Pagina 80 di 147 PrimaPrima ... 3070787980818290130 ... UltimaUltima
Risultati da 791 a 800 di 1467
  1. #791
    Socio Meteotriveneto
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    altopiano di asiago
    Messaggi
    2,433
    oggi è una giornata particolare a mio avviso, non ho guardato bollettini ma ascoltato qua e là, ci sono temperature miti sulle prealpi come testimoniano i +6.1° al Corno, mentre i +2° che sono presenti qua in pianura su larga scala indicano una nebbia persistente alle quote basse (100 metro e sotto) che non lascia salire la temperatura e sta facendo un po' effetto "freezer".
    Freddissima la zona di Lonigo verso il Veronese con diffusi -1° e -2° e forte galaverna (se non sbaglio in qualche ZI di VR e dintorni era segnalata neve chimica) per arrivare invece ai +7° delle zone ad Est come Eraclea e Portogruaro.

    Direi che per la serata è lecito attendersi un generale raffreddamento della pianura e possibili condizioni di galaverna intensa su svariate zone.

  2. #792
    Iridescenza
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Località
    Santa Giustina in Colle PD) 26msl
    Messaggi
    71
    si qui stamattina nebbia e galaverna...sembrava una di quelle giornate tipiche della pianura padana.

  3. #793
    Socio Meteotriveneto
    Responsabile Regione Friuli V.Giulia

    Data Registrazione
    Aug 2016
    Località
    Trieste
    Messaggi
    327
    Comunque i bollettini meteo sono meno peggio di quanto si potesse immaginare. Nonostante lo zero termico molto alto (oltre 3000 m), si avranno temperature non esagerate. ARPAV mette una massima di +3 a 2000 m nel giorno più caldo. Dati per scontati di dp negativi (sbaglio?), non dovrebbe fare troppi danni alla neve, ormai vecchiotta. In seguito T in calo anche in quota.
    In pianura e sulla costa inversioni che lavoreranno beninio, con max sotto i +10.

  4. #794
    Nimbostratus
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Località
    Vicenza
    Messaggi
    1,717
    Citazione Originariamente Scritto da GeoFede Visualizza Messaggio
    Comunque i bollettini meteo sono meno peggio di quanto si potesse immaginare. Nonostante lo zero termico molto alto (oltre 3000 m), si avranno temperature non esagerate. ARPAV mette una massima di +3 a 2000 m nel giorno più caldo. Dati per scontati di dp negativi (sbaglio?), non dovrebbe fare troppi danni alla neve, ormai vecchiotta. In seguito T in calo anche in quota.
    In pianura e sulla costa inversioni che lavoreranno beninio, con max sotto i +10.
    Quoto. Meno peggio del previsto secondo il bollettino.....

  5. #795
    Supercella L'avatar di verza81
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Località
    Altavilla Vicentina (VI) - Lavoro casello A4 di Montecchio Maggiore (VI)
    Messaggi
    14,273
    Citazione Originariamente Scritto da GeoFede Visualizza Messaggio
    Comunque i bollettini meteo sono meno peggio di quanto si potesse immaginare. Nonostante lo zero termico molto alto (oltre 3000 m), si avranno temperature non esagerate. ARPAV mette una massima di +3 a 2000 m nel giorno più caldo. Dati per scontati di dp negativi (sbaglio?), non dovrebbe fare troppi danni alla neve, ormai vecchiotta. In seguito T in calo anche in quota.
    In pianura e sulla costa inversioni che lavoreranno beninio, con max sotto i +10.
    No in quota non fonde praticamente niente a Dicembre e Gennaio con una situazione del genere, anche se fa massime sui 10° e non scende sottozero di notte.
    Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: Graf_398_LIVNEVE.jpg 
Visualizzazioni: 42 
Dimensione: 106.2 KB 
ID: 97181
    Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: Graf_396_LIVNEVE.jpg 
Visualizzazioni: 44 
Dimensione: 108.2 KB 
ID: 97182
    Dati online su

    http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/

    http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/tabella.php

    Stazione Davis VP2 wireless con kit di ventilazione diurna

  6. #796
    Socio Meteotriveneto
    Responsabile Regione Friuli V.Giulia

    Data Registrazione
    Aug 2016
    Località
    Trieste
    Messaggi
    327
    Citazione Originariamente Scritto da verza81 Visualizza Messaggio
    No in quota non fonde praticamente niente a Dicembre e Gennaio con una situazione del genere, anche se fa massime sui 10° e non scende sottozero di notte.
    Sì e no, posso dirti perchè l'ho visto di persona che nella scaldata 31/12 - 1/1, con temperature più alte di quelle previste in questi giorni sui versanti più ripidi esposti a sud, nonostante i dp negativi e l'irraggiamento diurno al minimo è stato abbastanza un massacro fin sui 2200-2400 metri. Versanti che prima erano meravigliosamente incrostati di neve hanno prima generato delle valanghe e poi la poca neve sottostante si è fusa rapidamente.
    Comunque alla fine ho visto che fa più danni una mega sventolata come quella del 27-28/12 di una scaldata come quella di domani e dopodomani.

  7. #797
    Supercella L'avatar di verza81
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Località
    Altavilla Vicentina (VI) - Lavoro casello A4 di Montecchio Maggiore (VI)
    Messaggi
    14,273
    Citazione Originariamente Scritto da GeoFede Visualizza Messaggio
    Sì e no, posso dirti perchè l'ho visto di persona che nella scaldata 31/12 - 1/1, con temperature più alte di quelle previste in questi giorni sui versanti più ripidi esposti a sud, nonostante i dp negativi e l'irraggiamento diurno al minimo è stato abbastanza un massacro fin sui 2200-2400 metri. Versanti che prima erano meravigliosamente incrostati di neve hanno prima generato delle valanghe e poi la poca neve sottostante si è fusa rapidamente.
    Comunque alla fine ho visto che fa più danni una mega sventolata come quella del 27-28/12 di una scaldata come quella di domani e dopodomani.
    Ah sì, su pendio esposto sì, senza dubbio
    Dati online su

    http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/

    http://www.meteoaltavillavicentina.altervista.org/tabella.php

    Stazione Davis VP2 wireless con kit di ventilazione diurna

  8. #798
    Socio Meteotriveneto
    Data Registrazione
    Aug 2015
    Località
    treviso
    Messaggi
    1,506
    Nulla di nuovo dal lato deterministico nei prossimi giorni. Arriveremo in prossimità della terza decade di gennaio con un sostanziale status quo caratterizzato da freddo inversionale in pianura, specie quella medio bassa e temperature in media su pedemontana, prealpi e dolomiti. Una normale fase invernale in un mese che anche negli scorsi anni è spesso stato avaro di episodi invernali significativi. Anche la mancanza di precipitazioni, specie a fronte di due mesi (novembre e dicembre) molto piovosi, è caratteristica peculiare di gennaio, uno dei mesi statisticamente meno piovosi dell'anno.
    Non si tratterà comunque di un anticiclone particolarmente strutturato specie in quota, dove saranno possibili strappi e strappetti in grado di portare brevi e localizzate fasi di instabilità con risvolti anche inaspettati.
    Sarà inoltre da monitorare attentamente l'evoluzione in stratosfera dove con molte probabilità si sta per concretizzare un ESE Cold con conseguenze troposferiche ancora da determinare.

  9. #799
    Cirrus
    Data Registrazione
    Jan 2019
    Località
    Zugliano (Vi)
    Messaggi
    253
    Orione, secondo te la tropo in questo caso potrebbe ancora dire la sua?

  10. #800
    Socio Meteotriveneto
    Data Registrazione
    Aug 2015
    Località
    treviso
    Messaggi
    1,506
    Citazione Originariamente Scritto da Astico Visualizza Messaggio
    Orione, secondo te la tropo in questo caso potrebbe ancora dire la sua?
    Credo che anche gli eventi che avvengono in stratosfera debbano essere letti con la nuova chiave legata al GW. Negli ultimi anni infatti tutta la letteratura stratosferica è stata ampiamente confutata da evoluzioni a dir poco anomale sia di ESE cold che warm, spesso sovvertendola.
    Abbiamo visto un pò di tutto, da SC seguiti a pochi giorni da MMW, da MMW split senza conseguenze a SC per nulla condizionanti. Solo lo scorso inverno abbiamo assistito ad un MMW ibrido, iniziato come displacement e terminato come split senza mai essersi propagato in troposfera.
    Come accade per le letture teleconnettive, anche la stratosfera sta mostrando facce a noi sconosciute fino a pochi anni fa.
    E' tutto in rapida trasformazione, una dinamicità climatica esasperata che spesso va contro ad una apparente immobilità meteorologica

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •