Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 16 di 16
  1. #11
    Socio Meteotriveneto L'avatar di Neo
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Località
    Fiume Veneto (PN) - Piancavallo (PN)
    Messaggi
    14
    Vi propongo una possibile traccia come spiegazione di un NAM con valori record. Occorrerebbe approfondire il tutto osservando l’anomalia verticale nei GPH che non ho davanti, comunque in linea di massima ricordo un AO- tardo autunnale e successivo CW. Qui il discorso potrebbe esser interessante in quando il Canadian Warming, alquanto in linea con la letteratura, ha mostrato però i suoi effetti in troposfera (passatemi il termine inappropriato, un piccolo ESE). Siamo a gennaio, subito ripartenza dei flussi in uno schema Wave1 pattern = SSW minor mentre in troposfera passavamo in AO+ con valori molto elevati (4+). Con questa base di partenza una volta riassorbito l’SSW la stratosfera è andata avanti senza ostacoli con NAM e AO su valori incredibili.

    È solo una traccia che meriterebbe di esser approfondita con le anomalie di GPH davanti.
    Che ne dite?

    Inviato dal mio BKL-L09 utilizzando Tapatalk
    Daniele Campello

  2. #12
    Iridescenza
    Data Registrazione
    Nov 2015
    Località
    Empoli (FI)
    Messaggi
    90











    Ecco qua Neo, felicissimo di ritrovarvi sia te che Zago

  3. #13
    Miraggio
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    IT
    Messaggi
    5
    Citazione Originariamente Scritto da Neo Visualizza Messaggio
    Vi propongo una possibile traccia come spiegazione di un NAM con valori record. Occorrerebbe approfondire il tutto osservando l’anomalia verticale nei GPH che non ho davanti, comunque in linea di massima ricordo un AO- tardo autunnale e successivo CW. Qui il discorso potrebbe esser interessante in quando il Canadian Warming, alquanto in linea con la letteratura, ha mostrato però i suoi effetti in troposfera (passatemi il termine inappropriato, un piccolo ESE). Siamo a gennaio, subito ripartenza dei flussi in uno schema Wave1 pattern = SSW minor mentre in troposfera passavamo in AO+ con valori molto elevati (4+). Con questa base di partenza una volta riassorbito l’SSW la stratosfera è andata avanti senza ostacoli con NAM e AO su valori incredibili.

    È solo una traccia che meriterebbe di esser approfondita con le anomalie di GPH davanti.
    Che ne dite?

    Inviato dal mio BKL-L09 utilizzando Tapatalk
    Puo essere che l innesco sia il cw , ma bisognerebbe capire perché in questo mese la situazione si è incancrenita portando valori eccezionali su nam/ao/ozono ecc.
    Probabilmente la troposfera non aveva niente da opporre(madden e enso in calo) com mancanza dell ormai "semipremanemte" Ridge sul pacifico

    Inviato dal mio MYA-L11 utilizzando Tapatalk

  4. #14
    Miraggio
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Genova
    Messaggi
    3
    Citazione Originariamente Scritto da bugi Visualizza Messaggio
    Puo essere che l innesco sia il cw , ma bisognerebbe capire perché in questo mese la situazione si è incancrenita portando valori eccezionali su nam/ao/ozono ecc.
    Probabilmente la troposfera non aveva niente da opporre(madden e enso in calo) com mancanza dell ormai "semipremanemte" Ridge sul pacifico

    Inviato dal mio MYA-L11 utilizzando Tapatalk

    Alex notavo alcune correlazioni tra i CW che poi "porterebbero" allo strat cooling (Ese cold: Nam =/>+1.5) o comunque a condizioni mediamente di vps strong e le condizioni di carenza di Ozono stratosferico.
    Aggiungo questa doverosa premessa che fa il paio con le considerazioni di Daniele ovvero che la cd. Brewer Dobson Circulation è un meccanismo circolatorio messo in atto principalmente dai flussi di calore verticali.
    Ove pertanto le condizioni di partenza durante l'autunno sfavoriscono questi ultimi, è anche probabile che possa esservi una quantità di ozono stratosferico depositato in sede polare inferiore alla media.
    Se conosciamo poi il meccanismo che dà origine al Canadian Warming ricorderemo che:
    - è contraddistinto da un anomalo intenso trasporto di momentum 1 (ovvero da wave 1 molto intensa);
    - è rilevabile a 30 hpa (non a 10 come erroneamente si crede)
    - a tale quota al forcing che dà inizio alla dislocazione del vps verso le regioni euratlantiche, decentrandolo rispetto al polo, non corrisponde uguale proporzionale riscaldamento della stratosfera polare che invece si nota maggiormente (ma non molto) alle quote superiori con la traslazione del warming dal Pacifico fino all'artico canadese pertanto:
    - ll forcing a 30 hpa, laddove in stratosfera si concentra normalmente la maggiore quantità di ozono, appare "freddo" e comporta dinamica di contrazione della massa del vps con accelerazione zonale (come quasi tutte le dinamiche ad una sola cresta d'onda planetaria)

    In alcuni degli anni in cui è stato registrata una dinamica di CW (cito alcuni casi estrapolati dal "the Berlin stratospheric Data Series" di Karin Labitzke), seguita da condizioni di stratosfera fredda con vps mediamente strong, si nota questa coincidenza rispetto alla situazione di carenza di O3:

    1980/1981:

    Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: Cattura.JPG 
Visualizzazioni: 22 
Dimensione: 84.3 KB 
ID: 98015

    1991/1992:

    Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: Cattura.JPG 
Visualizzazioni: 21 
Dimensione: 80.9 KB 
ID: 98016

    e ovviamente questo (2019/2020):

    Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: Cattura.JPG 
Visualizzazioni: 21 
Dimensione: 86.9 KB 
ID: 98017


    Altri episodi di CW avvenuti in condizioni di ozono nella media climatologica per il mese di novembre (attorno ai 310/320 DU) o di dicembre (attorno ai 330/340 DU) o con valori superiori non furono seguiti da stratosfera particolarmente fredda.
    Alcuni casi furono:

    1979/1980:

    Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: Cattura.JPG 
Visualizzazioni: 20 
Dimensione: 83.2 KB 
ID: 98019

    1981/1982 (CW dicembrino):

    Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: Cattura.JPG 
Visualizzazioni: 21 
Dimensione: 83.3 KB 
ID: 98020

    1993/1994 (CW dicembrino):

    Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: Cattura.JPG 
Visualizzazioni: 22 
Dimensione: 80.5 KB 
ID: 98021

    2000/2001

    Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: Cattura.JPG 
Visualizzazioni: 25 
Dimensione: 82.7 KB 
ID: 98022

    Fu poi molto particolare il 1996/1997 ove il CW avvenne in condizioni di O3 nella norma ma poi crollo verso metà dicembre (inibizione degli heat flux) anticipando (precursore) un rapido raffreddamento della stratosfera polare e ad un forte strat cooling nel mese di gennaio;

    Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: Cattura.JPG 
Visualizzazioni: 25 
Dimensione: 83.8 KB 
ID: 98023

    Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: Cattura.JPG 
Visualizzazioni: 25 
Dimensione: 111.2 KB 
ID: 98024

    Ne discende in qualche modo quanto detto in premessa nel merito dell'indubbia interazione tra i riscaldamenti stratosferici forzati da contributi di natura troposferica e quindi dinamici rispetto al minore/maggiore contributo fotochimico attribuibile alla concentrazione di ozono.

  5. #15
    Miraggio L'avatar di fireplace
    Data Registrazione
    Feb 2020
    Località
    cascina
    Messaggi
    2
    Citazione Originariamente Scritto da orione Visualizza Messaggio
    E' possibile che questa incongruenza di comportamento sia ascrivibile ad un precoce SSC (siberian snow cover) causato proprio dalla totale assenza di ghiacci autunnali sul bacino artico a nord della siberia?
    Stiamo notando infatti che il precoce innevamento (e conseguente albedo) della Siberia centro orientale causato da cicloni artici autunnali particolarmente intensi potrebbe amplificare la tendenza ad inizio semestre freddo a sviluppare l'onda planetaria pacifica che a sua volta genera ripetuti minor warmings in grado di sfociare poi in Canadian Warming.
    Il Canadian Warming porta ad un accorpamento di massa del VPS in medio-bassa stratosfera che, finito il fenomeno di 2-4 settimane, porta ad un VPS accentrato in prima armonica alle stesse quote isobariche a cui segue un approfondimento anche alle quote superiori. Spesso è stato osservato il superamento della soglia di +1.5 del NAM spiegabile con la sola evidenza del CW ma quest'anno abbiamo superato di quasi 3 volte la soglia ESE cold laddove il precedente record era stato sotto il doppio di tale soglia.

    Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: RECORD gfs_nh-namindex_20200219.png 
Visualizzazioni: 19 
Dimensione: 129.6 KB 
ID: 98058

    Forse a differenza degli anni precedenti, in cui si ripete stabilmente il precoce SSW in ottobre, quest'anno abbiamo avuto un maggior numero e più forti minor warming in grado di aver prodotto un CW di dimensioni paragonabili a quelle del NAM attuale ?

    Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: NAM+CW.PNG 
Visualizzazioni: 19 
Dimensione: 284.6 KB 
ID: 98057

  6. #16
    Altostratus L'avatar di Sergio
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Località
    Trieste
    Messaggi
    957
    Che emozione. LETTERATURA.
    Grazie a tutti i contributori.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •