Pagina 1 di 5 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 41
  1. #1
    Cumulus Congestus
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Quinto Vicentino (VI)
    Messaggi
    4,397

    Quesiti e risposte sul monitoraggio neve

    In questo thread verranno elencati tutti i quesiti riguardanti il progetto di monitoraggio della neve nelle pianure trivenete.
    Io ne ordino alcuni (fatti in altri threads), sta a voi osservatori proporne degli altri (ai quali cercherò di dare pronta risposta) aggiungendo nuovi post a questo thread.
    Le risposte alle vostre domande le darò all'interno degli stessi post (quindi per vedere se ho risposto dovete aver pazienza nell'entrare nel thread... perché il thread si colora di rosso solo all'aggiunta di un nuovo post) utilizzando la funzione "modifica".
    Se a questa mia risposta volete replicare nell'ambito di questa domanda non fate altro che utilizzare lo stesso post ed entrarci con la funzione "modifica". Scordatevi quindi la funzione "riporta" in questo thread.
    Se avete una domanda di altro genere da fare aprite pure un'altro post all'interno di questo thread.
    Grassie!!
    Davide Rosa

  2. #2
    Cumulus Congestus
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Quinto Vicentino (VI)
    Messaggi
    4,397

    Re: Quesiti e risposte sul monitoraggio neve

    Francesco Dell'Orco (Dellork): "la tavoletta deve essere appoggiata a terra?"

    Risposta: "certo, come da indicazioni AINEVA, ente le cui modalità operative fungono da riferimento per questo progetto (monitoraggio neve pianura); dobbiamo accantonare quindi l'idea di una tavoletta sospesa a 30 cm dal suolo"

  3. #3
    Cumulus Congestus
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Quinto Vicentino (VI)
    Messaggi
    4,397

    Re: Quesiti e risposte sul monitoraggio neve

    Stefano_vi (avrò bisogno di sapere nome e cognome, in futuro): "unica domanda... la tavoletta va posta in un luogo sempre esposto al sole... o all'ombra cioè a nord?"

    Risposta: "La tavoletta andrebbe posta il più lontano possibile da ostacoli, come case, vegetazione, ecc, NEI LIMITI DEL NOSTRO POSSIBILE (ovvero in base a ciò che possiamo disporre delle superfici di nostra proprietà).
    Adiacente alla tavoletta c'é la palina per la misura di HS: questa palina deve essere piantata in una porzione della vostra superficie di proprietà (inerbita con erba tagliata bassa) che sia rappresentativa dell'innevamento dei siti circostanti.
    Chiaro che se metti una palina a N di una casa... ti potresti trovare con i prati circostanti privi di neve contemporaneamente ad una palina che segna ancora neve al suolo (e modulo ancora da compilare, quindi): questo é un caso da evitare.
    Per la tavoletta non ti ho dato una indicazione sull'esposizione: chiaro, però, che se ti capitasse una nevicata al mattino (tra le 9 e le 13), pomeriggio con schiarite e neve esposta al sole in fusione, e con tavoletta esposta a nord con neve che non fonde.... la mattina dopo ti trovi a misurare in tavoletta una quantità di neve in eccesso, e altro caso da evitare."

  4. #4
    Cumulus Congestus
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Quinto Vicentino (VI)
    Messaggi
    4,397

    Re: Quesiti e risposte sul monitoraggio neve

    Domanda possibile: "le targhette nella sommità della palina possono disturbare la lettura di HS alla palina stessa?"

    Risposta: "Tutti ben sapete quanto la PP sia interessata da cadute di neve "collosa", che si attacca anche a sup verticali...
    In tal senso le paline graduate a fianco della tavoletta tendono, pur nella sua loro limitatezza di sup esposta, ad intercettare verticalmente un discreto volume di neve fresca che, in caso di successivo redoux, si stacca dalla palina stessa cadendo verso il basso... proprio nell'area adiacente alla palina e che dovrebbe garantire la lettura del manto nevoso complessivo ("inquinando" la lettura stessa).



    A maggior ragione le targhette 12x12 cm in sommità della palina acuirebbero tale problema, dinque BISOGNA LEVARLE da li e metterle da un'altra parte (io personalmente l'ho appoggiata sull'erba vicino alla tavoletta e ben separata dall'area di lettura della palina)"

  5. #5
    Cumulus Congestus
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Quinto Vicentino (VI)
    Messaggi
    4,397

    Re: Quesiti e risposte sul monitoraggio neve

    Marco Vezzaro: "perché bisogna verniciare di bianco la superficie della tavoletta che riceverà la neve?"

    Risposta: "Perché riduce al minimo l'accumulo di calore per radiazione solare (accumulo di calore che andrebbe a disturbare la prima adesione della neve in tavoletta)"

  6. #6
    Cumulus Congestus
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Quinto Vicentino (VI)
    Messaggi
    4,397

    Re: Quesiti e risposte sul monitoraggio neve

    Davide Favero: "non ho capito il discorso della palina per misurare la neve al suolo...quanto alta deve essere? E poi misura comunque la neve solo in un punto? Basta quindi solo la rilevazione in quel punto per la neve al suolo?
    Per la tavoletta invece mi sembra tutto abbastanza chiaro, si fa la media delle rilevazioni in 3-4 punti ed è ok no?"

    Risposta: "La palina é graduata sino a 50 cm: chiaramente insiste in un solo punto (come tutte le stazioni nivometriche a norma). Per quanto riguarda la tavoletta ciò che hai detto é corretto"

  7. #7
    Cumulus Congestus
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Quinto Vicentino (VI)
    Messaggi
    4,397

    Re: Quesiti e risposte sul monitoraggio neve

    Matteo Venuti: "la palina deve essere di che sezione si vuole (tonda o cilindrica)? Se la dipindo con uno smalto bianco (come la capannina che ho già) può andare bene?"

    Risposta: "Per le paline M3V il falegname ci ha consigliato dei semplicissimi spezzoni di bambù (quindi cilindrici): li abbiamo fatto verniciare di bianco.
    Con la nevicata del 15 la palina del mio sito di osservazione si é comportata benissimo, ovvero il surplus di spessore nevoso sviluppantesi attorno alla palina (vedere il precedente post con disegno in questo thread) é stato veramente limitato"

  8. #8
    Cirrus Rete Stazioni M3V L'avatar di lanfur
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    Augsburg (GER)/Rivignano(UD)/ Trieste
    Messaggi
    193

    Re: Quesiti e risposte sul monitoraggio neve

    Ermes Zoccolan: "una domanda: per la misura della neve non basterebbe un semplice metro da muratore?
    "

    Risposta: "Ciao Ermes!!
    A che misura della neve ti riferisci? HS o HN?"

    Ermes Zoccolan: "mi riferivo a Tutte le due misurazioni :da quello che ho capito la misura sulla tavoletta(HS) , che è la neve fresca, può essere fatta anche un metro da muratore , mentre mi chidevo se per la misura della neve circostante alla tavoletta , che è la neve totale(HN) deve essere fatta esclusivamente con la palina e non con il metro.
    "

    Risposta: "ti ricordo, Ermes, che la misura in tavoletta é HN, e può essere tranquillamente fatta col metro da muratore (basta che la tacca degli 0 cm corrisponda all'inizio FISICO del metro). Mentre nella misura dello spessore complessivo neve al suolo (HS) la palina (che deve essere fissa, piantata li: occhio a posizionare bene lo "zero" della palina, se lo mettete troppo basso i primi cm di neve li guadagnate con l'erbetta!) può essere costituita da un metro per muratore... basta che questo sia irrigidito e dotato di prolunga in fondo per essere piantato.
    Probabilmente tu mi chiedevi se potevi usare un metro "mobile" da muratore da usare in 3-4 punti sul giardino per misurare HS al posto della lettura ad una palina fissa: no, HS si legge alla palina fissa. Ciaoo!!"
    **** Nell'avatar, il centro di Rivignano durante la nevicata del 27/12/2014****

    19 - 21 Dicembre 2009 Forever :inchino
    7 - 9 Dicembre 2012 nel cuore :hearc

  9. #9
    Cumulus Congestus
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Quinto Vicentino (VI)
    Messaggi
    4,397

    Re: Quesiti e risposte sul monitoraggio neve

    Alex Londero (domanda assai piccante, prego gli osservatori a leggere bene ciò che segue): "faccio l'esempio del mio giardino(20mt*10mt)... ipotizzo di mettere la tavoletta al centro del mio giardino, con tutto il vento che c'è (e ce n'è tanto sempre quando nevica) qui mi trovo con accumulo di 3cm sulla tavoletta e di 40 cmcm nella zona di accumulo un metro dopo di essa e in altre zone del prato (per i venti).
    Come faccio a dire che è nevicato 3cm?? il dato no è palesemente errato?????visto che ci sarebbe un accumulo ben maggiore se distribusissi tutta la neve sul prato in maniera uniforme????"

    Risposta (da rivedere in caso di diverso feedback da parte di A.Bonan o B.Renon): "Ciao Alex!!!
    Il tuo é un caso abbastanza "scottante"!!
    Domandina: hai la possibilità di leggere, in caso di nevicate accompagnate da vento, i mm equivalenti in un pluvio riscaldato nei pressi (o poco distante, non oltre 1-2 km) del tuo sito di osservazione?
    Il ragionamento sarebbe questo: dovresti posizionare la tavoletta (ce ne sono di possibilità in un'area 10x20 m!!) in un punto che DOVREBBE ricevere quantitativi di neve fresca il più possibile vicini a quelli che finiscono dentro il pluvio riscaldato.
    Ex: al termine della nevicata (supponiamo caduta con una Tmedia di -1°C) il pluvio marca 6 mm.
    Bene, alla tua tavoletta dovresti rilevare 7-8 cm di neve fresca.
    Dovresti andare per tentativi... magari utilizzando 2 tavolette contemporaneamente.
    E se non c'é un pluvio riscaldato nei paraggi.... usa il tuo, (quanti cmq di area?) con il solito metodo di inserimento di quantitativo noto di acqua calda nel pluvio per fondere la neve."

  10. #10
    Cumulus Congestus
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Quinto Vicentino (VI)
    Messaggi
    4,397

    Re: Quesiti e risposte sul monitoraggio neve

    Massimiliano Veronesi: "Tutto e a posto e pronto per carità,il problema è vedere se ho da lavorare davvero.......e direa che questo è il più grosso problema in assoluto,messà che anche quest'anno gavarò poco da far........"

    Risposta: "delle 4 fasce orarie di rilevazioni da eseguire quella "obbligatoria", ovvero irrinunciabile, é la prima della giornata (h 7-9) in cui si esegue la pulizia della tavoletta dalla neve soprastante.
    Le altre, se ci sono motivi di lavoro, possono essere anche omesse: servirebbero per una più fedele ricostruzione dell'episodio nevoso nell'arco della giornata, ma ripeto... il lavoro é più importante, come penso risulti a tutti ovvio!
    In futuro ci sarà da mettere in particolare risalto l'osservazione delle 17 (per le informazioni da dare al tg regionale serale), ma per ora tale aspetto non é ancora stato trattato"

Discussioni Simili

  1. Monitoraggio neve pianura friulana
    Di old_matteovenuti nel forum Meteo nord-est
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 10-12-2008, 00:14
  2. Importante: sul Progetto Monitoraggio Neve in Pianura
    Di old_Davide Rosa nel forum Meteo nord-est
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 11-02-2008, 15:20

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •