che impiego per archiviare i dati, quindi presto aggiornerò il sito.

    Sono ben accetti consigli, critiche, osservazioni, ecc.
    :upp
    ;10)

  • #2
    Compliment intanto per la passione da quanto leggo ce l'hai dal 2009 la stazione.
    Ovviamente c'è lo schermo solare che non è adatto a rilevare temperature attendibili ma comunque è già un ottimo inizio. La tua passione è veramente alta, complimenti.
    Mai visto il fenomeno dei moscerini attaccati alla stazione, davvero curioso!
    ...dal caldo sahariano, passando per la mitica brezza, arrivando al freddo dolinatore...

    Commenta


    • #3
      Grazie stefano_vi.
      In effetti lo schermo originale è argomento di molte discussioni. Ma quale può essere il Delta tra lo schermo orginale ed uno realizzato ad hoc? Ci sono dati effettivi?

      I moscerini continuano ad essere una costante dei giorni di grande ed estenuante caldo umido, ma ho imparato a lasciare i ragni e le loro tele che pensano a tener lontani dai sensori i 'danneggiatori' volanti.

      Devo solo assicurarmi ogni tanto che i ragni non esagerino con i nidi dentro il pluviometro...
      :upp
      ;10)

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da Daniele73 Visualizza il messaggio
        Grazie stefano_vi.
        In effetti lo schermo originale è argomento di molte discussioni. Ma quale può essere il Delta tra lo schermo orginale ed uno realizzato ad hoc? Ci sono dati effettivi?

        I moscerini continuano ad essere una costante dei giorni di grande ed estenuante caldo umido, ma ho imparato a lasciare i ragni e le loro tele che pensano a tener lontani dai sensori i 'danneggiatori' volanti.

        Devo solo assicurarmi ogni tanto che i ragni non esagerino con i nidi dentro il pluviometro...
        Anche 3-4 °C
        Davis 6153 - GraphWeather Version 2.0.312B - www.sacilemeteo.it
        Ws2350 weewx 3.8 - http://sacilemeteo.it/ws2300/

        Commenta


        • #5
          R: La mia stazione meteo PCE

          Originariamente inviato da Daniele73 Visualizza il messaggio
          Grazie stefano_vi.
          In effetti lo schermo originale è argomento di molte discussioni. Ma quale può essere il Delta tra lo schermo orginale ed uno realizzato ad hoc? Ci sono dati effettivi?

          I moscerini continuano ad essere una costante dei giorni di grande ed estenuante caldo umido, ma ho imparato a lasciare i ragni e le loro tele che pensano a tener lontani dai sensori i 'danneggiatori' volanti.

          Devo solo assicurarmi ogni tanto che i ragni non esagerino con i nidi dentro il pluviometro...
          Soprattutto il grafico della temperatura è molto altlenante.
          Giorgio Pavan -
          collaboratore di

          -


          "There's no better place to chase like home"

          Commenta


          • #6
            Proprio venerdi e per caso ho trovato su uno scaffale un pluviometro..."analogico". Ho investito i 6,40€ e l'ho preso così ho potuto tra l'altro verificare l'attendibilità di quello PCE in questi giorni abbastanza piovosi.
            :upp
            ;10)

            Commenta


            • #7
              Da quando frequento questo forum ho letto tante cose a me sconosciute e pian piano cerco di impararle. Ho notato anche che le stazioni meteo amatoriali sono identificate in 'urbane' ed 'extraurbane'.
              Credo che la mia rientri tra le 'urbane' dato il suo posizionamento, ma vorrei averne la certezza.
              E' così? Grazie in anticipo per le delucidazioni.
              :upp
              ;10)

              Commenta


              • #8
                Urbana certo!
                ...dal caldo sahariano, passando per la mitica brezza, arrivando al freddo dolinatore...

                Commenta


                • #9
                  Grazie stefano_vi.
                  E quanto deve essere lontana da un centro abitato o da una costruzione per essere considerata 'extraurbana'?
                  :upp
                  ;10)

                  Commenta


                  • #10
                    guarda qui
                    File allegati
                    ...dal caldo sahariano, passando per la mitica brezza, arrivando al freddo dolinatore...

                    Commenta


                    • #11
                      Grazie stefano_vi.
                      Buono come riferimento. Sto pensando in questi giorni ad un serio revamping della stazione, con schermo solare nuovo ed innalzamento dei sensori del vento.
                      :upp
                      ;10)

                      Commenta


                      • #12
                        Desidero informarvi che in questi giorni sto realizzando alcune prove con lo schermo solare che sto realizzando per la stazione. E' interessantissimo notare come sono importanti i rapporti delle superfici di passaggio aria e del 'camino' interno ove è posto il sensore. Da quello che sto vedendo credo di aver impostato anche una basilare regola per dimensionare abbastanza correttamente questi valori, ovviamente senza ricorrere agli integrali ed a sistemi di equazioni (rust in maths e non è il mio mestiere). Devo dire invece che c'è davvero pochissima differenza tra piatti bianchi e quelli color terracotta, probabilmente la differenza è maggiore in condizioni di irraggiamento estivo.
                        :upp
                        ;10)

                        Commenta


                        • #13
                          Qualche giorno fa ho ultimato le prove dello schermo solare: dimensionamento e definizione progettuale ok.
                          Sono partito da consolidate basi, ovvero ho sfruttato le ottime guide che si trovano su questo forum ed in rete, poi, siccome non dispongo di modello di calcolo,ho realizzato delle prove fluidodinamiche "in casa" (leggasi fumogeni, stufa elettrica, ventilatore, ecc.), che comunque hanno dato i loro buoni frutti (mi spiace non aver fatto il video che mi ero imposto di fare per mostrare l'effetto camino di uno schermo passivo!).
                          Ora mi butto sui disegni esecutivi e sulla lista dei materiali definitivi; a breve posterò schema costruttivo dello schermo.
                          :upp
                          ;10)

                          Commenta


                          • #14
                            Ho approfittato della pausa pranzo per completare il progetto esecutivo...
                            Questo è quello che ne risulta, lo condivido con voi nel caso funzioni bene a tutti gli effetti...

                            Il sensore rilevato As-built:
                            PCEshieldTHERMO.jpg
                            Quindi sezione e pianta dello schermo:
                            PCEshield1SEZ.jpg
                            PCEshield1PLANE.jpg
                            :upp
                            ;10)

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da Daniele73 Visualizza il messaggio
                              Desidero informarvi che in questi giorni sto realizzando alcune prove con lo schermo solare che sto realizzando per la stazione. E' interessantissimo notare come sono importanti i rapporti delle superfici di passaggio aria e del 'camino' interno ove è posto il sensore. Da quello che sto vedendo credo di aver impostato anche una basilare regola per dimensionare abbastanza correttamente questi valori, ovviamente senza ricorrere agli integrali ed a sistemi di equazioni (rust in maths e non è il mio mestiere). Devo dire invece che c'è davvero pochissima differenza tra piatti bianchi e quelli color terracotta, probabilmente la differenza è maggiore in condizioni di irraggiamento estivo.
                              A suo tempo avevo fatto delle prove differenza minima
                              Non trovo più il trend con le immagini e mi sembra di aver posto dei dati
                              Davis 6153 - GraphWeather Version 2.0.312B - www.sacilemeteo.it
                              Ws2350 weewx 3.8 - http://sacilemeteo.it/ws2300/

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X