Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 31
  1. #1
    Direttivo Meteotriveneto
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Colceresa (VI) 220m
    Messaggi
    732

    Questa é Meteotriveneto.

    Innanzitutto un saluto a tutti, inizio con il dire che i pensieri che ho scritto qui sotto sono il pensiero Dell'intero Direttivo di M3V. Iniziamo con una premessa: Abbiamo sentito tanto parlare del fatto che i social hanno tolto una certa modalità di fare Meteorologia e di relazionare.
    C'è da dire innanzitutto che il mondo del web é grande, e ognuno ha libera scelta di seguire quello che gli si addice.
    Sebbene molti di noi non sono sui social, siamo dell'idea che i forum possano comunque ancor oggi essere parte di una certa nicchia di appassionati, nel cui ambito si può sia coltivare la nostra passione in vari modi, e aggiungo per esperienza personale, anche imparare di Meteorologia.

    Apriamo un discorso più ampio che riguarda tutti. Parlando del forum, spazio dove ci si relaziona con delle persone, parliamo della famosa stanza che una volta chiamavamo "salotto del nordest" in cui giornalmente ci si ritrova con tanti altri meteo appassionati.
    Chiedo a voi tutti che leggete questo messaggio, la possiamo ancora definire con il termine di salotto?
    Una stanza relax in cui mettersi seduti e magari rilassarsi leggendo il commento Meteo di altre persone?

    Noi per star bene in una stanza dobbiamo entrarci e respirare aria fresca e pulita.. e perché no, se possibile trovare un valido compagno d'avventura.
    È chiaro un aspetto, che se il forum non porta un benessere io mica ci entro.... Quando entro devo trovare un ambiente positivo che mi fa bene all'anima... Non possiamo di certo pensare che i forum, che sono strumenti che, a differenza di altri tipi di social, possono portare anche ad un contatto umano più stretto, portino voglia di scrivere se l'ambiente non lo permette.

    Ora diciamo una banalità, ma che se ci pensiamo veramente é una verità profonda che credo possiamo tutti condividere, quando abbiamo scoperto tanti anni addietro che esisteva qualcuno che come noi aveva la passione della Meteorologia, avremmo pensato di litigarci oppure il contrario di condividere le reciproche emozioni?
    Ecco... A noi piacerebbe che tutti noi ci ricordassimo di questo.. E ci ricordassimo che questa è una passione fondamentalmente di "sfigati" (si capisca il senso del termine in quanto a impopolarità).

    Per questo invece di litigare, dovremmo far collante l'uno con l'altro, perché abbiamo una passione così particolare che non possiamo litigare su un forum, ma dovremmo al contrario rispettarci solo per il fatto che abbiamo questa cosa che ci accomuna.
    Attenzione, qui nessuno crede alle favolette dei "tutti amici". Vogliamo essere i più realisti possibile e non raccontare le favoletta a nessuno.
    Noi stiamo dicendo che non deve mancare il rispetto in pubblico tra utenti, e si devono evitare situazioni che portano ad altri strascichi negativi, perché, ricordiamo, che una mela marcia con il tempo fa diventare marce anche il restante.

    Siamo ancora fermi al discorso caldofilo o freddofilo di 20 anni fa? Vi prego diteci di no.
    E se noi ci "accontentassimo" del cielo terso invernale che ci permette di fare foto stupende alle nuvole?
    E magari volessimo usare il forum e condividerle?
    Ognuno di noi può vivere la Meteorologia sotto diverse sfaccettature, tutte rispettabili se non vanno contro basi scientifiche di cui é fatta la Meteorologia.
    Non credo possibile e non voglio credere che della gente adulta non permetta questo.

    Siamo tutti adulti... Alcuni di noi si conoscono, e conoscono lo stile di scrivere che ognuno ha, le sue intenzioni, finalità e altro...
    Le punzecchiature vengono capite... tutte...
    Non é questo il sistema: gli anni ci hanno mostrato che sono proprio questi modelli di comportamento che hanno portato e portano danni ai forum.
    Lasciamo stare la Meteorologia che non ha nessuna colpa, e lasciamo che un utente sia libero di amare il caldo o di amare il freddo, di amare la pioggia o la nebbia, la grandine o il tornado il secco o le abbondanti pioggie... la Meteo é piena di manifestazioni che potrebbero piacere a me e dispiacere ad un altro...
    Quindi piaccia o non piaccia, il de gustibus diverso che un singolo utente può avere in Meteorologia esiste.
    Quindi tutta l'utenza sappia, che si vuole portare una svolta con uno scopo finale positivo, per chi ci crede e lo desidera.

    Abbiamo voluto fortemente ripartire in un certo senso con la "Meteotriveneto vecchia", cercando di ritrovare la sua origine e autenticità, ecco il perché questo nuovo corso é stato definito un anno zero. Anno zero, termine pertinente e usato non a caso aggiungo io, perché questa é la nostra intenzione in questa avventura.
    Anno zero ancor più corretto, perché, desideriamo lo sappiate, con la massima trasparenza e senza entrare nei dettagli, che ci sono già stati dei chiarimenti e un vis a vis inerenti a "robe vecie", che dovevano per forza essere riprese prima di poter dire, "ripartiamo", ed i primi passi sono stati fatti dimostrando se non altro la volontà di voler ripartire con il giusto spirito e di questo ne prendiamo atto.

    Assieme (la sentirete ancora questa affermazione) ce la possiamo fare, e sono convinto che se ce la faremo ne saremo tutti felici.
    Secondo voi si può? Lo possiamo porre come obiettivo?

    Noi crediamo che qui dentro di "bimbiminkia" non ce ne siano più tanti... gli anni di riffa o di raffa passano per tutti e fanno anche maturare, chi é qui dentro ci sta perché ha voglia di parlare di meteo, punto. Quindi direi che è arrivato il momento di fare le persone mature e non solo di età.
    Ribadiamo il concetto, quanto stiamo scrivendo e lo sto dicendo anche a me, anzi in primis a me perché se parlo devo per primo dare l'esempio.
    Qualsiasi psicologo consiglia di trasformare la rabbia in un sentimento positivo... La rabbia che a volte si porta nel forum fa del male a noi ma non solo, la trasmettiamo anche ad altri e non é ne corretto ne rispettoso verso l'utenza, trasformiamo un sentimento negativo in un sentimento positivo.
    La meteorologia è una passione pura, e il forum non può essere uno sfogatoio pubblico, se non capiamo questo significa che la comunità non fa per noi!!!.
    Qui nessuno vince niente, che siamo più o meno bravi, che ne sappiamo più o meno di un altro, non cambia niente, ricordiamo siamo meteo appassionati.
    Il tutto deve essere vissuto con più leggerezza, tuttavia é nostro compito far sì che le informazioni che trattiamo siano accurate e abbiano sempre una base scientifica.

    È nostro compito differenziarsi dalla mole di spazzatura che questa scienza non può e non si merita di avere.

    Può anche significare che c'è chi nel forum ha molta più conoscenza di noi, questo è un valore aggiunto e permette per chi lo vuole di crescere ed imparare e questa non è poca cosa se ci pensate, anzi il contrario.
    Non dimentichiamo questo aspetto fondamentale e da non trascurare affatto...è stimolante poter confrontarsi con persone che conoscono le mille sfacettature di questa scienza. Io sono il primo che posso dire di aver imparato tanto da chi ne sapeva più di me e ancor oggi imparo, avere un forum dove c'è chi gratuitamente fa questo verso la comunità lo considero una vera risorsa. Come parte del Direttivo di questa Associazione (anche se preferirei dirvi come Simone) desideriamo che sia chiaro questo concetto e che non venga preso tutto per dovuto. Chiaro che l'umiltà e il rispetto devono essere lo spartiacque, queste sono le vere forzanti che fanno la differenza in una comunità che si ritrova in cui tutti devono remare verso un obiettivo comune, usando il giusto equilibrio.
    Sono stato ripetitivo e probabilmente pure pesante con questo messaggio ne sono consapevole ma l'ho scritto perché ci credo ora come ci credevo 15 anni fa su determinati aspetti. Se lo vogliamo, possiamo fare belle cose.

