Pagina 171 di 181 PrimaPrima ... 71121161169170171172173 ... UltimaUltima
Risultati da 1,701 a 1,710 di 1805
  1. #1701
    Socio Meteotriveneto L'avatar di bouquet
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Località
    Villamontagna (Trento) - 600m slm
    Messaggi
    575
    Citazione Originariamente Scritto da tein80 Visualizza Messaggio
    Articolo del 10 giugno...per quanto quest'anno sia stato disastroso, probabilmente non sarà l'anno peggiore. Questi articoli sono alla stregua di chi prevede glaciazioni da qui a pochi anni, carta straccia
    Vero che è di giugno, ma la situazione attuale (vedi figura, fonte http://nsidc.org/data/seaice_index/) non è certo incoraggiante ...
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate 2016-08-24_arctic.JPG‎  

  2. #1702
    Redazione M3V
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Località
    Cavaso del Tomba (TV)
    Messaggi
    1,490
    Citazione Originariamente Scritto da bouquet Visualizza Messaggio
    Vero che è di giugno, ma la situazione attuale (vedi figura, fonte http://nsidc.org/data/seaice_index/) non è certo incoraggiante ...
    La differenza principale rispetto agli ultimi anni è che stavolta la situazione peggiore è verso l'Alaska e lo Stretto di Bering, mentre verso le Svalbard e in generale a nord del Mare di Barents e della Russia Occidentale le anomalie sembrano meno gravi del solito.

  3. #1703
    Presidente Associazione M3V
    Redazione M3V

    Rete Stazioni M3V
    L'avatar di Boll_Alfo
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Schio 211 mslm - Noventa Vicentina 13 mslm
    Messaggi
    459
    Citazione Originariamente Scritto da tein80 Visualizza Messaggio
    Articolo del 10 giugno...per quanto quest'anno sia stato disastroso, probabilmente non sarà l'anno peggiore. Questi articoli sono alla stregua di chi prevede glaciazioni da qui a pochi anni, carta straccia
    Si si avevo visto che l'articolo era di giugno e so che a livello scientifico Nationals non spicca ma ho voluto pubblicarlo lo stesso. I dati ufficiali ufficiali dell' ice e snow data center che ha postato Rizzo a luglio parlano più chiaro
    Dati meteorologici di Noventa Vicentina: www.9meteo.it/noventa
    Dati meteorologici di Schio: www.9meteo.it/schio

  4. #1704
    Socio Meteotriveneto L'avatar di bouquet
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Località
    Villamontagna (Trento) - 600m slm
    Messaggi
    575
    Sembra che quest'anno, dopo un tracollo nelle ultime settimane, ci sia stata una svolta relativamente precoce ma soprattutto abbastanza decisa. Speriamo.
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate calotta-polare-2016-09-16.JPG‎  

  5. #1705
    Socio Meteotriveneto L'avatar di bouquet
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Località
    Villamontagna (Trento) - 600m slm
    Messaggi
    575
    Continua la rapida risalita dell'estensione della calotta polare. Siamo sempre in deficit, ma la ripresa è avvenuta con leggero anticipo rispetto alla media.
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate calotta-polare-2016-09-21.JPG‎  

  6. #1706
    Socio M3V
    Rete Stazioni M3V
    L'avatar di Rizzo69
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Località
    Levico Terme (TN) 490 m.
    Messaggi
    1,640
    Citazione Originariamente Scritto da bouquet Visualizza Messaggio
    Continua la rapida risalita dell'estensione della calotta polare. Siamo sempre in deficit, ma la ripresa è avvenuta con leggero anticipo rispetto alla media.
    Finalmente qualche buona notizia, speriamo continui così.
    La temperatura rilevata nelle “frost hollow” come la matematica non è un’opinione, chiedilo agli abitanti di Oymyakon

    Stazione meteo Levico Terme, quota 490 metri
    http://www.meteolevicoterme.it/Dati-...ne-Online.aspx

    Stazione meteo Compet, quota 1390 metri
    http://www.meteolevicoterme.it/Dati-...ompet-(2).aspx

  7. #1707
    Altostratus
    Data Registrazione
    Aug 2015
    Località
    treviso
    Messaggi
    945
    Situazione dei ghiacci polari assolutamente drammatica nonostante una tenue ripresa negli ultimi giorni, dovuta essenzialmente ad un vortice polare già in discreta forma, ma sbilanciato verso l'arcipelago canadese. Nel lato opposto dell'artico infatti il deficit di fine melt season è imponente, specie tra il mare di Beaufort, il mare dei Chukchi e il mare della siberia orientale. La presenza adinizio stagione fredda di una così vasta area dell'artico sgombra dai ghiacci potrebbe favorire imponenti nevicate sulla siberia centro-orientale falsando ancora una volta il segnale legato alla progressione autunnale dell'ESC (eurasian snow cover) .

    Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: Figure1-350x417.png 
Visualizzazioni: 26 
Dimensione: 92.8 KB 
ID: 81816

  8. #1708
    Cirrus L'avatar di minky
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Borgnano di Cormons (GO) 35 m slm
    Messaggi
    208
    Citazione Originariamente Scritto da orione Visualizza Messaggio
    Situazione dei ghiacci polari assolutamente drammatica nonostante una tenue ripresa negli ultimi giorni, dovuta essenzialmente ad un vortice polare già in discreta forma, ma sbilanciato verso l'arcipelago canadese. Nel lato opposto dell'artico infatti il deficit di fine melt season è imponente, specie tra il mare di Beaufort, il mare dei Chukchi e il mare della siberia orientale. La presenza adinizio stagione fredda di una così vasta area dell'artico sgombra dai ghiacci potrebbe favorire imponenti nevicate sulla siberia centro-orientale falsando ancora una volta il segnale legato alla progressione autunnale dell'ESC (eurasian snow cover) .

    Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: Figure1-350x417.png 
Visualizzazioni: 26 
Dimensione: 92.8 KB 
ID: 81816
    se ho capito il tuo riferimento................
    ...............l'ESC è un indice legato al progressivo avanzare della copertura nevosa Euroasiatica in presenza di ghiacci artici nella media, e quindi oggi il riferimento alle medie passate dell'ESC, legate a situazioni molto diverse in artico, non ha la stessa valenza del passato.
    Quello che potrebbe essere un fattore alterante (maggiore copertura ESC con le dirette conseguenze) viene inficiato da una minore Sea Ice Extension sul Polo.
    Può tutto ciò avere quali conseguenze in previsione della formazione di un dipolo artico invernale?
    Grazie.
    Nuovo sito meteo:
    www.borgnanometeo.altervista.org

  9. #1709
    Cirrus L'avatar di minky
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Borgnano di Cormons (GO) 35 m slm
    Messaggi
    208
    Citazione Originariamente Scritto da minky Visualizza Messaggio
    se ho capito il tuo riferimento................
    ...............l'ESC è un indice legato al progressivo avanzare della copertura nevosa Euroasiatica in presenza di ghiacci artici nella media, e quindi oggi il riferimento alle medie passate dell'ESC, legate a situazioni molto diverse in artico, non ha la stessa valenza del passato.
    Quello che potrebbe essere un fattore alterante (maggiore copertura ESC con le dirette conseguenze) viene inficiato da una minore Sea Ice Extension sul Polo.
    Può tutto ciò avere quali conseguenze in previsione della formazione di un dipolo artico invernale?
    Grazie.
    ancora un post...........
    Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: CSIC_figure2.png 
Visualizzazioni: 30 
Dimensione: 369.0 KB 
ID: 81819
    simile al 2012 (però inverno non male da noi)
    molto distante dal 1996................
    Nuovo sito meteo:
    www.borgnanometeo.altervista.org

  10. #1710
    Altostratus
    Data Registrazione
    Aug 2015
    Località
    treviso
    Messaggi
    945
    Del segno del DA ne abbiamo parlato a iosa negli scorsi anni (sull'archivio M3V si dovrebbero trovare i threads) e credo che il legame con l'ESC sia quantomeno flebile. Il SAI (snow advance index) invece è saldamente legato all'ESC in quanto ne rappresenta la frazione al di sotto del 60°N. Quando parlo di segnale falsato mi riferisco ad una partenza sprint dell'accoppiata ESC/SAI causata dalla tendenza a maggiori precipitazioni (solide) sulla siberia centro-orientale legata a acque artiche non ancora ghiacciate e quindi a maggior disponibilità di calore sensibile e umidità in caso di depressioni artiche.
    Questa partenza sprint è spesso abortita nel corso del tardo autunno/inizio inverno quando il rapido ghiacciamento dell'artico siberiano fino alla costa taglia il rifornimento di calore sensibile e di umidità alle depressioni artiche. Il rinforzo fisiologico del VP fa il resto con la conseguenza di bloccare o addirittura far arretrare il SAI, con buona pace degli inventori dell'OPI....

Discussioni Simili

  1. [CLIMA] Monitoraggio ghiacciai del Triveneto
    Di old_Thomasneve nel forum Meteo nord-est
    Risposte: 1068
    Ultimo Messaggio: 05-10-2018, 06:24
  2. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 02-01-2015, 21:36
  3. Ot - Ghiacci artici in ottima salute.
    Di Philip nel forum Meteo nord-est
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 03-06-2010, 14:30
  4. Uragano Bertha dai satelliti polari
    Di old_parallel666killer nel forum Reportage meteo-fotografici Triveneti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-07-2008, 22:17
  5. Sul deficit dei ghiacci artici
    Di old_Remigio zago nel forum Meteo nord-est
    Risposte: 84
    Ultimo Messaggio: 30-03-2008, 13:03

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •