La scorsa domenica un forte gradiente termico verticale (qui 10,3° di massima con zt sotto i 1000 metri) e deboli correnti meridionali al suolo e sud occidentali in quota hanno permesso formazioni cumuliformi foriere di rovesci sparsi nevosi a bassa quota sulle prealpi e pedemontane. Nel corso del pomeriggio lo sviluppo è stato interrotto dalla rotazione del vento da nordest.
20180204_105437.jpg
20180204_122550.jpg
20180204_121959.jpg
20180204_131633.jpg
20180204_135530.jpg
Alle 12 e 30 ho inoltre notato una "strana" formazione nuvolosa, cioè nubi che sembrano a tutti gli effetti dei cirri, ma a me sembravano allo stesso livello degli altri cumuli, quindi attorno a 2000 metri. Potrei sbagliarmi, forse la loro posizione è ingannevole. Inoltre nelle due foto in cui li ho ripresi a distanza di 7 minuti, si nota una vistosa crescita. Dopo una decina di minuti si erano già dissolti.
20180204_121955.jpg
20180204_122620.jpg