    Dovete sapere che qui a nessuno interessa avere le migliaia di utenti o i migliaia di mi piace, quello che vogliamo sono veri appassionati di meteorologia che amano questa scienza e lo dimostrano con i fatti avendone rispetto in tutte le sue sfaccettature.
    Sono il primo che cercherà di impegnarsi in questo, e se vedete che non lo faccio fatemelo notare, sono a disposizione vostra per qualsiasi vostra opinione o consiglio, se avete domande da fare mandatemi un messaggio privato ci si sente telefonicamente e ci si parla per qualsiasi problema, qui non c'è nessun capo c'è solo voglia di far si che le cose possano rendere piacevole la condivisione e che questo possibilmente si riverberi verso l 'Associazione che sapete bene come non sia facile da portare avanti. Concludo questo messaggio che è un messaggio lo ribadisco di positività per il futuro e lo concludo iniziando con la stessa parola più volte ripetuta cioè:

    ASSIEME ce la possiamo fare per il bene della Meteo, per il bene di M3V e per il bene di tutti noi, tutti ne possiamo trarre beneficio da questo.

    Ad alcuni che tutt'oggi sono qui che scrivono nel forum e a molti altri che magari leggono solamente senza più intervenire da molti anni mi sentirei di dire: "vi ricordate com'erano i primi anni del forum"? "Vi ricordate anche solo lontanamente l'aria e quel bel stare che c'era"?
    Non c'erano gli smartphone e non si vedeva l'ora di tornare a casa per accendere il PC e collegarsi al forum... Sarebbe bello riuscire a ricreare quel senso di benessere...Ci proviamo e ci responsabilizziamo tutti su questa volontà?
    Ripartiamo tutti da zero assumendoci personalmente un senso di responsabilità verso il prossimo e di riflesso verso M3V?

    È giusto ricordarsi che la mission di MeteoTriveneto da quando è nata era quella di unificare l'appassionato Triveneto in un unico salotto, e oggi con i dovuti distinguo lo possiamo ancora avere perché tutti parliamo la stessa lingua caspita!!!
    Non ci sono squadre o bandiere diverse, la meteo é di tutti noi!!!
    Ora tutti questi discorsi potrebbero essere solamente chiacchiere e rimarranno tali se non le prendiamo a cuore, ma quello che si sta dicendo é che é arrivato il momento che diventino realtà.
    Per noi ormai veci o quasi, le possibilità ci sono, ne siamo convinti, altrimenti neanche avremmo provato.
    Gli inglesi lo chiamano sense of responsibility.
    Se noi tutti usiamo un po' di senso di responsabilità quando comunichiamo nel forum, di riflesso facciamo del bene anche verso questa Associazione che ha bisogno del sostegno di tutti.

    Ho finito, e vi dico che In fondo in fondo... sotto sotto... se scaviamo bene dentro di noi, sono certo che tutti vogliamo far si che le cose vadano in meglio basta solo metterci un po' "De queo che se Ghe dixe" e per chi é più English il risultato sarà così "respect and passion together win".

  2. #2
    Socio Meteotriveneto L'avatar di AleAleTN
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    San Michele all'Adige (TN) - Località Via Biasi-Paludi
    Messaggi
    1,800
    Ciao Simone.
    Un piacere risentirti e per giunta bello carico.
    E allora viva M3V e buona meteo a tutti!

    Inviato dal mio Redmi Note 7 utilizzando Tapatalk
    « - La sua band ha un nome molto originale. Ma chi le ha suggerito il nome Pink Floyd?
    - Gli alieni! »
    (Syd Barrett e un giornalista discutono sull'origine del nome della band)

  3. #3
    Socio Meteotriveneto L'avatar di Alex
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Tombolo, Italy
    Messaggi
    845
    Ciao Simone e ben ritrovato, anche se so che non ti eri mai allontanato.
    Concordo pienamente con quanto da te scritto e nel mio piccolo farò del mio meglio perchè l'atmosfera ritorni quella di 15 anni fa.

    Credo, come già scritto nel post di risposta a Stefano, che il tutto debba necessariamente passare per una ri-acquisizione di "umanità".
    Persone vere, faccia a faccia, che fanno qualcosa insieme (anche una semplice birra) e non si nascondono solamente dietro una tastiera per "punzecchiare".
    Più amici e meno utenti, più soci e meno leoni da tastiera.
    Casa: Tombolo (PD) - 42 m s.l.m.
    Lavoro: Resana (TV)

  4. #4
    Miraggio
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    IT
    Messaggi
    5
    Ciao a tutti, non potevo fare a meno di ritornare per fare un grosso in bocca al lupo al nuovo direttivo.
    L obiettivo e' chiaro, e posso dire visto che vi conosco da mezza vita che siete le persone giuste per riportare m3v dove merita di stare .
    Cia veci

    Inviato dal mio MYA-L11 utilizzando Tapatalk

  5. #5
    Socio Meteotriveneto
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    altopiano di asiago
    Messaggi
    2,440
    Che dire: speriamo che sia così.
    Non nascondo che ci sono state probabilmente delle "incomprensioni" e che effettivamente vengano meno anche i famosi "leoni da tastiera" e che ci sia un confronto di persona direttamente visto che MAI io mi sono tirato indietro, tuttavia ho notato dei rientri dopo svariati anni/mesi di assenza (o quasi).
    In bocca al lupo.

  6. #6
    Socio Meteotriveneto
    Data Registrazione
    Aug 2015
    Località
    treviso
    Messaggi
    1,508
    Leggo solo ora, con grande piacere.

    E saluto calorosamente i "vecchi" amici, compagni di tante battaglie !

  7. #7
    Pres. Veneto in Meteo
    Socio Meteotriveneto
    L'avatar di Marco Rabito
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Località
    Cavazzale (VI)
    Messaggi
    2,195
    Abbiamo avuto modo di parlarne già personalmente e ritengo sia stato il passaggio più importante dopo tanti anni.

    Ci siamo confrontati con la maggiore saggezza e quell'equilibrio ed esperienza che solo qualche anno in più sul groppone possono dare.

    Per l'associazionismo è sempre difficile trovare persone che abbiano entusiasmo, tempo, passione e sappiano anche fare dei sacrifici per mandare avanti progetti e sostenere una struttura troppo spesso sottoposta ad autentiche violenze gratuite da parte della burocrazia.

    Un sistema che stritola soprattutto chi davvero vive di volontariato con bilanci ridotti all'osso, quel tanto che basta per sopravvivere e qualche volta nemmeno sufficiente al punto che i temerari che ci credono di più arrivano anche a rimetterci personalmente.

    Forse, in questa nuova ripartenza, occorre ritrovare anche questo tipo di coesione, occorre essere più vicini a chi non si limita a coltivare la propria passione, ma permette a tutti di farlo creando l'ambiente giusto.

    Personalmente, con l'esperienza di una Associazione da portare avanti, ho toccato con mano in questi anni tutti gli ostacoli.
    Ostacoli che non avrei mai superato da solo con la forza della passione se non avessi avuto attorno un gruppo di persone disposte ad esserci come serve, economicamente (associandosi), collaborando e creando un ambiente sano pur nel contraddittorio.

    E sono equilibri difficili, siamo tutti diversi per idee, ambizioni, esigenze, gusti, sensibilità.

    Me ne rendo conto sempre più anche scrivendo in questo forum, non sempre vengo compreso per ciò che voglio trasmettere. Sicuramente per il mio stile nello scrivere, sul quale probabilmente dovrò lavorare per migliorare, ma anche sul tono che metto nelle risposte.

    Il mio impegno sarà questo.

    Credo dalle riflessioni di Simone emerga proprio questo, l'impegno singolo e personale affinché possa arrivare da tutti un mattone per ricostruire un ambiente positivo.

    E in questa mia risposta non chiedo nulla agli altri, lo chiedo solo a me stesso.
    Forse proprio questo, dovrebbe emergere qui.

    Io cosa posso fare per migliorare le cose?
    Come Presidente di altra Associazione e per merito del lavoro di ricucitura, a mio parere lodevole, di Luca Alfonsini (a quale secondo me si deve un grazie) ho scelto di partecipare all'ultima recente assemblea sociale di Meteotriveneto.

    Non ho partecipato alle scelte, ma ho potuto (e ringrazio i presenti) portare delle riflessioni, delle esperienze e delle osservazioni.

    Poiché inevitabilmente le problematiche che si affrontano sono comuni.

    Oltre a questo però, l'occasione è stata quella di metterci la faccia.

    Perché le persone non dovrebbero mai dimenticare che dove la tastiera crea fratture, l'incontro può portare invece a confronti costruttivi.

    Personalmente, con tutti i limiti che posso avere, ma anche con grande senso di responsabilità, sono qui per mettere il mio mattone.

    Buona fortuna Meteotriveneto

  8. #8
    Socio Meteotriveneto
    Rete Stazioni M3V
    L'avatar di husky
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Sandrigo (vi)
    Messaggi
    359
    Che bello ragazzi, solo leggendo sono ringiovanito di 15 anni!!! Peccato non esserci stato, ma spero di rivedervi presto e condividere le vecchie passioni!
    Sandrigo (VI) altitudine 64 mt Monitoraggio tramite stazione Davis Vantage Pro 2 ventilata
    stazione on line
    http://meteosandrigo.altervista.org/

  9. #9
    Altostratus L'avatar di handel
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Maniago PN - 310 mt. s.l.m.
    Messaggi
    1,170
    Sono in questo forum dal lontano luglio 2006, "pescato" proprio da te Simone sul Forum di Meteolive (te lo ricordi?)
    Qui ho imparato cose "impensabili" quali le TLC, la lettura dei modelli, le dinamiche tropo -strato, la scienza dei temporali ecc.ecc., questo grazie al contributo, in quei tempi davvero molto appassionati
    di tanti amici che hanno condiviso ed elargito a piene mani le loro conoscenze. (Non faccio i nomi ma credo benissimo che sappiate di chi e di che cosa sto parlando).
    I primi anni furono davvero entusiasmanti ma, come è stato puntualmente descritto, ben presto la parabola ha iniziato la curva discendente, fino a raggiungere momenti davvero bui..
    Non intendo riavviare analisi e commenti su ciò, cause e conseguenze sono state ampiamente sviscerate, anche il sottoscritto non mancò, a suo tempo, di entrare in argomento in special modo stigmatizzando
    il modo di stare sul forum di alcuni utenti......ma ormai "acqua passata non macina più " e 'ndem 'vanti" come dite voi veneti.
    Per quanto mi riguarda il mio contributo di socio l'ho sempre rinnovato e a maggior ragione lo confermo anche quest'anno.
    Le più vive congratulazioni al nuovo presidente Stefano e a tutto il Consiglio, un cordiale ringraziamento ai "vecj" in special modo a Philp con cui, ai tempi, ho avuto scambi epistolari davvero significativi.

    Un fortissimo augurio di buon lavoro e buona fortuna.
    [COLOR=#000000]Gino Lovisa

    [/COLOR]​http://www.maniagometeo.altervista.org
    [COLOR=#000000]
    [/COLOR][COLOR=#0000cd][I]Cos'è l'esperienza se non la memoria dei propri errori...?!
    La natura è un'artista e non ama ripetere se stessa.
    La curiosità è la madre della conoscenza.
    La meteo: passione, non ossessione!

    [/I][/COLOR]

  10. #10
    Cirrus
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Lisiera - Vi
    Messaggi
    255
    Che dire? Da buon vecchiaccio auguro a Philip, Simone e Stefano tutto il bene possibile e così a Meteotriveneto. Alla fine anche Federer, Nadal e Djokovic sono 3 vecchietti, ma sono sempre i più forti!
    Speriamo di rivederci presto,
    Fabio

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •