annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Analisi stratosferica - Inverno 2012-2013

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Analisi stratosferica - Inverno 2012-2013

    nei prossimi giorni vedendo un po di carte si espanderà un cooling abbastanza potente verso il basso. Sfonderemmo per la seconda volta in 2 anni la soglia nam oppure resteremo li al limite in attese di qualche disturbo????monitoriamo!!!!

  • #2
    Vi mostro velocemente qualche utile strumento per valutare la propagazione delle anomalie stratosferiche tramite il NAM, qualcosa di più recente rispetto al famoso studio “Stratospheric harbingers of anomalous weather regimes” di Baldwin e Dunkerton (2001). Mi riferisco al lavoro di Martineau e Son.
    Lo studio in questione è molto interessante perché analizzando le caratteristiche degli eventi dal 1979 al 2009 (Baldwin e Dunkerton coprono il periodo 1958–1999) è stato possibile capire la tempistica e quindi la possibilità “individuarli” con anticipo.
    Gli eventi sono denominatati SVW (stratospheric vortex weakening) e SVI (stratospheric vortex intensification), le soglie sono rispettivamente di 1.5 e -2.5.

    [Durante gli eventi SVW, anomalie negative del NAM a 10hPa iniziano a comparire circa 10 giorni prima. Il raggiungimento della tropopausa è repentino, le anomalie mediamente persistono per un più lungo periodo rispetto alla medio-alta stratosfera (ad esempio, ~ 40 giorni a 200 hPa vs ~ 30 giorni a 10 hPa). Il NAM index si propaga ulteriormente verso il basso entro una settimana dalla comparsa.
    Gli eventi SVI mostrano generalmente uno sviluppo più lento, l’indice positivo appare circa 30 giorni prima del raggiungimento della soglia e scompare entro 15 giorni dopo l'inizio. La propagazione, come negli eventi SVW, è repentina.
    Queste differenze tra gli eventi SVI e SVW sono coerenti con gli studi di Baldwin e Dunkerton, 2001; Limpasuvan et al, 2005;. Baldwin e Thompson, 2009.]

    Vale la pena di notare dalla figura sottostante che spesso gli eventi SVW mostrano un indice NAM positivo a 10 hPa circa 20-40 giorni prima (su 24 eventi SVW ben 8 sono preceduti da SVI).

    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   ap1.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 209.6 KB 
ID: 1496752


    Di seguito posto due grafici interessanti in tempo reale relativi all’andamento del NAM a 10hPa (365 giorni) messi gentilmente a diposizione dallo stesso Martineau:

    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   nam_last_365.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 76.4 KB 
ID: 1496753

    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   downward_propagation_last_year.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 97.8 KB 
ID: 1496754





    Ps: se vi può interessare posso approfondire l’argomento, per adesso mi fermo qui (ho sonno...).
    Neo

    Nel mondo esistono 10 tipi di persone: quelli che conoscono i numeri binari e quelli che non li conoscono....

    Commenta


    • #3
      dimenticavo, dal grafico si nota molto bene la salita del NAM verso un SVI event (+1.5).
      Ciao
      Neo

      Nel mondo esistono 10 tipi di persone: quelli che conoscono i numeri binari e quelli che non li conoscono....

      Commenta


      • #4
        Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   nam_last_365.png 
Visite: 1 
Dimensione: 19.3 KB 
ID: 1496788

        Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   downward_propagation_last_year.png 
Visite: 1 
Dimensione: 41.1 KB 
ID: 1496789

        http://curriculum.pmartineau.webfactional.com/vortex/
        Neo

        Nel mondo esistono 10 tipi di persone: quelli che conoscono i numeri binari e quelli che non li conoscono....

        Commenta


        • #5
          Daniele, ti garasntisco che oggi sei stato il più copiato del web .....
          Remigio Zago - freelance

          Commenta


          • #6
            Veramente troppo interessante seguire Daniele :-) a questo punto penso che un MMW quest'anno sarà inevitabile (son tre anni ormai!), magari già entro la prima metà di gennaio.
            Stiamo a vedere, intanto vi seguo, vi stimo moltissimo..forza ragazzi!

            ciao
            Roberto

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da Remigio zago Visualizza il messaggio
              Daniele, ti garasntisco che oggi sei stato il più copiato del web .....
              dabon...grande Neo

              Commenta


              • #8
                Vi ringrazio anche se non credo di meritare tutta questa attenzione. Se ci sono persone che prendono spunto dai miei post la cosa mi fa piacere, non punto ad essere citato, in fondo scrivo come passatempo, quindi non bado molto a queste cose. Ora sto cercando di ultimare il mio lavoro sulla stratosfera e le dinamiche d'interazione TST, sarà una sorpresa, ci sto lavorando da molti mesi e spero di pubblicarlo tra fine novembre e i primi di dicembre.
                Cambiando discorso, anch'io penso ad un MMW, trovo personalmente positivo che a novembre ci sia un NAM+, penso che un ESE di tipo warm in inverno sia molto probabile.
                Neo

                Nel mondo esistono 10 tipi di persone: quelli che conoscono i numeri binari e quelli che non li conoscono....

                Commenta


                • #9
                  l'EP flux è destinato seppur lievemente ad aumentare nei prossimi giorni, la soglia positiva del NAM non mi sembra al momento raggiungibile.
                  Neo

                  Nel mondo esistono 10 tipi di persone: quelli che conoscono i numeri binari e quelli che non li conoscono....

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da Neo Visualizza il messaggio
                    l'EP flux è destinato seppur lievemente ad aumentare nei prossimi giorni, la soglia positiva del NAM non mi sembra al momento raggiungibile.
                    Quindi sembra scongiurare i famosi 60gg di nao/ao+???
                    Socio attivo UMFVG/Redazione Meteorologica ( 2001 )

                    Stazione meteo Davis Instruments Vantage Pro2

                    Dati meteo on line su:





                    Un giorno senza un sorriso è un giorno perso. Charlie Chaplin

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da Francomaz Visualizza il messaggio
                      Quindi sembra scongiurare i famosi 60gg di nao/ao+???
                      Sì e no. In realtà a livello statistico non sono 60, ma direi dai 30 ai 45 giorni.
                      Baldwin-Dunkerton evidenziarono più o meno 2 mesi, ma il loro studio "Stratospheric Harbingers of Anomalous Weather Regimes" del 2001 si basava sugli eventi accaduti dal 1958 al 1999 (18 con vortice debole e 30 con VPS forte).
                      Le condizioni della stratosfera non sono le stesse degli anni 60-70 e la risposta statistica è cambiata. Questo è stato evidenziato da diversi studi scientifici, ne ho postato uno qualche intervento fa, ma ricordo perfettamente dello stesso Baldwin con David W.J.Thompson del 2009 intitolato “A critical comparison of stratosphere–troposphere” che mostrava già delle differenze, come occorre per esempio sottolineare il lavoro Stefan Metzner, Andreas Kerschbaumer, Ulrike Langematz - Institut für Meteorologie, Freie Universität Berlin, del 2010 intitolato “Dynamic coupling between stratosphere and troposphere simulated with the EMAC chemistry climate model”.
                      Oggi secondo me non ha senso parlare di 60 giorni, mentre dello studio di Baldwin-Dunkerton ha invece senso rimarcare ciò che gli autori hanno sottolineano, probabilmente per ribadire la natura prettamente statistica del lavoro: esistono anni dove questa “regola” non ha trovato riscontro, se non ricordo male (vado a memoria) citano per esempio il 1998-1999 dove ad anomalie di segno negativo sotto la soglia a 10 hPa la troposfera ha risposto in maniera contraria!
                      Neo

                      Nel mondo esistono 10 tipi di persone: quelli che conoscono i numeri binari e quelli che non li conoscono....

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da Neo Visualizza il messaggio
                        Sì e no. In realtà a livello statistico non sono 60, ma direi dai 30 ai 45 giorni.
                        Baldwin-Dunkerton evidenziarono più o meno 2 mesi, ma il loro studio "Stratospheric Harbingers of Anomalous Weather Regimes" del 2001 si basava sugli eventi accaduti dal 1958 al 1999 (18 con vortice debole e 30 con VPS forte).
                        Le condizioni della stratosfera non sono le stesse degli anni 60-70 e la risposta statistica è cambiata. Questo è stato evidenziato da diversi studi scientifici, ne ho postato uno qualche intervento fa, ma ricordo perfettamente dello stesso Baldwin con David W.J.Thompson del 2009 intitolato “A critical comparison of stratosphere–troposphere” che mostrava già delle differenze, come occorre per esempio sottolineare il lavoro Stefan Metzner, Andreas Kerschbaumer, Ulrike Langematz - Institut für Meteorologie, Freie Universität Berlin, del 2010 intitolato “Dynamic coupling between stratosphere and troposphere simulated with the EMAC chemistry climate model”.
                        Oggi secondo me non ha senso parlare di 60 giorni, mentre dello studio di Baldwin-Dunkerton ha invece senso rimarcare ciò che gli autori hanno sottolineano, probabilmente per ribadire la natura prettamente statistica del lavoro: esistono anni dove questa “regola” non ha trovato riscontro, se non ricordo male (vado a memoria) citano per esempio il 1998-1999 dove ad anomalie di segno negativo sotto la soglia a 10 hPa la troposfera ha risposto in maniera contraria!
                        Quindi da come esponi, bisogna ancora attendere almeno una decina di giorni per verificare un eventuale cooling stratosferico??? Speriamo nn avvenga come l'anno scorso che ci scombinò di brutto la prima parte stagionale invernale
                        Socio attivo UMFVG/Redazione Meteorologica ( 2001 )

                        Stazione meteo Davis Instruments Vantage Pro2

                        Dati meteo on line su:





                        Un giorno senza un sorriso è un giorno perso. Charlie Chaplin

                        Commenta


                        • #13
                          Un raffreddamento della stratosfera è già in atto da tempo, dato che la situazione troposferica non permette la propagazione verticale (http://wekuw.met.fu-berlin.de/~Aktue...cmwf100a12.gif). Tuttavia la situazione sembra destinata nel lungo a cambiare.
                          Personalmente non do molta importanza alla soglia del NAM, io tendo a ragionare per nesso di causalità e prediligo trovare una spiegazione (o una soluzione) attraverso la dinamica stratosferica che la statistica. Mi concentro quindi sulla propagazione ed essa può verificarsi solo ed esclusivamente se vengono soddisfatte determinate condizioni (0<U<Uc).
                          Come ho già scritto trovo tutta questa situazione ideale e favorevole dal punto di vista invernale.
                          Neo

                          Nel mondo esistono 10 tipi di persone: quelli che conoscono i numeri binari e quelli che non li conoscono....

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da Neo Visualizza il messaggio
                            Un raffreddamento della stratosfera è già in atto da tempo, dato che la situazione troposferica non permette la propagazione verticale (http://wekuw.met.fu-berlin.de/~Aktue...cmwf100a12.gif). Tuttavia la situazione sembra destinata nel lungo a cambiare.
                            Personalmente non do molta importanza alla soglia del NAM, io tendo a ragionare per nesso di causalità e prediligo trovare una spiegazione (o una soluzione) attraverso la dinamica stratosferica che la statistica. Mi concentro quindi sulla propagazione ed essa può verificarsi solo ed esclusivamente se vengono soddisfatte determinate condizioni (0<U<Uc).
                            Come ho già scritto trovo tutta questa situazione ideale e favorevole dal punto di vista invernale.
                            Esaustivo come sempre,
                            Socio attivo UMFVG/Redazione Meteorologica ( 2001 )

                            Stazione meteo Davis Instruments Vantage Pro2

                            Dati meteo on line su:





                            Un giorno senza un sorriso è un giorno perso. Charlie Chaplin

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da Neo Visualizza il messaggio
                              Un raffreddamento della stratosfera è già in atto da tempo, dato che la situazione troposferica non permette la propagazione verticale (http://wekuw.met.fu-berlin.de/~Aktue...cmwf100a12.gif). Tuttavia la situazione sembra destinata nel lungo a cambiare.
                              Personalmente non do molta importanza alla soglia del NAM, io tendo a ragionare per nesso di causalità e prediligo trovare una spiegazione (o una soluzione) attraverso la dinamica stratosferica che la statistica. Mi concentro quindi sulla propagazione ed essa può verificarsi solo ed esclusivamente se vengono soddisfatte determinate condizioni (0<U<Uc).
                              Come ho già scritto trovo tutta questa situazione ideale e favorevole dal punto di vista invernale.
                              Ciao Daniele, leggerti è sempre un piacere... capirti, a volte, un pò meno :-(

                              Potresti, x favore, spiegare quali sono le condizioni affinchè si verifichi la propagazione? Cosa significa: 0<U<Uc?

                              Ciao e grazie Christian
                              Ciao Christian

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X