Pagina 36 di 49 PrimaPrima ... 26343536373846 ... UltimaUltima
Risultati da 351 a 360 di 486

Discussione: [MODELLI] Estate 2019

  1. #351
    Nimbostratus
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    altopiano di asiago
    Messaggi
    1,950
    Citazione Originariamente Scritto da jena Visualizza Messaggio
    Rischio trombe d'aria/tornado sulle zone costiere? O solo tanta tanta acqua?

    Sent from my HTC_M10h using Tapatalk
    tornado Non ne vedo, ma posso ipotizzare tanta grandine questo si e di dimensioni anche ragguardevoli.

  2. #352
    Presidente SerenissimaMeteo
    Socio Meteotriveneto
    L'avatar di Marco Rabito
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Località
    Cavazzale (VI)
    Messaggi
    1,184
    Ancora prematuro per Lam ad alta risoluzione e quindi per analisi dello shear.

  3. #353
    Altostratus L'avatar di jena
    Data Registrazione
    Nov 2015
    Località
    FTT-TLT Trieste
    Messaggi
    597
    Citazione Originariamente Scritto da flavio-resana Visualizza Messaggio
    tornado Non ne vedo, ma posso ipotizzare tanta grandine questo si e di dimensioni anche ragguardevoli.
    Sperem di scansarla. Alla peggio.... sono assicurato

    Sent from my HTC_M10h using Tapatalk
    http://www.weatherlink.com/user/jena
    http://weather.lajena.com
    http://my.meteonetwork.it/station/fvg090

  4. #354
    Nimbostratus
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    altopiano di asiago
    Messaggi
    1,950
    ho letto un articolo molto interessante del CML con il quale concordo totalmente.
    siamo di fronte ad un peggioramento "inedito" visti gli ingredienti:
    - caldo anomalo ed umido molto prolungato
    - entrata da Carcassona di una struttura puramente autunnale
    - formazione di una LP intorno ai 1000 hPa sul Ligure

    Generalmente queste configurazioni sono autunnali (ottobre) e presentano delle peculiarità quali molta pioggia ed una discreta persistenza dei fenomeni, ma fin qua nulla di strano.
    Cosa accade se invece di ottobre la proiettiamo su un 28/29 luglio dove si viene da un periodo estremamente caldo (addirittura eccezionale per alcuni versi) con tanta energia a disposizione?
    Guarda caso proprio il CML ha fatto un ragionamento analogo al mio di 3 gg fa e dunque ci ritroviamo con delle carte per sabato/domenica del tutto (per me) prive di significato, dove non vi sarà un equilibrio da bilanciare, bensì uno scompenso di energia talmente elevato da risultare di difficile risoluzione...in parole povere non so quanta energia verrà dissipata ed in che maniera, di sicuro il dato della "pioggia precipitabile" è a fondo scala su vaste zone.

    Mi rincuora vedere che già stamattina in parecchie vallate alpine le temperature sono meno calde e meno afose, e che rimane qua in pianura la pentola a pressione, ma anche qui ormai il vapore inizia ad essere troppo e la pressione sta facendo aprire la valvola di sicurezza...se non si apre questa saranno fenomeni estremi, poco da dire.

  5. #355
    Cirrus L'avatar di Tarvisium
    Data Registrazione
    Jul 2019
    Località
    Camalò (TV) mt. 63 slm
    Messaggi
    281
    Citazione Originariamente Scritto da flavio-resana Visualizza Messaggio
    ho letto un articolo molto interessante del CML con il quale concordo totalmente.
    siamo di fronte ad un peggioramento "inedito" visti gli ingredienti:
    - caldo anomalo ed umido molto prolungato
    - entrata da Carcassona di una struttura puramente autunnale
    - formazione di una LP intorno ai 1000 hPa sul Ligure

    Generalmente queste configurazioni sono autunnali (ottobre) e presentano delle peculiarità quali molta pioggia ed una discreta persistenza dei fenomeni, ma fin qua nulla di strano.
    Cosa accade se invece di ottobre la proiettiamo su un 28/29 luglio dove si viene da un periodo estremamente caldo (addirittura eccezionale per alcuni versi) con tanta energia a disposizione?
    Guarda caso proprio il CML ha fatto un ragionamento analogo al mio di 3 gg fa e dunque ci ritroviamo con delle carte per sabato/domenica del tutto (per me) prive di significato, dove non vi sarà un equilibrio da bilanciare, bensì uno scompenso di energia talmente elevato da risultare di difficile risoluzione...in parole povere non so quanta energia verrà dissipata ed in che maniera, di sicuro il dato della "pioggia precipitabile" è a fondo scala su vaste zone.

    Mi rincuora vedere che già stamattina in parecchie vallate alpine le temperature sono meno calde e meno afose, e che rimane qua in pianura la pentola a pressione, ma anche qui ormai il vapore inizia ad essere troppo e la pressione sta facendo aprire la valvola di sicurezza...se non si apre questa saranno fenomeni estremi, poco da dire.
    Situazione particolare quindi e non certo consueta in questo periodo.
    Di conseguenza Flavio mi chiedo, essendo l'ingresso dell'aria fresca simile ad una rodanata con conseguente formazione depressionaria sul Golfo ligure, quale potrebbe essere la modalità con la quale si verificherà il contrasto con la bolla calda sulle nostre zone?
    Ovvero, non trattandosi di un impulso ad es. con componente nordoccidentale, di quelli che normalmente determinano lo "scavalcamento" delle Alpi con relative infiltrazioni che poi innescano le formazioni temporalesche, ma di una struttura che di norma deve traslare verso E - NE per produrre i suoi effetti nelle nostre zone, pensi sia da attendersi la formazione di intense squall line in rapido spostamento da ovest verso est? Io mi immagino così una possibile evoluzione della situazione, correggimi se ho detto qualche cavolata, cosa ne pensi?

  6. #356
    Nimbostratus
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    altopiano di asiago
    Messaggi
    1,950
    Citazione Originariamente Scritto da Tarvisium Visualizza Messaggio
    Situazione particolare quindi e non certo consueta in questo periodo.
    Di conseguenza Flavio mi chiedo, essendo l'ingresso dell'aria fresca simile ad una rodanata con conseguente formazione depressionaria sul Golfo ligure, quale potrebbe essere la modalità con la quale si verificherà il contrasto con la bolla calda sulle nostre zone?
    Ovvero, non trattandosi di un impulso ad es. con componente nordoccidentale, di quelli che normalmente determinano lo "scavalcamento" delle Alpi con relative infiltrazioni che poi innescano le formazioni temporalesche, ma di una struttura che di norma deve traslare verso E - NE per produrre i suoi effetti nelle nostre zone, pensi sia da attendersi la formazione di intense squall line in rapido spostamento da ovest verso est? Io mi immagino così una possibile evoluzione della situazione, correggimi se ho detto qualche cavolata, cosa ne pensi?
    onestamente?
    forse una squall line nel momento di massima spinta fresca e sollevamento, ma forse sarà la quantità enorme di acqua che precipiterà su larga scala il fattore predominante.
    Ci si trova, come detto dal CML, di fronte ad una potenziale fase "alluvionale" su piccola scala, ipotizziamo anche temporali molto intensi ma con tanta energia a disposizione ed in grado di auto generare rovesci continui...
    in 2 ore rischi i 200 mm tranquillamente su tali situazioni...spero sia più chiaro così

  7. #357
    Cirrus L'avatar di Tarvisium
    Data Registrazione
    Jul 2019
    Località
    Camalò (TV) mt. 63 slm
    Messaggi
    281
    Citazione Originariamente Scritto da flavio-resana Visualizza Messaggio
    onestamente?
    forse una squall line nel momento di massima spinta fresca e sollevamento, ma forse sarà la quantità enorme di acqua che precipiterà su larga scala il fattore predominante.
    Ci si trova, come detto dal CML, di fronte ad una potenziale fase "alluvionale" su piccola scala, ipotizziamo anche temporali molto intensi ma con tanta energia a disposizione ed in grado di auto generare rovesci continui...
    in 2 ore rischi i 200 mm tranquillamente su tali situazioni...spero sia più chiaro così
    Grazie del chiarimento, quindi la preoccupazione non riguarda soltanto la prima fase del contrasto, con inevitabili grandinate e downburst, ma una persistenza precipitativa con imponenti quantità di acqua, e quindi la preoccupazione è duplice, poco da fare...

  8. #358
    Nimbostratus
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    altopiano di asiago
    Messaggi
    1,950
    Citazione Originariamente Scritto da Tarvisium Visualizza Messaggio
    Grazie del chiarimento, quindi la preoccupazione non riguarda soltanto la prima fase del contrasto, con inevitabili grandinate e downburst, ma una persistenza precipitativa con imponenti quantità di acqua, e quindi la preoccupazione è duplice, poco da fare...
    si sicuramente, almeno per quanto letto ed interpretato sino ad ora.
    poi magari farà nulla di che, ma io la vedo abbastanza improbabile tale soluzione...
    presterei attenzione tra sabato e domenica cmq.

  9. #359
    Iridescenza
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Località
    Friûl
    Messaggi
    62
    Citazione Originariamente Scritto da flavio-resana Visualizza Messaggio
    si sicuramente, almeno per quanto letto ed interpretato sino ad ora.
    poi magari farà nulla di che, ma io la vedo abbastanza improbabile tale soluzione...
    presterei attenzione tra sabato e domenica cmq.
    Alcuni modelli vedono addirittura dello stau da SE per domenica

  10. #360
    Altostratus
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Località
    Adegliacco
    Messaggi
    782
    Citazione Originariamente Scritto da flavio-resana Visualizza Messaggio
    ho letto un articolo molto interessante del CML con il quale concordo totalmente.
    siamo di fronte ad un peggioramento "inedito" visti gli ingredienti:
    - caldo anomalo ed umido molto prolungato
    - entrata da Carcassona di una struttura puramente autunnale
    - formazione di una LP intorno ai 1000 hPa sul Ligure

    Generalmente queste configurazioni sono autunnali (ottobre) e presentano delle peculiarità quali molta pioggia ed una discreta persistenza dei fenomeni, ma fin qua nulla di strano.
    Cosa accade se invece di ottobre la proiettiamo su un 28/29 luglio dove si viene da un periodo estremamente caldo (addirittura eccezionale per alcuni versi) con tanta energia a disposizione?
    Guarda caso proprio il CML ha fatto un ragionamento analogo al mio di 3 gg fa e dunque ci ritroviamo con delle carte per sabato/domenica del tutto (per me) prive di significato, dove non vi sarà un equilibrio da bilanciare, bensì uno scompenso di energia talmente elevato da risultare di difficile risoluzione...in parole povere non so quanta energia verrà dissipata ed in che maniera, di sicuro il dato della "pioggia precipitabile" è a fondo scala su vaste zone.

    Mi rincuora vedere che già stamattina in parecchie vallate alpine le temperature sono meno calde e meno afose, e che rimane qua in pianura la pentola a pressione, ma anche qui ormai il vapore inizia ad essere troppo e la pressione sta facendo aprire la valvola di sicurezza...se non si apre questa saranno fenomeni estremi, poco da dire.
    Secondo me ci saranno sicuramente episodi significative ma , forse e lo spero , i temporali previsti già da stasera (almeno quà) , aiuteranno a dissipare un po' questa energia e pioggia disponbile. Sicuramente tanta pioggia in diverse località.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •