annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Viaggio nella nostra memoria meteo...

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #16
    Re: Viaggio nella nostra memoria meteo...

    Nato nel 1983, direi che ho preso in pieno lo "shift meteo-climatico" degli anni '80
    Il primo ricordo meteo fu un pupazzo di neve in cortile, nel 1987. Un po' anche il freddo e la neve del 1991, ma salimmo in settimana bianca, quindi lo ricordo più in montagna; inoltre mio padre lavorava già a Bologna, e lì nevicava "molto di più" (per questo me la son presa poco quest'anno, non è così anomala tale situazione).
    Dal '91 al '99 sono quindi passato a Bologna, per cui mi sono abituato ad inverni poco freddi e mediocremente nevosi (erano gli anni '90 anche lì!) pur se sempre più nevosi che a Padova, ed estati invece decisamente calde e scarsamente temporalesche; in un certo senso, il caldo patito in Emilia in estati come la 1998, mi ha temprato per gli eventi futuri (luglio 2006, agosto 2009).
    Tornato a Padova nel '99, solo l'estate 2003 è stata "a pelle" più calda delle estati bolognesi precedenti, ma (tornavo comunque regolarmente a Padova da parenti) è indubbio che c'è stato un riscaldamento estivo rispetto ai '90. Direi anche che aprile e maggio sono più soleggiati e caldi, all'incirca dalla primavera del 2000, pur se con eccezioni (tipo 2004 o 2012): essendo allergico in questa stagione, me ne sono ben accorto Gli inverni, invece, si sono decisamente resi più freddi e nevosi rispetto ai '90, almeno come eventi (per la neve sono sicuro anche delle medie annue). Gli autunni, infine, secondo me son rimasti più o meno uguali negli ultimi 20 anni, per quello che potrei dire.



    P.S. Aggiungo la massima sugli inverni, di mia nonna: gli inverni freddi sono finiti negli anni '60, dopo ci son stati solo episodi; neve ne ha sempre fatta poca, ma "una volta" (anni '40-'50-'60) quando cadeva durava molto a terra.
    Sotto la neve pane, sotto la pioggia fame - odio lo scirocco - gelo fan club.

    Io che ho provato il clima mediterraneo dico: che noia!

    Commenta


    • #17
      Re: Viaggio nella nostra memoria meteo...

      Originariamente inviato da And9
      troppo giovane... 1986, pordenonese...

      2 elementi però posso portarli pure io...

      1) molta meno neve che negli ultimi anni...(decina). ovvio gli episodi dell'87 non posso ricordarli, dunque è un confronto anni 90 vs 2000. non solo nell'avianese, ma anche in montagna (piancavallo)

      2) quando ero alle elementari ricordo che nelle estati i miei parlavano di forte ondata di caldo quando si superavano i 30 anche di poco... ora una forte ondata di caldo è almeno a 34-35

      nulla altro
      Ti dirò: io alle memorie dei "nostri vecchi" (e anche alle nostre, quelle più sepolte nel passato) credo sempre fino a un cetrto punto. Ad esempio, mia mamma che è del 1928 mi raccontava sempre che quando era bambina nevicava immancabilmente entro Natale e comunque molto frequentemente. Poi ho guardato i dati storici e mi sono reso conto che quando lei era piccola ci sono stati tanti inverni davvero "orridi" su venezia, senza neppure un fiocco di neve...; ma magari sarà rimasta impressionata da qualche invernata davvero storico negli anni '30 e ha, involontariamente, infiorettata un po' tutto il periodo interessato! Aggiungi poi la povertà, la scarsità di combustibile, etc..., ed ecco che il ricordo si ingigantisce...
      Franco

      Commenta


      • #18
        Re: Viaggio nella nostra memoria meteo...

        Originariamente inviato da Prato Ventoso
        Sono del 1969
        La mia passione per la meteo intesa nel senso di controllare giorno per giorno le previsioni e la voglia d'imparare cose nuove è piuttosto tarda per cui gli anni della infanzia / adolescenza non sono costellati di ricordi meteo, alcune cose però me le ricordo bene.
        Sono sempre vissuto a Schio che come dice il proverbio è "l'orinal di Dio". Rispetto agli anni che stiamo vivendo oggi ricordo autunni parecchio più piovosi con pioggie continue (cioè proprio 24h/24h) anche di una settimana intera soprattutto negli anni fine 70 / 80 (Schio è passato da una media di 1800 mm. annui (60/90) ai 1350 mm. annui (83/2009).
        Ricordo molto bene la nevicata dell''85 con il freddo immondo che fece nelle settimane antecedenti. Ricordo che più di qualcuno era andato a lavorare con gli sci da fondo e alcuni scialpinisti avevano fatto il Summano dalla Cima fino a Santorso centro con gli sci addosso (naturalmente la cosa non si è mai ripetuta).
        Ho un ricordo anche molto netto di alcuni inverni siccitosi a fine anni 80/primi 90, in particolare un inverno che non vide cadere una goccia di acqua dai primi di novembre fino a marzo (penso sia stato l'88 o l'89).
        A parer mio comunque è sotto gli occhi di tutti un innalzamento delle temperature soprattutto d'estate (anche se a quanto mi ricordo l'estate dell'85 fu infuocata e siccitosa fino al 10 ottobre, stranamente stesso anno dell'evento più freddo degli ultimi 30 anni). L'estate a Schio passava con parecchi temporali molto intensi che mitigavano la temperatura e molte più giornate con temperature attorno ai 27/28 gradi e quel cielo sporco e velato dalla classica nuvolosità da afa che adesso non si vede molto spesso.
        Le nevicate tardive in Pasubio / Carega erano molto più frequenti e la neve rimaneva praticamente tutti gli anni fino all'inizio di giugno, anzi molto spesso l'ultima nevicata la faceva attorno al 15/20 giugno.
        Da bambino nonostante mi piacesse già il cielo era una festa l'inizio della stagione estiva con le prime maniche corte della stagione che se le giornate erano soleggiate arrivavano verso la prima quindicina di maggio, per cui mi dispiace deludere più di qualcuno ma non sono mai stato un freddofilo fanatico anche se mi da fastidio sia il caldo intenso che il freddo intenso.

        P.s. adesso mi viene in mente che ai tempi del liceo avevo comprato da un mio compagno di classe un termometro digitale con sonda esterna che il mio compagno di classe si era fatto costruire da suo cugino. Era praticamente uno scatolotto con un filo lungo una decina di metri con il sensore che avevo posizionato a nord sotto lo sporto del tetto in una zona dove il sole non batteva praticamente mai. A quell'epoca era maniaco nel vedere la temperatura scendere nelle fredde serate invernali.....per cui forse era già un po' tarato con le temperature.....
        Ricordi bene! Era l'88-89, inverno di m...da, io ero militare a Trieste, il Carso prendeva fuoco a febbraio...
        Franco

        Commenta


        • #19
          Re: Viaggio nella nostra memoria meteo...

          Ragazzi, grazie a tutti voi per aver reso questo Thread, che molti hanno definito "interessante", addirittura "splendido" (lo ripeto, grazie alle vostre testimonianze, che spero continuino numerose )
          Franco

          Commenta


          • #20
            Re: Viaggio nella nostra memoria meteo...

            Originariamente inviato da franco forte
            Ragazzi, grazie a tutti voi per aver reso questo Thread, che molti hanno definito "interessante", addirittura "splendido" (lo ripeto, grazie alle vostre testimonianze, che spero continuino numerose )
            Franco
            cosa ne pensi tu Franco su come si percepisce il tempo da giovani e poi da adulti?
            io fino ai 20 anni le ondate di gelo e neve mi sembravano interminabili..lunghissime..ma alla fine,basta andar vedere le carte del passato, non duravano invece un granche'
            anche il caldo, da bambino,lo sentivo molto meno..ora bastano 30 gradi e sono in sofferenza..
            non e' che la memoria meteo sia un po' influenzata da questo?
            Con questo non voglio negare che il riscaldamento ci sia stato,i dati parlano chiaro,ma a volte si esagera

            Commenta


            • #21
              Re: Viaggio nella nostra memoria meteo...

              io sono del 74 e ricordo gli inverni con nevicate più frequenti fino al 1987.
              Ricordo ma un po' vagamente il gennaio 85
              Non ricordo proprio le nevicate del 1987
              Ricordo le estati mediamente più fresche dove andare over 30°C era molto più raro di ora.
              Ricordo che gli autunni fino a qualche anno fà erano decisamente umidi ed instabili.
              Ricordo che spesso entro i primi 15 giorni di settembre arrivava il break temporalesco di fine estate
              Ricordo che i primi di giugno , quando si finiva scuola , erano spesso instabili e perturbati
              Ricordo gli inverni anonimi degli anni 90 (quella volta aspettavo anch'io la neve in montagna perchè mi piaceva sciare)
              Ricordo le mostruose nevicate del 2008-2009
              Ricordo piacevolmente i +42°C che registravo ad agosto 2003 in autostrada andando al mare (termometro BMW quindi abbastanza preciso)
              Ricordo con molto piacere gli over 30°C dell'ottobre 2011
              Ricordo con un misto di impressione/paura le grandinate con chicchi monolitici dimensioni uovo e presunto funnel presso casa mia nel luglio del 2007. (non si ebbe nessuna notizia ma c'era sicuro! dal sibilo sembrava di stare all'aeroporto! Ma erano le 2 di notte e non sono riuscito a vedere niente. Secondo me è passato tra Adegliacco a Ribis andadosi poi a spegnersi dentro il Torre senza lasciare grosse tracce)

              Questo è quello che la mia memoria meteo ha immagazinato da quando sono nato.
              clima ideale compatibile con il Friuli : autunno-inverno 2008-2009 , primavera-estate 2003
              clima ideale ideale : isole hawaii

              Commenta


              • #22
                Re: Viaggio nella nostra memoria meteo...

                Originariamente inviato da Giorgio
                Ricordo bene la tromba d'aria di Ceggia.. io ero piccolo ma con mio fratello e i miei cugini ricordo che eravamo saliti in soffitta della casa di mio zio che era in costruzione e saliti sul tetto guardavamo la tromba d'aria con il telescopio..
                Si sa qualcosa in più su questa tromba d'aria? Mi interesserebbe saperne di più.....
                Se se ne è già parlato nel forum scusatemi, ma non sono riuscito a trovare dove...

                Commenta


                • #23
                  Re: Viaggio nella nostra memoria meteo...

                  io sono del 1992 e so che farò ridere tutti per questo....ma ricordo una cosa che mi fece appassionare della meteorologia a soli 7 anni!....un temporale sopra Gorizia, la mia città in agosto 1999...un fulmine colpì l antenna della TV facendo saltare la corrente ed esplodere Tv e videoregistratore che ovviamente stavo guardando....entrai in shock per qualche ora e ricordo che per il tuono(anzi i tuoni) sentii un fischio nell orecchia per un ora....da quel giorno diventai appassionato dei temporali e tuttora lo sono(e ironia della sorte sono nato alle 2 di notte del 1aprile92 con fuori una tempesta) ... ricordo il bellissimo dicembre 2001 e la terribile estate del 2003....ricordo sempre nel 2003 una tromba d aria in montagna che distrusse un bosco sopra la mia baita...quella notte ebbi davvero paura!!....ricordo il febbraio e marzo 2005...il terribile inverno 2006/2007 e i magici inverni successivi...il 2008/2009 quando dovetti scavare con mio papà fuori la macchina da 2 metri di neve... il magico inverno 2009/2010 con ben 40cm di nevosità in tutto l inverno(circa 8 volte la media x qui)...ricorderò per tutta la vita la nevicata perfetta del 17dicembre 2010...! e ahime la grandinata del 23/07/2011 che distrusse tutto!
                  Il mio blog meteo:

                  Commenta


                  • #24
                    Re: Viaggio nella nostra memoria meteo...

                    Originariamente inviato da direct orient
                    Originariamente inviato da Giorgio
                    Ricordo bene la tromba d'aria di Ceggia.. io ero piccolo ma con mio fratello e i miei cugini ricordo che eravamo saliti in soffitta della casa di mio zio che era in costruzione e saliti sul tetto guardavamo la tromba d'aria con il telescopio..
                    Si sa qualcosa in più su questa tromba d'aria? Mi interesserebbe saperne di più.....
                    Se se ne è già parlato nel forum scusatemi, ma non sono riuscito a trovare dove...
                    trovato questo
                    http://ricerca.repubblica.it/repubbl...vaporetto.html
                    Giorgio Pavan -
                    collaboratore di

                    -


                    "There's no better place to chase like home"

                    Commenta


                    • #25
                      Re: Viaggio nella nostra memoria meteo...

                      approposito di trombe d'aria e di ricordi, parlavo con un mio amico che ha dieci anni più di me che quand'era piccolo lui ha assistito ad una tromba d'aria proprio qui a Stretti in paese.. il cono d'aria ha toccato terra per poco scoperchiando alcune baracche di lamiera, poi si è diretto verso il canale che passa dietro casa mia incanalandosi tra gli argini e tirando su l'acqua.. poi si è diretta verso il ponte sul Brian e li si è rotta riversando l'acqua sul ponte.. le rampe, mi ha detto, sembravano torrenti e sull'asfalto era rimasto anche qualche pesce

                      Franco, tu che sei di Torre di Mosto, conosci qualcuno che ha foto della tromba d'aria del post sopra di questo? era il '92.. l'era digitale era ancora sconosciuta all'epoca ma qualcuno l'avrà fotografata in pellicola no?
                      Giorgio Pavan -
                      collaboratore di

                      -


                      "There's no better place to chase like home"

                      Commenta


                      • #26
                        Re: Viaggio nella nostra memoria meteo...

                        Originariamente inviato da bora71
                        Originariamente inviato da franco forte
                        Ragazzi, grazie a tutti voi per aver reso questo Thread, che molti hanno definito "interessante", addirittura "splendido" (lo ripeto, grazie alle vostre testimonianze, che spero continuino numerose )
                        Franco
                        cosa ne pensi tu Franco su come si percepisce il tempo da giovani e poi da adulti?
                        io fino ai 20 anni le ondate di gelo e neve mi sembravano interminabili..lunghissime..ma alla fine,basta andar vedere le carte del passato, non duravano invece un granche'
                        anche il caldo, da bambino,lo sentivo molto meno..ora bastano 30 gradi e sono in sofferenza..
                        non e' che la memoria meteo sia un po' influenzata da questo?
                        Con questo non voglio negare che il riscaldamento ci sia stato,i dati parlano chiaro,ma a volte si esagera
                        Carissimo, credo che sia davvero interessante studiare l'influenza dell'età sulla memoria percettiva! Io, invecchiando, sto provando le tue stesse sensazioni, quindi significa che la percezione è influenzata molto dall'età.
                        Il tuo, caro amico sandonatese (abitiamo proprio a un tiro di schioppo! ), è uno spunto bellissimo su cui potremo dibattere in occasione della mostra "Neve e... dintorni a Caorle e... dintorni) che a dicembre prossimo inaugureremo al Centro Pertini del Comune di Caorle dove lavoro. Sarà molto bello discuterne un po' insieme, magari il pomeriggio dell'inaugurazione!
                        Franco

                        Commenta


                        • #27
                          Re: Viaggio nella nostra memoria meteo...

                          Originariamente inviato da Giorgio
                          approposito di trombe d'aria e di ricordi, parlavo con un mio amico che ha dieci anni più di me che quand'era piccolo lui ha assistito ad una tromba d'aria proprio qui a Stretti in paese.. il cono d'aria ha toccato terra per poco scoperchiando alcune baracche di lamiera, poi si è diretto verso il canale che passa dietro casa mia incanalandosi tra gli argini e tirando su l'acqua.. poi si è diretta verso il ponte sul Brian e li si è rotta riversando l'acqua sul ponte.. le rampe, mi ha detto, sembravano torrenti e sull'asfalto era rimasto anche qualche pesce

                          Franco, tu che sei di Torre di Mosto, conosci qualcuno che ha foto della tromba d'aria del post sopra di questo? era il '92.. l'era digitale era ancora sconosciuta all'epoca ma qualcuno l'avrà fotografata in pellicola no?
                          Più che a Torre (chiederò comunque al fotografo, appena lo vedo), potrei chiedere agli anziani del Centro dove lavoro, il Pertini. Tra l'altro, tu ormai lo sai bene, stiamo per partire con l'organizzazione di una mostra fotografica e didascalica che si chiamerà "Neve e... dintorni a Caorle e... dintorni", a cui tutti voi sarete invitati, quindi è chiaro che sarà un momento utilissimo per recuperare di queste memorie e immagini!
                          Io comunque la tromba la ricordo, a quell'epoca ero viglie e la vidi dalla mia auto di servizio, ero a Sindacale e la vidi bene verso Ovest!
                          Franco

                          Commenta


                          • #28
                            Re: Viaggio nella nostra memoria meteo...

                            Bello questo thread!
                            Io sono del 1975, ho sempre abitato qui nella mia frazioncina vicino a Mel. Ho imparato a sciare nei colli dietro casa, interminabili salite a scaletta o a spina di pesce (sia per salire che per battere le "piste") per discese di 10-20 secondi. Certi giorni con gli sci, altri con la slitta, a seconda dell'ispirazione. Appena tornati da scuola mangiavamo in fretta e in 5-6-7-8 andavamo a "iezolarse". Se pioveva un po' a fine nevicata, resistevamo qualche giorno altrimenti rovinavamo la neve: in qualche giorno si compattava e ghiacciava in superficie e allora si camminava sopra senza sprofondare e non occorreva battere la pista!
                            Questo per dire che di giorni con neve al suolo ce n'erano parecchi, negli anni '90 non sarei riuscito ad imparare a sciare... Ricordo la nevicata del 1985 e che alla mattina prima di andare a scuola guardavo il termometro con mia nonna, ma qui quella del 2006 è stata ancora meglio!
                            Come ha già detto qualcuno, non ricordo di aver patito freddo, anche se quando rientravo in casa avevo i "diaolin" alle mani e ai piedi. Ricordo invece di pomeriggi estivi in cui il caldo era insopportabile, la ricordo proprio bene la sensazione, provavo a uscire 5 minuti e sembrava un forno, in casa invece era sempre fresco. Ma era sicuramente una percezione da bambino...
                            Mio padre dice che secondo lui una volta le estati erano più calde, soprattutto luglio, mia mamma dice che, quand'era giovane, ai morti c'era spesso la neve... Beh soprattutto mia mamma non è tanto credibile...
                            Ricordo temporali che duravano di più, ma probabilmente mi sono rimasti impressi quelli più forti e prolungati.
                            Una cosa che mi dà fastidio sentire, che sento spesso e che per me non è per niente vera, è questa: non ci sono più le mezze stagioni.

                            Commenta


                            • #29
                              Re: Viaggio nella nostra memoria meteo...

                              secondo me, a parte l'estate molto + umida, non è cambiato quasi niente in considerazione della ciclicità degli eventi. sono del 69

                              Commenta


                              • #30
                                Re: Viaggio nella nostra memoria meteo...

                                pusterno sei mia classe! confermo quello che hai scritto....vale pure x Fonzaso!
                                aggiungo solo la super nevicata del gennaio 2006 in cui è caduto un metro e mezzo qui a Fonzaso.
                                a ecco.....le nevicate a quote medie sono sempre piu' rare, o avvengono in quota o arrivano a fondovalle.
                                www.meteofonzaso.altervista.org
                                my.meteonetwork.it/station/vnt245/
                                Stazione meteo Davis Vantage PRO 2 wireless.
                                Acc. neve inverno 2012-2013 225.5 cm
                                Acc. neve inverno 2013-2014 46.0 cm
                                Acc. neve inverno 2014-2015 39.0 cm
                                Acc. neve inverno 2015-2016 33.0 cm
                                Acc. neve inverno 2016-2017 7.5 cm
                                Acc. neve inverno 2017-2018 37.5cm al 03-03-2018
                                Acc. neve inverno 2018-2019 0.5+7+1.5+13+1+10+3+1 tot 37cm al 5-05-19!!!
                                Acc .neve inverno 2019-2020 7+5 tot 12cm al 6-03 2020

                                Commenta

                                Sto operando...
                                X