Pagina 3 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 44
  1. #21
    Cirrus
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Località
    bassano del grappa est
    Messaggi
    208
    Citazione Originariamente Scritto da Piovoso92 Visualizza Messaggio
    Il calo termico ci sarà di sicuro, ma non è detto che il fresco duri a lungo visto che stasera finora i modelli aggiornati concordano sul ritorno dell'anticiclone ad alto geopotenziale a fine mese (Ecmwf stamattina non era d'accordo, ma vedremo stasera come aggiorna).
    si concordo,gia da ieri si iniziava a vedere,assurdo,non capisco perchè questo anticiclone non si riesca a distruggere,geopotenziali sempre alti
    neve inverno 2017-2018:5+1,5+0,5

  2. #22
    Redazione M3V
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Località
    Cavaso del Tomba (TV)
    Messaggi
    1,805
    Citazione Originariamente Scritto da nico22 Visualizza Messaggio
    si concordo,gia da ieri si iniziava a vedere,assurdo,non capisco perchè questo anticiclone non si riesca a distruggere
    Comunque vada, è chiaro che la porta atlantica è sbarrata da un poderoso blocco anticiclonico come accadde nel 2011 in questo stesso periodo. Finché succede a settembre non è niente di grave, ma se dovesse proseguire a lungo potremmo andare incontro ad un altro autunno secco e senza ricarica per i ghiacciai.

  3. #23
    Cirrus
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Località
    Gallio
    Messaggi
    206
    Citazione Originariamente Scritto da Piovoso92 Visualizza Messaggio
    Comunque vada, è chiaro che la porta atlantica è sbarrata da un poderoso blocco anticiclonico come accadde nel 2011 in questo stesso periodo. Finché succede a settembre non è niente di grave, ma se dovesse proseguire a lungo potremmo andare incontro ad un altro autunno secco e senza ricarica per i ghiacciai.
    Come ho detto nell'altro post, spero per il meglio ma temo il peggio..purtroppo le estati sono sempre più calde, e per quanto gli inverni possano essere altrettanto freddi e nevosi, l'ablazione estiva supera l'accumulo. Quindi un'evoluzione del clima in senso continentale. Come sapete bene, per i ghiacciai invece serve il contrario, il clima oceanico, meglio 1 m di neve all'anno di cui ne restano 10 cm l'inverno successivo, piuttosto che 10 m di neve di cui resta 0.

  4. #24
    Altostratus
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Località
    piovene rocchette mt 277
    Messaggi
    1,078
    Effettivamente ormai l’estate si prolunga in maniera esagerata , ma quest’anno siamo oltre il 2011, autunni secchi ne abbiamo avuti a bizzeffe ormai, ormai le perturbazioni atlantiche in settembre appartengono alla preistoria 😭 vediamo reading cosa dice ......

  5. #25
    Altostratus L'avatar di Andrea94
    Data Registrazione
    Jul 2016
    Località
    Mirabea Contrà Capiteo - Mirabella di Breganze (VI) 90m s.l.m. - Veneto
    Messaggi
    586
    Il secco autunno 2011 e soprattutto l'arido inverno 2011-2012 me li ricordo benissimo anch'io. Ricordo anche che nell'ottobre del 2011 intorno al 10 del mese c'è stato un notevole evento di Föhn se non sbaglio, e che dopo sempre in Ottobre se ricordo bene nel Mediterraneo occidentale si è formata la tempesta Rolf che ha provocato alluvioni in Liguria mentre qua da noi un discreto episodio di pioggia. Dopo sono arrivate le "secche invernali" vere e proprie ma nel Gennaio 2012 anche tantissima nebbia, galaverna e gelo.

    Speriamo si spalanchi la porta atlantica fra un po'.

  6. #26
    Nimbostratus L'avatar di natale2008
    Data Registrazione
    Jul 2017
    Località
    Villa d'Asolo- Pradàs (TV)
    Messaggi
    1,682
    Citazione Originariamente Scritto da flavio-resana Visualizza Messaggio
    la cosa che mi lascia esterrefatto è che potrebbe essere un "nulla di fatto" in termini di fenomenologia
    diciamo che io PERSONALMENTE per sabato confido in un passaggio perturbato consistente, mentre domenica ci sarà l'insidia dell'instabilità; lunedì ZT 2000/2200 metri, sarà come piombare a dicembre.

    lo sbalzo darà filo da torcere ai nostri fisici...poco da dire ed effettivamente al calar del vento non escludo zone del Trevigiano a risico 0°
    L'ultimo aggiornamento di reading si è accodato a gfs, alla fine sarà una sventagliata fredda, comunque con valori fino a 2-3° a 850 hp. Zone sugli 0° nel trevigiano? Considerando che alla valle di monfumo la prima brinata l'anno scorso è avvenuta il 28 ottobre con appena una +4 in quota, con i giusti incastri è anche possibile. Certo bisogna considerare che i terreni sono caldi e siamo a fine settembre, non fine ottobre. Sbaglio o la rimonta anticiclonica dopo la passata fredda potrebbe portare le prime nebbie? (Intendo quelle estese che sfiorano anche l'alta pianura, qualche banco cè già stato nei giorni scorsi nella bassa)

  7. #27
    Socio M3V L'avatar di Alex
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Tombolo, Italy
    Messaggi
    807
    Citazione Originariamente Scritto da natale2008 Visualizza Messaggio
    L'ultimo aggiornamento di reading si è accodato a gfs, alla fine sarà una sventagliata fredda, comunque con valori fino a 2-3° a 850 hp. Zone sugli 0° nel trevigiano? Considerando che alla valle di monfumo la prima brinata l'anno scorso è avvenuta il 28 ottobre con appena una +4 in quota, con i giusti incastri è anche possibile. Certo bisogna considerare che i terreni sono caldi e siamo a fine settembre, non fine ottobre. Sbaglio o la rimonta anticiclonica dopo la passata fredda potrebbe portare le prime nebbie? (Intendo quelle estese che sfiorano anche l'alta pianura, qualche banco cè già stato nei giorni scorsi nella bassa)
    Questione 0° e brinate: sarebbe bello ma non credo. La passata sembra troppo veloce e non darebbe tempo all'aria fredda di sedimentare per bene, inoltre credo che entrando Bora e Foehn (previsioni Arpav) ci sarà sempre una discreta ventilazione che rimescolando l'aria ne impedirà il ristagno.

    Questione nebbie: dipende dalla ripresa dell'anticiclone "dopo", dove posizionerà i suoi massimi e se durerà abbastanza per un ristagno nei bassi strati. Dalle carte di oggi una discreta possibilità ci potrebbe essere, ma piuttosto lontana, direi oltre il limite di validità delle carte.. e sinceramente spero in precipitazioni prima di nebbia. Allora si, l'umidità potrebbe in seguiro creare i presupposti per la nebbia.
    Casa: Tombolo (PD) - 42 m s.l.m.
    Lavoro: Resana (TV)

  8. #28
    Nimbostratus
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    altopiano di asiago
    Messaggi
    1,996
    minime a 3,6° su parte della pianura trevigiana, forse domattina replichiamo con temperature anche inferiori, poi si parte a bomba con un rialzo molto forte verso i +15°@850hPa per ridiscendere in un secondo momento in media.
    Mi auguro vivamente che quella LP in giro per il Mediterraneo possa portare tante precipitazioni sperate...siamo a secco

  9. #29
    Cirrus
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Località
    Gallio
    Messaggi
    206
    lunedì 1. Tempo soleggiato al mattino, dalle ore centrali in poi aumento della nuvolosità alta e medio-alta fino a cielo molto nuvoloso/coperto. Alla sera probabili deboli precipitazioni sparse, nevose oltre i 1900/2100 m, localmente a quote più basse sulle Dolomiti più settentrionali. Temperature minime in calo in quota e in aumento nelle valli, massime in generale diminuzione. In quota venti moderati da Nord-Ovest al mattino e da Ovest al pomeriggio; deboli di direzione variabile nelle valli. Previsore: R.L.Th. (ARPAV)

    Mese nuovo, vita nuova, abbiate fede (meteorologica)!!!



  10. #30
    Cirrus
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Località
    Gallio
    Messaggi
    206
    ARPAV conferma previsione per lunedi, neve dai 1800 fin sotto i 1500 m a seconda dei settori, precipitazioni diffuse. Dai ragazzi che forse ci siamo!

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •