annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

75D - Busa Nord di Fradusta (TN) 2607m. Arpav fino 2016 M3V da 2018

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Staff Doline M3V
    ha risposto
    Scarico dati il 23 febbraio 2019.

    Rilevati -48,0°C il 05/02/19 e -43,8 il 14/12/18

    Alcuni scatti
    File allegati

    Lascia un commento:


  • Bruno
    ha risposto
    Ultimo scarico dati di questa gloriosa dolina, dal 28 gennaio in poi (ieri infatti è stato prelevato tutto)

    Minime interessanti dal 28 gennaio in poi:

    mezzanotte fra il 18 ed il 19 febbraio -37.7°C
    21 aprile -31.5°C
    29 aprile -30.7°C

    Lascia un commento:


  • Bruno
    ha risposto
    Nuovo scarico dati sabato 28 gennaio.
    Dal 19 al 28 ecco le minime più interessanti

    21 gennaio -38.6°C
    22 gennaio -35.2°C
    23 gennaio -39.7°C
    24 gennaio -39.4°C

    Unica notte indisturbata quella fra il 20 ed il 21 (in parte anche quella del 23-24).

    Lascia un commento:


  • verza81
    ha risposto
    Forse il posto più innevato attualmente in Dolomiti

    Inviato dal mio ALE-L21 utilizzando Tapatalk

    Lascia un commento:


  • Rizzo69
    ha risposto
    Originariamente inviato da Bruno Visualizza il messaggio
    Scaricati ieri i dati dal 4 agosto in poi.
    Giornata freddina (-10/-12°C con un bel venticello ed effetto windchill fra -20 e -25). L'innevamento ovviamente è molto irregolare e si fa veramente fatica a stimare una media...sulla metà occidentale dell'altopiano, fino alla Busa di Manna, per intenderci, non c'è molta neve, diciamo variabile fra 10 e 50 cm. Sulla metà orientale (forse più riparata dal vento) ce n'è di più, variabile fra 50 e 100 cm, anche di più nelle conche (160-170 cm)

    Ma veniamo ai dati...

    Ecco le minime attorno a -40°C o inferiori:

    9 novembre -39.4°C
    29 novembre -40.5°C
    15 gennaio -39.2°C (raggiunta alle ore 21.15)

    Ecco qualche foto della depressione e della zone limitrofe
    Bei dati e belle foto, francamente come ti scrivevo prima non pensavo ci fosse così tanta neve.

    Lascia un commento:


  • Bruno
    ha risposto
    Scaricati ieri i dati dal 4 agosto in poi.
    Giornata freddina (-10/-12°C con un bel venticello ed effetto windchill fra -20 e -25). L'innevamento ovviamente è molto irregolare e si fa veramente fatica a stimare una media...sulla metà occidentale dell'altopiano, fino alla Busa di Manna, per intenderci, non c'è molta neve, diciamo variabile fra 10 e 50 cm. Sulla metà orientale (forse più riparata dal vento) ce n'è di più, variabile fra 50 e 100 cm, anche di più nelle conche (160-170 cm)

    Ma veniamo ai dati...

    Ecco le minime attorno a -40°C o inferiori:

    9 novembre -39.4°C
    29 novembre -40.5°C
    15 gennaio -39.2°C (raggiunta alle ore 21.15)

    Ecco qualche foto della depressione e della zone limitrofe
    File allegati

    Lascia un commento:


  • Bruno
    ha risposto
    Giovedì scorso scaricati i dati dal 24 marzo in poi.

    Ecco alcune minime significative:
    10 aprile -23.4°C
    17 maggio -15.5°C
    19 giugno -6.7°C
    5 luglio -2.8°C (in piena estate fa fatica a scendere sotto zero, ma questo si sapeva)

    Le due temperature più alte dell'estate, finora:

    11 luglio 13.8°C
    20 luglio 14.0°C

    Abbiamo abbassato il palo e ora è così:
    File allegati

    Lascia un commento:


  • Bruno
    ha risposto
    Scaricati i dati dal 29 gennaio in poi. Il sensore era a circa 130 cm di neve dalla superficie nevosa. Abbiamo alzato il palo ed ora è circa 250 cm (in aprile lassù può fare ancora parecchia neve).

    Le tre minime più basse sono state queste:

    11 febbraio: -35.4°C
    20 febbraio: -36.8°C (-37.1°C il secondo data logger di riserva)
    18 marzo -37.6°C

    Condizioni pienamente invernali, con mattinata gelida e ventosa e 2-3 m di neve al suolo nelle conche grandi e piccole.
    Ecco qualche foto:
    File allegati

    Lascia un commento:


  • Bruno
    ha risposto
    Originariamente inviato da Boll_Alfo Visualizza il messaggio
    Infatti Bruno, notavo anche il grosso limite imposto dal non poter verificare il livello di batteria, problema presente in qualsiasi tutti i datalogger.

    Una scelta di marketing a mio avviso in quanto sarebbe veramente semplice aggiungere 3 led di verifica livello alla pressione di un pulsante.

    E' un peccato perdere i dati così
    Appena deciso di tornar su venerdì per sostituire il datalogger appena montato e stavolta metterne due, in attesa di risolvere al più presto il problema delle batterie.
    L'altro giorno ho sentito Iztok, il collega sloveno...loro hanno già aperto i Cryotemp e sostituito la batteria senza problemi (la batteria è una al litio 3,6 V con quattro piedini da saldare)

    Lascia un commento:


  • Boll_Alfo
    ha risposto
    Infatti Bruno, notavo anche il grosso limite imposto dal non poter verificare il livello di batteria, problema presente in qualsiasi tutti i datalogger.

    Una scelta di marketing a mio avviso in quanto sarebbe veramente semplice aggiungere 3 led di verifica livello alla pressione di un pulsante.

    E' un peccato perdere i dati così

    Lascia un commento:


  • Bruno
    ha risposto
    Ieri tentativo di scaricare i dati dal 10 settembre in poi ma sfortunatamente sono andati quasi tutti persi (il terrore di ogni dolinatore...), probabilmente a causa delle batterie che si sino scaricate (è noto che con i Cryotemp non c'è modo di sapere né il livello di tensione delle batterie né, soprattutto, né se sono scese sotto un valore critico).
    Come al solito ho sostituito il datalogger e a questo punto la prossima volta che torno su ne metto due (uno di riserva).

    Qualche scatto della depressione, così come si presentava ieri (sul fondo circa 130-140 cm di neve)
    File allegati
    Ultima modifica di Bruno; 23-01-2016, 11:51.

    Lascia un commento:


  • Bruno
    ha risposto
    Massime assolute ultimi anni:

    29 agosto2015 16.2°C
    10 giugno 2014 15.1°C
    3 agosto 2013 16.4°C
    20 agosto 2012 17.5°C
    22 agosto 2011 17.5°C

    Lascia un commento:


  • Stefano Zamperin
    ha risposto
    Quindi record a testa e ai piedi dell'estate. 16.0°C il 6 luglio (record di ZT e record su tutte le stazioni over 2000 m, Rosetta e Verena compresi) e 16,2°C il 29 Agosto (sotto di 1 grado dai record over 2000m).

    Ci sono raffronti con il passato riguardo le massime estive?

    Rimangono dei dati notevolissimi visti i 2607 m. Io ho vissuto i 15°C nel 2012 a Fradusta (contro i 2°C del 2015) e devo dire che è stato davvero notevole nonchè uno scempio assoluto per la natura (al di là dei ghiacciai). Ho visto alcuni Cardi in alcune zone dell'Altopiano, vicino al Passo Pradidali ed uno vicino al Rifugio Rosetta.

    Lascia un commento:


  • Bruno
    ha risposto
    Scaricati ieri i dati dal 2 luglio in poi.

    Minima e massime assolute di luglio: -2.7°C (15) e 16.0°C (6)
    Minima e massima assolute di agosto: 0.3°C (22) e 16.2°C (29)

    Minima e massime assolute durante l'ondata di caldo dal 17 al 23 luglio (la più intensa dell'estate): 4.8°C e 15.4°C

    Minima e massime assolute durante l'ondata di caldo di fine agosto : 1.7°C (30) e 16.2°C (29)

    Minima più bassa di settembre fino al giorno 10: -4.5°C, il giorno 6

    Lascia un commento:


  • Bruno
    ha risposto
    Originariamente inviato da Rizzo69 Visualizza il messaggio
    Spettacolo Bruno, l'anno scorso quanta neve c'era secondo te in questo periodo?
    Il 18 marzo (giorno del nostro scarico dati) c'erano 410-420 cm.

    Lascia un commento:

Sto operando...
X