Poi casomai si toglie il punto di domanda e si modifica, quando saremo sicuri (TOLTO!)

Oggi sono andato a Salboro a vedere i danni provocati domenica pomeriggio/sera.
A tra poco per le foto, tempo di ridurle e caricarle.
C'era anche Fabio/Blizzard80 con me, e ci siamo fatti un'idea ben precisa.

Intanto i danni sui tetti c'erano da tutte le direzioni, verso W, verso E, verso S (anche se i maggiori danni verso Est, fatalità anche la direzione di traslazione, all'incirca, del possibile tornado - se è passato per Albignasego e poi per Salboro, la direzione è quella).
La zona colpita PESANTEMENTE è davvero un territorio molto ristretto, poi nel raggio di 100-200 m tutto scompare o quasi, c'è solo qualche tegola partita via dai tetti, inoltre pare quasi seguire una linea rettilinea, si poteva seguire la scia dei danni a occhio nudo, partendo dal campo di mais (dove abbiamo effettuato un soppraluogo, e in poche decine di metri si passava dal disastro di danni, al nulla), via per il quartiere nuovo di Salboro, il campo da calcio (devastato...) e via dicendo...

Poi abbiamo parlato con una signora che mi ha parlato di (senza che noi la influenzassimo in alcun modo):
- suo figlio che ha visto distintamente il vortice (parola sua), lei è scappata dentro a chiudere le finestre, passare a qualche decina di metri da casa loro;
- il tornado del 1970: ha detto che se lo ricorda perchè era partito dai colli Euganei, e le è subito salita alla mente quella situazione (nei momenti di panico), probabilmente c'era davvero qualcosa che ruotava (noi ripeto non le abbiamo detto nulla apposta per non influenzarla);
- la visione di nuvole basse bianchissime che correvano velocissime e andavano incontro a quelle scure (sarà passata una Shelf probabilmente, come mi ha fatto notare Fabio poi), anche se non mi torna tutto, ma qui i racconti sono ovviamente confusi;
- non mi ha saputo dire nulla se c'erano prp contemporaneamente al vento, ha detto "sì era tutto insieme, era un casino", ma immagino che pare che venga giù di tutto anche se magari pioggia c'è ne poca, dati i coppi e le grondaie che volavano ovunque;
- la casa dei vicini, in cui si sono rotte le finestre, e ora c'è un buco molto grande nel pavimento DENTRO in casa (ora i Vigili del Fuoco hanno sigillato tutto);
- il dramma delle famiglie giovani (il quartiere infatti c'è da 2 anni circa, completamente nuovo, abitato da nuove famiglie) che si trovano con mutui da pagare e ora migliaia di euro di danni (non tutti infatti sono assicurati).

Ancora da risolvere invece il caso delle persiane, alcune scoppiate all'interno, alcune all'esterno, anche vicine tra loro. Non si poteva intervistare nessuno perchè i condomini erano disabitati, senza tetto, e c'erano operai che lavoravano. Comunque ripeto tutto in una fascia ristrettissima.
Le foto parleranno comunque!