annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Meteoweekend e Osmer

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Meteoweekend e Osmer

    Per chi fosse interessato ricordo che stasera alle 20.30 riprende la normale programmazione della trasmissione Meteoweekend, in onda su Telefriuli e curata dal sottoscritto. Sarà una puntata un po' particolare che parlerà soprattutto del lavoro dell'Osmer fatto negli ultimi vent'anni sulla climatologia regionale e non solo, un patrimonio che sarebbe bene non disperdere. E visto che tra politica e istituzioni regionali soffiano venti sconfortanti questo vuole essere un personale piccolo contributo alla sensibilizzazione sull'importanza di non buttare al vento gli sforze compiuti. L'ospite della serata sarà Stefano Micheletti.
    ___________________________________
    No snowflake ever falls in the wrong place

    FB: , Link meteo: , ,

  • #2
    Sicuramente gran puntata da non perdere, grande Marco e in bocca al lupo!!
    I conti si fanno alla fine..........viva la meteo!
    Il mio blog meteo

    Il TEMPO DEGLI ECCESSI CLIMATICI, PREPARIAMOCI A VIVERE DI TUTTO....

    Commenta


    • #3
      Domando Marco se c'è la possibilità di registrare la puntata e inserirla su Youtube o sui nostri server così anche noi Veneti possiamo ascoltarti!!!!!
      ...dal caldo sahariano, passando per la mitica brezza, arrivando al freddo dolinatore...

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da stefano_vi Visualizza il messaggio
        Domando Marco se c'è la possibilità di registrare la puntata e inserirla su Youtube o sui nostri server così anche noi Veneti possiamo ascoltarti!!!!!
        Telefriuli ancora non pubblica i contenuti in treaming ad eccezione del telegiornale serale e delle mie previsioni che estrapola dalla puntata. Questo per questioni di server non adeguato credo. Provo a chiedere comunque ai tecnici se possono darmi il file da inserire su Youtube previa autorizzazione del direttore. Se fattibile metterò il link sul forum.
        ___________________________________
        No snowflake ever falls in the wrong place

        FB: , Link meteo: , ,

        Commenta


        • #5
          bella puntata
          si è fatto il punto sull'estate, la 2^ + calda degli ultimi 50 anni
          e si è parlato dell'importanza di mantenere le stazioni dell'osmer
          per permettere di approfondire lo studio del clima della ns regione.
          stazioni, va ricordato, che sono a norma omm
          a differenza di quelle della pc....
          Stazione meteo di Camporosso:

          Stazione meteo Valico di Fusine:

          Web Cam Valico Fusine 850m:

          Commenta


          • #6
            R: Meteoweekend e Osmer

            Originariamente inviato da Dabih Visualizza il messaggio
            Telefriuli ancora non pubblica i contenuti in treaming ad eccezione del telegiornale serale e delle mie previsioni che estrapola dalla puntata. Questo per questioni di server non adeguato credo. Provo a chiedere comunque ai tecnici se possono darmi il file da inserire su Youtube previa autorizzazione del direttore. Se fattibile metterò il link sul forum.
            Marco, ti diamo volentieri spazio web gratis per inserirlo, davvero
            ...dal caldo sahariano, passando per la mitica brezza, arrivando al freddo dolinatore...

            Commenta


            • #7
              Importante riunione oggi sulla questione dello smembramento dell'Osmer
              Ne ha parlato anche Tg Rai 3 regionale

              Mercoledì 19 settembre 2012

              http://pustetto.blogspot.it/2012/09/...re-losmer.html

              La IV Commissione del Consiglio regionale si è riunita questa mattina per affrontare la questione relativa al passaggio dell’OSMER dall’ARPA alla Protezione civile della Regione.


              Dopo una precisazione da parte dell’Assessore Ciriani e del direttore del Protezione civile regionale Berlasso che si tratta di atto dovuto, vi è stata la precisazione del direttore tecnico-scientifico dell’ARPA Daris che l’OSMER può operare in maniera eccellente solo se non verrà spezzettato e l’intervento del direttore dell’OSMER Micheletti che ha illustrato un quadro dell’attività svolta e ha auspicato che la struttura non sia ripartita tra più amministrazioni.

              Commenta


              • #8
                UDINE. «L'Osmer non chiude. Verrà riorganizzato all'interno della Protezione civile regionale, senza disagi né per i dipendenti né per i fruitori dei servizi erogati dall'osservatorio». Le rassicurazioni del vicepresidente della giunta regionale, Luca Ciriani, non convincono tuttavia gli stessi vertici dell'Osmer. Ma, soprattutto, fanno storcere il naso all'assessore alle Finanze, Sandra Savino, e al collega Claudio Violino, che detiene il referato alle Risorse agricole: il timore, espresso ieri tra le righe dalla stessa coordinatrice provinciale del Pdl triestino, è che con il passaggio alla Protezione civile dell’osservatorio meteorologico, la stessa struttura possa venire snaturata, concentrando la propria attività quasi esclusivamente in ambito emergenziale.
                Ieri la IV Commissione consiliare, presieduta da Alessandro Colautti (Pdl), ha affrontato la questione, prendendo le mosse da una disposizione contenuta in un articolo stralciato dalle variazioni di bilancio dello scorso luglio. Ciriani ha tenuto subito a precisare che «l’operazione è un atto obbligatorio e più volte sollecitato dal capo della Protezione civile nazionale, Franco Gabrielli. Le previsioni del tempo – ha proseguito il vice di Tondo – devono essere incardinate nella Pc, alla quale spetta l'allerta meteo 24 ore su 24».
                «Riorganizzare l'attività all'interno della Protezione civile – ha ribadito Ciriani – non significa chiudere l'Osmer, che è uno dei fiori all'occhiello di questa regione: i dipendenti che hanno un diverso contratto non subiranno alcun danno». Nessun taglio, almeno per ora. L’unica certezza è che la Regione, attraverso la Protezione civile, assorbirà dall’Arpa le strutture (così come dipendenti, attrezzature e immobili) dell’osservatorio. Resta da capire, tuttavia, come saranno inquadrati i servizi attualmente erogati dall’Osmer stesso: oltre alle previsioni meteo, compete ai tecnici di stanza nel quartier generale di Visco anche la gestione di reti di stazioni come l’Ufficio valanghe e misurazioni nevose e il servizio Fitosanitario. Servizi dei quali usufruiscono anche gli assessorati alle Risorse agricole e al Turismo. E proprio su questo punto sorgono gli interrogativi di Savino: «L’Osmer deve mantenere la propria specialità, occupandosi non soltanto di emergenze, ma anche di programmazione», ha detto l’assessore al Bilancio, sottolineando come, in ogni caso, l'operazione di assorbimento genererà risparmi per la Regione, con la razionalizzazione dei costi di esercizio.
                Critica anche l’opposizione. Stefano Pustetto (Sa-Sel) ha sottolineato come la direttiva di Gabrielli non ponga vincoli restrittivi sulla dotazione di previsori per il servizio di Protezione civile, ma offra soltanto la possibilità per le strutture di gestione emergenziale di dotarsi delle figure professionali. L'esponente vendoliano ha attaccato senza misure anche l'atteggiamento di Ciriani, reo di aver «per un anno puntualmente ignorato gli inviti a illustrare nel dettaglio i punti della norma in commissione».
                Alla riunione della Commissione hanno preso parte anche il direttore della Protezione civile regionale, Guglielmo Berlasso, il direttore tecnico-scientifico dell’Arpa, Fulvio Daris, e il direttore dell’Osmer, Stefano Micheletti.
                **** Nell'avatar, il centro di Rivignano durante la nevicata del 27/12/2014****

                19 - 21 Dicembre 2009 Forever
                7 - 9 Dicembre 2012 nel cuore

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da lanfur Visualizza il messaggio
                  «Riorganizzare l'attività all'interno della Protezione civile – ha ribadito Ciriani – non significa chiudere l'Osmer, che è uno dei fiori all'occhiello di questa regione». Resta da capire, tuttavia, come saranno inquadrati i servizi attualmente erogati dall’Osmer stesso. E proprio su questo punto sorgono gli interrogativi di Savino: «L’Osmer deve mantenere la propria specialità, occupandosi non soltanto di emergenze, ma anche di programmazione»
                  .
                  Traduzione dal politichese: le stazioni Osmer , tenute a norma e con serie storica, che fine faranno?
                  Con il piano attuale PC non assorbe i tecnici manutentori, per cui le chiudono.
                  Che la questione sia questa e' stato ribadito da Micheletti a Meteoweekend

                  Commenta


                  • #10
                    Articolo oggi su " Il quotidiano" sul tema accorpamento Osmer




                    Sembra una lotta contro i mulini
                    a vento quella in cui si è lanciato il
                    Sel in Regione. Una schermaglia
                    che, a dirla tutta, non voleva esser
                    tale, ma causa una presunta ostinazione
                    della Giunta a non dare risposte
                    chiare sulla questione
                    Osmer, lascia il Donchisciotte della
                    situazione, il consigliere Stefano
                    Pustetto, solo in mezzo al nulla,
                    con il suo sogno di trasparenza, infranto.
                    Ma ripercorriamo in sintesi la vicenda.
                    Di punto in bianco emerge
                    la volontà, unico caso in Italia, da
                    parte dell'assessore alla Protezione
                    Civile, Luca Ciriani, di “inglobare”
                    una porzione dell'Osservatorio
                    Meteorologico Regionale
                    nell’ente di soccorso diretto da
                    Guglielmo Berlasso. Motivo?
                    Non è dato saperlo. Su una cosa però,
                    in molti hanno le idee chiare:
                    toccare l'Osmer, struttura perfettamente
                    funzionante ed efficace, per
                    asservirlo alla Protezione Civile,
                    sarebbe un delitto imperdonabile,
                    una scelta controproducente e affatto
                    lungimirante. Sia che lo si
                    smembri, sia che lo si consegni in
                    toto sotto l'ala di Berlasso. Come
                    forse accadrà.
                    Ma a proposito: perché la Pc inizialmente
                    voleva soltanto una parte
                    dell'Osservatorio, quella impegnata
                    nelle previsioni meteo per
                    intenderci, trascurando l'ufficio
                    misurazioni nevose e valanghe, e
                    il servizio Fitosanitario?
                    «Perché queste attività alla Pc non
                    servono. – spiega Stefano Pustetto
                    - E in ogni caso, in un carteggio in
                    mio possesso, Berlasso fa capire
                    chiaramente che per i macchinari
                    che non rientrano nei suoi scopi,
                    non ha intenzione di spendere un
                    soldo di manutenzione. Ma così
                    facendo distrugge l'intera struttura.
                    Non solo: Berlasso ha potuto
                    perfino decidere quali dipendenti
                    dell’Osmer prendersi. E per accontentarlo
                    si è arrivati a una delibera
                    di giunta vergognosa, con
                    scritto nero su bianco nome e cognome
                    dei sei prescelti. Ma vi rendete
                    conto? Il direttore generale
                    dell’Osservatorio, Lionello Barbina
                    ha dovuto prenderne atto, pur
                    spiegando che i dipendenti non potevano
                    essere trasferiti così, in
                    quanto sotto contratto sanità. Come
                    non detto. Alla fine, pare che i
                    sei si muoveranno volontariamente
                    ».
                    A questo punto rimane la domanda
                    più ovvia: con quale giustificazione
                    la Protezione Civile vuole l'Osmer
                    sotto la sua “giurisdizione”?
                    «Le motivazioni sono varie, sconclusionate
                    e non provate – continua
                    Pustetto - a partire dalla presunta
                    sollecitazione da parte del
                    capo della Pc nazionale, Franco
                    Gabrielli. Di fatto, la direttiva di
                    quest'ultimo non pone vincoli restrittivi
                    sulla dotazione di previsori
                    per il servizio di Protezione Civile.
                    Berlasso poi, accusa l'Osmer
                    di possedere apparecchiature funzionali
                    alla Pc, ma non funzionanti
                    e di cui ha dovuto farsi carico; di
                    fare acquisti non ammissibili e per
                    i quali non intende spendere un
                    soldo. Ma l'Osmer è una struttura
                    virtuosa che vanta un curriculum
                    impeccabile. E lo dimostra il fatto
                    che, a domande precise, Berlasso
                    non vuole rispondere».
                    Ecco allora l’infilata dei quesiti
                    firmati Sel in attesa di risposta:
                    «La Pc - interroga il consigliere regionale
                    - è in grado di fornire l'elenco
                    delle spese ingiustificate
                    imputate all'Osmer? La Pc può
                    fornire l'elenco dei macchinari
                    Osmer che ha dovuto riparare? E
                    anche di quelli che non funzionano?
                    L'Osmer ha mai agito in ritardo?
                    Ha mai mancato nelle sue funzioni?
                    Ha mai messo in pericolo
                    qualcuno? La Pc ha mai avuto disguidi
                    con il direttore Barbina? E
                    ancora: La Pc possiede 170 centraline
                    di determinazione dati meteorologici,
                    ma pare non siano posizionate
                    secondo gli standard nazionali
                    e, dunque, non forniscono
                    dati attendibili. É vero? La manutenzione
                    di queste centraline è affidata
                    alla ditta Cae di Bologna,
                    che chiede 10 mila euro a pezzo. É
                    vero? E questo milione 700 mila
                    euro, ogni quanto viene saldato?
                    Di centraline, invece, l’Osmer ne
                    possiede solo 48, funzionanti con
                    costi di 5 mila euro. Come la mette?».
                    Quali, dunque, le conclusioni? «Si
                    rischia di distruggere un impianto
                    efficiente solo per bulimia di potere.
                    - conclude Pustetto - Per questo
                    scopo, Berlasso lancia accuse
                    pesantissime all'Osservatorio Meteorologico
                    Regionale, senza saper
                    renderne conto.

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da Albert0 Visualizza il messaggio
                      E ancora: La Pc possiede 170 centraline di determinazione dati meteorologici,
                      ma pare non siano posizionate secondo gli standard nazionali
                      e, dunque, non forniscono dati attendibili. É vero? La manutenzione
                      di queste centraline è affidata alla ditta Cae di Bologna,
                      che chiede 10 mila euro a pezzo. É vero? E questo milione 700 mila
                      euro, ogni quanto viene saldato? Di centraline, invece, l’Osmer ne
                      possiede solo 48, funzionanti con costi di 5 mila euro. Come la mette?».
                      Una precisazione: la PC Fvg ha 249 stazioni, parte solo idrometriche.
                      Ci sono 48 nivometri ( quasi la meta' installati negli ultimi 3 anni), piu' di tutte le stazioni osmer
                      Non si poteva evitare di fare nuove stazioni in posti come "Casera del Mestri" per poi chiudere Udine osmer con uno storico di 20 anni?

                      Commenta


                      • #12
                        invito tutti a scrivere delle lettere al messaggero per difendere la rete delle stazioni meteo dell'osmer.
                        se venissero eliminate - come è probabile - preferendo quelle cae della pc, non a norma, avremo buttato via 20anni di rilevazioni
                        e misureremo dati non attendibili essendo quelle della pc non a norma omm
                        per far pubblicare una lettera (vengono pubblicate tutte) scrivete a:
                        posta.lettori@messaggeroveneto.it


                        allego a titolo di esempio la foto della stazione meteo della protezione civile a fusine
                        con sensore temperatura a 10 metri anzichè 2 !!!!

                        Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   alpe del lago 2.JPG 
Visite: 1 
Dimensione: 246.8 KB 
ID: 1490613
                        File allegati
                        Ultima modifica di lukeud; 22-09-2012, 18:59.
                        Stazione meteo di Camporosso:

                        Stazione meteo Valico di Fusine:

                        Web Cam Valico Fusine 850m:

                        Commenta


                        • #13
                          ieri è stata inviata una lettera ai giornali locali (messaggero, piccolo, il quotidiano).

                          questo il testo:



                          Buongiorno,
                          sono Filippo Mengotti, presidente dell'associazione MeteoTriveneto, il più grande gruppo di appassionati meteo del Triveneto, contiamo infatti 3.000 utenti iscritti al nostro forum e 70 soci.
                          Vi scriviamo a proposito del problema del nuovo collocamento dell'Osmer ( Osservatorio Meteorologico Regionale) che a quanto pare dovra' passare sotto l'ombrello della Protezione Civile.
                          L'Osmer e' un' eccellenza regionale con un patrimonio di stazioni a norma attive da 20 anni, con dati di alta qualità che permettono analisi del clima credo non attuabili con le stazioni PC, che hanno altri fini ovvero di rapido monitoraggio.
                          La prospettiva attuale e' la chiusura della rete osservativa.
                          Il numero di queste stazioni e' relativamente esiguo e poco costoso rispetto alla grande rete P.C., per cui anche nell'attuale difficile situazione economica che rende necessari tagli alla spesa pubblica, ci facciamo portavoce nel chiedere che questo patrimonio non venga disperso e che l'Osmer venga assorbito dalla PC in toto senza riduzione di personale, in modo da poter mantenere attive tutte le sue attivita'.
                          La prevenzione si fa' anche conoscendo e divulgando la meteorologia e l'Osmer ha dimostrato di saperlo fare con risorse abbastanza limitate.
                          Poi non gridiamo allo scandalo, alle mancate allerte e alle previsioni meteo sbagliate, alla prossima tragedia meteorologica.
                          Quando un ente regionale funziona e fornisce un servizio utile, efficiente e continuativo, come in questo caso, non si capisce dove risiedano i vantaggi sociali ed economici in una sua cancellazione di fatto.
                          Sono convinto che gli sprechi e le inefficienze, quelle vere, siano da ricercarsi altrove, in FVG, e non riguardano invece un ente come l'Osmer, da decenni ormai al servizio della collettività ed animato da un fior fiore di persone che nel loro lavoro hanno messo sempre tanta passione e volontà.

                          Filippo Mengotti
                          Presidente Associazione MeteoTriveneto
                          WWW.METEOTRIVENETO.IT
                          Stazione meteo di Camporosso:

                          Stazione meteo Valico di Fusine:

                          Web Cam Valico Fusine 850m:

                          Commenta


                          • #14
                            credevo che in fatto di spreco e malservizi avremmo toccato il fondo anni fa, ma mi ricredo sempre di più ogni giorno che passa.
                            In fatto di meteo, tra previsioni su Rai3 vergognose e dilettantistiche da parte di AM, tra smembramento dell'Osmer con (sembra) perdita di continuità di rilevamento centraline a norma OMM da più di 20 anni e, (mettiamoci pure) il giornalismo gossipparo e circense della scorsa estate in termini di nomi e vezzeggiativi sul caldo e le piogge.....abbiamo toccato il fondo.
                            Il motto sembra diventare questo: tanta quantità scadente e poca qualità. Popolo bue e de profundis meteo.
                            Nuovo sito meteo:
                            www.borgnanometeo.altervista.org

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da minky Visualizza il messaggio
                              In fatto di meteo, tra previsioni su Rai3 vergognose e dilettantistiche da parte di AM
                              Pure quello è stato giustificato da una riduzione dei costi, per tutti i tg regionali vengono fatti da un unico centro a AM a Roma.

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X