Pagina 8 di 8 PrimaPrima ... 678
Risultati da 71 a 80 di 80
  1. #71
    Altostratus L'avatar di mik94
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Località
    Località Plessiva, Collio (Go) -73m
    Messaggi
    875
    Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: FC70712B-C506-430B-8883-6F382B551E1B.png 
Visualizzazioni: 58 
Dimensione: 57.4 KB 
ID: 90528Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: 25CD3D84-1733-4268-A3F5-67BF46967964.png 
Visualizzazioni: 59 
Dimensione: 80.8 KB 
ID: 90529

    E lulitma carta, lungo termine, ma vedere un Azzoriano così poderoso ergersi e invadera l’Europa schiacciando il mostro subtropicale, beh non è cosa cui eravamo abituati a vedere le ultime estati nemmeno nei GM a lungo termine

    Speriamo sia la visione del trend per il mese a venire
    La meteorologia è una scienza inesatta,che elabora dati incompleti,con metodi discutibili per fornire previsioni inaffidabili. [Andrea Baroni]

  2. #72
    Cirrus
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    altopiano di asiago
    Messaggi
    467
    Citazione Originariamente Scritto da mik94 Visualizza Messaggio
    Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: FC70712B-C506-430B-8883-6F382B551E1B.png 
Visualizzazioni: 58 
Dimensione: 57.4 KB 
ID: 90528Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: 25CD3D84-1733-4268-A3F5-67BF46967964.png 
Visualizzazioni: 59 
Dimensione: 80.8 KB 
ID: 90529

    E lulitma carta, lungo termine, ma vedere un Azzoriano così poderoso ergersi e invadera l’Europa schiacciando il mostro subtropicale, beh non è cosa cui eravamo abituati a vedere le ultime estati nemmeno nei GM a lungo termine

    Speriamo sia la visione del trend per il mese a venire
    in realtà nel lungo termine la ingerenza azzorriana si spinge verso Nord e riesce a schiacciare in maniera veramente netta l'hp subtropicale, riuscendo anche a farci stare sotto media termica (siamo ancora distanti, tuttavia si vede chiaramente una tendenza a rientro da NE di correnti più fresche).

    Sono curioso di vedere luglio se riuscirà a mantenere gli aspetti di estate "normale" per le nostre zone oppure se ci farà la fiammata verso fine mese; ad oggi emisferiche e long range sono di un avviso molto interessante, con varie fasi instabili a partire dal 2 luglio fino al 10/11 con episodi rilevanti intorno al 6/8 luglio.
    L'attesa è tutta per il dopo quando l'HP azzorriano potrebbe garantire giornate soleggiate, con temperature minime ben sotto i 19° e massime intorno ai 28/31

  3. #73
    Cirrus
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    altopiano di asiago
    Messaggi
    467
    questa estate sembra voler proseguire con un trend tutto sommato "mite" e relativamente piovoso.
    Il lunghissimo termine lascia aperta la soluzione (ad oggi più quotata) di una ingerenza da NW dell'HP azzorriano con correnti miti atlantiche; ci sono margini di errore, ma anche le emisferiche hanno iniziato ad allinearsi giorno per giorno.
    Incognita: se il JS verso fine mese ondulerà maggiormente rischiamo 2 fasi molto diverse tra loro, dapprima una risalita molto calda ed umida da SW (promontorio mobile/pre frontale) con giornate afose, calde e di notte irrespirabili, successiva fase con contrasti accesi e rinfrescata con isoterme che riuscirebbero a portarsi sotto media abbastanza velocemente e con una certa consistenza.
    Questo se il JS impatterà verso fine Luglio con una ondulazione oceanica molto importante.
    Ulteriore aspetto è la possibile fase "piovosa/instabile" che si prospetta tra il 15 ed il 19 con una situazione ancora difficilmente prevedibile, ma sufficientemente chiara da poter dare una indicazione di massima circa precipitazioni e instabilità.

    Anche in tale episodio le isoterme si manterranno in media o lievemente sotto.


    Molti mi hanno chiesto se ci sono notizie di Agosto e se è vero che ci sarà un "autunno anticipato": le puttanate da bar le lascio ad altri siti spazzatura, a chi conta solo i click ed al Dio denaro...
    Ad oggi è impossibile fare previsioni per agosto, possiamo limitarci a guardare le emisferiche e le stagionali che onestamente lasciano il tempo che trovano; io mi sto facendo una idea da giugno e tutto sommato è un percorso lineare.
    Agosto rischia di essere un mese molto piovoso, la LP islandese sembra già spingere veramente molto a SE specie in virtù (se lo farà) di una ondulazione prevista (JS) in maniera marcata a fine mese appunto; questo lascia aperto il corridoio atlantico con le conseguenze del caso.

  4. #74
    Altostratus L'avatar di natale2008
    Data Registrazione
    Jul 2017
    Località
    Villa d'Asolo (TV)
    Messaggi
    820
    Citazione Originariamente Scritto da flavio-resana Visualizza Messaggio
    Molti mi hanno chiesto se ci sono notizie di Agosto e se è vero che ci sarà un "autunno anticipato": le puttanate da bar le lascio ad altri siti spazzatura, a chi conta solo i click ed al Dio denaro...
    Ad oggi è impossibile fare previsioni per agosto, possiamo limitarci a guardare le emisferiche e le stagionali che onestamente lasciano il tempo che trovano; io mi sto facendo una idea da giugno e tutto sommato è un percorso lineare.
    Agosto rischia di essere un mese molto piovoso, la LP islandese sembra già spingere veramente molto a SE specie in virtù (se lo farà) di una ondulazione prevista (JS) in maniera marcata a fine mese appunto; questo lascia aperto il corridoio atlantico con le conseguenze del caso.
    Al di là della distanza, se ho ben capito sembra che il vortice islandese voglia già farsi sentire per bene ad agosto. Magari autunno anticipato, basta che lo faccia, manca da qualche anno un bel autunno piovoso con delle belle sciroccate. Chissà, magari la "bella" stagione parte col piede giusto...
    Bene anche il resto, d'estate sono distaccato dai modelli ma così non sarebbe male. Sia l'ipotesi azzorriana sia quella fiammata --> rinfrescata. L'ipotesi azzorriana sarebbe migliore, magari con isoterme contenute, per i ghiacciai, almeno credo.

  5. #75
    Cirrus
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    altopiano di asiago
    Messaggi
    467
    Citazione Originariamente Scritto da natale2008 Visualizza Messaggio
    Al di là della distanza, se ho ben capito sembra che il vortice islandese voglia già farsi sentire per bene ad agosto. Magari autunno anticipato, basta che lo faccia, manca da qualche anno un bel autunno piovoso con delle belle sciroccate. Chissà, magari la "bella" stagione parte col piede giusto...
    Bene anche il resto, d'estate sono distaccato dai modelli ma così non sarebbe male. Sia l'ipotesi azzorriana sia quella fiammata --> rinfrescata. L'ipotesi azzorriana sarebbe migliore, magari con isoterme contenute, per i ghiacciai, almeno credo.

    guarda, senza scomodare chissà quali modelli etc.
    Semplicemente osserviamo una buona media di cluster data dagli SPAGHETTI su mantova (ricordo che sono un po' diversi dai nostri):
    Fase pre frontale il 15 circa e poi calo termico e instabilità fino al 19
    segue fase anticiclonica fino quasi a fine mese con lieve rialzo termico (ovviamente saremo un po' sopra media, ma nemmeno troppo visto il periodo); poi andando oltre una ondulazione marcata del JS potrebbe portare, appunto, un consistente ma breve aumento termico seguito da una ingerenza fresca nord atlantica.
    Ammetto che tale situazione non mi lascia molto sereno visti i precedenti (grandine etc); seguiranno aggiornamenti tra una decina di giorni, anche perché sembra davvero possibile un agosto non troppo stabile..

  6. #76
    Altostratus L'avatar di mik94
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Località
    Località Plessiva, Collio (Go) -73m
    Messaggi
    875
    Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: 8A50D16B-5148-42F7-BB6B-8755E4FEC728.jpeg 
Visualizzazioni: 32 
Dimensione: 1,012.1 KB 
ID: 90677

    A riprova di quello che diceva pure Flavio, un ITCZ (zona convergenza intertropicale) più alto o più basso della media, da solo non favorisce o meno l’avanzata dell’anticiclone subtropicale nel Mediterraneo. Non è quindi nè condizione necessaria nè sufficiente, ma solo un indicazione “a contorno” di dinamiche a livello emisferico, a volte coincide e favorisce, a volte no.

    l’inversione di marcia ad un itcz sopra media specie sulla parte occidentale, è coincisa invece con un cambio di marcia dell’ultima decade di giugno al NE con condizioni di estate più normale e assenza di isoterme roventi, ritorno in media e eventi piovosi a più riprese, con il subtropicale relegato al Magreb. Condizione questa che ancora permane e forse ci terrà compagnia almeno ancora 1 decade
    La meteorologia è una scienza inesatta,che elabora dati incompleti,con metodi discutibili per fornire previsioni inaffidabili. [Andrea Baroni]

  7. #77
    Cirrus
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    altopiano di asiago
    Messaggi
    467
    Citazione Originariamente Scritto da mik94 Visualizza Messaggio
    Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: 8A50D16B-5148-42F7-BB6B-8755E4FEC728.jpeg 
Visualizzazioni: 32 
Dimensione: 1,012.1 KB 
ID: 90677

    A riprova di quello che diceva pure Flavio, un ITCZ (zona convergenza intertropicale) più alto o più basso della media, da solo non favorisce o meno l’avanzata dell’anticiclone subtropicale nel Mediterraneo. Non è quindi nè condizione necessaria nè sufficiente, ma solo un indicazione “a contorno” di dinamiche a livello emisferico, a volte coincide e favorisce, a volte no.

    l’inversione di marcia ad un itcz sopra media specie sulla parte occidentale, è coincisa invece con un cambio di marcia dell’ultima decade di giugno al NE con condizioni di estate più normale e assenza di isoterme roventi, ritorno in media e eventi piovosi a più riprese, con il subtropicale relegato al Magreb. Condizione questa che ancora permane e forse ci terrà compagnia almeno ancora 1 decade
    Assolutamente: io mi sono distaccato molto dalla valutazione dei meri indici (come invece era prassi per i vari Outlook o forecast che dir si voglia) e credo di aver trovato un buon filone per il lungo/lunghissimo termine e questo mi sta dando ragione per andare a fare uno studio reale sul lungo termine affinché venga sempre più affinata la risposta dei modelli e dei GM.

    Ovviamente nulla si da per scontato, ma la parte occidentale più verso Nord dell'ITCZ ha accompagnato nelle nostre zone riprese piovose e fasi fresche (a tratti afose anche con temperature relativamente basse), indice di instabilità e difficoltà nel generare un cuneo caldo umido da SW.

    Il futuro? sembra ancora aperto a variazioni importanti nel corso della prossima settimana, con fase spiccatamente instabile (per non dire perturbata e fresca) a cavallo del 17/19 luglio con 3 fasi distinte di precipitazioni, risalita termica e ridiscesa termica, in un contesto lievemente sopra media od appena sotto in altre fasi di scarico da Nord.

    Nota positiva sarà la neve sopra i 3000 metri e la fase che si protrarrà quasi fino a fine luglio; come già anticipato è probabile (ma non certo) che agosto possa produrre un surplus pluviometrico importante se vi sarà una nuova accelerata del JS nel creare una onda semi stazionaria su Mediterraneo con conseguente fasi instabili durature solo alternate a risalite caldo/umide prefrontali.

  8. #78
    Cirrus
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    altopiano di asiago
    Messaggi
    467
    Ancora una volta i GM vedono bene nel lungo, rischiamo una fase nuovamente instabile a fine mese, prima della possibile risalita da SW di un promontorio mobile (bolla caldissima ed umida) che mi aspetto entro la prima decade di agosto.
    Cosa accadrà quando la onda mobile si sposterà verso Est?

    Secondo me si aprirà lo scenario della famosissima "rottura estiva" durante Ferragosto come nelle migliori tradizioni; sembrano esserci tutti i tasselli per proseguire la ultima metà di agosto con temperature in calo e molta instabilità e precipitazioni...un po' come già anticipato circa 10 gg fa.

  9. #79
    Cirrus
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    altopiano di asiago
    Messaggi
    467
    occhi puntati sulla ultima decade di luglio: nuova fase realmente calda prima (20/22) e poi instabile con fenomeni violenti e successiva rodanata?
    Ci sono alcuni elementi che iniziano a mettersi verso questa direzione, cosa che sinceramente non mi piace assai visti i contrasti impressionanti che verranno a crearsi (dapprima caldissimo ed umido) poi fresco/Freddo e secco.

  10. #80
    Cirrus L'avatar di jena
    Data Registrazione
    Nov 2015
    Località
    FTT-TLT Trieste
    Messaggi
    467
    Flavio, quali sarebbero indicativamente le zone più "a rischio"?
    http://www.weatherlink.com/user/jena
    http://weather.lajena.com
    http://my.meteonetwork.it/station/fvg090

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •