Alle 16.30 è lecito chiederselo, a fronte delle allarmistiche previsioni della vigilia.

A parte un normalissimo temporale con un accumulo di una decina di mm. e qualche chicco di grandine, qui a Treviso nulla di che.
La passata comunque ci sarà, veloce ma tosta, localmente violenta, ma non prima della tarda serata.
Quasta evoluzione mi ricorda tanto i fronti freddi nordatlantici degli agosti anni 80, con prefrontali interminabili, caratterizzati da notevoli cadute di pressione fino a valori inconsueti per la stagione che sfiancavano sia per il caldo che per l'attesa.
Volendo seguire didatticamente quel tipo di evoluzione è lecito attendersi, al passaggio del fronte freddo principale (come detto in tarda serata o addirittura in piena nottata) eventi vorticosi e/o tornadici segnatamente in queste zone: Ovest e sud Montello, sud vittoriese e sacilese, entroterra veneziano, costa da Venezia a Caorle-Bibione, bassa friulana e costa.