annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

[NEVE] Altra bellissima ed inattesa nevicata: 31 dicembre 1993

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • [NEVE] Altra bellissima ed inattesa nevicata: 31 dicembre 1993



    Questa nevicata la ricordo come fosse ieri: iniziò alla sera intorno le 19-20 con temperatura appena a 0°, per terra rimanevano pochi cm delle nevicate dei giorni precedenti, non era tutto gelato, solo alcuni tratti in piano (una leggera crosta di rigelo); i fiocchi erano umidi, alcuni più secchi, ma di dimensioni subito generose.
    Dopo un'oretta di neve molto tranquilla sulle 22 parte la vera e propria nevicata, la temperatura scende sotto lo zero (termometro a mercurio a -2°) e vento che si faceva via via intenso da SudEst; dopo la mezzanotte partì una vera e propria tormenta di neve, io andai a letto esausto, mi svegliai la mattina alle 07 con circa 70-80 cm di neve fresca, temperatura abbondantemente sotto zero e nevicata in fase di chiusura.
    Al pomeriggio il vento ruotò FORTISSIMO da Nord Est, le raffiche probabilmente superavano gli 80 km/h, la neve sugli alberi cadde tutta, e ci furono accumuli eolici impressionanti.
    La stradina era sommersa da oltre 150 cm di neve compatta.

    Ho anche delle foto, ma dovrei scannerizzarle (Simone, Snoww le ha viste l'altro giorno qui da me).

    Peccato poi la pioviggine del 03/04 gennaio e fichissima la nuova nevicata dell'Epifania poi!!

  • #2
    scannerizzale scansafatiche!!!
    Sei un personaggio scomodo! Non sei un allineato ! Un libero pensatore che mette a rischio i rigidi schemi di un forum! Sei come il gorgonzola: o piace o si detesta!!!!!! :smoke :smoke

    Incredibile l'amore di Bru per la neve... quando ne parla gli brillano gli occhi! Ne ho conosciuti di nivofili, ma uno come lui mai.
    D'ora in poi tifo SE anch'io, almeno se la gode il Bru, tanto qui non fa un cazz con qualunque corrente, spiffero, irruzione epocale e non ;66)))

    Commenta


    • #3
      Flavio ovviamente si riferisca a Monte Corno.
      Per il Trentino, quell'ultimo dell'anno fu caratterizzato da una bella nevicata di circa 15-20 cm, a tratti umida, nei fondovalle meridionali.
      Per il peso della neve bagnata, a Riva del Garda all'alba dell'1.1 crollò un tendone, dove fino a poche ore prima si stava tenendo un veglione. Per fortuna nè vittime nè feriti.
      « - La sua band ha un nome molto originale. Ma chi le ha suggerito il nome Pink Floyd?
      - Gli alieni! »
      (Syd Barrett e un giornalista discutono sull'origine del nome della band)

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da AleAleTN Visualizza il messaggio
        Flavio ovviamente si riferisca a Monte Corno.
        Per il Trentino, quell'ultimo dell'anno fu caratterizzato da una bella nevicata di circa 15-20 cm, a tratti umida, nei fondovalle meridionali.
        Per il peso della neve bagnata, a Riva del Garda all'alba dell'1.1 crollò un tendone, dove fino a poche ore prima si stava tenendo un veglione. Per fortuna nè vittime nè feriti.
        Ah, volevo ben dire! A che quota?
        Mi pare che in pianura non ci sia stato assolutamente nulla in termini di neve in quelle fasi raccontate così bene da Flavio, però poi vedo che a Riva del Garda dovrebbe invece esserci stato un bell'accumulo, e se non sbaglio Riva è a 50 mt. slm...
        Ci racconti qualcosa di più, Ale? Ti consta che sia nevicato anche nella pianura veronese?

        Franco

        Commenta


        • #5
          Anche qui bella nevicata quel capodanno! Accumulo di 24 cm e niente pioggia, mentre una settimana prima, il 24 dicembre, 18 cm e sfiocchettate senza accumulo il 25 e 26.

          Commenta


          • #6
            Ricordo molto bene quel capodanno. Lastra di ghiaccio nelle strade in pianura, neve sui bordi delle strade e nei giardini (e scivolone sul ghiaccio di mia moglie che ci è mancato poco che finisse in ospedale). Ci sono stati diversi problemi per chi festeggiava l'arrivo del nuovo anno, per raggiungere i ristoranti, discoteche, e amici (all'epoca non c'era la moda del capodanno in piazza). Poi si è sciolta di colpo allo scoccare della mezzanotte.
            Socio UMFVG

            LaCrosse WS2305 e LaCrosse WS2800 entrambe con schermo autocostruito

            Non credere mai di aver raggiunto il fondo. Poi si può sempre scavare...:smoke

            Non hai veramente capito qualcosa fino a quando non sei in grado di spiegarlo a tua nonna (A.Einstein)

            Commenta


            • #7
              Una volta tanto posso dire che anche BZ partecipò alla festa ;-)
              Il 31/12/1993 il mio diario meteo riporta -9,9 di minima e +1,2 di massima. Iniziò a nevicare in tarda serata e proseguì fino alle 11 del giorno dopo, per un totale di 10 cm. Nel pomeriggio si alzò un gran foehn da NE, che fece schizzare la temperatura fino a +8,6 di massima.
              Vorrei vivere un'eterna primavera
              https://www.marcobonatti.it
              https://nefologicando.wordpress.com/category/nuvole/

              Commenta


              • #8
                Gran neve qui con 35/40 cm diffusi nel feltirno la vigilia di natale poi altre nevicate di 5/10 cm e altri 25/30 cm il capodanno...al suolo oltre 50 cm prima della pioggia dal 3 gennaio

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da irraggiamento Visualizza il messaggio
                  Gran neve qui con 35/40 cm diffusi nel feltirno la vigilia di natale poi altre nevicate di 5/10 cm e altri 25/30 cm il capodanno...al suolo oltre 50 cm prima della pioggia dal 3 gennaio
                  Cavolo, anche al Corno piovve il 3 gennaio, pioviggine per carità, ma che delusione fu vedere in poche ore calare il manto fino ad una 20ina di cm.
                  Poi ci si rifece il 5/6 gennaio con una ulteriore spettacolare nevicata.

                  Commenta

                  Sto operando...
                  X