La mattinata del 15/11/2018 era iniziata con un cielo completamente sereno. Verso le 11 ha iniziato ad apparire nel cielo un vasto assortimento di nubi cirriformi, alcune difficilmente classificabili. La cosa che più sorprendeva era la rapidità con cui esse si formavano e generavano stupende virga, scie di cristalli di ghiaccio che hanno reso il cielo davvero spettacolare e hanno ravvivato una noiosa giornata d'ufficio. Tutto è nato (questa è l'idea che mi sono fatto) dal passaggio di una serie di aerei che hanno "movimentato" uno strato umido presente alla quota di circa 7.000 metri (allego radiosondaggio di Udine alle 12, non vicinissimo ma comunque indicativo). Oltre a contrails che si aprivano a ventaglio, si direbbe che si sia messa in moto una sorta di reazione a catena che ha generato il vasto campionario di cui parlavo prima.
Le foto sono state scattate a Bolzano tra le 11 e le 12 del 15/11/18 da me (quelle sfocate… ) e dall'amico Walter, che dispone di uno smartphone ben più performante.

20181115_110422.jpg 20181115_110551.jpg image1.jpg image2.jpg image3.jpg Cattura.JPG