Pagina 52 di 176 PrimaPrima ... 242505152535462102152 ... UltimaUltima
Risultati da 511 a 520 di 1760
  1. #511
    Guest

    Re: M3V e i siti freddi del Triveneto - Lavori in corso

    Attendiamo con ansia i dati di Fosses, Bruno, buona gita per oggi !!!

    Ragazzi, quato week end sarebbe da andare a prelevare i dati delle nostre doline, questa settimana c'è sicuramente stata qualche altra bella performance

  2. #512
    Redazione M3V
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Località
    Udine
    Messaggi
    13,390

    Re: M3V e i siti freddi del Triveneto - Lavori in corso

    Il 3veneto chiama l'Abruzzo risponde, -26° !
    Segnalo questo sito di appassionati del centro italia
    http://www.caputfrigoris.it/


  3. #513
    Socio Onorario M3V
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Ponte nelle Alpi (BL)
    Messaggi
    2,744

    Re: M3V e i siti freddi del Triveneto - Lavori in corso

    Come preannunciato, ieri (venerdì) siamo andati a scaricare i dati del Lago di Fosses e ad allungare il palo. E' stata la mia prima escursione invernale sull'Altopiano di Sennes e Fosses (di solito ci andavo due volte all'anno, a ottobre e ad inizio giugno...), anche grazie al servizio di trasporto con motoslitta o con mezzo cingolato offerto dal Rifugio Sennes, con partenza dal Rifugio Pederù (S.Viglilio di Marebbe).
    Reportage fotografico: viewtopic.php?f=3&t=18571

    I dati? Ah si, dimenticavo...
    Dunque, diciamo una mezza delusione, con moltissime situazioni buone disturbate dal vento. Praticamente non si è mai scesi sotto i -34°C. Per dettagli vedere l'apposito thread:
    viewtopic.php?f=3&t=18571
    Tornato a casa, dando un'occhiata alla cartina, per vedere dove eravamo passati nel tragitto di ritorno, ho "scoperto" un'altra grande depressione, appena a Nord-Ovest del Rifugio Sennes.
    Molto grande, profonda 50-60 m, a circa 2100 m di quota, promette prestazioni strepitose, secondo me più di Fosses. Peccato che, come quest'ultima, è molto sensibile ai venti da Nord.
    L'anno prossimo ospiterà senza dubbio un nostro data-logger.

  4. #514
    Supercella L'avatar di old_lukeud
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Località
    Udine centro 113m/Lignano 2m/Camporosso 816m
    Messaggi
    13,942

    Re: M3V e i siti freddi del Triveneto - Lavori in corso

    Nel Valico di Fusine, ho posizionato un i - button all'interno di uno schermo dell'Arpav su un palo di 2 mt in un prato al sole ad una decina di mt da quello esistente.
    Ho rilevato minime identiche (differenze di uno/due decimi) rispetto a quello posizionato tra gli alberi con schermo costituito da una bottiglia di plastica del latte (vedi viewtopic.php?f=25&t=18160 ).
    Sono rimasto invece negativamente sopreso dalle massime della stazione con lo schermo arpav.
    per capirci, ad esempio, il 19 febbraio dopo una min di -20,2 ho registrato una max di 5° (4,97), ben 3° in più di quella della vicina Ratece (dove la min è stata di "soli" -17° - rilevamenti ogni 30 minuti, i-button ogni 10).
    Il 15 febbraio a Ratece max di 1° e qui di 5,6°

    avete registrato anche voi max "sovrastimate" ?

    (preciso che si tratta di una piana non di una dolina ed è esposta sempre al sole ; forse avendo alcuni abeti ad una decina di metri va in ombra per un po' di minuti nel corso della giornata...)

  5. #515
    Socio Onorario M3V
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Ponte nelle Alpi (BL)
    Messaggi
    2,744

    Re: M3V e i siti freddi del Triveneto - Lavori in corso

    Una decina d'anni fa feci un confronto, durato circa 2 mesi (settembre-ottobre 1998), fra le "prestazioni" dello schermo in lamiera che vi abbiamo fornito (diciamo ex-ARPAV, visto che da alcuni anni li abbiamo sostituiti con modelli in plastica) e quelle di uno schermo in plastica tipo CAE, entrambe poste a confronto con una capannina di legno modello SIAP, per intenderci quelle raccomandate dal WMO. Ho inserito tre sensori perfettamente uguali e accoppiati e poi abbiamo raccolto i dati, acquisiti ogni 15 minuti, per i due mesi citati.

    Come già annunciato più volte gli schermi in lamiera ex-ARPAV (che denomineremo MTX, dal nome della ditta costruttrice) tendono in effetti a sovrastimare le massime e a sottostimare leggermente le minime. Le più grosse sovrastime e sottostime si hanno con cielo sereno e vento debole o assente.
    In questo grafico, con i valori del 16 ottobre 1998, si può vedere una situazione tipo con cielo sereno o poco nuvoloso, salvo la situazione della serata, caratterizzata da una rapida copertura del cielo per nubi basse (e si vedono gli effetti sulle temperature...):



    Si vede come di notte entrambi gli schermi sottostimano di 0.3/0.5°C la temperatura nella capannina di legno, mentre poi, con l'arrivo del sole, i due schermi cominciano subito a sovrastimare, fino a raggiungere uno scarto massimo nelle ore più calde, con lo schermo MTX un po' più caldo del CAE. Rispetto alla capannina di legno lo schermo MTX arriva a segnare anche 2°C in più nel primo pomeriggio, in concomitanza con una velocità media del vento di 0-4-0.6 m/s, cioè in perfetto accordo con le prove fatte l'anno dopo in cui si vedeva bene che con l'aumentare della ventilazione diminuiva la sovrastima. Ahimè, con vento inferiore a 0.4 m/s si arrivava anche a delle sovrastime di 3°C, mentre con più di 2 m/s lo scarto si annullava. Anche di notte, se il vento era nullo la sottistima poteva raggiungere talvolta 1°C.

    Nel grafico è interessante notare come in serata, dopo la copertura del cielo, le differenze tendono ad annullarsi.
    Si noti, comunque, come anche lo schermo CAE presenti gli stessi difetti dell'MTX, anche se più attenuati. In effetti il confronto con la capannina di legno è molto severo.
    Un cenno va dato alla risposta più lenta del sensore inserito nella capannina di legno, che sembra avvertire poco alcune variazioni registrate dagli altri due sensori e soprattutto è sorprendente la differenza fra i due schermi e la capannina nella fase di diminuzione pomeridiana e serale, con la capannina che sembra reagire con ritardo alla diminuzione termica. Ma, ricordiamo, questo tipo di schermatura sarebbe quella ufficiale o perlomeno è stata l'unica ammessa per decine di anni.
    Tante altre considerazioni si potrebbero fare sui tanti dati raccolti, in varie situazioni meteo, ma il tempo è sempre poco.

    Termino dicendo che lo schermo in lamiera ex-ARPAV ha sicuramente dei difetti e comunque bisogna utilizzarlo come era stato concepito: 5 elementi, non più di 1 cm fra l'ultimo elemento ed il tettuccio e foro inferiore otturato.
    Attendo con curiosità le prove di confronto con schermo Davis (attenzione a verificare prima l'accoppiamento dei due sensori).

  6. #516
    Cirrus
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    S.Martino B.A.(vr)45 mt s.l.m.
    Messaggi
    401

    Re: M3V e i siti freddi del Triveneto - Lavori in corso

    Nulla di interessante da segnalare nell'ultimo scarico in Lessinia:
    Minima Ciglione 18/2 :-19.83
    Minima grolla 18/2:-21.38
    minima Malera 19/2:-25.65
    Il vento ha disturbato per tutto il periodo, solo m.Malera ha trovato il" tempo" per una rapida discesa..
    Il Ciglione sembra già andato in ferie..
    Appena trovo il tempo aggiorno le temp nelle doline..

  7. #517
    Cumulus Congestus
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Località
    vicenza
    Messaggi
    3,194

    Re: M3V e i siti freddi del Triveneto - Lavori in corso

    volevo segnalarvi questa zona sull'altopiano di asiago quota sui 1380m zona casara gruppach tra il verena e l'erio zona roana...a vederlo mi ha richiamato tanto valmenera




    accumulo 2008 vicenza citta' 1592,6mm

  8. #518
    Socio Onorario M3V
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Ponte nelle Alpi (BL)
    Messaggi
    2,744

    Re: M3V e i siti freddi del Triveneto - Lavori in corso

    "Il Ciglione sembra già andato in ferie...", bella questa!
    In effetti l'inverno scorso le doline della Lessinia si erano comportate in maniera un po' diversa l'una dall'altra, a seconda della fase invernale, chi aveva dato il meglio di se all'inizio della stagione, senza neve (Campolevà), chi nella seconda parte (Ciglione e Malga Malera).
    Staremo a vedere...

    Torno sul discorso della sovrastima delle massime dello schermo ex-ARPAV (da adesso in poi lo chiameremo MTX), approfittando della splendida idea, proprio di FlavioVR, di mettere, una ventina di giorni fa, un data-logger iButton con schermo Mtx di fianco al nostro data-logger Hobo in schermo Davis, all'interno del quale è stato messo un altro iButton.
    Due settimane di dati utilissimi che si presterebbero a molte considerazioni.

    Cominciamo con l'andamento delle temperature dei tre data-logger nell'intero periodo (9-25 febbraio):


    Si nota bene la sovrastima dell'iButton in schermo MTX nei valori massimi (mediamente da 1 a 3°C) specie con sole e poco vento. Nelle minime e in condizioni di vento sostenuto o cielo coperto, invece, non ci sono differenze significative.
    I due data-logger (iButton e Hobo) posti all'interno dello schermo Davis vanno molto daccordo, anche se a volte vi sono delle differenze che arrivano ad 1°C. Questo si può spiegare, ma solo in parte, con il diverso tempo di risposta (costante di tempo) dei due data-logger.

    Vediamo di fare ora uno "zoom" sul periodo 20-25 febbraio:


    Per confrontare i due schermi (MTX e Davis) vanno considerati solo i dati dei due iButton, per cui togliamo quelli dell'Hobo:

    9-16 febbraio


    17-25 febbraio


    Si può notare che:
    - con vento moderato o forte e/o cielo coperto non vi sono differenze apprezzabili
    - lo scarto nelle minime varia fra 0°C e -1°C (massimo con cielo sereno e poco vento)
    - lo scarto nelle massime varia fra +0.5°C e +3.5°C (massimo con cielo sereno e poco vento).

    Concludo correggendo l'affermazione nel mio precedente post: gli elementi (cupolette) nello schermo MTX dovrebbero essere 4 e non 5. Non saprei, però, quanto influisce aver assemblato uno schermo con solo 3 elementi.

  9. #519
    Cirrus
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    S.Martino B.A.(vr)45 mt s.l.m.
    Messaggi
    401

    Re: M3V e i siti freddi del Triveneto - Lavori in corso

    Ottime ed esaurienti considerazioni, come solo tu puoi fare Bruno,su un utile confronto tra le diverse performance dei due tipi di schermi attualmente usati nei monitoraggi delle doline trivenete...
    Ciao

    Ps:L'idea non è stata solo mia ma anche di Corrado!

  10. #520
    Socio Onorario M3V
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Ponte nelle Alpi (BL)
    Messaggi
    2,744

    Re: M3V e i siti freddi del Triveneto - Lavori in corso

    Segnalo un video interessante e fatto abbastanza bene.
    L'autore è Jaka Ortar, uno dei 4 colleghi sloveni che vennero in visita sulla montagna veneta nel giugno 2007 per vedere alcune nostre doline.
    I suoi amici descrivono Jaka come una specie di superman di montagna, sia a piedi che sugli sci. Ha partecipato a diverse spedizioni su montagne asiatiche e americane, l'ultima delle quali nel 2008 in Kirgizistan.
    Fra l'8 ed il 9 gennaio 2009 è andato da solo a scaricare i dati del data-logger nella dolina monitorata più alta della Slovenia, Hribarice, a 2300 m di quota. Il bello è che ha dormito nella dolina, scavando una truna (buca scavata nella neve), in una notte con minima di -35°C.
    E' stata la notte dei -43.8°C della Busa di Manna e dei -49°C della Mrzla Komna (Slovenia).
    Buona visione:
    http://www.youtube.com/watch?v=YMEamBX8sPs&fmt=22

Discussioni Simili

  1. Siti freddi Valle dell'Adige
    Di old_Andreas71 nel forum Meteo nord-est
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 01-12-2011, 20:03
  2. Progetto doline e siti freddi '10/'11 i 44 siti monitorati
    Di Rizzo69 nel forum Archivio storico Doline Trivenete
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 27-12-2010, 19:09
  3. Monitoraggio siti freddi friulani
    Di old_matteovenuti nel forum Meteo nord-est
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 25-10-2010, 20:32
  4. Siti Freddi-Stagione rilevazioni 09/10 i 50 siti monitorati
    Di Staff Doline M3V nel forum Archivio storico Doline Trivenete
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 10-12-2009, 11:29
  5. Monitoraggio sperimentale sui siti più freddi del Triveneto.
    Di Direttivo M3V nel forum Meteo nord-est
    Risposte: 1067
    Ultimo Messaggio: 01-08-2008, 07:34

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •