Giornata di caccia veramente ricca, quella di venerdì scorso, basta vedere anche le altre foto di Marko nel suo thread
La giornata nel primo pomeriggio pare non decollare e decidiamo di non partire rischiando di perdere solo tempo; alle 16.30 le prime celle nascono sul mantovano, 2 minuti per sentire l'altro compagno di caccia Andrea e si parte in direzione Due Carrare (PD), punto di ritrovo. Prendiamo l'autostrada verso Nord e ci fermiamo a Padova, notiamo che la nostra posizione è davvero buona e la prima cella promette bene, ha già connotati da super sul radar (250 km, M.te Grande):



(la firma nelle foto la prossima volta la metto più piccola, sto giro era una prova )

Ore 17.33, l'incudine della prima supercella avanza da SW:



Ore 17.52, qui ancora alla Guizza di Padova:



A questo punto decidiamo di prendere l'autostrada e di scendere nuovamente fino a Due Carrare, l'eventuale Wall cloud dovrebbe venirci in bocca...e infatti...18.14:



18.16:



18.26:



18.32:



Striature del meso, 18.38:


Ci muoviamo nuovamente, leggermente verso Nord, 18.44:



18.48:



18.56:



Sopra di noi, 18.57:



19.04:



Mesociclone in allontanamento, 19.08:



Ed ora possiamo tornare a casa.......anzi, no!
19.16:







19.17:





19.18:



19.19:





19.20:



Radar corrispondente delle 19.20; noi guardavamo da Due Carrare verso Arquà Petrarca, più o meno:



Il giorno dopo siamo andati a fare un sopralluogo nell'eventuale punto dove il tornado avrebbe dovuto toccare il suolo, ma non abbiamo trovato tracce di danni, quindi è probabile che l'orografia dei colli abbia disturbato la discesa di quel vortice che si vede nelle ultime foto...certo che faceva paura...

Mi sposto in macchina e passo sotto l'astronave...19.28:



19.34:



Poi, definitivamente, cella in allontanamento con sempre presente la Wall cloud; Wall cloud didatticamente sotto l'updraft più intenso, con correnti ascensionali fortissime, ad occhio nudo si notava l'esplosione ulteriore del Cb; 19.48:



19.56:





19.58:



20.02: